Cena Beat – Villa il Palagio

Cena Beat – Villa il Palagio

Buona serata bloggers!

Volete vedere una sfilata-assaggio dal menù freddo degli antipasti serviti ieri all’euforica CenaBeat organizzata da Firenze Spettacolo con la collaborazione enologica di Promowine, tutti rigorosamente vintaggissimi😁 (ma si dice?🤔😂mah, da oggi sì!🙋🏻) eretro/chic/oldstyle/vintage/#revival, e altri tremila nomi per definire quello che era la moda imperante in cucina e la nostra visione della vita nei mitici anni80, li abbiamo rivissuti con la mia amica blogger Madtastingflorence tra un boccone e l’altro e anche dentro le parole nelle conversazioni e quelle risate tipiche della nostalgia di tempi vissuti in modo diverso ma con una memoria simile, location della bellissima @VillaIlpalagio, dove sinceramente si stava da dio, voglio dire: villa in campagna, tra le colline e il paesaggio toscani, laghetto di ninfee, compagnia allegra, molto bravo lo chef e patron @marioperonechef che ha coordinato il menù azzeccatissimo e ci ha raggiunti a fine serata. I suoi piatti e creazioni, infatti, (non quelli riproposti per l’occasione alla cena anni70/80 eh😜), si trovano tutto l’anno nel #ristorante della villa, a pochi chilometri da Firenze: ve lo consiglio 👍per passare una serata carina fuori porta, una cena importante, un evento, ecc, si sta bene e si respira aria buona mangiando cose buonissime😋.🌀 La volta scorsa, lo Chef, mentre “becchettavo”😌 (cioè tipo avvoltoio😂) il buffet😂, mi ha anche insegnato come si fa il pane vero😜, solo che io non sono una brava studentessa🙈😁 e non mi sono ancora cimentata né esercitata, anzi, sono proprio una peste.

In seguito sono arrivati i primi e i secondi caldi, tortellini prosciutto panna e piselli, #pennettealsalmone, #scaloppine al limone…ecc ecc…#insalatarussa…e che ve lo dico a fare??😂

*A fine serata? Gelato puffo e puffetta💓💙!😂del mago del #gelato di Firenz Tulio Bondi , ovvio!!!🎽💙🍦🍭

*Nell’ordine abbiamo:

-1) cocktail di gamberi in salsa rosé + Salmone in “bellavista”

IMG_E2648

IMG_E2646

-2) tartine al caviale nero e rosso

IMG_2649

-3) Pomodori ripieni di insalata di riso

IMG_E2651

-4)Vol au vent farciti

IMG_E2652

-5)Vitello tonnato

IMG_2653

-6)Rosatello @Viniruffino

IMG_2661

-7) lo chef di Villa il Palagio Mario Perone

IMG_2663

-9) ultimo numero de “LA” guida #mensile per orientarsi cose belle da fare, vedere, e gustare, a Firenze.

IMG_2641

Io ve lo dico che do-ve-te venire a questi eventi se siete in loco o di passaggio a Firenze, segnateveli, mettetevi un post sulla fronte😂, fate come volete, ci si diverte sempre, non ne sbagliano una🙌🏻.

**

E voi, li riconoscete, vi suonano familiari questi piatti? 😜

Buona serata! 🤗💙

SalvaSalvaSalvaSalva

Annunci

Il sabato italiano, la pizza, e il #CraccoGate

Il sabato italiano, la pizza, e il #CraccoGate

PizzaCracco??? No! Pizza Cameo!😁😁

IMG_E5478

..perché oh, a me, il vero simbolo nonché orgoglio dell’italianità nel mondo non me lo dovete toccare😌😌😂


