Polpettine al latte

Polpettine al latte

C’è stato un periodo in cui mi piaceva mangiare solo le cose quadrate.

Mi piacevano le cose squadrate in generale, forse perché ero una persona rigida dentro.

Mi piacevano gli angoli, gli spigoli, mi piaceva camminare sui mattoncini dritti e mi forzavo a stare dentro le linee dritte. Segmentata. Recintata da immaginari perimetri di disciplina, Pensavo che che con il famoso palo nel c*(😆) piantato nel pavimento non avrei mai corso il rischio di crollare.

➡️E invece sono proprio i pali inflessibili i primi a crollare.

La materia duttile si arrangia, si plasma, resiste alle intemperie, al massimo ruzzola😜

 

Adesso mi garba un sacco mangiare le cose tonde😂.

E mi piacciono le cose morbide. Lo stesso sguardo che ho verso la vita è più morbido.

Non perdona, non avrà mai compromessi, ma è curvo.

Il sorriso è una cosa tonda!😍

 

⭐️ Polpettine al latte ⭐️

CGERE9192

Come sono buone! Morbidissime e anche #healthy perché cuociono nel latte senza tanti intingoli e grassi formando ugualmente una deliziosa cremina.

Se avete tempo potete prepararle in casa, io spesso uso quelle smart e praticissime di AmicaNatura che hanno un ottimo profilo nutrizionale 🍃🙌🏻

 

Ingredienti x 4 persone

  • 1 confezione Polpettine di manzo surgelate Amica Natura
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 1 bicchiere e 1/2 di latte parzialmente scremato
  • 1 mazzetto di salvia fresca
  • sale e pepe q.b.
  • Noce moscata

 

Procedimento

Scaldate l’olio in una tegame abbastanza ampio e rosolateci le polpettine direttamente da surgelate insieme alle foglie di salvia, facendole rosolare per pochi minuti su tutti i lati finché sono sigillate uniformemente. Salate e pepate leggermente e aggiungete il latte nel tegame, rigiratevi bene le polpettine e coprite cuocendo per 6/7 minuti. Giratele di tanto in tanto nel latte, eventualmente aggiungendone un goccio se dovesse ritirarsi troppo. Spolverate con poca noce moscata grattugiata e finite di cuocere per altri 3/4 minuti coperto fino a che il latte sarà quasi tutto ritirato e  avrà formato la tipica cremina sul fondo. Servitele insieme a tutta la loro salsina con delle verdure a piacere.

 

 

⁉️..E voi siete personalità “tonde” o “quadrate” ?
Non mi dite esagonali!😂😂
Buona grigiornata BettaBloggerz!💙🤗

Annunci

Carciofi cremolati al microonde

Carciofi cremolati al microonde

🌀Il lunedì mattina per me ingranare e ripartire è sempre un dramma 😴. 

🤔🙄🤔….Ma come fanno invece i rompiscatole a essere sempre belli pronti, scattanti, pimpanti, attivi e operativi a qualsiasi ora e giorno della settimana senza avvertire crolli di stanchezza? 😳😱😆

😌Loro non ce li hanno i problemi di rientro.. .

😌 Loro ingranano benissimo

😆Entrano in servizio subito di prima mattina svegli e carichi a fare il loro mestiere: 

rompere-le-scatole😂😁

😇Facciamo che io però comincio a reagire solo dopo il quinto caffè☕️, anzi, dopo cena.😜💃

 🌀 Ma Nessuno tocchi quella scatola magica che è il mio microonde😍😍

⭐️Carciofi cremolati con mandorle e prezzemolo.⭐️

IMG_0313

🍃Sanissimi e favolosi nei forni a microonde Panasonic !!🙌🏻😍😍.

