Cavolfiore arrosto allo zafferano

Bloggerz, il venerdì si è colorato di sole!😍💃

(💭🙄vabbè..il venerdì resta comunque un bella giornata 😅..anche con -20° e la grandine😁😆🎉🙌🏻, siete d’accordo??)

 

Lo avete mai provato il cavolfiore arrosto in stile mediorientale? 😍

***
Per me è stato un esperimento🙋🏻

ed è così buonooo😋🔝ma così buonooooo

che nessuno più oserà relegarlo in fondo alla lista nera degli ortaggi meno amati.💃

 

🌀Ma Poverino, insomma!!😭😢😂
🙄La Betta soffre a veder scappare la gente terrorizzata alla sola sua vista😱, per poi finire a spappolarlo spietatamente in un pentolone d’acqua, reo imperdonabile di essersi fatto comprare!!😂🙈😂.
Tutti i vegetali hanno bisogno dello stesso trattamento! Basta saperli prendere😜

 

⭐️Cavolfiore arrosto dorato allo zafferano⭐️

OJFXE2545

📝Idea di ispirazione mediorientale, l’ho fatto così, ed è un bel contorno goodmoodfood🍃

Ingredienti per 2/3 persone

 

  • 1 cavolfiore di piccole dimensioni bello turgido con le foglie
  • 1 presa di semi di cumino
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 punta di paprika
  • 5 cucchiai di olio evo
  • sale e pepe q.b.
  • Salsa tahina (pasta di sesamo) 2 cucchiai

 

Procedimento

Staccate le foglie esterne del cavolfiore, lavatelo bene e fate un incisione a croce nel torsolo alla base, senza arrivare a staccare le cimette (serve per farlo cuocere meglio all’interno lasciandolo intero)
In una ciotola preparate una emulsione sciogliendo le spezie nell’olio,aggiungete all’intingolo 1 pizzico di sale, e mescolate bene fino ad avere un olio dorato che spennellerete abbondantemente su tutta la superficie del cavolo.
Mettetelo su una teglia con cartaforno e arrostitelo circa 45 min a seconda della dimensione. Spennellatelo spesso col fondo che si forma nella teglia così si insaporirà e dorerà bene.

Sta benissimo servito tagliato a fette con salsa tahina😋😍.

***
🍃Sono una gran fan dello zafferano: è la mia spezia preferita😍🙋🏻

pare che sia chiamata anche la spezia del buonumore!

Sarà un caso? 🤔😜 Nel dubbio facciamo felice un cavolfiore!😜
Buon weekend mimmi/e!💙

Annunci

Zuppa di Verdure colorate con cereali

Buon lunedì!!!

🌀zuppino zuppettoso della Betta oggi!!!😍💃🍃

 

Ci sono dei giorni in cui mangio bene e mi sento alla grande di umore e di energia.🙌🏻
Ci sono dei giorni in cui mangio male e mi sento…immensamente bene lo stesso😜😅
Poi ci sono quei giorni in cui mangio bene e sono tristarella.
E infine ci sono quei giorni in cui mangio schifezze e mi sento uno schifo.😂😂

Siamo tante cose diverse ogni giorno, e siamo mille emozioni diverse nello stesso tempo, siamo mille sfumature di colori, che non per forza si escludono l’un l’altra. Se sei allegro non vuol dire che non contieni la malinconia, e se sei triste non significa che sei una persona che non sa sorridere.

 

…Siamo un po’ come uno zuppino di verdura insomma😜😂😂
… ma non vi sorprende forse, quando lo assaporate, quanto da quel “calderone di caos” che all’inizio ci sembrava brutta esca la cosa più deliziosa del mondo?

Ecco, per me è così. Quando sono un casìno, sono imperfetta, e sono spontanea, sono la migliore me stessa.

Con questi pensieri e la ricetta vi auguro Buona settimana bloggers💙🤗

⭐️Zuppa di verdure colorate con riso rosso e kamut⭐️

HTVRE4321

Ingredienti x 2 persone

  • 1 busta di mix cereali veloce con riso rosso e kamut @colfiorito.legumi
  • 50g di cimette di broccoli
  • 50g di cimette di cavolfiore giallo
  • 30g tra cavolo cappuccio viola e cappuccio bianco
  • 1 carota grande
  • 1 zucchina
  • 1 manciata di germogli di soia
  • 2 fettine sottili di radice di zenzero fresco
  • 1/2 cipolla
  • 1/2 lt brodo vegetale fatto in casa
  • 3 cucchiai olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

 

Procedimento

Per prima cosa  raschiate la carota e lavate la zucchina, tagliatele a tronchetti e poi a bastoncini. Lavate anche le cimette di broccoli e di cavolfiore giallo e tagliuzzatele in piccoli pezzetti. Dopo aver private il crauto viola e quello bianco delle prime foglie esterne, tagliateli a striscioline sottili. Tritate la cipolla.

