Cavolfiore arrosto allo zafferano

Bloggerz, il venerdì si è colorato di sole!😍💃

(💭🙄vabbè..il venerdì resta comunque un bella giornata 😅..anche con -20° e la grandine😁😆🎉🙌🏻, siete d’accordo??)

 

Lo avete mai provato il cavolfiore arrosto in stile mediorientale? 😍

***
Per me è stato un esperimento🙋🏻

ed è così buonooo😋🔝ma così buonooooo

che nessuno più oserà relegarlo in fondo alla lista nera degli ortaggi meno amati.💃

 

🌀Ma Poverino, insomma!!😭😢😂
🙄La Betta soffre a veder scappare la gente terrorizzata alla sola sua vista😱, per poi finire a spappolarlo spietatamente in un pentolone d’acqua, reo imperdonabile di essersi fatto comprare!!😂🙈😂.
Tutti i vegetali hanno bisogno dello stesso trattamento! Basta saperli prendere😜

 

⭐️Cavolfiore arrosto dorato allo zafferano⭐️

OJFXE2545

📝Idea di ispirazione mediorientale, l’ho fatto così, ed è un bel contorno goodmoodfood🍃

Ingredienti per 2/3 persone

 

  • 1 cavolfiore di piccole dimensioni bello turgido con le foglie
  • 1 presa di semi di cumino
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 punta di paprika
  • 5 cucchiai di olio evo
  • sale e pepe q.b.
  • Salsa tahina (pasta di sesamo) 2 cucchiai

 

Procedimento

Staccate le foglie esterne del cavolfiore, lavatelo bene e fate un incisione a croce nel torsolo alla base, senza arrivare a staccare le cimette (serve per farlo cuocere meglio all’interno lasciandolo intero)
In una ciotola preparate una emulsione sciogliendo le spezie nell’olio,aggiungete all’intingolo 1 pizzico di sale, e mescolate bene fino ad avere un olio dorato che spennellerete abbondantemente su tutta la superficie del cavolo.
Mettetelo su una teglia con cartaforno e arrostitelo circa 45 min a seconda della dimensione. Spennellatelo spesso col fondo che si forma nella teglia così si insaporirà e dorerà bene.

Sta benissimo servito tagliato a fette con salsa tahina😋😍.

***
🍃Sono una gran fan dello zafferano: è la mia spezia preferita😍🙋🏻

pare che sia chiamata anche la spezia del buonumore!

Sarà un caso? 🤔😜 Nel dubbio facciamo felice un cavolfiore!😜
Buon weekend mimmi/e!💙

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0
Annunci

Sandwich di riso allo zafferano con insalata e frittatina

 

Buon mercoledì!

Il risotto caldo e fumante quando fa un caldo così forse non ci si fa….ma perché non posso usare una ricetta superclassica come il riso allo zafferano, in un insolita versione fresca…appetitosa anche con 40 gradi in freezer ?? (perché all’ombra sono già  70° 😒)

…Mai provato un sandwich di riso??😱😂e le gallette di riso fatte in casa?😍

⭐️Tramezzino di riso @grandiriso allo zafferano e semi, farcito di frittatina e valeriana, con le gallette homemade di riso venere⭐️* Ricetta sotto!➡️

IMG_E0676

che carino ehhhh😍 oggi sono la signora in giallo!!! (💃🏻💃🏻parte la musichetta della sigla🎶 😂) troppo buono un tramezzino che si mangia con la forchetta!!🍴😋😍 gente oggi mi son sbizzarrita a fare le costruzioni di riso e l’architetta del riso😂🙈…inizia una nuova settimana, mi devo organizzare col lavoro e le cose da fare, ansia da lunedì🙈 ma la mia vita rimarrà compatta ma solida👊🏻 come la torretta di riso, morbida creativa e leggera come una galletta, sana come un seme di chia😌, spontanea e Vera come una frittatina di cipolle😜. .. e Speriamo anche un po’ rilassata come la foglia di valeriana🍃 😂💪 Goodmoodfood goloso e sano!😋

 

