Dicembre che

View this post on Instagram

Dicembre, sei qui e sei un mese ricco. Di date e giorni importanti, di significati, Dicembre che è nata mia sorella e lei non sa che me lo ricordo, Dicembre che é nata la mia prima nipote e lo saprà perché glielo ricorderò ottocentomilavolte (so vecchia😂) e la farò sentire importante come è, come non deve MAI scordarsi….. Dicembre che sono ufficialmente parte di Cucina Mancina il più bel luogo online e riferimento culturale di alimentazione (e non solo) di coloro che fanno della coscienza e della loro unicità un boccone e una scoperta quotidiani🙏🏻@cucinamancina💙(oggi con la mew entry Betta 😜🙌🏻😍) , e di progetti belli e appassionati e temuti, di incognite lavorative e personali. Dicembre che in ballo il progetto grafico di Pandora nel mondo in mano e questa volta devo vincere perché sono così. Perché sono una che è così antipatica da rimanerci male se da meno del possibile di se stessa. E quante volte l’ho dato. E quante volte ho chiuso la finestrella mercantando con la delusione di me che potesse essere tollerabile, che potesse addirittura essere preferibile, apparentemente tranquillizzante. E quante volte ho rassegnato un Dicembre dimesso che invece non voglio indossare le cose non voglio ricevere le cose le voglio creare. Dicembre che non sei un compromesso né una promessa né una scadenza Dicembre che sei Freddo, Dicembre che mentre io mangio un’insalata Tiepida di riso ceci e cavolfiori verdeblu, uno va a vedersi sul mio blog ADESSO come da stamattina conservo e arricchisco un Cuore Caldo🙏🏻💙Curiosi? (link diretto in alto in BIO!💙⭐️⤴️) have a lovely december ig friends see ya next time! #IFeelBetta #instadaily #recipeoftheday #risointegrale #buonappetito #healthyfood #tentarnoncuoce #pranzo #december2017 #foodblogger #foodblog #italianfoodphotography #foodpics #food4thoughts #goldenmilk #foodlove #foodaddict #vegan #cavolfiore #instamood #photooftheday #instafood #tastingtable #delicious #instagood #foodstyle

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Quindi: Avete mai fatto e provato il Golden Milk a colazione? E’ il primo dicembre, fa freddo e umido, mille cose da fare, ancora nessun senso di magico per strada finché non lo si guarda con magia, chiudo un attimo tutto il lavoro, posso immaginare di avere una bacchetta magica, di spargere nella mia stanza un po’ di quella polverina dorata che alle fate le fa volare, ai miei gatti fare le fusa, e a me volermi bene da dentro? Ho adottato questo rituale a colazione da pochissimi giorni, prima lo conoscevo solo per averlo letto e spiegato uso e benefici qua e là in qualche rivista di cucina o alimentazione naturale che però, o sono estremamente e anche troppo enfatizzate e specializzate in un certo tipo di filone e filosofia sprezzante verso chi-banalmente- vorrebbe fare da sé e vivere di sé e prendere il buono delle cose, oppure ahimé viene liquidato con poche righe come esotismo miracoloso e la lista degli ingredienti per per le ricette e poi magari ti consigliano vattelo a far fare alla spa da vippe taldeitali (faccio esempi paradossali eh, ma per capirci) In ogni caso ho fatto ricerche serie 😌 (vabbé serie per quanto posso esserlo cioè MOLTO😂ripetiamo in coro😂 ha da finì sta storia che la gente pensa che sto a ride di tutto dalla mattina alla sera come na scema, rido di tutto perché sono intelligente, tiè😌🙌🏻) perché effettivamente è una pura e semplice verità che dietro tutte le tradizioni e culture ci sia fondamentalmente del buon senso, tutto quello che passa  attraverso i nostri sensi e i nostri pensieri ci nutre, e ci cura, così come può amareggiarci, intossicarci. Come augurio per questo dicembre mi piace pensare che nella vita non dobbiamo metaforicamente “ingoiare” niente che non ci faccia stare bene. Che sia un cibo, o che sia una parola. Oggi mi fa stare bene questo, e adesso lo giro a voi nel mio stile. Se vi farà stare bene, e se siete curiosi di come lo ha fatto suo la Betta con le sue spezie preferite, qui la semplice ricetta

IMG_0184

GOLDEN MILK alla Betta

Per 1 tazza (tazzona da colazione 😋)

200ml di latte vegetale (io mi trovo bene con il Soya ‘mild’, della Alpro)

50ml di acqua naturale

1 cucchiaio colmo di curcuma

1 macinata di pepe nero in grani

1 punta di zafferano in polvere

1 cucchiaino di zenzero in polvere

In un pentolino stemperare tutte le spezie con mezzo bicchiere di acqua (50ml circa) per circa due minuti fino a che si nota il composto addensarsi.

Spegnere il fuoco e lasciarlo intiepidire. Si può conservare questa miscela in un barattolino di vetro a chiusura ermetica in frigorifero una volta completamente raffreddato al massimo per 3 giorni, per preparare circa 3/4 dosi, prelevandone 1 cucchiaino ogni mattina e aggiungendolo alla porzione di latte.

Scaldare senza portare a ebollizione 200ml di latte o bevanda vegetale a nostra scelta  senza zuccheri e additivi aggiunti (soia, mandorle, avena, riso) e non appena raggiunge il calore diluire un cucchiaino di composto speziato preparato precedentemente mescolando vigorosamente fino a che si amalgama del tutto in una consistenza cremosa e setosa, rendendo il latte caldo di un bellissimo colore giallo/dorato.

Gustare caldo o freddo prima o in aggiunta a colazione come bevanda calda comfort, io personalmente lo lascio stiepidire e unisco una bella manciata di fiocchi avena al naturale, 1 cucchiaio di semi di chia, della frutta fresca a tocchetti come mele o pere e a piacere una spruzzata di succo di limone, per renderla una colazione nutrizionalmente completa energizzante salutare che apre i cinque sensi e riempie di carica,  e il giusto pepe per affrontare la giornata, ma questo lo lascio decidere al vostro gusto, non si disdegna ogni tanto gustarla affiancandola a dei biscotti speziati alla cannella, date retta alla betta😜


 

…..e Dicembre …..che poi arriva babbo natale🎅🏼😁

SalvaSalva

Annunci

13 risposte a "Dicembre che"

    1. si può conservare la miscela di spezie per pochi giorni, non la bevanda già diluita nel latte, quella la scaldi volta volta con una cucchiaiata della pappetta gialla. è da poco che lo faccio, è corroborante devono però piacerti parecchio le spezie. volendo si può dolcificare, anche col miele magari <3<3

      Piace a 2 people

  1. Bello il Golden Milk!!!
    Senti un po’ ma se io ci metto anche un pochino di sale e lo addenso con un po’ di amido di mais…
    dici che potrebbe essere una salsina da accompagnamento per il pesce?
    La butto lì…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...