Mettete la cipolla in una padella capiente antiaderente con un filo d’olio. Poi versate tutte le verdurine tagliate insieme a qualche germoglio di soia, salate, profumate con lo zenzero grattugiato e  fate cuocere 10 minuti a fiamma viva, sfumando se necessario con due cucchiaiate di brodo vegetale.

Trascorsi i 10 minuti aggiungete nella stessa padella il mix di cereali veloce con riso rosso e kamut, mescolate bene, versate due mestoli di brodo vegetale e portate a cottura lo zuppino a fiamma bassa x 3 minuti aggiustando di sale.

Mantecate con un filo di olio a crudo e servite caldo in ciotoline.

 

Il brodo vegetale

Scaloppine di pollo al limone e salvia con verdure tricolore

Non c’è momento migliore di quando si è un po’ malconci di stomaco, per tornare bambini!😍😁 Se avete seguito la soap tormentata e strappalacrime “Dolores de cuerpo” su instagram in questi giorni😁 , avrete notato che sono KO per la gastrite🙈😫

Ripartiamo allora dalle basi…

*

⭐️Scaloppinedipollo al limone con verdure tricolore glassate⭐️

GMSZE8563

Quei piatti semplici e quotidiani che ti restano in testa da quando te li faceva la nonna al ritorno da scuola, ma che poi non hai più rimangiato, e forse neanche li hai più visti in giro😱. Un giorno la sogliolina alla mugnaia, un giorno gli spaghettini alla pomarola, un giorno le polpettine, (…un giorno i bastoncini e quello dopo i sofficini😅😁) e così via…

per la nonna in nomi del cibo finivano tutti in -“INI”😅…

Bettina! domani ti fo la braciolina!”🙈😂.

E la frutta sempre, rigorosamente dopo pranzo. Ora ti mandano dall’esorcista come un posseduto dal diavolo se mangi una mela dopo invece che lontano dai pasti😂 . Tuttavia, visto che in questi giorni non la posso mangiare per la gastrite, me la bevo nello smoothie verde Innocent😍 (lo vuoi un kiwi??😂)!! ..🤔 Sorvoliamo sui i mushimushi (marshmallows) dei minions🙈😁…. Ma lo stomachino ringrazia🙏🏻😁😂.

Ricetta Scaloppina di pollo al limone salvia e verdure

GMSZE8563

Ingredienti x 4 persone

 

  • 8 Fettine di petto di pollo 
  • 2 cucchiai olio extravergine di oliva 
  • 30g  farina 
  • 1  Bicchiere scarso di acqua 
  • 1/2 succo di limone 
  • 3/4 foglie di salvia
  • sale 
  • 400g tra rosette di broccoli, carote, cavolfiori

Procedimento

Infarinate le fettine di pollo da entrambi i lati.

Mettete in una padella antiaderente l’olio e fatelo riscaldare, quindi adagiatevi le fettine di pollo con le foglie di salvia e fatele rosolare da entrambi i lati. Aggiungete il bicchiere d’acqua e il succo di limone strizzato, salate, coprite e fate addensare per qualche minuto, girandole due o tre volte.

Nel frattempo lavate e cuocete a vapore le rosetti di broccoli e cavolfiori, e le carote affettate.

Quando il sugo si sarà ben addensato e ritirato togliete il pollo dalla padella, tenetelo in caldo e versate nel fondo di cottura rimasto le verdure cotte, rigirandole bene per farle glassare e insaporire.

 

*

Quali piatti semplici e quotidiani ricorrevano spesso sulla vostre tavole da piccoli, quando cucinavano per voi?

