Insalata di mare esotica con mango e avocado

Insalata di mare esotica con mango e avocado

😁Il tempo in questi giorni non è certo da spiaggia e cocktail con l’ombrellino 🍹🏖oggi a Firenze è un buio della matrioska!!!😱

ma… avevo troppa voglia di un‘insalata teletubbies!😁💛💚💞

…Cioè, ehm, volevo di dire di una super-insalata di mare colorata!🐟
😍🍃

**
Non so se vi piacciono le insalate di mare, io le ordino sempre quando le vedo sui menù dei ristorantini di pesce vista-mare.
(😅 In realtà le ordinerei anche dal chioschetto del coccobello abusivo se le facessero😂)

*
Ma oggi siamo qui 😒 mi porto i tropici a casa💃.

😁La mangerò su una terrazza vista-panni-e-lenzuola stesi dei dirimpettai👖👕😂,
😌Ma se sorge il sole tocco il Duomo con una mano😍.

*

 

 

⭐️Insalata di mare con avocado e mango⭐️

IUONE3901

📝Ingredienti per 4 persone

 

-1 polpo da 1 kg
– 1 seppia grande
– 200 gr di gamberetti
– 200 gr di calamari
-1 mango
-1 avocado
-Rucola
-4 cucchiai Olio evo
-Succo di 1 limone/lime
-Sale e pepe

Procedimento

 

Lessate il polpo immergendolo più volte nell’acqua bollente e poi cuocendolo per circa 1 ora, pulite le seppie e i calamari e lavateli sotto acqua fredda corrente. Eliminate dai gamberetti il filetto nero praticando un piccola incisione sul dorso e tirandolo via con uno stuzzicadenti.
Preparate una vinaigrette emulsionando l’olio extravergine di oliva, il succo di limone, sale e il pepe.
Portate a bollore una pentola d’acqua con sedano, carota,sale e pepe. Fate bollire l’acqua per 10 minuti poi lessate le seppie per 20 minuti, i calamari per 5 minuti e infine i gamberetti per 3 minuti.
In una terrina unite i molluschi tagliati a striscioline, il polpo privato del becco a rondelle, i gamberetti sgusciati, e condite con la vinaigrette.
Pelate mango e avocado, spruzzateli con succo di limone e tagliateli a cubotti, uniteli al pesce fate riposare l’insalata di in frigorifero per un’ora, poi servitela mescolata con rucola

 

 

Adesso però facciamo una petizione perché il sole non se la tiri troppo 😒☀️😁😜💙
..Laa-laa boo!!💞💛😂💙

Annunci

Insalatina di baccalà pomodorini olive finocchi e capperi

Insalatina di baccalà pomodorini olive finocchi e capperi

🌀Non so se sia mangiare il pescio🐟 che mi fa diventare così intelligente😌😆
O se sia il pescio che fa diventare intelligenti da quando lo mangio io👻💃😁

Questo weekend si mangia😍:

⭐️Insalatina di baccalà con finocchi olive capperi pomodorini e pomodorini secchi⭐️

BSXWE6817
Il baccalà che rende stuzzicantissima l’insalata tiepida, mentre tutti se lo mangiano con la polenta o fritto (…😅bono anche quello, però ora che ci penso..😋😜)🍃.

Ingredienti Per 2 persone

  • 2 bei filettoni di baccalà già ammollato e dissalato (Oppure ammolatelo voi tenendolo immerso nell’acqua per due gg sciacquandolo e cambiando l’acqua più volte.)
  • 1 finocchio
  • 10 pomodorini pachino o ciliegini
  • 2 pomodorini secchi sdgocciolati
  • 1 cucchiaio di capperi dissalati o sgocciolati
  • 5 olive nere e 5 verdi denocciolate
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai olio evo

 

Procedimento

Con una pinzetta prelevate eventuali lische dal baccalà e Poi semplicemente bollitelo 10 minuti in acqua non salata.
Pulite e tagliate a spicchi il finocchio, Tagliate i pachino a spicchietti, le olive a rondelle, e a filetti i pomodorini secchi.
In una padella con olio caldo schiacciate l’aglio, versate i pomodorini e i finocchi, e fateli saltare 3 minuti finché si ammorbidiscono, quindi unite le olive, i capperi, proseguite la cottura altri 3 minuti per fare un bell’intingolo di verdure . A fine cottura aggiungete i pomodorini secchi.
In una ciotola spezzettate leggermente il baccalà e versateci sopra tutto il condimento della padella compreso l’olio. Unite una manciata di radicchio verde, Mescolate delicatamente, e mangiate tiepido.