Gallette homemade di riso venere

Prendete 100g di riso venere integrale già cotto (lessato in acqua salata 40 minuti, sono circa 30 g di riso crudo) e scolato. Lasciatelo riposare in frigo o al fresco in una ciotola coperto per mezza giornata, con una cucchiaiata della sua acqua di cottura. Quindi prendetelo mescolatelo bene in modo da spappolare poco i chicchi morbidi,e versateci dentro un cucchiaio abbondante di farina di riso. Lavorate il composto amalgamando bene e aggiungete se volete 1 cc di semi di sesamo nero. Mettete il composto appiccicoso tra due fogli di carta forno e fate una sfoglia sottile meno di 1/2, con una bottiglia o mattarello, toglite lo strato superiore della carta, intagliate dei dischi o delle formine con coppapasta o tagliabiscotti e tirate via i contorni in eccesso. Io le ho fatte al naturale ma potete irrorarle con un filo d’olio. Mettetele su una placca e cuocete a 200 in forno per 20minuti. Son uscite morbidine, ma appena raffreddate sono diventate croccantine e consistenti, e very healthy! tutto riso:niente polistirolo 😜

⭐️Sandwich di riso giallo con semi valeriana e frittatina di cipolle⭐️

 

IMG_0694

Ingredienti x 2 sandwich

  • 20g mix di semi oleosi di lino, canapa e chia
  • 1 bustina di zafferano in polvere o in pistilli
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 1 cipolla bianca
  • brodo vegetale
  • 2 noci di burro
  • 2 cucchiai colmi di parmigiano grattugiato
  • 3 uova
  • sale e pepe q.b.
  • 30 g di insalata valeriana o songino

 

Procedimento

Per il riso giallo

Fate un normale risotto allo zafferano così:

Scaldate il brodo in una pentola capiente.

Tritate la cipolla finemente.

In un tegame fate rosolare 1/2 cipolla con 2 cucchiai di olio di oliva, mescolando spesso e facendo cuocere il tutto per circa 5 minuti, senza farla bruciare.

Aggiungete alla cipolla il riso e fatelo tostare per un paio di minuti finché diventa traslucido, poi aggiungete al riso un mestolo di brodo alla volta non appena viene assorbito, sempre mescolando, fino a quando il riso avrà completato la sua cottura, circa 15/17 minuti. Spegnete il fuoco, versate una bustina di zafferano nel risotto e 1 piccola noce di burro, mescolate,  unite 1 cucchiaio di parmigiano e semi oleosi misti, amalgamate il tutto e coprite per 6/7 minuti.

Quindi dimenticatevelo e lasciatelo raffreddare completamente.

 

Per la frittatina

Tagliate ad anelli sottili, tritandoli grossolanamente, l’altra metà di cipolla.

Sbattete tre uova con 1 pizzico di sale e 1 cucchiaio di parmigiano e unite al’uovo sbattuto la cipolla.

Scaldate in un padellino 1 piccola noce di burro e versateci il composto di uova, fate cuocere la frittatina 2/3 minuti per ogni lato, rigirandola con un coperchio.

Comporre il sandwich:

Lasciate raffreddare il riso giallo affinché si addensi e diventi quasi colloso e compatto, per il panino deve essere ben rappreso non all’onda.

Con un coppa pasta tagliate due dischi uguali dalla frittatina di cipolle.

Prendete lo stesso coppapasta e mettetelo al centro di un piatto, versateci dentro 1/4 del riso, rivellatelo e compattatelo bene col dorso del cucchiaio all’interno. Ponete sopra questo strato di riso qualche fogliolina di valeriana, ricopritela con 1 dischetto di frittata. Quindi ultimate con un ultimo strato di riso giallo e compattatelo fino ai bordi. Attendete pochi secondi e sfilate delicatamente il coppapasta. Tenete da parte e preparate l’altro sandwich nello stesso modo. Decorate a piacere con la valeriana e le gallette di riso nero per un piacevole effetto cromatico. Lasciate raffreddare in frigorifero i due sandwich per almeno mezz’ora.