*Buon appetito e buona domenica bettabloggers!🤗💙

Il sabato italiano, la pizza, e il #CraccoGate

PizzaCracco??? No! Pizza Cameo!😁😁

IMG_E5478

..perché oh, a me, il vero simbolo nonché orgoglio dell’italianità nel mondo non me lo dovete toccare😌😌😂


*
…a proposito dell’inutile polemica che ha colonizzato pagine e pagine intere di giornali e news, interi reportage di attualità, dibattiti esistenzialisti, peste e corna se ne è detto e scritto, ha scatenato l’italiano sapientino gourmet in ognuno di noi come e più dei mondiali in cui siamo tutti arbitri laureati (tranne i cornuti😂), di tutti i colori se ne sente sull’argomento principe dell’interesse del popolo, chi la difende, chi la sfanculizza, chi la ripropone ammerdina💩e a sfottò nel suo menù dall’alto della sua popolarità modaiola in fatto-pizze, a due passi dalla #galleria e ci costruisce sopra un business lucrando sulle disgrazie e le lacrime amare del povero cracchino (Sorbillo fa il gradasso dall’alto dei suoo calcoli strategici….bah a me me sembrano tutti uguali e tutti vanitosi😒)

…ma poi, la Cameo, è italiana?🤔🤔 mi sa di no, ecco perché se la sta ridendo insieme a tutti i pizzaioli Alfredo Gennaro e Cammeloqualunque di littolitaly americani, che adesso verranno apertamente rivalutati e subiranno un super revival:

”ahhhh le buone vecchie schifose pizze ammmericane con l’ananas”

saremo tutti a dire!!!! 😜…. mi manca solo una tovaglia a quadretti bianchi e rossi, un cugggino del cuggino imparentato col padrino, una polpetta da ficcare nello spaghetto uscito dal barattolo, e passatemi subito quel ketchup squeeze prima che si raffreddi😜)
*
…. e voi blogger e foodies cosa ne pensate del Craccogate? 😂
Io, Betta, non ho opinioni radicali, le stelle non ce l’ho, e la pizza me la mangio anche Cameo senza alcuna spocchia. Sul letto. Col doppio gatto (non come ingrediente eh😜) . E mi garba pure!😋

Ovviamente il ritocchino lifting della betta ci vuole.
Alla mia pizza, quella sai ristorante al gusto verdure, ho aggiunto prima di infornarla cimette di broccoletti e cavolfiori tagliate finissime, un filo d’olio evo, e a crudo una bella grattugiata di ricottasalata pugliese che ha reso il tutto speciale.

Le “ritoccate” mai, voi , le pizze pronte personalizzandole e come vi piacciono? Vai col mio sabato italiano!💃😍 Buon weekend amici💙

Il CawliRice RAW Multicolor della Betta

View this post on Instagram

Attenzione atensionisssima🤣⚠️😱🙌🏻 avete mai fatto il CawliRice🌱, anche detto Raw couscous di cavolfiore …Nooo??? 😱Malemale😂 o sìììì???🔝, benebene!!!🙌🏻 Da oggi LO FATE COLORATO😍💜💚💜💚💜🎉🎊Ve lo ordino!!!☝🏻😂 perché fa benissimo, perché è un alimento vivo, perché non rilascia per casa il tipico odorino 😆dei cavoli lessati, perché è strapieno di fibre, perché ha quel gusto quasi nocciolato e la consistenza croccante che non ti fa “pesare” la mancanza del solido primo piatto glutinoso e, perché lo abbini con tutto, ci fai insalate, tabulè, come se fosse un riso o couscous appunto, lo insaporisci e condisci come te pare spezie aromi limone aceto olio, sugo😜legumi e chi più ne ha più ne metta, perché te ne puoi mangiare in quantità pressoché illimitata (non esageriamo se siamo poco “abituati” alle Fibre nude e crude e/o soffriamo di colon irritabile eh😜)… perché è leggerissimo e saziante e voluminoso e mantiene inalterate tutte le vitamine e i minerali che si perdono in cottura…e perché, Cavolo : é BELLISSIMO😍💜💚!!!! Lo conoscevate? Niente di più facile, dividi a piccole cimette mezzo cavolfiore viola e mezzo broccolo, usa solo le infiorescenze tenendo da parte i gambi per altre preparazioni, li grattugi insieme finemente o infili nel frullatore per pochi secondi, sali e, io personalmente LO AMO😍 con una spolverata di cumino 🌱in polvere e granella di mandorle, filo d’olio evo, ed è pronto da usare come vuoi, ogni tanto, al posto del riso o della pasta. Oggi, dopo la cena megagalattica di ierisera, (a proposito, un successone il pane!🙏🏻😍), sento proprio il bisogno di un pranzetto tutta salute verduroso e detox🌱. Vai col relax🙌🏻💃🏻💆🏻‍♀️📚 A voi piacciono le verdure crude, anche magari quelle che di abitudine si mangiano cotte?? Ovviamente tranne le melanzane e le patate che crude fanno male. Buon weekend colorato ig friends! 💙 #couscous #Raw #rawfood #vegan #crudo #broccoli #cavolfiore #healthyfood #detox #cibocrudo #foodpics #ricettavegana #almonds #foodideas #crucifere #alimentazionesana #onmytable #recipeoftheday #carnival