 
Buon sabato sera: Tutti intelligentissimi questo weekend, bloggers!🙌🏻😂😘💙🤗

Zuppetta ai frutti di mare e ceci

Zuppetta ai frutti di mare e ceci

Giovedì pesce!

ULZBE1099

Ditemelo, ma io poteeevo aspettare venerdì, per mangiarmi sta zuppetta spaziale 🔝??😍

Stanotte rincasando ho preso l’acqua (e anche i miei panni stesi hanno preso l’acqua😒)….e per la serie elemento che attira elemento…😌 zuppa di mare🌊 sia!

Ma versione veloce e healthy, niente caciucchi che sobbollono due ore e passatoni di pomodoro🍅😂 e brodi di pesce: vai coi pomodorini freschi!!💃😍

E al posto dei crostini o del pane bruscato ci metto i ceci😱 …

*Avete mai provato?? per me è un mega sì!👍🔝😋

*

C’è qualcosa di magico nella semplicità e profumo di queste zuppette di pesce che mi fa dimenticare il brutto tempo, lo stress del periodo, le preoccupazioni in famiglia, i cambiamenti, questa #primavera che sembra non farcela a esplodere e sconfinare nell’estate, le piccole soddisfazioni che quando cominciano a arrivare ti prendono alla sprovvista, totalmente impreparata, perché non le hai mai davvero avute, almeno non per qualcosa di completamente tuo, che ti sei creata da sola: chi parte dal “nulla” spesso fatica davvero a credere fino in fondo a “qualcosa”, soprattutto a se stesso, e allora ne sei immensamente grata, ma anche un po’ spaventata.

 Potresti tirarti indietro, come hai sempre fatto. O potresti vedere che adesso hai da qualche parte la forza, fisica e mentale, per andare avanti. 

Perché “amare qualcosa” è più forte che “non ce la faccio a fare nulla”. 

In questo, il colore, il profumo, e il nutrirmi di cose buone per i sensi, mi hanno aiutato tanto a uscire piano piano da rigidità e da una malattia che è secchezza dell’anima, prima ancora che del corpo. 

Può essere un cibo, un libro, una chiacchierata, un’immagine, una musica, una risata, un momento o un istante, anche un pianto, ma è Vitamina incamerata per sempre.

 A spazzolare 1/2 chilo di #cozze a 30 chili non ce la fai. A 60 sì e ti diverti pure 😜, ti cercano per lavoro per scrivere di cibo, puoi stare una giornata a imparare come migliorare le tue passioni, puoi finalmente Ascoltare gli altri, puoi finalmente “Sentire”  te stessa. 

Ecco perché “I FEEL” Betta🙏🏻💙

Buon pranzo bloggers! 🤗

*

🌟Zuppetta veloce ai #fruttidimare e ceci 🌟

ULZBE1099

Ingredienti x 2 persone

 

  • 1/2 chilo di cozze
  • 1/2 chilo di vongole
  • 6 gamberoni
  • 100g ceci già cotti ( anche in vetro, scolati e sciacquati)
  • 1 spicchio di aglio
  • 3 cucchiai olio evo
  • 100g pomodori ciliegini
  • 1 cucchiaio prezzemolo tritato
  • sale e pepe q.b.

Procedimento:

 

Pulite le cozze mettendole in una bacinella capiente e sciacquatele sotto l’acqua corrente più volte, togliete la barbetta/bisso che fuoriesce dalle valve sempre con l’acqua che scorre. Poi sempre sotto l’acqua sfregate le cozze con una paglietta di acciaio pulita, o una spazzola per frutti di mare, per eliminare le impurità.

