Gnocchi di semolino gratinati al tartufo

Gnocchi di semolino gratinati al tartufo

🌀Per una volta cambia la forma del piatto⁣

(ma non la tonda sostanza felice all’interno😜)

per abbinarsi alla collanina gigliata in terracotta simbolo d’eccellenza dei tartufi di @stefaniacalugi 😍⁣

*⁣

Riuscite a sentire il profumo di questi gnocchi da lì??😍😋⁣ E’ indescrivibile!
C’era la vicina che prima si è affacciata in terrazza tutta curiosa di sapere cosa stava uscendo di prelibato dal mio forno e entrando di prepotenza nella sua cucina!⁣ Questi gnocchi continuano a sfrigolare di bontà mentre faccio la foto e mi si ustiona il tavolo😁🙈😂⁣
(domani avremo il tavolo di Betta bucato in stile ferro da stiro acceso sulla camicia🙈)⁣

*⁣

Come sapete dagli instabilgram quotidiani, ieri siamo state le foodblogger apripista del nuovo affascinante percorso esplorativo (e didattico🙏🏻) che ci ha catturate in prima persona alla scoperta del magico mondo dei tartufi toscani Calugi, in quanto “espertissime” 😌 professioniste nella famosa materia umana del:⁣
⁣🎓 “mangiare e bere bene “😁😜😁💃⁣


Un viaggio esperienziale che invito a scroprire voi stessi nella location dei tartufi a Castelfiorentino😍,

Celebrato con un aperitivo 🔝all 100% tartufo, assaggiando con tutti i sensi, interagendo con personalità di spicco locali e non (tra cui il simpaticissimo sindaco e il mitico indimenticabile “babbo“nel film “Il Ciclone”: Sergio Forconi 🎬🤗💙⁣),

Abbiamo fatto finalmente la conoscenza dell’ insostituibile amico e guida fidata 🐶che accompagna Il tartufaio nella sua millenaria ricerca e selezione:

una vera star il tenero e intelligentissimo canino Lagotto Cocky! 😍 Tutti pazzi per Cocky!🐶💙

⭐️Gnocchi alla romana con zucchine e crema preziosa al tartufo⭐️⁣

KKPGE5423

Ingredienti x 1 teglia:

  • 1 zucchina grande
  • 250 gr semolino
  • 1 litro di latte
  • 2 tuorli
  • 100 g parmigiano
  • Sale
  • 100 gr burro
  • 1 vasetto crema tartufata preziosa StefaniaCalugi

Preparazione:

Mondate e affettate la zucchina a rondelle di circa 1/2 cm.
Versate il latte in un tegame, aggiungete il burro a pezzetti, un pizzico di sale e portate a bollore. Versate il semolino a pioggia mescolando bene con una frusta evitando di far venire i grumi.

Cuocete il composto sempre mescolando per circa 10 minuti o comunque finché non si staccherà dalle pareti della pentola. Lasciate raffreddare, poi aggiungere i tuorli, metà parmigiano. e mescolate bene.

Versate il composto su un piano da cucina ricoperto di carta oleata, formando un rettangolo alto circa 1 cm.

Con un bicchierino o un coppapasta ricavate tanti cerchi e metteteli l’uno accanto all’altro leggermente sovrapposti in una pirofila imburrata, alternandoli con le fettine di zucchina, fino a ricoprire la base della pirofila.

Diluite la crema tartufata con 1 goccio di latte per renderla fluida e omogenea. Versatela su tutti gli gnocchetti. Spolverizzare con il restante parmigiano e qualche fiocchetto di burro.

Cuocete in forno già caldo ventilato a 220 gradi per circa 16/20 minuti finché non saranno ben dorati e profumati.

 

 

⁉️E voi la conoscete la vita segreta dei tartufi??😍
Buona domenica mimmi/e bloggerZ🤗💙😘⁣

Annunci

Penne al forno al ragù bianco toscano

Penne al forno al ragù bianco toscano

C’era la mi nonna che faceva le penne con un ragù bianco pazzesco 😍
profumatissimo di aromi, salvia, rosmarino, alloro, di cui -da brava pecora nera- andavo pazza contro tutti i fedelissimi del classico ragù rosso della domenica.😆.