 

Scommettiano che il risotto è buono anche freddo??? 😋

*

Come state affrontando questa nuova settimana, che arriva costantemente a ogni lunedì, senza eccezioni 😜, con tale insolenza e ineluttabilità, tra tutti noi nessuno escluso?? 😜buon appe bloggers!!!💙

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

Tesoro Mi è caduto un pisello nel risotto

View this post on Instagram

…qualcuno con un cervello davvero a 24 carati mi entra nel account e tenta di passarmi il profilo nel tritacarta? e io mi faccio una grossa Risata. che dico, una Risottata 😂. Gialla. Gialla💛. Come il colore del fegato di chi un c’ha veramente nulla da pensare e da fare nella vita e il suo unico piacere è togliere qualcosa agli altri pensando di avere più per sé (e di cosa? . Sono spiacente gli va male a sti genii furboni, perché sono umile abbastanza da sapere che un social non prova e non riassume la mia esistenza – per altro, e tantomeno, se mi togli un qualsiasi mezzo di espressione e di ciò che mi piace, non ti sei tolto il problema che forse un grave grave “problema” ce l’hai tu. E che forse i veri problemi della vita non sai neanche cosa sono, per ingegnarti tanto con le password delle mi du nonnemorte sommate. chiusa parentesi). Risottata gialla zafferano e piselli. O “dorata”. Come i carati della figura ‘barbina 🤣che ci faranno mai sti poveracci in un’ipotetico esame di coscienza, ma soprattutto e soprattutto come il sole, che nessuna nube (e oggi ce ne sono parecchie🌧😝) può, pur provando a tapparlo e coprirlo, NEGARE. …No, io non sono il sole tranquilli😅è una metafora: io SONO LE PALLINE di piselli rotte che mi sono fatta stamattina🙋🏻😂ecco, grazie di aver letto la mi bischerata quotidiana, lo zafferano teoricamente è un tonico del buonumore: veda di fare il suo dovere😁 😜💙, come vi piace il risotto? io lo faccio poche volte di solito uso il riso in altre preparazioni, ma se deve essere, che sia all’onda, ricco e cremoso, e si può fare completamente VEG🌱😍! Niente pallotte di riso secco per me, quelle gliele diamo agli hacker di eh😜💙#risotto #IFeelBetta #zafferano #healthyfood #rants #cibosano #peas #saffron #taralli #prodottitipici #piselli #instamood #hacked #vegetarian #jolly #instafood #ricettasana #realfood #smartfood #healthyblogger #foodblogger #comfortfood #yellow #mangiaresano #riso #eatgreen #colors #veggies #homemade #foodblogger #risottoallamilanese

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

 

IMG_3221Risotto dorato allo zafferano e piselli

Ingredienti x 2 persone:

  • 160g Riso per risotti Carnaroli di buona qualità
  • 1 cipolla bianca
  • 4 cucchiai di olio Evo
  • Brodo vegetale di sedano carote e cipolla a disposizione
  • 1 bustina di zafferano in pistilli
  • 100g pisellini novelli surgelati
  • 1 cucchiaio burro di mandorle al naturale ( o 2 cucchiai di olio evo extra)
  • 1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie
  • Sale q.b.

Procedimento:

Fare un soffritto leggero con l’olio e la cipolla tritata finemente.
Non appena inizia ad imbiondire unire il riso carnaroli o vialone nano (io ho usato carnaroli oggi), fatelo tostare per 1/2 minuti, aggiungere una manciata di pisellini surgelati piccoli, una foglia di alloro, salare, mescolare ed aggiungete del brodo brodo vegetale, un mestolo alla volta mano a mano che si asciuga, fino a cottura ultimata, girando continuamente, per circa 17 minuti senza far ritirare troppo il brodo perché andrà rapprendendosi anche a fuoco spento formando una bella cremina data dall’amido del riso stesso. ( mi raccomando scegliete un riso adatto per Risotti a maggior ragione nella versione VEG, carnaroli è il mio preferito)
Nella classica cottura del risotto, appena prima del brodo si aggiunge un bicchiere di vino bianco secco, lasciandolo evaporare un pochino, ma io non lo uso non mi piace e viene buono lo stesso 🙌🏻
A fine cottura aggiungere una bustina di pistilli di zafferano, mescolare con un cucchiaio di legno e mantecare il tutto con un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva (o  ancora con  della crema 100% di mandorle non zuccherata in vasetto, una cucchiaiata abbondante, sentirete che bontà💙).
Impiattare su piatti -rigorosamente piani- con un colpetto sul tavolo alla base del piatto per distribuire il riso  ancora semiliquido “all’onda”, e Lasciare riposare 1 minuto, servire poi spolverizzando con del lievito alimentare in scaglie se vi piace e una macinata di pepe nero.

