Insalata di riso integrale con zucchine marinate al limone, tofu e menta

Insalata di riso integrale con zucchine marinate al limone, tofu e menta

Chi vuole una fresca insalatina di riso oggi a pranzo?😍

Io ve l’ho fatta (e me la sono fatta 😅) così, frizzantina, #vegan e crudaiola😋, col riso integrale Felix Grandiriso,  insomma quello vero e puro 🍃😍

(credo sia la prima volta che faccio un riso integro e “vivo” che ci vedi la gemma dentro, che senti il chicco poroso e nutriente vivo sotto i denti… ragazzi 40 min di cottura🙈…e vi dico che: ne vale Assolutamente la pena😍! non tornerò mai più indietro al gommoso parboiled!😆..😌 nel frattempo poi potete approfittare della nube di vapore per farvi una bella sauna svedese detossinante direttamente nella vostra cucina😌😜…)

***

⭐️Insalata di riso integrale @grandiriso con zucchine marinate al limone, tofu e menta⭐️

WKMRE8105

Ingredienti x 2 persone

 

  • 120g riso integrale Felix Grandiriso
  • 4 zucchinette chiare medie
  • 1 limone bio non trattato
  • 125g di tofu naturale (o alle erbe)
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 8 foglioline di menta tritate più alcune per decorare
  • sale e pepe nero q.b.

Procedimento

Portate a ebollizione abbondante acqua salata e poi versateci il riso integrale e fatelo cuocere 40 minuti, scolatelo avendo cura di non lasciarlo stracuocere, e passarlo sotto l’acqua corrente per fermarne la cottura e mantenerne la consistenza, ponetelo in una ciotola e conditelo con 1 cucchiaio d’olio, mescolate, e lasciate riposare.

Poi lavate e spuntate le zucchinette, affettatele finemenete e riducetele in cubetti  molto piccoli, irroratele col succo di tutto il limone, 1 pizzico di sale, foglioline di menta spezzetate, il tofu ribotto anch’esso a cubetti di piccole dimensioni, 2 cucchiaiate di olio e una macinata di pepe e lasciate riposare una decina di minuti.

 

Poco prima di servire amlgamate le zucchine e il tofu marinati con il riso ben raffreddato, decorate con ancora qualche fogliolina di menta e una grattugiata di scorza del limone usato per condire, purché non trattato e ben lavato.

Servite fresca per un piatto salutare e denso di nutrienti, fibre e vitamine.

 

***

..E ora il primo che mi stappa un condiriso pronto col wusterino smencio sguazzante nell’olio di gramigna, il cetriolino molliccio, il cubetto di carota appena staccato da un cubo di rubick, il carciofino (sì, uhm, SE lo trovi, il carciofino!!!🤔😂), o svita un tubetto di maionese per la prossima insalata di riso, giuro che lo invasetto e lo intubetto per bene io, e chiudo col coperchio quello ermetico salvafreschezza clic e clac!!!😂 (che poi che ci sarà mai di “fresco” dentro quei cosi…🤔)

😂

L’avete mai provata l’insalata di riso col riso integrale? 😍 (e sì tranquillo, il wusterino vero ce lo puoi mettere, pure, se il tofu abita i tuoi incubi insieme a nightmare, l’uomo nero, it, e l’esorcista!😜)

Buon appetito Betta bloggerz e buon weekend🤗

Annunci

Peperoni verdi ripieni di riso alla mediterranea

Peperoni verdi ripieni di riso alla mediterranea

Buon lunedì!

Siete pronti, voi, a ri-iniziare?😱

Io, come ogni lunedì, mi ero prefissata bella carica😁 di mille buoni propositi, di riuscire a fare tutto, di recuperare il non fatto, pure di portarmi avanti a fare qualcosa…e di farlo con: ordine, metodo, e calma…

e alla fine, che ho fatto?…🤔🙄

….in teoria sono in piedi a far cose disordinate a casaccio, ma, nella pratica, ho appena cominciato a svegliarmi ora davvero, ahem…😁:

ci è voluto il trito di cipolla frizzzzante a farmi aprire le palpebre abbottonate e piangere fiumi di lacrime… 😂
Poi, però, mi è tornato il sorRiso preparando questo delizioso, freschissimo, sano e sfizioso

 

⭐️Peperone ripieno di riso con olive capperi e tonno⭐️
IMG_8568

 

Vi piace? lo volete fare?😋

 

Ingredienti x 2 porzioni

 