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

CAWLIRICE MULTICOLOR della BETTA

Non una ricetta vera e propria ma una base super sana, Crudista e Veg, che si può anche surgelare in sacchetti monoporzione, da alternare ogni tanto al posto di pasta e riso e primi piatti vari per un pranzetto leggero detox ma NON certo triste e avaro di sapore!

Come ho scritto su Instagram, grattugi finemente le infiorescenze senza gambi di broccoli e cavolfiori crudi colorati, o direttamente con la grattugia da parmigiano, o col frullatore senza nessun liquido aggiunto solo un pizzico di sale, così rimane bello sgranato, (alla fine io ho tritato col coltellaccio – sì, quello che ti ci rimane una falange di dito sotto 🙈a dare più carattere e sapore al tutto😂😂 , ma solo perché ero nervosa avevo voglia di affettare qualcosa sul tagliere😜 …così:

IMG_3308.JPG a quel punto la base è croccante e pronta da insaporire e condire e mischiare con gli ingredienti che vuoi come se fosse un’insalata di riso, se posso darvi un’idea io lo adoro con il cumino in polvere, maggiorana, filo d’olio evo e la granella di mandorle, come ho fatto oggi. provatelo! molto particolare e sano! Di questo ve ne potete mangiare anche 25 ciotole e svolazzare leggiadri come farfalle di fiore in cavolfiore😜. Io lo trovo digeribilissimo, al contrario di ciò che si dice dei cavoli vari, una miniera di salute intatta nei nutrienti che si perderebbero in cottura.  Attenti solo a non esagerare per non finire a volare come farfalle sì: ma a suon di elevazione verticale a gas😂😂😂😜. Per il resto ha solo pregi.

…ora.

 

Dicembre che

View this post on Instagram

Dicembre, sei qui e sei un mese ricco. Di date e giorni importanti, di significati, Dicembre che è nata mia sorella e lei non sa che me lo ricordo, Dicembre che é nata la mia prima nipote e lo saprà perché glielo ricorderò ottocentomilavolte (so vecchia😂) e la farò sentire importante come è, come non deve MAI scordarsi….. Dicembre che sono ufficialmente parte di Cucina Mancina il più bel luogo online e riferimento culturale di alimentazione (e non solo) di coloro che fanno della coscienza e della loro unicità un boccone e una scoperta quotidiani🙏🏻@cucinamancina💙(oggi con la mew entry Betta 😜🙌🏻😍) , e di progetti belli e appassionati e temuti, di incognite lavorative e personali. Dicembre che in ballo il progetto grafico di Pandora nel mondo in mano e questa volta devo vincere perché sono così. Perché sono una che è così antipatica da rimanerci male se da meno del possibile di se stessa. E quante volte l’ho dato. E quante volte ho chiuso la finestrella mercantando con la delusione di me che potesse essere tollerabile, che potesse addirittura essere preferibile, apparentemente tranquillizzante. E quante volte ho rassegnato un Dicembre dimesso che invece non voglio indossare le cose non voglio ricevere le cose le voglio creare. Dicembre che non sei un compromesso né una promessa né una scadenza Dicembre che sei Freddo, Dicembre che mentre io mangio un’insalata Tiepida di riso ceci e cavolfiori verdeblu, uno va a vedersi sul mio blog ADESSO come da stamattina conservo e arricchisco un Cuore Caldo🙏🏻💙Curiosi? (link diretto in alto in BIO!💙⭐️⤴️) have a lovely december ig friends see ya next time! #IFeelBetta #instadaily #recipeoftheday #risointegrale #buonappetito #healthyfood #tentarnoncuoce #pranzo #december2017 #foodblogger #foodblog #italianfoodphotography #foodpics #food4thoughts #goldenmilk #foodlove #foodaddict #vegan #cavolfiore #instamood #photooftheday #instafood #tastingtable #delicious #instagood #foodstyle