Vi piacciono i carciofi bloggers?🙋🏻😋

Ci credete che questo meraviglioso contorno di stagione è pronto in pochi minuti nel microonde?🙌🏻😍

(Beh ok, a parte pulire i carciofi prima😂🙈)

quello ci metti due ore minimo garantito, da tenere in conto ma ne vale la pena, sono buonissimi  e facili😜

Ingredienti per 4 persone

  • 14 carciofi interi
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 cucchiai di olio extravergine
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • 20g lamelle di mandorle pelate
  • Sale e pepe q.b.

Procedimento

Pulite bene i carciofi privandoli delle spine, delle foglie dure, della punta, e di parte del gambo.

(Potete poi cuocere nello stesso modo anche i gambi puliti e tagliati a pezzettini o usarli per insaporire altre ricette.)

Con un coltellino pulite al centro i carciofi aprendoli leggermente e tagliate via l’eventuale peluria interna. Se non li cuocete subito metteteli in una bacinella con acqua acidulata di limone per non farli ossidare

Sistemate i cuori di carciofo interi in un recipiente adatto al microonde, conditeli con l’aglio a pezzettini, l’ olio, il sale e pepe.

Copriteli e cuocete 5/6 minuti a 750W in funzione cottura normale.

Estraete il recipiente e mescolate i carciofi. Spolverizzate con il pangrattato, amalgamateli bene tra loro lasciandoli riposare e insaporire per qualche minuto.

Preriscaldate il piatto crisp 2 minuti in funzione crisp.

Mettete tutti i carciofi conditi nel piatto crisp, rivolti verso l’alto, e cuocete 6/7 minuti con la funzione crisp. Mescolateli delicatamente a metà cottura nel condimento e aggiungete in superficie una manciata di petali di mandorle.

Fate un trito di prezzemolo e cospargetelo sui carciofi prima di servire.

Note: *In primavera invece i carciofi li faccio in insalata😜

Buona settimana e ripartenza amici!💙

Insalatina di baccalà pomodorini olive finocchi e capperi

Insalatina di baccalà pomodorini olive finocchi e capperi

🌀Non so se sia mangiare il pescio🐟 che mi fa diventare così intelligente😌😆
O se sia il pescio che fa diventare intelligenti da quando lo mangio io👻💃😁

Questo weekend si mangia😍:

⭐️Insalatina di baccalà con finocchi olive capperi pomodorini e pomodorini secchi⭐️

BSXWE6817
Il baccalà che rende stuzzicantissima l’insalata tiepida, mentre tutti se lo mangiano con la polenta o fritto (…😅bono anche quello, però ora che ci penso..😋😜)🍃.

Ingredienti Per 2 persone

  • 2 bei filettoni di baccalà già ammollato e dissalato (Oppure ammolatelo voi tenendolo immerso nell’acqua per due gg sciacquandolo e cambiando l’acqua più volte.)
  • 1 finocchio
  • 10 pomodorini pachino o ciliegini
  • 2 pomodorini secchi sdgocciolati
  • 1 cucchiaio di capperi dissalati o sgocciolati
  • 5 olive nere e 5 verdi denocciolate
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai olio evo

 

Procedimento

Con una pinzetta prelevate eventuali lische dal baccalà e Poi semplicemente bollitelo 10 minuti in acqua non salata.
Pulite e tagliate a spicchi il finocchio, Tagliate i pachino a spicchietti, le olive a rondelle, e a filetti i pomodorini secchi.
In una padella con olio caldo schiacciate l’aglio, versate i pomodorini e i finocchi, e fateli saltare 3 minuti finché si ammorbidiscono, quindi unite le olive, i capperi, proseguite la cottura altri 3 minuti per fare un bell’intingolo di verdure . A fine cottura aggiungete i pomodorini secchi.
In una ciotola spezzettate leggermente il baccalà e versateci sopra tutto il condimento della padella compreso l’olio. Unite una manciata di radicchio verde, Mescolate delicatamente, e mangiate tiepido.