  • 130 g di riso (qualità baldo) @grandiriso
  • 2 peperoni verdi piccoli
  • 1 peperone rosso piccolo
  • 6 olive nere
  • 1 manciata di capperi sgocciolati
  • 2 lattine di tonno sgocciolato
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  •  1/4 di cipollarossa
  • 3 cucchiai di olio evo
  • sale e pepe q.b, a piacere poco succo di limone

Procedimento

Lavate i peperoni verdi, tagliate la calotta superiore e svuotateli dei filamenti, dei semi e delle parti bianche.
Portate a ebollizione acqua salata e poi versate il riso facendolo cuocere 15min. Nel frattempo fate un trito a crudo di cipolla, 1/2 peperone rosso a cubetti, le olive e i capperi tagliuzzati, e il prezzemolo, sgocciolate il tonno e unitelo alle #verdure a dadini, salate appena se serve, e irrorate con 2 cucchiai di olio e poco succo di limone. Lasciate riposare. Appena è pronto scolate il riso e passatelo sotto l’acqua fredda, scolatelo bene e amalgamatelo alle verdure. Riempite i due peperoni verdi svuotati con l’insalata di riso preparata, e servitele fredde. niente vi vieta però di passare i peperoni col loro ripieno 10/12 min nel forno caldo per ammorbidirli😍

➡️…così, freschi, vitaminici, saporiti e mediterranei come sono, fanno tanto estate e pranzetto al “ritorno dalla spiaggia”…😋…anche se, 😕, oggi si “ritorna al lavoro”😅😆😒🙈 Buona settimana Betta bloggerz!

Sognando la Grecia

Sognando la Grecia

Buon appetito! Il mio pranzo del venerdì si intitola…

 

⭐️Sognando la Grecia⭐️

 

*insalata greca classica….e non si può non parlare di classici parlando di grecia, più classici di loro chi c’è, ditemelo😜

…sì sto sognando le vacanze, e sognando di poterle fare, e io non sono affatto una che sogna una vita in vacanza, quella come certe canzonette piacione dicono (sì hai capito quella che dice anche nessuno che rompe i coglioni ecc😒….le banalità impilate una sopra l’altra in tre minuti di melodia da asilo)…perché si sa che la gente in generale sogna di non far un cà e vorrebbero essere tutti dei furbi e dei furboni e l’invidia la provano verso i furboni, mica verso chi la sua felicità la trova insistendo e resistendo a volersi bene e voler bene a ciò che fa, facendolo……non la voglio la vita in vacanza…MA sogno, certamente, LA vacanza vera e propria e con la v maiuscola. Quella dopo l’impegno. Quella dopo la fatica. Quella dopo i pensieri. Quella che ti studi due mesi immaginando e programmando minuto per minuto le cose da vedere e da fare, e poi stai su una poltroncina di paglia all’ombra tutto il giorno a fare la settimana enigmistica o a leggere un libro che compri in edicola e poi ti annoi e ti piace. E quella che vedi il tramonto e piangi perché non ti accorgi mai 360 giorni l’anno della sua presenza e lui continua ogni volta a meravigliarti, a farti fermare da tutto e costringerti a non staccare lo sguardo.

Alcuni dei più bei ricordi di vacanza Vera che ho fatto nella mia vita sono stati in #Grecia. Sognandola, mangio l’#insalatagreca, perché è strabuona😋, fresca, sana, e sa di una giornata in cui ci diamo il permesso e la possibilità di non preoccuparci, vestirsi di candido, guardare il mare. 💙

 

FCFOE9688

Ricetta x 2 persone

  • 200g di insalata pan di zucchero tagliata a julienne
  • 1/2 peperone rosso medio
  • 6 pomodorini ciliegini
  • 1/4 di cipolla rossa
  • 5 olive nere denocciolate
  • 60g di formaggio feta greco sgocciolato
  • origano essicato q.b.
  • origano fresco a foglioline
  • Piadina o pita per accompagnare

 

Procedimento

Lavate bene i peperoni e i pomodori e affettateli in spicchietti e cubetti piccoli, tagliuzzate le olive nere e sbucciate e affettate a lamelle sottili la cipolla. Lavate e tagliate a julienne l’insalata e disponetela insieme alle verdure preparate in una ciotola da insalata. Tagliate a cubettini la feta sgocciolata e aggiungetela all’insalata, cospargete di origano essiccato e di foglioline piccole di origano fresco se le avete, salate appena perché la feta e le olive sono già molto sapide, e irrorate il tutto con una generosissima girata di olio extravergine italiano , o greco 😜, per condire.

Ho accompagnato la mia insalata con la buonissima Piadina della @polisnack che ha funzionato benissimo come “Pita” il classico pane greco 😋

Nota di richiamo alla primavera: torna, che ho fatto il risotto agli asparagi!