*
…a proposito dell’inutile polemica che ha colonizzato pagine e pagine intere di giornali e news, interi reportage di attualità, dibattiti esistenzialisti, peste e corna se ne è detto e scritto, ha scatenato l’italiano sapientino gourmet in ognuno di noi come e più dei mondiali in cui siamo tutti arbitri laureati (tranne i cornuti😂), di tutti i colori se ne sente sull’argomento principe dell’interesse del popolo, chi la difende, chi la sfanculizza, chi la ripropone ammerdina💩e a sfottò nel suo menù dall’alto della sua popolarità modaiola in fatto-pizze, a due passi dalla #galleria e ci costruisce sopra un business lucrando sulle disgrazie e le lacrime amare del povero cracchino (Sorbillo fa il gradasso dall’alto dei suoo calcoli strategici….bah a me me sembrano tutti uguali e tutti vanitosi😒)

…ma poi, la Cameo, è italiana?🤔🤔 mi sa di no, ecco perché se la sta ridendo insieme a tutti i pizzaioli Alfredo Gennaro e Cammeloqualunque di littolitaly americani, che adesso verranno apertamente rivalutati e subiranno un super revival:

”ahhhh le buone vecchie schifose pizze ammmericane con l’ananas”

saremo tutti a dire!!!! 😜…. mi manca solo una tovaglia a quadretti bianchi e rossi, un cugggino del cuggino imparentato col padrino, una polpetta da ficcare nello spaghetto uscito dal barattolo, e passatemi subito quel ketchup squeeze prima che si raffreddi😜)
*
…. e voi blogger e foodies cosa ne pensate del Craccogate? 😂
Io, Betta, non ho opinioni radicali, le stelle non ce l’ho, e la pizza me la mangio anche Cameo senza alcuna spocchia. Sul letto. Col doppio gatto (non come ingrediente eh😜) . E mi garba pure!😋

Ovviamente il ritocchino lifting della betta ci vuole.
Alla mia pizza, quella sai ristorante al gusto verdure, ho aggiunto prima di infornarla cimette di broccoletti e cavolfiori tagliate finissime, un filo d’olio evo, e a crudo una bella grattugiata di ricottasalata pugliese che ha reso il tutto speciale.

Le “ritoccate” mai, voi , le pizze pronte personalizzandole e come vi piacciono? Vai col mio sabato italiano!💃😍 Buon weekend amici💙

Via dalla pazza Frolla

Via dalla pazza Frolla

(titolo semi-cit solo per amanti letterari)

Come vi avevo annunciato ieri 3 marzo sono stata in veste Press Foodjournalist a Identità Golose Milano 2018, il congresso internazionale chef stellati che si svolge ogni anno e che coinvolge quel top del top del genere culinario che siamo abituati , noi foodie, a vedere e a collocare come i vips che stanno sulle prime pagine di novella dumila per un vacanziero a rimini spalmato di bilboa.

Questi i miei step by step momenti diaristici e impressioni. Poche, fuori luogo, spontanee, determinanti.↩️

View this post on Instagram

Di nuovo in trasferta #sempreinviaggio, verso Milano #identitagolose , mi seguite nelle #stories eh? 🙏🏻🙌🏻dai che mi sento un vermetto 🐛piccolopiccolo davanti agli intoccabili innominabili (ma di cui con la penna affilata dalla parte del manico raccoglierò i peggio fatti e misfatti😂e sarò cattivissssima, efferata, spietata, implacabile, diamantina, direi lapidaria😌➡️mi vedrete solo “appena” genuflettermi a lucidare le scarpe a #bottura con le mie stesse salviette milleusi salvavita nei viaggi in treno!😂 però su ognuna giuro c’ho stampato il logo #ifeelbetta😌😜)💡 Ma la vera domanda è😱… a fine giornata, a suon di microscopici assaggi e paroloni da #chef altolivello, avrò messo insieme una quantità di #cibo nello stomaco sufficiente a sopravvivere😱👻? me li porto i pavesini in borsa che dite???😂 Ciao SANTAMARIANOVELLA💙 ci si rivede domenica!!!! #staytuned #firenze #lifestyle #instadaily #florenceitaly #instaflorence#phootooftheday #instamood #foodwriter #humor #florenceofig #iloveflorence #storytelling #firenze #onthego #worldexplorer #foodevents #florenceofinstagram #italianblogger #vitadablogger