 
Buon sabato sera: Tutti intelligentissimi questo weekend, bloggers!🙌🏻😂😘💙🤗

Wok arcobaleno di gamberoni verdure e spaghetti di soia

Wok arcobaleno di gamberoni verdure e spaghetti di soia

Wok arcobaleno di gamberoni, verdure e spaghetti di soia

FAXME2211 BFBSE7411

 

Ho avuto occasione, in questi giorni, di provare i prodotti surgelati bofrost*, che sicuramente conoscete. Chi non ha sognato qualche volta nella vita di vedere arrivare l’iconico camioncino fermarsi giusto davanti a casa propria, che ti recapita alla porta una scelta vastissima di ingredienti tutti di qualità? Personalmente da piccola mi ricordo che quando arrivava Bofrost da qualche vicino e mi capitava di sfogliare quel catalogo (no, vi giuro, non l’ho mai sgraffignato dalla posta del dirimpettaio😂😁  ) mi sembrava di essere nel paese dei balocchi: da quelle foto uscivano talmente tante cose che mi divertivo a comporre i piatti con la fantasia come se facessi un collage. E che dire della comodità di tenere tutto pronto a disposizione ?

Quando ho potuto vedere le nuove linee di prodotti surgelati sono rimasta colpita, oltre che dai vari sfizi golosi😋 , anche dalla ricchezza di ingredienti sani e naturali e dalla varietà di verdure. Sapete quanto ami fare le ricette con un occhio ai colori e alla salute, non ho resistito a immaginare un piatto coloratissimo, con ortaggi che normalmente non troverei nei comuni negozi, a meno di non girare per mezza città!

In questi due mix della ricetta ci sono le carote colorate, il cavolo cinese bok choy e i pisellini gourmand da mangiare con la buccia, come sono bellini? è subito wok speziato! buonoooo!!!

Wok arcobaleno di gamberoni verdure e spaghetti di soia

PSBCE0099

Ingredienti x 4 persone

Procedimento

  1. Fate decongelare i gamberoni interi per circa tre ore a temperatura ambiente.
  2. Una volta scongelati incidetene il carapace sul dorso e usando uno stuzzicadenti eviscerate il filetto nero.
  3. Ammorbidite gli spaghetti di soia versandoli in acqua bollente leggermente salata per 1 minuto, e teneteli vicino al wok per versarli nella padellata successivamente insieme agli altri ingredienti.
  4. Scaldate l’olio in un wok, o in una padella per saltare sufficientemente ampia, aggiungete gli spicchi d’aglio sbucciati ma interi, il trito di zenzero fresco e il peperoncino in fiocchi, quindi versatevi i gamberoni interi e cuoceteli a fiamma alta per 3 minuti, salandoli e pepandoli, girandoli spesso con una paletta di legno o un paio di bacchette da cucina.
  5. Prelevate i gamberi cotti quando sono ben rosati e profumati e teneteli da parte. (Se preferite appena si saranno intiepiditi potete sgusciarli avendo cura di lasciare intera la parte delle codine)
  6. Adesso mettete i due mix di verdure miste bofrost* nello stesso wok senza togliere il fondo di cottura, aggiungete il cumino e 1 pizzico di sale.
  7. Cuocete a fiamma alta rigirando bene i mix vegetali per due minuti, rimettete i gamberoni nella padella insieme alle verdure, aggiungete anche le arachidi e i vermicelli di soia ben scolati, sfumate con mezzo succo di lime e completate la cottura per 1 minuto, saltando tutti gli ingredienti insieme finché sono ben amalgamati.
  8. Servite con foglioline di basilico thailandese o piccole foglie di basilico fresco
  9. Accompagnate con pane naan in tavola precedentemente riscaldato pochissimi minuti in forno.

 

SalvaSalva

Ti va bene se ti faccio una semplice pasta al pomodoro?

Ti va bene se ti faccio una semplice pasta al pomodoro?