 

😁(🤔un giorno uscirà il mio manifesto ufficiale contro il povero pomodoro🍅, ma che m’avrà fatto mai di maleee?boh!🙈)😂

 

👵🏻La nonnetta Celìne mi faceva il ragù bianco di soppiatto e di nascosto nei giorni della settimana al ritorno da scuola (sì, ero una cocca bella😌😁)

☝🏻la domenica invece zitta e mangia il pomodoro🙈😂..

 

**
💡Ma io gli rendo nuova gloria con la trita AmicaNatura e ci faccio le pennette golose al forno💃🎉
perché è super delizioso, verace, toscano e goodmoodfood 🍃

E’ un peccato non provare!

**

 

⭐️Penne al forno al ragù bianco toscano⭐️

LCSFE7595

Ingredienti per 4 persone

 

  • 320g penne rigate
  • 400g Trita Di Manzo
  • 1 rametto rosmarino
  • 8 foglie salvia
  • 1 carota
  • 1 costa sedano
  • 1 cipolla
  • 5 cucchiai Olio Evo
  • 1 bicchiere Vino Bianco secco
  • Sale e pepe
  • Brodo vegetale
  • 250g besciamella
  • 2 cucchiai Parmigiano

 

Procedimento

In un tegame fate scaldare nell’olio carota, cipolla, sedano e aglio a tocchetti. Aggiungete un trito di rosmarino e le foglie intere di salvia.
Fate insaporire.
Aggiungete la trita di manzo e fate insaporire. Aggiustate di sale e pepe.
Sfumate con il vino, fate evaporare poi abassate la fiamma al minimo, coprite la pentola con il coperchio e lasciate cuocere per circa 1 h mescolando di tanto in tanto e aggiungendo eventualmente poco brodo alla volta. Il sughetto è pronto quando è ben ristretto.
Usate questo sugo per condire delle penne rigate scolate molto al dente.
Amalgamate la besciamella e il parmigiano grattugiato alla pasta condita e infornate le penne in una pirofila oleata (o pirofiline individuali) per 15/18 min finché la superficie forma una crosticina croccante.

 

Meno male che ho fatto la versione monoporzione😋😍

Altrimenti teglia intera addio!😜
Buon martedi bloggerz!🤗💙

Orecchiette cremose ai carciofi topinambour e provola

Orecchiette cremose ai carciofi topinambour e provola

E anche S.Valentino ce lo siamo levato dagli zebedei più o meno indenni senza essere pestati a sangue dal cuoriciume generale.

Benedetto e santo, per carità, il Valentino…

con tutto il rispetto ha una grande utilità sociale😌:

mi fa campare i fiorai una volta l’anno e da oggi ci sono le offerte dei cioccolatini al 70% al supermercato😆😍💃🎉.

*

Stamattina ho deambulato con passo da lepre (🤔3 metri all’ora😂) verso l’ennesima radiografia e secondo me nelle diapositive RX ci hanno visto dentro la pastasciuttina goodmoodfood !!!
Ce l’ho fatta a scubettare carciofi, topinambour e provola con una mano sola😂💃!!!🍃

 

 ⁉️qual è il vostro formato di pasta preferito?? 😍

 

Io Vado a periodi🤔:
da piccina mi garbavano le ruote e mangiavo solo quelle😂🙈. (Ve le ricordate?😂)
Poi ho avuto il momento fusilli e farfalle e a casa mi odiavano.
Poi ho avuto una breve infatuazione masochistica per il “niente pasta grazie”. 👎🏻😫 (triste periodo😜😆)

Infine ho capito che tutta la pasta mi piace al dente. 😍
Durognola e tenace come una cartilagine d’orecchio😍🔝😋

 

⭐️Orecchiette in crema di carciofi topinambour e provola affumicata⭐️

KBUTE2435

Ingredienti x 4 persone

 

  • 320g orecchiette
  • 3 carciofi grandi
  • 3 topinambour
  • 500 ml di brodo vegetale
  • 50 g provola affumicata
  • 1 cipolla
  • 3 cucchiai olio evo
  • sale pepe q.b.
  • Prezzemolo