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Quindi: Avete mai fatto e provato il Golden Milk a colazione? E’ il primo dicembre, fa freddo e umido, mille cose da fare, ancora nessun senso di magico per strada finché non lo si guarda con magia, chiudo un attimo tutto il lavoro, posso immaginare di avere una bacchetta magica, di spargere nella mia stanza un po’ di quella polverina dorata che alle fate le fa volare, ai miei gatti fare le fusa, e a me volermi bene da dentro? Ho adottato questo rituale a colazione da pochissimi giorni, prima lo conoscevo solo per averlo letto e spiegato uso e benefici qua e là in qualche rivista di cucina o alimentazione naturale che però, o sono estremamente e anche troppo enfatizzate e specializzate in un certo tipo di filone e filosofia sprezzante verso chi-banalmente- vorrebbe fare da sé e vivere di sé e prendere il buono delle cose, oppure ahimé viene liquidato con poche righe come esotismo miracoloso e la lista degli ingredienti per per le ricette e poi magari ti consigliano vattelo a far fare alla spa da vippe taldeitali (faccio esempi paradossali eh, ma per capirci) In ogni caso ho fatto ricerche serie 😌 (vabbé serie per quanto posso esserlo cioè MOLTO😂ripetiamo in coro😂 ha da finì sta storia che la gente pensa che sto a ride di tutto dalla mattina alla sera come na scema, rido di tutto perché sono intelligente, tiè😌🙌🏻) perché effettivamente è una pura e semplice verità che dietro tutte le tradizioni e culture ci sia fondamentalmente del buon senso, tutto quello che passa  attraverso i nostri sensi e i nostri pensieri ci nutre, e ci cura, così come può amareggiarci, intossicarci. Come augurio per questo dicembre mi piace pensare che nella vita non dobbiamo metaforicamente “ingoiare” niente che non ci faccia stare bene. Che sia un cibo, o che sia una parola. Oggi mi fa stare bene questo, e adesso lo giro a voi nel mio stile. Se vi farà stare bene, e se siete curiosi di come lo ha fatto suo la Betta con le sue spezie preferite, qui la semplice ricetta

IMG_0184

GOLDEN MILK alla Betta

Per 1 tazza (tazzona da colazione 😋)

200ml di latte vegetale (io mi trovo bene con il Soya ‘mild’, della Alpro)

50ml di acqua naturale

1 cucchiaio colmo di curcuma

1 macinata di pepe nero in grani

1 punta di zafferano in polvere

1 cucchiaino di zenzero in polvere

In un pentolino stemperare tutte le spezie con mezzo bicchiere di acqua (50ml circa) per circa due minuti fino a che si nota il composto addensarsi.

Spegnere il fuoco e lasciarlo intiepidire. Si può conservare questa miscela in un barattolino di vetro a chiusura ermetica in frigorifero una volta completamente raffreddato al massimo per 3 giorni, per preparare circa 3/4 dosi, prelevandone 1 cucchiaino ogni mattina e aggiungendolo alla porzione di latte.

Scaldare senza portare a ebollizione 200ml di latte o bevanda vegetale a nostra scelta  senza zuccheri e additivi aggiunti (soia, mandorle, avena, riso) e non appena raggiunge il calore diluire un cucchiaino di composto speziato preparato precedentemente mescolando vigorosamente fino a che si amalgama del tutto in una consistenza cremosa e setosa, rendendo il latte caldo di un bellissimo colore giallo/dorato.

Gustare caldo o freddo prima o in aggiunta a colazione come bevanda calda comfort, io personalmente lo lascio stiepidire e unisco una bella manciata di fiocchi avena al naturale, 1 cucchiaio di semi di chia, della frutta fresca a tocchetti come mele o pere e a piacere una spruzzata di succo di limone, per renderla una colazione nutrizionalmente completa energizzante salutare che apre i cinque sensi e riempie di carica,  e il giusto pepe per affrontare la giornata, ma questo lo lascio decidere al vostro gusto, non si disdegna ogni tanto gustarla affiancandola a dei biscotti speziati alla cannella, date retta alla betta😜


 

…..e Dicembre …..che poi arriva babbo natale🎅🏼😁

SalvaSalva