 

Ripetete il lavaggio per le vongole senza staccare nulla ma sciacquandole più volte e battendole su un tagliere per verificare ed eliminare eventuale sabbia.

 

Tagliate i pomodorini in quattro parti a spicchi e tritate finemente il prezzemolo e l’aglio.

Una volta puliti bene i molluschi fateli aprire mettendo in una pentola le cozze e poi le vongole  con l’aglio tritato. Coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco vivo senza ulteriori condimenti, per far aprire le valve, circa 4/5 minuti.

 

Non appena tutti i molluschi si saranno aperti, scolate il liquido di cottura e filtratelo in un colino, quindi ributtatelo nella padella con le cozze e vongole, e aggiungete i gamberi interi, l’olio, i pomodorini a spicchietti, 1 pizzico leggerissimo di sale, e i ceci scolati, cospargete di prezzemolo, coprite con il coperchio e fate andare tutto insieme per 5 minuti rigirando più volte in modo che tutti gli ingredienti si insaporiscano del sughetto.

Poi togliete il coperchio e fate saltare l’ultimo minuto a fiamma viva per far restringere ed evaporare il liquido.

 

 

Il crostino se volete ce lo potete mettere lo stesso eh 😜

SalvaSalva

Spaghettoni alle vongole veraci

Spaghettoni alle vongole veraci

View this post on Instagram

…il piatto preferito in assoluto di mi nipote number 1? Lo spaghetto alle volgole!😱😂🤣🙌🏻la soddisfazione che mi da😍🙌🏻🙌🏻 direte…. è una bimba di bocca buona… che mangia tutto quello che gli si propone… MA PER NULLA!!!🤣🤣🤣😂 TUTTO il resto non lo mangia…gli spaghetti alle vongole veraci li mangia meglio di me… la soddisfazione vederla guardare dentro i guscini uno a uno e e non lasciare nemmeno il sughetto…misteri della vita… allora la zia Betta fa gli spaghetti alle vongole😌😌😍. Ed è la felicità quando dice mm, Bono😋. E allora lo dico anch’io😂😂😜. la ricetta è quella classica, pura e semplice, rigorosamente con lo spaghettone grosso @rummo al dentissimo, e una micrograttugiata di scorza di 🍋 che mi piace tanto sulla pasta alle vongole. …😍 Sabato sera…. 🎶se stiamo in casa ci sarà un perchéeeeee🎶 come diceva cocciante no😌…. 😋Però appena mi guarisco dall’allergia è subito 🍕😂😂 (e non vedo l’ora sia dopo pasqua perché mi vedo con la @moniqu_ph , forse una delle prime amiche artefici…. o meglio dire COLPEVOLI…. di sto viziaccio de magnà🤣🤣🤣che m’è entrato nella pelle😜) buonaserata igerz che fate di bello stasera? Io mi leggo tipo peterconiglio, la pimpa, la peppapig… i pigiamini…. insomma letteratura da tesi di laurea🤣🤣🤣💙#ifeelbetta #pastaallevongole #spaghettiallevongole #clams #pastaalloscoglio #piattitipici #ricettetipiche #grandiclassici #fasolari #vongoleveraci #spaghettoni #pasta #saturdaynight #whatsfordinner #foodlover #foodie #foodwriter

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Spaghettoni alle vongole veraci

IMG_E5760

Ingredienti x 4 persone

  • 340g spaghettoni di grano duro
  • 1 kg di vongole veraci
  • 2 spicchi di aglio
  • olio evo
  • prezzemolo tritato
  • sale,pepe,peperoncino q,b
  • scorza di limone bio non trattato

 

Procedimento

Spurgare per 1-2 ore le vongole in guscio in acqua fredda, da cambiare più volte, per eliminare la sabbia contenuta nei fasolari. Scolatele bene e fatele aprire in una padella capiente con 2 cucchiai d’olio extravergine e uno spicchio d’aglio schiacciato con le mani. Non appena si saranno aperte, toglietele dal fuoco e buttate quelle che sono eventualmente rimaste chiuse. Filtrate l’acqua che i molluschi hanno emesso aprendosi nella padella,  e passatela attraverso un colino fitto, raccogliendola in una ciotola.

