Ve lo andate a leggere che non c’ho voglia. Oppure no. C’ho voglia ma voi non ve lo andate a leggere. Abbiate il coraggio di fare come cavolo vi pare😂, mangiare è un atto sfuggente e mai un mandala definitivo, qualcosa che ti sistema per la vita, una cerniera per fermare un attimo privo di vincoli in sottovuoto. Per cui in perfetta grammatica, continuo a scrivere e a nutrire il provvisorio, aggiungendo sfilze di croci a tutte le ultime cene che faccio.

———————————————————————————————————-

(ah ma ora funziona sto plugin, toh! vediamo un po’ se lo inserisce⁉️⬇️)

Posted by

Pare che io sia il boss dell'intellighenzia universale.

11 Comments on “Dare un nome”

  1. Cit ‘ mangiare è un atto sfuggente …. una cerniera per fermare un attimo privo di vincoli in sottovuoto ‘

    Come capisco i -denti- di quella cerniera.
    Brava!

  2. Molto bello questo piatto, sembra uno di quelli fotografati nei libri di cucina inglesi, ha qualcosa di artistico come i quadretti che ci stanno sotto, si vede che la vena artistica è genetica

  3. L’ananas alla piastra è tanta roba eh?
    Sarà una fatica mangiare (ma ci hai fatto vedere che alla fine, tu e Leo, sapete vincere) però sei veramente brava a creare dei “quadri edibili” mannaggia vorrei venire pure io a mangiare i cavolfiori con te 😣

  4. Ananas e prosciutto, buono! Ma hai usato la parola che cercavo: mandala. Così sono le tue composizioni gastronomiche

  5. WOW! Mi credi se ti dico che sono uscita 3 volte dal tuo blog e rientrata xè cattura immediatamente la curiosità!!!!
    E’ davvero un piatto stravagante, ma ovviamente mi piace un sacco!!!
    Buona giornata

Dimmi tutto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.