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

Oddio ma è già l’alba😱? #buonadomenuca!!! Ieri bello bellissimo, scoppiettante (caotico!😂) bravi @identitagolose😍 #whenfoodmeetsart ⭐️🔝…. ora,😌 con tutto il rispetto all’escalation di eccellenza che se non c’avessi avuto il pass con scritto cubitale PRESS stampato in testa (per comodità😅 dove me l’attaccavo se no??😂) mi avrebbero srotolata a terra per fare il tappeto rosso👻🤣🤣 l’ossequio dovuto all’aria eterea di quaglia confit su spuma di metafisica racchiusa una molecola liquida cotta sottovuoto di olio essenziale di baccello…..qui si ride e si scherza ragazzi ma a me m’è garbato I’ #Tortino di cioccolato😅😂🔝 . Ecco, l’ho detto. Sarà perché è la prima cosa che ho assaggiato dopo essermi fatta BEN ripeto BEN 1h e 30’😂(taaanto😌) di treno diggggiuna😱 😱😱 😌, il primo morso è come il primo bacio, come la prima neve, è come la prima sedia avvistata in mezzo a un popolo di gente che non si stanca mai di mangiare in piedi scambiandosi con l’altra mano i biglietti da visita e con l’altra (?) le strette di mano mentre si rifanno pure il trucco (ma dico io non ce l’hanno mai loro una borsa 🤔col mondo dentro che non sanno dove appoggiare e che gli scivola ovunque? hanno le tasche interne al corpo??) .. tante altre storie e tanto apprendimento…. fare figure di mmmmme…nso😁💃 a raffica è un mestiere che stanca, sappiatelo😁 il #cioccolato m’ha dato quella verve un po’ da pesce lesso🐟 per fare il mio sporco lavoro😌 da #foodwriter. però al prosciutto c’ho levato il grasso giuro 🙈e l’ho lasciato nella vaschetta. Perché sono la peggio e #Levoni mi odia..😆ma mi amano quelli che parlavano di libri e verdure perché ero sempre da loro in crisi di astinenza, Ho preso appunti indecifrabili #IGMi18 . Buona notte ig friends da questa giornata piena di neve e di stelle⭐️⭐️#IFeelBetta #foodstories #goodmood #snowing #milano #eventimilano #milanocongressi #neve #chef #identitalibri #identitanaturali #salvini #morenocedroni #wagu #farinapetra #alcenero #sanpellegrino #fieramilano #foodblogger #foodblog #cucinaitaliana #foodexperience

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

Buon #pranzodelladomenica igers!!!🙌🏻#Firenze oggi come Il Cairo😅, si suda dal bollore😱fino a ieri pinguini…oggi beduini🙈😂) dopo tanti bocconcini alta classe di milano a casina mia ho proprio voglia di un piatto Betta😋🍃 tante verdure, tanto colore, tanta salute, e soprattutto bello TANTO😅 … ⭐️Spaghetti di #granosaraceno al #wok con #verdure e #gamberi ⭐️ bellissima ricetta di @lostinmykitchen79 👏🏻🔝🙏🏻 con qualche piccola modifica di ingredienti a disposizione… Buon pranzo amici, ma anche da voi fa sto caldo? io mangio in terrazza coi gatti che fanno gli equilibristi sul filo dell’attaccapanni!😱 che avete in programma di bello per oggi? io vorrei tanto andare a vedere al cine il #film di Guillermo del Toro per staccare un po’, #opinioni ? yay👍 or nay👎🏻? Vi garba il #cinema? riprendiamo le forze in POLTRONA😂 #ethnicfood #soba #vegtables #shimprs #healthy #foodideas #fibers #rpanfried #spaghettiintegrali #pranzosano #mangiaresano #fagiolini #comfortfood #lcipolle #porri #germoglidisoia #salsadisoia #recipeoftheday #foodblogger #eggs #italianfoodbloggers

