Coscienti e contenti – #IEatBetta2018

View this post on Instagram

Buon marte igers! Pronti per qualche giornatina di detox psicofisico dal troppoditutto che stroppissima delle appena trascorse maggiori festività tutte appiccicate insieme? (oddio, in realtà manca la befana ma tanto a me mi porta solo il carbone vero🙈perché sono stata cattiva e birbona altro che caramelle e dolciumi, in pratica na purga😁) pronti? stamattina ero tutta volenterosa e vispa di cominciare a riorganizzarmi le giornate in vista del ritorno alla quotidianità di impegni lavori e progetti, mega doccia energetica colazione sanissima, purificazione pelle scrub ecc….e guarda nelle stories icche m’è successo…. il macello nella borsa😱 😂fruga fruga tra le mille cose, son stata tutta la mattina con le mani a mollo a lavarmi via l’inchiostro blu dalle mani pareva avessi appena sgozzato una famiglia di penne bic💙😂. Anche voi sentite il bisogno fisiologico e mentale di un periodo di cibo più salutare e equilibrato e detox manco fossimo dei pandoristi anonimi che vogliono uscire dal tunnel? 🙌🏻🙌🏻 Se mi metto a piagne mi escono uvette al posto delle lacrime😂 Oggi parto con una padellata ricca di verdure depurative spinaci biete scarola verza zucchine e ravanelli, proteine e grassi buoni del merluzzo, capperini vivificanti e saporiti, e crostini di pane di segale tutto condito con generoso olio extravergine e una punta di peperoncino. Tutte cose che fanno bene, e che se preparate con amore e fantasia, per me possono crepare le parolacce/bestemmie inutili idiote e pericolose come “dieta” “calorie” “regole” “divieti”, tutte cavolat, piuttosto impariamo a toccare gli ingredienti😍,a conoscerli, a parlarci, a crearli. Invece che a contarli e temerli per sentito dire, o peggio, per vera e propria truffa che fa leva sulle sacrosante emozioni e insicurezze di ognuno. A volte ti parla il panettone. A volte la bietola. Non serve una cavolo di dieta in grammi del guru di moda a dircelo e intossicarci ulteriormente il cervello che potrebbe e dovrebbe essere libero, oggi, per fare spazio a chi siamo davvero e tutte le parti di noi che meritano di essere nutrite.😘🤗 💙see ya next time!!- #IFeelBetta #2018 #eathealthy #IEatBetta2018 #lifestyle

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Cosa ti hanno insegnato? Cosa hanno inserito un timer un grilletto che scatta ogni volta che vuoi “solo” essere e esprimere te stesso, con le tue contraddizioni, con i tuoi istinti, con i tuoi bisogni, con i tuoi desideri, con i TUOI gusti?

Ditemelo, un grillo parlante suicida che ronza nella testa e ci bastona a suon di regole imbalsamate con lo stampino, formalità che però rincorrono l’antitesi delle formalità cioè le mode, strade e personalità pensate per noi dai cosiddetti “Conoscitori” di noi, dai famosi tantoticonosco, dai famosi tantoseisemprelasolita, tantoloso e tantolosapevo (lo fanno – sappiatelo, anni e anni di BUONA psicoterapia, per non andare  o voler Conoscere Sapere NULLA di se stessi, ecco perché si lamentano sempre, ecco perché- paradossalmente- il tuo caro untore di malumore e smonto di entuasiasmi vitali e sotterratore di creatività è paradossalmente il tipo che poi la mena il cazzo anche su facebook ecc, rendendo pesante e sgradevole e amaro ogni del Vostro luoghi comuni rendendoci miserabili Zerbini in cambio di briciole di amore per un -sempre Sano, Nostro, innegabile, e bello Vero semplice bisogno di Amore e Amare, snaturandoci sotto forma inconscia di autocensura, di surgelamento di emozioni e pensieri, voglie, prigioni mentali e fisiche a cui abbiamo dato il consenso e il permesso di ingabbiarci.

Tabula rasa.

Ti sembrerà di fare un torto.

Ma se ne esci vivo dalla giostra mentale in cui il bigliettaio è IT, fai il più grande e meraviglioso regalo a te stesso. Così bello non l’ha mai azzeccato nessuno.