Procedimento

Pulite i carciofi, tagliateli in quattro spicchi e metteteli per mezz’ora in acqua con succo di limone.
Pelate i topinambour e tagliateli a tocchetti, immergendo brevemente anch’essi nell’acqua acidulata.
Rosolate la cipolla in un tegame con l’olio, aggiungete i carciofi sgocciolati, i cubetti di topinambour e coprite col brodo vegetale, facendo cuocere coperto circa 30/35 minuti (i carciofi devono risultare morbidi).
Scolate le verdure dal tegame e frullatele nel mixer fino a ottenere una crema morbida, eventualmente aggiungendo poco brodo di cottura tenuto da parte. Insaporite con pepe e prezzemolo e aggiustate di sale, rimettete la crema nel tegame e amalgamate nella crema ancora calda 2/3 dei cubetti di provola.
Nel frattempo portate a cottura le orecchiette come suggerito sulla confezione. Scolatele al dente e rigiratele nella crema di carciofi sul fuoco acceso, unendo alla fine la restante provola e un trito di prezzemolo.
💡È Filante, carciofosa, healthy senza panne varie, ma cremosa e saporita da pazzi🙌🏻😋🍃

Buon weekend dalla mezzamummia Betta💙🤗

 

Risotto alla zucca gialla, noci e brie

Risotto alla zucca gialla, noci e brie

🌀Ma come gliè bellino e cremoso il mi’ risottino comfort stasera??😍

tutto morbido morbidoso alla zucca gialla 😋🎃

***
Fino a un anno fa mai avrei pensato al risotto come a uno dei miei piatti preferiti.

Anzi, a dir la verità lo snobbavo proprio!😳

Ma comincio a ricredermi! 🙋🏻😜

🌀C’è una sorta di “meditazione ipnotica” che si innesca tra te e il fornello dal momento in cui rosoli la cipolla, tosti il riso, lo sfumi, continui a guardarlo, bagnarlo, e a girarlo.

 

Ok: La pasta la schiaffi sul piatto in 10 minuti.

L’insalata la getti a casaccio.

La fettina la lanci tipo freesbee o ciabatta…..e le patate le mangi prima che arrivino a tavola😜.

*
MA il risotto lo cresci, lo accudisci, pensi solo a lui😍:
Per venti minuti le paturnie del giorno se ne vanno dietro la lavagna con le orecchie d’asino, e zitte: sto facendo il risotto!🙌🏻

 

⭐️Risotto cremoso alla zucca gialla, noci e brie⭐️

KKKRE1613

Ingredienti x 4 persone:

 

  • 300g Riso carnaroli @grandiriso
  • 500g Zucca gialla
  • 150g formaggio brie
  • 40g parmigiano grattugiato
  • 30g burro
  • 1lt brodo vegetale
  • 1/2 cipolla
  • 1 carota
  • 2 cucchiai Olio evo
  • 10/12 gherigli di noce
  • Sale e pepe q.b.

 

Procedimento

Tritate finemente la cipolla insieme alla carota raschiata, lavata e pulita.

Private la zucca della buccia e tagliatela a cubetti abbastanza piccoli.

In un tegame dai bordi alti riscaldate l’olio di oliva e rosolate cipolla e carota finché la cipolla diventa traslucida. Abbassate la fiamma, unite la zucca e rosolate fino a che diventa tenera.
Unite il riso e fatelo tostare per 1 minuto senza smettere di mescolare.
Versate 2 mestoli di brodo, regolate di sale e pepe e continuate la cottura del riso per circa 17/18 minuti aggiungendo viavia un mestolo di brodo ogni volta che il riso lo assorbe.
A fuoco spento aggiungete il burro, il brie a fettine e mantecate col coperchio lasciando riposare il risotto per 1 minuto.

Servitelo “all’onda” con una spolverata di noci sbriciolate grossolanamente in superficie.

 

 

Lo ammetto: mi è venuto all’ondissima: ciaf ciaf!🌊😁

Ma Non li sopporto i risotti gnucchi, secchi e rassegati😜😆 :

preferisco di gran lunga  rischiare il deliziosissimo “effetto lago” e soffiarci sopra finché non mi ci posso tuffare dentro😍

 

E voi come lo amate il risotto?

 

Buon weekend Bettabloggerz!🤗💙

 

 

 

 

 

 

Minestrone saporito al pesto

Minestrone saporito al pesto

Non è certo una bella cosa dire: finalmente Lunedì🙄…ehm..

quindi dirò: DGAEE9347!!!☀️💃

yay!!!