Certo che non è alla milanese. Ma è sano, comfort, cremoso, e buonissimo 😍 Quello vero me lo mangio quando vado a IdentitàGolose a Milano a fare la Giornalista invitata ufficialmente per scriverne . E se a qualcuno gli rode di brutto da ingegnarsi tanto a scovarmi una password formata dalle datedimorte delle mi du nonne messe insieme: si tenga il fegato giallo di bile, io sono abbastanza me stessa per essere me stessa in semplicità con tutta la merda mia, e pure il livore senzasenso altrui.  Sono sopravvissuta ai miei genitori, figuriamoci se non sopravvivo a dei ‘poracci il cui unico divertimento è gioire di una bega della Betta. Sappiatelo: vi va male, io non sono un cacchio di nessuno🙌🏻, tempo sprecato!  Avete conquistato solo una figura barbina, da disgraziati proprio. Sono alla P.Postale e SO esattamente chi siete con l’indirizzo IP, e…. beh: NON sono come voi. Non c’ho il tempo né la voglia di sprecare un minuto del mio tempo a sputtanarvi. Ma SO chi siete😁 E mi faccio una grande sonora RisOTTATA.


Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

Dare un nome

Ve lo andate a leggere che non c’ho voglia. Oppure no. C’ho voglia ma voi non ve lo andate a leggere. Abbiate il coraggio di fare come cavolo vi pare😂, mangiare è un atto sfuggente e mai un mandala definitivo, qualcosa che ti sistema per la vita, una cerniera per fermare un attimo privo di vincoli in sottovuoto. Per cui in perfetta grammatica, continuo a scrivere e a nutrire il provvisorio, aggiungendo sfilze di croci a tutte le ultime cene che faccio.

———————————————————————————————————-

(ah ma ora funziona sto plugin, toh! vediamo un po’ se lo inserisce⁉️⬇️)

View this post on Instagram

Ok, oggi me lo sono fatto così, perché è autunno😂🌾🍂🍁E ho trovato il #cavolfiore e ho trovato lo #zafferano in fondo a un cassetto che stavo sgombrando per trasferire i miei due pigiami due che sono la mia mise giorno/notte2001/2018. Penso che ormai i #trecuochi o come si chiamavano quelli delle bustine famose ne son morti almeno due e il terzo è preso male, col palletico come le mie mani. Poi ho infilato il prosciutto nello spiedino e l'ho infornato con l'ananas, perché magari un po' di sole si senta in colpa di stare anche lui col muso. Questo piatto decadente mi piace, mi assomiglia, una moltitudine di caos bruciante e libero dagli schemi, dalle convenzioni di un pasto, dai dettati della vita. Non posso scrivere i giorni con in mano una penna fornita di gommino perché la maestra sa quale cervello nella classe sarà recidivante nell'aspettarsi la spietata correzione. E non sono la benedizione e la fortuna e il bilanciere di patetici arroganti. Vai leo, nella rigenerante solitudine di sapersi piegare, ma non più inginocchiare strisciando, mangiamo.✌ yum!!!!😋#paleofood #paleo #paleolife #leftovers #lowbudget #fooddiary #anorexia #anorexiarecovery #edrecovery #art #paintings #igartist #anoressia #diarioalimentare #paleoeats #foodporn #foodart #friedegg #ham #pineapple #cauliflower #saffron

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0