Nota di richiamo alla primavera: torna, che ho fatto il risotto agli asparagi!

La piacevole scoperta che sto facendo imparando a conoscere il riso, materia prima e alimento di cui non ero, fino a ora,  proprio ferratissima (essendo mai stata, in quanto toscana, una gran risottara, sebbene io sia una gran promotrice della Risata😁, e mi pento, mi pento, mi pento, di aver trascurato il suo lato alimentare!!!!😜🙏🏻🙈)

.. mi sono, quindi, permessa, con la qualità e la scelta di ottimi risi di varie tipologie tipiche igp che avevo in mano, donatami gentilmente dall’azienda d’eccellenza ferrarese Riso Grandi, di cimentarmi in alcuni classici dei grandi risotti!!!!

 

⭐️Risotto agli asparagi⭐️

…che più buono non c’è!

LHPVE1626

Ingredienti x 4 persone

 

  • 300g di riso Arborio Delta del Po’ I.G.P (io Grandi Riso)
  • 500g di asparagi o asparagina
  • 1 scalogno
  • 70g burro
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 1 lt circa di brodo vegetale
  • 80g parmigiano reggiano o grana padano grattugiato
  • Noce moscata q.b

 

 

Procedimento

Preparate per prima cosa un buon brodo vegetale con sedano, carota, cipolla interi e un pugno di sale, e tenetelo in caldo.

Pulite gli asparagi, togliete la base coriacea e lessateli “in piedi” in una pentola stretta dai bordi alti o asparagiera, in acqua bollente salata, facendo attenzione a cuocerli con le punte che rimangano fuori dall’acqua per non sfaldarsi. Quindi scolateli,  tagliate le punte e fatele insaporire in  10g di burro grammi di burro per 3 minuti. Tenetele da parte. In una casseruola fate appassire in 50 g di burro e un cucchiaio di olio evo,uno scalogno pulito e tritato finemente, aggiungete quindi il riso, mescolate e fatelo tostare brevemente finché non diventa quasi traslucido, poi unite i gambi cotti di asparagi a pezzetti e bagnate con il brodo. Portate a cottura con il brodo aggiungendolo poco alla volte appena il riso comincia ad assorbirlo e mescolando, come si fa per tutti i risotti a regoa d’arte, serviranno circa 15 minuti. Quindi spegnete, e a fuoco spento aggiungete una piccola noce di burro, le punte di asparagi rosolate, e il parmigiano grattugiato, mantecate amalgamando e chiudete con il coperchio lasciando riposare il risotto per 5 minuti.

Quindi servite aggiungendo ulteriore formaggio grattugiato a piacere, e il tocco della Betta, una micro macinata di noce moscata 😜.

 

 

😋

 

Il riso? Facciamolo fruttare!

Il riso? Facciamolo fruttare!

Ehi, non siete curiosi di sapere cosa è bollito in pentola e finito nel mio pranzo della domenica????😍😋
Finalmente un po’ di pace comincia una nuova settimana e mai avrei creduto di amare così tanto un lunedì pienissimo di impegni ma…libero…anche se di solito è il contrario, si attende la domenica con furore, ma quando passi giorno giorno -costretta dagli eventi- appiccicata per forza di cose,ai tuoi😒, tornare all’ansietta del lavoro e agli impegni del lunedì ti sembra una boccata d’aria di montagna💃!

 

⭐️Insalata estiva di riso venere con pesche albicocche zucchine menta e speck⭐️

Snapseed

Ingredienti:

  • 320g di riso venere integrale igp @grandiriso
  • 4 albicocche a media maturazione
  • 2 pesche nettarine di media maturazione
  • 2 zucchine chiare medie tagliate a julienne sottili (filangé)
  • 1/2 limone spremuto
  • Sale e pepe q.b.
  • Foglioline di menta fresca
  • 100g di speck a dadini
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva delicato
  • 1 cucchiaio di semi di chia o di papavero

Procedimento

Sciacquate brevemente sotto acqua corrente il riso venere e cuocetelo in abbondante acqua salata portata a ebollizione per circa 35/40 minuti, scolatelo bene in un colapasta, e passatevi un getto di acqua fredda per fermare la cottura e lasciatelo raffreddare in una ciotola a temperatura ambiente per circa 40/50min mescolandolo con 1 cucchiaio d’olio.