Fate scaldare nella stessa padella ormai vuota un poco di olio e mettetevi 1 altro spicchio d aglio che toglierete appena avrà preso un po’ di colore. Unitevi  l’acqua delle vongole e fate prendere il bollore; salate, pepate e insaporite per pochi istanti in questo fondo le vongole aperte, aggiungendo alla fine anche abbondante prezzemolo tritato.

Nel frattempo cuocete gli spaghettoni in abbondante acqua salata, scolateli al dente e fateli saltare nella padella con le vongole, aggiungendo peperoncino a piacere. Servite nei piatti e completate all’ultimo con una leggera grattugiata di scorza di limone biologico non trattato

RubRicetta: Se la Betta non va al mare

RubRicetta: Se la Betta non va al mare

Il mare va alla pizza furba della Betta.

Pronta in meno di mezz’ora garantito, nella nostra calduccia casa, non sentirente la mancanza del mare. O forse sì.😂. Ma non del profumo sprigionato dalla Pizza ai frutti di mare appena uscita dal forno! E In qualsiasi stagione! In barba ai vostri amici che vi postano in diretta i tramonti novembrini alle 5 di pomeriggio con la vista piaciona degli ombrelloni chiusi sulla corsica dal  leggendario bagno Ugo/marisa/stefania/firenze/eccecc (esticà😂) col calice di spumantino asti (esticà, me lo regalano nella cesta del discount pure col marronglacè ovviamente spezzettato😂) Fatevi una buonissima pizza in casa, sana, funziona, dàretta alla Betta.

E scordatevi di parlare dei vostri mostri nel cassetto alle due di notte anche fosse col vostro migliore amico. Lì per lì è liberatorio, poi ti senti uno straccio, perché il giorno illumina senza sconti la tua incompiutezza, e i mostri forse se stavan chiusi in un cassetto con la polvere alta due metri magari un motivo valido c’era, no??!😒

Ma #IFeelBetta! 😊

Pizza-focaccia ai frutti e sapori di mare

Ingredienti x 1 pizza media-grande:

-1 base refrigerata per focaccia stesa in rotolo (io l’ottima base per focaccia tonda della Stuffer)

-Spinacini freschi baby 50g

-1/2 spicchio di aglio

-1 pomodoro ramato o fiorentino costoluto bello sodo

-1 piccola mozzarella fiordilatte di buona qualità

-1 fetta sottile di salmone norvegese affumicato

-4/5 gamberetti precotti surgelati in busta

-4/5 olive nere denocciolate in salamoia

-2 cucchiai di olio extravergine di oliva (1 per ungere la focaccia e uno per preparare e condire la farcitura)

-Peperoncino secco sbriciolato se gradito

-1 pizzico di sale fino

Procedimento:

Preriscaldare il forno ventilato a 200° mentre prepariamo la farcitura.

Stendere la base di focaccia e allargarla leggermente con le dita e i polpastrelli anche creando dei piccoli buchetti che faciliteranno la cottura uniforme della nostra pizza, e spennellarla icon un cucchiaio di olio e con il dorso del cucchiaio distribuire e ungere tutta la superficie.

Appoggiare la base su un foglio di carta da forno e sulla leccarda in attesa di essere farcita e infornata.

Lasciar scolare l’eventuale liquido di conservazione della mozzarella e tritarla sminuzzandola finemente e spargerla su tutta la superficie della focaccia preparata lasciando pochissimo bordo (o cornicione) come contorno senza formaggio. (Così sarà tutta ben farcita e non troppo mollicosa)

Nel frattempo avremo scaldato 1 cucchiaio di olio in una padella con un mezzo spicchio di aglio e fatto appassire senza aggiungere liquidi un mazzetto (circa 50g) di spinacini baby tritati grossolanamente col coltello , giusto per 1/2 minuti massimo finché ritirano e insaporiscono, vedrete, ci vorrà pochissimo. Salare appena, togliere il mezzo spicchio di aglio dalla padella, e versare sulla base della focaccia stesa, sopra la mozzarella.