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

Ganzooooo!!!! (Ma siete pazzi???😍😍😍una piacevole sorpresa grazie🙏🏻🙏🏻🙏🏻 andatevi a leggere il mio ultimo …ehm… appena “un filino” dissacrante post sul blog🤣😈)… mi giunge voce da @socialreporters 🙏🏻 che parlando e sparlando del “lato B” (lato Betta, ovviamente🤣) dello stellato luccicosissimo evento #IGMi18 sto all’ottavo posto dell’instagram audience #engagement in merito all’ #congresso Identità Golose 😱(sarà perché vi garba leggere delle mi DISGRAZIE, carogne chenonsietealtro🤣🙌🏻🤣🤣🤣😘😘😘)…. Tu👉🏻pubblico impettito tuttodunpezzo: hai fatto male a ridere 😌del mio cappellino da folletto-davidgnomo🤣🤣🤣🤣. Sto scherzandooooo!!!!! Però dai fatemi gioire di 💃🏻cinque secondi -cinque-di soddisfazione che poi cedo ogni dignità in favore della mia agguerritissima e fallimentare crociata #antisociale in difesa della blogger anonimamente intelligente fuori media😌⭐️. Armatura di ciabatte, disordine, pensieri sparsi e inopportuni, un pizzico d’amore a raschiare bene il fondo della padella con la raspa, e no, se lo volete sapè, 👎🏻io a votare un ci sono andata perché la #politica (cinismo on) mi fa quasi più ridere di me. Ma di amara tristezza. ⭐️Grazie di cuore a chi ha seguito in silenzio o apertamente le mie poche incursioni e sprazzi di #vitavera in diretta ieri perché un ottavo posto inaspettato e non richiesto né domandato né elemosinato né rottoicojonis cercandolo né forse voluto, è una gioia che solo la spontaneità di essere stessi può dare e che mi godo fino all’ultimo secondo e finché è pronta la mi cena, tra esattamente 3 . 2.1. Secondi DRIN, timer, pronta😋. Serata lieta Nanna riposante a tutti ricomponiamoci per la nuova settimana di lavoro #italianblogger🙏🏻#ifeelbetta #instagram #socialmedia #elezioni #classifica #gratitudine #identitagolose #elezioni2018 #italianfoodblogger #soddisfazioni

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Prossima settimana invece ci si riassesta con una bellissima normale routine A-normale di Ricettine #fatteacaso, vita da zia, lavoro, e preparazion/scrittura/editing corso  Betta BlogCoaching per talenti nascosti intelligenti entro la fine della primavera, aiutarvi tirare fuori il vostro potenziale attraverso questo canale di espressione e raggiungere i vostri obiettivi essendo voi stessi💙 : (puntando molto su questo) requisito fondamentale in campo web e in tutti i campi -credetemi-,  pochi ennesimi consigli da overdose di tristezza che si vedono purtroppo in giro scritti da pischelli/e in estasi di attenzioni, e tanta tantissima intensità ai contenuti.

ché sono una blogger non sono una santa. e sono pure una con poche stelle nella vita, ergo la lezione più importante della vita è sapere di non essere importanti.

Mi piace cantare, cucinare, ciabattare, chiedermi chi sono tra me e me, e chiedere, se proprio devo: lei sa, vero, Chi Non Sono Io.

Buona settimana nuova a tutti!💙

Spaccio spanakopite, sono spacciata

Spaccio spanakopite, sono spacciata

Spanakopita gnuda di Betta

Ingredienti per una teglia rettangolare di spanakopita

 

  •  1 confezione di pasta sfoglia rettangolare
  • 150 g di spinaci
  • 1 cipolla tritata
  • 1/2 porro tritato
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 1 rametto di aneto tritato
  • 2 uova
  • 100g di ricotta
  • 250g di feta greca sbriciolata
  • sale fino
  • pepe nero
    olio evo