***

🌀Ieri infatti pareva venisse giù i’ mondo☔️⚡️

pareva che le famose sfuriate domenicali della Betta (ragionevolissime😌) con l’amico dalla fumata facile (e irragionevole😜) avessero scatenato l’ira del cielo😱

😇stamattina ero già pronta a imbarcarmi coi coolkatz sull’arcadinoè2.0... e spunta il solicino😍

***

Ora, d’inverno -e in toscana-, si sa, il basilico è quello che è😒

ma solo toccarlo e spezzettarne le foglie🍃 mi illumina la giornata e regala al minestrone il profumo del sole!😜💃

🌀Via: 🎶Tutti aimmare! Tutti aimmare! 🎶 (..il resto della canzonaccia continuatelo voi 😆😆😇)

***

⭐️Minestrone saporito col pesto⭐️

 

Ingredienti x 4

  • 100g pastina conchigliette
  • 200g patate
  • 200g fagiolini spuntati
  • 2 zucchine
  • 2 carote
  • 1 costa di sedano
  • 1 pomodoro
  • 100g pisellini fini surgelati
  • 100g fagioli borlotti cotti
  • 1 cipolla
  • 4 cucchiai di pesto di basilico
  • 2 cucchiai olio evo
  • foglioline piccole di basilico fresco
  • sale e pepe

Procedimento

Pulite tutte le verdure e tagliatele a pezzetti. Mettetele in una capace pentola, aggiungete sale e coprite di acqua.

Fate bollire e cuocete almeno 50/60 min dall’inizio della bollitura.

Aggiungete la pasta dentro il minestrone e portatela a cottura insieme alle verdure.

Spegnete il fuoco e aggiungete il pesto a cucchiaiate e 1 filo d’olio a crudo. Servite guarnendo con foglioline di basilico nelle ciotole e parmigiano a piacere.

***

Delizioso, sano e goodmoodfood 🍃 per spezzare un po’ questo gennaio che non finisce mai!🙌🏻

⁉️Non sembra anche a voi che non finisca mai? 👎🏻 Uffa!😫😫

 

Buona settimana Bloggerz!!!💙🤗

Gnocchi in crema vellutata di porri

Gnocchi in crema vellutata di porri

🙄Ieri sera sono uscita a spizzettare con Bonnie & Clyde🍕

(cioè quelle du’ canaglie de mi’ genitori sguinzagliate in libera uscita 🙈, evento rarissimo da centellinare e diluire nel tempo col contagocce😅)…
.
🙋🏻e dalla Betta è tornato il “caro amico raffreddore“😡

😒..evvai!🎉😒..
devo dire che mi era proprio mancato!😒😆🙈

***
Stasera mi farò quindi una robina morbida MOBBIDA tutta cremosa per lenire il rospo in gola 😍😜🍵

 

⭐️Gnocchi in crema vellutata di porri e timo⭐️

 

GTTFE7729

📝Ingredienti x 4:

  • 600g gnocchi di patate freschi
  • 2 porri
  • 400g patate
  • 80g parmigiano grattugiato
  • 150ml latte
  • 20g burro
  • sale e pepe q.b.
  • 1 rametto pepolino (o timo)

 

Procedimento

Togliete la base e le foglie esterne del porro, lavatelo, tagliatelo a tocchetti (compresa la parte verde) e metteteli nella pentola insieme alle patate sbucciate, sciacquate e tagliate a cubetti.
Riempite la pentola d’acqua; salate e pepate.
Accendete a fiamma moderata e fate lessare porri e patate circa 20 min da quando prende il bollore.
Scolate le verdure in una ciotola, profumate con foglioline di timo staccate dal rametto, frullate ad immersione aggiungendo poca acqua di cottura fino ad ottenere una crema liscia e vellutata.
Mescolateci il parmigiano, il burro e il latte e amalgamate bene tenendo in caldo.
Cuocete gli gnocchi in acqua salata e appena vengono a galla scolateli e tuffateli nella crema di porri. Serviteli “all’onda”: cioè belli affogati nella crema.

***

Questo cosino è più terapeutico di latte e miele, garantisco😜!
💃🎉

Ok, Fine delle trasmissioni per oggi , etciù, buoda seddimana bloggerz😁💙🤗