Nel frattempo preparate gli ingredienti a crudo: tagliate a piccoli cubetti le albicocche e le pesche e a filangé sottile le zucchine, riunite tutto in una ciotola e irrorate col succo di limone, foglioline di menta spezzettata, 1 pizzico di sale, una macinata di pepe, e 2 cucchiai di olio, amalgamate e lasciate riposare anche queste.

Poi prendete una padella antiaderente e rosolate lo speck a dadini senza altri grassi né sale, un 5/6 minuti girando continuamente, finché sono tutti belli croccanti da tutti i lati e il poco grasso diventato trasparente, spegnete il fuoco.

 

Quando tutti gli ingredienti sono freddi e pronti, o appena prima di mangiare, unite il riso freddo, la frutta e le zucchine marinate, i cubetti di speck rosolati con poco fondo di cottura nella padella, 1 cucchiaiata di semi di papavero o di chia, e altre 2 foglioline di menta qua e là sulla superficie.

 

💙

Troppo buona!!!! Chi è scettico si ricreda! Questa va bene da soli, va bene in coppia, va bene in compagnia, va bene la domenica, va bene di lunedì e di mercoledì, va bene in campagna ed in città e pure nella schiscetta sulla spiaggia, e ti guardi allo specchio e dici: io, l’insalata di riso con la frutta, certo che sì. Pah!😌 Dignene alla sòcera che ci mette il condiriso!😂

…Pure gli antichi greci facevano il polpo in zuppa con la melagrana😌 ….vuoi forse tu non fare il meraviglioso riso Venere con le albicocche che poi ti mangi prosciutto e melone senza fiatare come se da maggio in poi fosse l’unico piatto concesso dal dodicesimo comandamento dettato a mosè ???? 😁😹😘

DE-LI-ZIA!!!!! Fatela!!!!😍 Perché poi vi interrogo😎😉
Scherzo, fatela è semplicissima, fresca, e originale, il sapido fumè dello Speck si incontra col fruttato e col profumo inimitabile del buonissimo riso venere della @grandiriso “Delta del po’”, che ringrazio sentitamente di avermi fatto assaggiare questa eccellenza del riso tutto Italiano, gran scoperta! … e i suoi colori, che allegria e che eleganza, gente!!!😍

*Hai un buon riso???? Fallo fruttare!!!😍🍊 

Potrebbero starci bene anche delle mele rosse croccanti… o perché no…la prossima volta potrei farlo direttamente col prosciutto e melone😜

 

Buona settimana Bettabloggers!!!

La Betta e il pesto eretico

La Betta e il pesto eretico

Starman – David Bowie

I miei gatti mangiano le uova. E per dolce il tempeh.

Povere scatolette e bustine al salmone che non vi vuole più nessuno qui😭

Non esiste che non ci ho tempo di fare il blog!😱 Non esiste proprio! Proprio io, Betta, LA blogger! Alla mi mamma gli ciondolerà zoppa una gamba poerina, ma a me mi manca un arto e perfino il respiro a privarmi della mia essenza di writer autobiografica a caso, e raccontarlo!… E sono stata dietro ai miei, e dire che hanno rapito la mia attenzione sarebbe anche una bella cosa….solo che me l’hanno rapinata! …E vieni a far questo, e vieni con me a far l’altro, e accompagnami qui, e vieni a mangiare, e fammi da mangiare, e ti va di pulire, e me lo fai un favore, e si va a prendere il gelato mi annoio, e vieni a vedere la tv con me (zzzz)…e tra quelli che mi va di fare a me spontaneamente in quanto angioletto amorevole e medicamentoso😌, e tra passami le stampelle e aiutami co sto navigatore maledetto che non capisce nulla (lui🤔?), e vieni a fare una giratina eddai su che avrai mai da fare betta, te??? Bloggare? Bah….ah….quella roba lì…uh…

Sempre la solita storia. 

Solo che sono loro che hanno già dato nella vita e lo ripetono e lo ripetono tipo mantra yogico tibetano, e per me possono anche andare a visitare e commentare i cantieri con le manine incrociate dietro la schiena se non hanno nulla da fare e da ammazzare il tempo, io ho ancora tutto e tanto da dare, da fare, e nessun tempo per me è perso. Ok, neanche quello speso a riassestare le coordinate di questo momento e disegno strano. ma poi che me ne frega di smentire le certezze che hanno le persone e ancora più i genitori. Io sono io. Mammapà, col bene che vi voglio infinito, credetemi, i cantieri sono molto più interessanti da commentare e giudicare e trovarci gli errori, e di certo riuscirete a intendervene anche di più di calcestruzzi e lamine di amianto, di quanto provate e riuscite a riaggiustare me.