    Procedimento

    Fate un trito con il prezzemolo e l’aneto ben lavati e asciugati.Tritare anche porro e cipolla.
    In una padella mettete un filo d’olio a scaldare e cuocete la cipolla e il porro tritati il prezzemolo e l’aneto, facendo appassire a fuoco basso soltanto 5/8 minuti.
    Quando le verdure nella padella risultano morbide, aggiungete le foglie di spinaci lavate e strizzate e mescoliate bene il tutto a fuoco spento: gli spinaci si appassiranno così senza stracuocere, tanto poi va in forno. Fate raffreddare bene questa farcia
    In una ciotola sbattete le uova e aggiungete la ricotta e la feta. Aggiungete il composto di verdura appena cotto e mescolate.
    In una teglia ricoperta con la carta da forno mettete un disco di pasta sfoglia e aggiungete il composto di formaggio e spincai appena preparato, stendendolo e pareggiandolo bene in modo uniforme, lasciando circa 2 cm liberi tra i bordi. Chiudete bene creando un bordo ai lati come per una classica torta salata. Cuocete a forno riscaldato e ventilato a 180º per circa 25-30 minuti.

and that’s all, folk. ah no. qui c’è il povero Kundera che si rivolta nella tomba da ieri.

View this post on Instagram

Igrs, ciao! “L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL: MINESTRONELEGGEREZZA”😅😝😂!!!! oh come si fa? 🙈non se regge! 😂trooooppo leggero!😂 Ma ma che schifo di giornata loffia scrausa e piovosa (da voi come si va a Meteo?☔️😕) il mio stomaco ESIGE minestrone caldo ma anche qualcosa di colorato che mi tiri un po’ su la giornata, allora facciamo così vai, una pioggia di pisellini e edamame in aggiunta, mix veloce di orzo, e riso integrale, tutto insieme nella pentola in cottura col minestrone, scolo, spolverata di curcuma e avvolgo la mia insalata 100%Veg🍃di cereali legumi e “minestrone” con una generosa cucchiaiata di olio di cocco 😋, mangio caldo. tah, sistemato😌anche il minestrone lastminute a cubetti🙌🏻. #solocosesaneebuone 😋😍 ! 🌈Ma io che sto olio di cocco Io l’ho scoperto da ..stamattina! è buono oh! Uso spesso l’acqua e il latte di cocco ma l’olio non lo avevo ancora provato, voi che ne pensate? A Crudo o anche per cuocere? dovrò studiarmelo!. …coooomunque ora ora che ci penso -volendo😅- ci sarebbe anche la versione scempio de: ” L’insostenibile leggerezza del MistoBenESSERE.”🙈🌳 Povero Kundera! 🙈😂jhahahha! Buon appe e grigio pome a tutti 😘grazie di aver letto la mi bischerata quotidiana🙏🏻 #IFettaBetta #minestrone #ricettacreativa #ricettasana #wholegrains #peas #cleaneating #comfortfood #smartfood #foodblogger #foodideas #veganfood #foodblog #italianfoodphotography #topfoodpics #healthylunch #instagood #foodphotooftheday #onthetable #humor #rainyday #cuisine #tumeric #nofilters #food4thoughts #buonappetito #coconutoil

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Diamo a cesare un’insalata di Betta