Diamoci la possibilità di dare a noi stessi il bene e l’amore di cui abbiamo veramente bisogno, che sappiamo essere giusto per noi. ognuno di noi, sa quale e come sia. La stessa nostra pelle lo sa. Attraverso le sensazioni, l’intuito, il gusto, la personalità solo nostra e unica. Importa davvero dove ci conduce, cosa comporta, se perderemo per strada un po’ di ansia di attenerci a un modello coercitivo e angosciante quale è il “devi cambiare”! (“ma cambia tu”, c’è da rispondere, “se pensi che cambiare se stessi migliori la vita, o migliora il tuo comodo solo a patto che a cambiare sia IO???”), regole minacciose magari imposte da qualcuno che amiamo – o peggio dalle paginette di un giornale- ma a cui il nostro intimo si ribella? Invece un rivoluzionario atteggiamento di dolcezzae cura verso se stessi, Ovunque e comunque si snoderà nella sua espressione, ci troverà lì presenti.

(Ps se volete il programmino alimentare referenza basato sulle mie esigenze l’ho stilato e pronto e già appeso al frigorifero col patafix dell’uhu. Mi sevirà come base per quest’anno e linea guida su cui spaziare e creare a seconda del tempo e delle situazioni personali.

Fatemi sapere se vi interessa lo schema scaricabile e stampabile in grafica creativa chiaro e colorato 😍in png e pdf, che uso personalmente, da cui prendere idee, studiato dopo anni e anni di  seria e sofferta ricerca interiore, emotiva, scientifica dalle fonti più intelligenti e serie ( non sempre concidenti con le mode, anzi, scordatevi l’ultima dieta strillata di porta a porta, per quella rivolgetevi a altre realtà di blog copincollati, con tutto il rispetto eh👍) che ve la invio personalmente in email o posto in un prossimo articolo dedicato.

 

Buon anno! eh💙 vostra sempre betta

View this post on Instagram

… Avete passato un buon primo dell’anno???🤣🤣🤣😆😆😆 impressioni del 2018??????…. 😆io posso anche NON AGGIUNGERE altro a quanto sopra⬆️🖌🖍✏️….😆😅🙃😏😌😂 Buonanotte a tutti amici e notte al secchio e fanatici OCB maniaci dell’ordine del Lunedì UNO e dei nuovi inizi perfettini….sappiate che tra una decina di minuti è già Martedì Due. Cioè un cavolo di giorno orrendo, anonimo, senza fanfara , senza agendina nuova pulita e ordinata😶e quindi bellissimo😍 imperfetto, libero e degno, per amarCi e amare la vita senza preavviso.💙 See ya next time #IFeelBetta #detox #2018 #colors #annoyed #piove #thoughts #lavitainunoscatto #lifestyle #humor #blogger #happynewyear #drawing #art #florenceitaly #artist #quotes #arttherapy #foodblogger #speaks #colouringbook

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

14 thoughts on “Coscienti e contenti – #IEatBetta2018

  1. Il modello “Devi cambiare”? qua c’è da resistere a esssere come sì, piuttosto. E abbasso pure le calorie, le calorie non esistono. Sei un genio mia cara.

    1. Hai detto le parole magiche che mi fanno brillare gli occhi e il cuoricinodighiaccio. C’è da RESISTERE è essere esattamente come si è. anche a costo di essere degli imbecilli. (o considerati tali da un “fiorfiore” di intelligentoni sotuttoio eh che te li raccomando😕-e non bisogna scomodare nemmeno le grandi lobby del mondo….a volte basta la tua stessa mamma o vicina di casa a ridurti in cenere, per dire). per tutti dovremmo andare a farci vedere da uno bravo SE non la pensiamo esattamente come loro. bella storia! facile così manipolare facendo leva sul bisogno di essere amati elemosinato in cambio di rinnegare noi stessi! Ma ci vadano loro da quelli bravi se vogliono frequentare la gggente brava! Così’ fanno un bel salottino di sticazzi tra loro e a noi ci lasciano essere PESSIMI, unici, e mai stiticamente (passami il termine) coraggiosi. Resistenza! 💙notte mocaiamicamia xxx

Rispondi