A grandi linee, ecco cosa ha mezzo azzoppato anche me, ma torno in tromba tz tz😌, che vi state già stappando gli champagne e agghindando con le stelle filanti e comprando i petardi e lucidando le scarpette da tip tap😁, sembra di no ma in realtà io in quello che faccio e che amo Ci credo.

***        ****       ****

E ora che ho un momento…..Finalmente Pasta! sembrano secoli che non mi potevo fare un piattino di pasta come dico io a casina mia😍

Ebbene, sapete che mi stanno simpatici gli outsider, gli eretici, i dissonanti, non certo quelli che l’outsider lo fanno per posa, né per principio, e né quelli per maniera e per fare i diversi per forza, per farsi notare insomma, gli alternativoni di facciata, i bohemienne e gli hipster che vanno nel posto alla moda per hipster ma in realtà ci vanno perché non possono fare a meno di appartenere a un gruppo, se possibile sono il peggio del peggio….o sono uguali agli uguali. ma gli spontanei, gli ingenui, i veraci, le pecore nere che sono nere dentro e non perché si sono tinte la lana, quelli che sanno e che possono ridere in primis di se stessi, e che conoscono il mondo molto più di quante certezze abbiamo (spesso nessuna, che è la migliore filosofia) in fin dei conti sono i più felici, e i più sicuri, e forse i più forti. Sono quelli che amano vestire i panni che hanno addosso, invece di cercarne sempre di nuovi o di quelli che pensano potrebbero piacere ad altri, ovvero stanno bene coi loro difetti, ed anzi, sono proprio le loro originalità che li rendono speciali, mai artificiali, mai antipatici anche quando dicono cose scomode, spesso stupidaggini per il senso comune, spesso grandi verità. Spesso sembrano usciti da un mondo strano. Ma in realtà stanno entrando e vivendo il loro mondo con naturalezza.
E dopo il mio tributo a chi è spontaneo e vive come ama invece di vivere per essere amato…. *

 

⭐️Fusilli integrali al pesto eretico⭐️

 

ILSSE3107

….perché con le melanzane al posto di patate e fagiolini e le mandorle al posto dei pinoli!!!! 😱 Scandalo!!!!!😁

 

Ingredienti x 4 persone:

1 melanzana

1 ciuffo grande di basilico fresco

50g di mandorle

1 spicchio di aglio

100ml di olio extravergine ligure

50g di parmigiano reggiano grattugiato non troppo stagionato

 

Procedimento

 

Fate un pesto come la ricetta originale frullando per pochi secondi – per non far surriscaldare le lame del mixer e il basilico o pestandolo col mortaio in modo tradizional-, il basilico in foglie, l’aglio, le mandorle tritate grossolanamente al posto dei pinoli, il parmigiano, aggiungendo 1 pizzico di sale e a filo l’olio evo

Poi rosolate in una padella capiente la melanzana affettata a cubetti regolari di circa 1cm, con 2 cucchiai di olio e 1 spicchio di aglio intero rimestandole spesso per renderle croccanti e cotte da tutti i lati, circa 8/10 minuti. Spegnete il fuoco e togliete lo spicchio di aglio intero, salate e mescolatele, tenendole da parte.

Nel frattempo cuocete i fusilli integrali in abbondante acqua salata bollente per il tempo indicato sulla confezione, scolateli conservando poca acqua di cottura e versateli nella padella delle melanzane amalgamando delicatamente il tutto. Stemperate leggermente il pesto preparato con 1/2 cucchiaiate di acqua di cottura della pasta e mescolatelo ai fusilli con le melanzane che assumeranno un bel colorino verde. A piacere aggiungete ancora 1 cucchiaiata di parmigiano. Oppure no😜

Non vi stuzzica l’idea?😍
Chissà…. a me sta piacendo moltissimo! E sono felice di mangiarlo, tardi presto che vada bene o che non vada bene, chi se ne importa, io sono felice, nonostante tutto e il non sempre facile, di essere me.
*
.…E voi, bloggers, vi cambiereste mai con qualcuno che ritenete abbia una vita apparentemente perfetta o la vita che gli altri si aspettano da voi?

A presto col reportage della bellissima serata Opening Party Inaugurale del restaurant Villa il Palagio nelle colline toscane 😍 a cui sono stata invitata come l’amica-blogger ospite che scrive di cibo sgallettando e divertendosi nel frattempo tra le belle genti, servendosi generose dosi di salumi formaggi e assaggini dopo assaggini col mio quadernino quablock, uuuuuuuuuuuu andateci😍 gli ulivi, le viti, quanta bellezza!Devo ancora….ehm…dormirci su💙eve