Diamo a cesare un’insalata di Betta

View this post on Instagram

Igerz! Diamo a CESARE l'insalata di CESARE della Betta! E non se ne parli pppiù!😂😂😋ovvìa!!! Te, Bastianich, vai a mangiare al mcdonald.🙌🏻😂🙌🏻Boh che c'entra, nulla😅😆 ma per dire, iniziata oggi ufficialmente col Bollone e la crocesopra, per la Betta, la vera fase di riequilibrio e organizzazione alimentare di routine il più possibile salutare e istintiva, mettere a riposo l'organismo dei pastrocchi delle feste, con la ripresa a pieno dei ritmi quotidiani di famiglia lavoro e ispirazione artistica per la mia scrittura, ho bisogno di mente efficiente al 🔝 e non offuscata ricoperta da drappi dal famosissimo Velo di Maia-late🐷😂🍭🍫🎂🍬🎅🏼😅). Ho bisogno di mangiare tanto, e bene, e bello, cose che mi piacciono e danno benessere e forza e emozioni nello stesso tempo. Ma una triste fettina di petto di pollo alla Canalis può mai darmi benessere? No! Allora facciamolo così: Pollo, triptofano per l'umore e proteine, sì, poco, una volta ogni tanto ma che sia di buona qualità, no tutti i gg che esce dalla plastica degrassizzato e poi infarcito di tutto tranne che il povero pollo che era -forse- la roba più sana là dentro: se solo fosse ancora pollo, quello spiaccicato e ricomposto nelle vaschette.🤔 Mi inorridiscono i prodotti light, sono perversi, per non dire abbocca-allocchi. Insalata Bio, Pollo Cotto semplicemente (e qui diamo pure alla canalis quel che è della canalis via😆:sulla griglia e tagliato a listarelle, sale e pepe) , in un' insalata di fagiolini freschi scottati, sedano a lamelle, noci sbriciolate e vinagrette senza lesinare di olio evo, limone, sale e pepe. cubetti di pane di segale tostato. manco al Ritz Carlton di Londra me la fanno così bona (non esageriamo oh😅hahah) E se non è di Cesare, che me frega😂, tanto me la magno io!😍 Buona settimana grazie di aver letto la mi bischerata quotidiana #IEatBetta2018 #IFettaBetta #insalatadipollo #greenbeans #ricettasana #segale #detox #cleaneating #comfortfood #smartfood #foodbloggers #foodideas #nourishment #foodblog #italianfoodphotography #foodpics #healthyfood #instafood#foodphotooftheday #onthetable #mangiaresano #ricettecreative #cuisine #nofilters #creativity #pranzo

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Bettar salad😁 di pollo fagiolini sedano e noci

Ingredienti x 1 persona

150g petto di pollo biologico a fettine

200g di fagiolini verdi

1/4 cipolla rossa tritata

50g insalata misticanza di rucola e spinacini

1 gambo di sedano

sale e pepe nero

3 gherigli di noci

1 cucchiaio di olio extravergine

1 spicchio di limone o aceto di mele bio

Procedimento

Scottare per pochi minuti (6/7 massimo) i fagiolini spuntati e lavati in acqua leggermente salata insieme al trito di cipolla rossa

Scaldare una piastra antiaderente di buon qualità e quando è calda grigliare da entrambe le parti le fettine di petto di pollo senza farle troppo seccare, annerire o bruciare (1 minuto per parte a seconda dello spessore). Salare e pepare a fine cottura.

Tostare nel forno o in un tostapane brevemente 1 fetta grande intera di pane di segale e tagliarla a cubetti/triangolini.

Scolare i fagiolini e la cipolla, sgrondarli bene e porre in un insalatiera insieme a foglie di rucola e spinacino fresco, 1 gambo di sedano -foglie comprese- mondato e tagliato a lamelle, il pollo grigliato tagliato a bastoncini.

Sbriciolare sull’insalata i gherigli di noce, cospargere coi cubetti di pane e condire il tutto con una vinagrette di olio evo, succo di limone spremuto, 1 pizzico di sale e una macinata di pepe nero.


Epilogo

And that’all, folks. Buona settimana, vi lascio con una mezza frase di quel megabastardone s-antipaticone odioso sciamannato di C.G.Jung che -però- possarivoltarsidiinsonnia nella tomba in eterno psicanalizzando se stesso in eterno come un criceto😝- ha detto una cosa sacrosanta UNA degna di riflessione:

“Fin dal principio, il mondo è stato infinito e Inafferrabile”. 

Quanti sono invece i Vampiri emotivi che basano i loro puntifermi e cosiddetti Principii “coerenti e saggi e inquadrati”, sul Fermare e Frenare l’Altro dall’essere qualcosa che ai loro calcoli non quadra inchiodandolo con ricatti psicologici? Chiedimi di volerti bene perché di questo ne abbiamo ,non solo desiderio, tutti, ma bisogno, tutti. Non chiedermi di essere cosa non sono. Non chiedermi di far parte di una prigione di cui TU sei schiavo e per questo vuoi incarcerarci anche me come Tua unica via di fuga. Piuttosto, esci anche Tu a prendere boccate di LIBERO Niente🙌🏻