Affettare una dadolata dal pomodoro ramato in cubetti piccoli e distribuirli sulla base di spinaci.

Ricavare listarelle, filetti o quadratini più o meno regolari da una fetta di salmone affumicato piuttosto spesso e distribuirli sulla pizza insieme a qualche gamberetto piccolo precotto lasciato precedentemente scongelare nel frattempo, e scolato se emette del liquido nello scongelamento.

Per rendere super ricca la pizza ai sapori del mare si può aggiungere anche una scatoletta di tonno sotto olio di buona qualità a tocchetti o sminuzzato qua e là.

Distribuire infine sulla pizza ai frutti di mare rondelle di 4/5 olive nere denocciolate, salare appena ancora solo sui gamberetti ricordando che il salmone è già molto sapido e si insaporirà doppiamente in cottura quando diventa rosato, quindi evitare di salarlo sopra ulteriormente.

Infornare per 10/12 minuti in forno caldo e appena il bordo comincia a diventare croccante e il ripieno ben cotto e profumato sfornare e aggiungere peperoncino in polvere o in fiocchi a piacere.

Gustare calda e fragrante davanti al mar…ehm🙈…..alla tv!!!!😜

qui anche l’istantanea condivisa su instagram, coi soliti commenti a margine😜

View this post on Instagram

Eccoci a pranzo finalmente metà vene 17 sta passando (ci si fa raga!😂We will survive!) NUOVO POST DEL BLOG ORA (link diretto in alto in Bio) con la RubRicetta del venerdì:….Se la Betta non va al mare….. Il mare va alla pizza furba della Betta😍:Pronta in meno di mezz'ora e non la solita pizza perché fatta con la base della focaccia🔝@stuffer_italia , nella nostra calduccia casa, non sentirente la mancanza del mare. O forse sì.😂. Ma non del profumo sprigionato dalla Pizza ai frutti di mare appena uscita dal forno! E In qualsiasi stagione! In barba ai vostri amici che vi postano in diretta i tramonti novembrini alle 5 di pomeriggio 😒con la vista piaciona degli ombrelloni chiusi sulla corsica dal  leggendario bagno Ugo/marisa/stefania/firenze/eccecc (esticà😂) col calice di spumantino asti (esticà, me lo regalano nella cesta del discount pure col marronglacè ovviamente spezzettato😂) Fatevi una buonissima pizza in casa, sana, funziona, dàretta alla Betta. (E poi scordatevi di parlare dei vostri mostri nel cassetto alle due di notte anche fosse col vostro migliore amico. Lì per lì è liberatorio, poi ti senti uno straccio, perché il giorno illumina senza sconti la tua incompiutezza, e i mostri forse se stavan chiusi in un cassetto con la polvere alta due metri magari un motivo valido c'era, no??!😒 ) Ma #IFeelBetta! 😊 Buon appe igers, voi avete un giorno dedicato per la pizza d’ordinanza tipo il sabato o come me la fate -magari una volta ogni era giurassica- ma quando vi va, e neanche sempre esclusivamente a cena? (vi confesso lo scheletrino da filme dell’orrore😂:🙈che buona è a volte la crosta della pizza magari lasciata perché v’hanno regalato il gelatone, rassegata la mattina dopo fredda gelida rinsecchita a colazione che l’hai lasciata lì sul tavolo per pigrizia? non lo dite a nessuno oh🙊😂 lì si che ci stanno i mostri😂😂) mangio, see ya next time, correte alla ricetta sul blogghe, relax e lavoro ancora ultimo round😫 stase mi guardo la serie in esclusiva di AmazonPrimepoi vi ci scrivo il post, pazzesca!💙 #IFeelBetta 😂😂🔝😍✌🏻#lunch #pizza #homemade #incucinaconstuffer #creaconstuffer #instadaily #instafood #foodpic #photooftheday #cucinare

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on