Che tempo strano oggi a Firenze! ☁️☔️☀️⛈☀️

.. Arriverà il giorno in cui potremo finalmente uscire tranquilli a mezze maniche senza il rischio di prenderci una grandinata addosso da un momento all’altro?

Nel frattempo le mezze maniche le affogo come pasta nel sugo di pomodoro 🍅😜😜😋 ⭐️Mezzemaniche al sugo sugoso😋di pomodoro, fatto con la passata bio Alcenero che è davvero un ottimo jolly da dispensa, capperi dissalati, e cipollina fresca di tropea. Un grande classico della semplicità, la sempreverde (rossa?) e sempre buonissima pasta al pomodoro😋😍 vero?  tanto si reclina come piatto senza fronzoli “vieni a pranzo/cena da me ti va bene se si fa una semplica pasta al pomodoro” come se ci si scusasse, quando si dovrebbe dire ti va se ti faccio Il regalo della pasta al pomodoro???

oggi con la variazione sul tema della cipolla fresca in bulbo di tropea e erba cipollina al posto del fondo di aglio e/cipolla e il profumo di basilico/prezzemolo. Una piacevole dviazione da provare per una sferzata diversa e dare un tocco fresco a un capolavoro base della cucina italiana e gloria nel mondo 🙌🏻🍅, vegan per sua natura, e soprattutto a un capolavoro dei minuti contati e una fame incontenibile ma che sia buono😜tornata tardi frigo magari vuoto e spesa da fare🙏🏻, è il 🔝, forse non il mio piatto preferito in assoluto, ma di certo si fa ben mangiare con gioia.

Chi è un fan della pasta al pomodoro nelle sue mille declinazioni e formati?🙋🏼‍♀️per me non è MAI noiosa!!!! Sono PUNTI FERMI della vita😂, tra le poche certezze che abbiamo, in cui avere fiducia come in noi stessi.  ognuno ha la sua preferita, che sia pommarola, carrettiera, puttanesca, senza odori, con aglio, con cipolla, con tutto insieme, coi tre pomodori, con la salsina pronta, con aggiunta di formaggi o meno, come mia nonna che la rifiniva col tocchetto di burro a crudo, come ci va, piace ai bambini e piace ai nonni e piace anche a chi dice io la pasta no ma in realtà vorrebbe mangiarla.

finalmente a casina, piova grandini o splenda il sole, mi rimbocco le maniche arrotolando il pigiama, inizio a lavorare.

⭐️Mezzemaniche semplici al sugo di pomodoro, capperi, tropea ed erba cipollina⭐️

IMG_5084

Per 2 persone Ingredienti

160 g mezzemaniche rigate trafilate al bronzo di buona qualità

3 cucchiai di olio evo

500ml (1 barattolo medio) di passata di pomodoro rustica biologica (io uso quella di alce nero mi piace al gusto e consistenza)

una ventina di capperi sottosale risciaquati e ben dissalati sotto acqua corrente e strizzati

1 bulbo di cipollina fresca di tropea privato della radice

1 mazzettino di erba cipollina fresca tritata sottile

sale, pepe

 

Procedimento

Mettere a bollire abbondante acqua salata per la pasta come al solito, nel frattempo preparare un trito di cipollotto fresco di tropea e scaldarlo in un pentolino nell’olio insieme ai capperi ben dissalati e strizzati, dopo pochi minuti quando è imbiondita e morbida (essendo di piccolo diametro ci vorrà poco, versare la passata di pomodoro e salare, coprire e far ritirare il sugo per una decina di minuti finché la pasta cuoce nel tempo suggerito dalla confezione (scolata al dente). Togliere il coperchio, spegnere il fuoco, aggiungere il trito di erba cipollina, e con questo sughetto saporito e fresco condire la pasta mescolando delicatamente. Per la delicatezzadi questa variante non aggiungerei formaggio né peperoncino, ma solo una leggera macinata di pepe. Ma come sempre sono per la libertà di opinione e gusti!