Gnocchetti di patate e spinaci al sugo di noci

Gnocchetti di patate e spinaci al sugo di noci

🌀Alcuni giorni arrivo a casa affamatissima: ad esempio il giorno della strizzacevelli, o come manzonianamente la chiamo io: l’impaciugacervelli.😂⁣
🙄Ci sarebbe da chiedersi se valga la pena andare  a sgarbugliare “qualcosa” che non comunque non c’è, tipo il mio cervello😂😂💃⁣

Meno male che avevo pronti gli gnocchetti di patate e il sugo di noci da schiaffare nell’acqua in 2 minuti!😋😍⁣
*Fateli prima e conservateli massimo mezza giornata👍⁣

Troppo buoni! Goodmoodfood!🍃⁣

*⁣


⭐️Gnocchetti agli spinaci al sugo di noci⭐️⁣

NSFFE5186

Ingredienti x 4 persone:

  •  800 gr di patate⁣
  •  700 gr di spinaci⁣
  •  200 gr di farina⁣
  •  2 tuorli⁣ d’uovo
  •  200 gr di noci⁣ sgusciate
  •  150 ml di latte⁣
  •  20 g mollica di pane⁣
  •  30 g di parmigiano grattugiato⁣
  •  10g pinoli sgusciati⁣
  •  1/3 bicchiere olio evo⁣
  •  1 spicchio d’aglio⁣
  •  sale qb⁣

⁣Procedimento


Preparate il sugo di noci mettendo in anticipo il pane a ammollare nel latte.⁣
Frullate le noci, i pinoli, l’aglio, il parmigiano e l’olio.

Aggiungete il pane ammollato strizzato bene dal latte, un pizzico di sale e frullate fino a ottenere una salsa cremosa ma abbastanza granulosa.⁣

Lessate gli spinaci, scolateli, strizzateli e tritateli.⁣
Lessate le patate e schiacciatele ancora calde nello schiacciapatate, unite gli spinaci, la farina, il sale e i tuorli lavorando l’impasto fino a formare dei cilindretti di omogenea dimensione.⁣
Tagliare tanti piccoli gnocchetti, infarinarli un pochino e cuocerli in acqua bollente leggermente salata.

(Se l’acqua è molto salata gli gnocchi tendono a sciogliersi)⁣
Man mano che vengono a galla, versateli nella ciotola con il sugo di noci ammorbidito con poca acqua di cottura, amalgamate bene e servite.⁣

⁉️Vi piacciono i pesti di frutta secca? io li farei con tutte le noci del mondo…anche con quelle di cocco😂💃⁣

Buon weekend bloggerz!🤗💙⁣

Annunci

Penne al forno al ragù bianco toscano

Penne al forno al ragù bianco toscano

C’era la mi nonna che faceva le penne con un ragù bianco pazzesco 😍
profumatissimo di aromi, salvia, rosmarino, alloro, di cui -da brava pecora nera- andavo pazza contro tutti i fedelissimi del classico ragù rosso della domenica.😆.

 

😁(🤔un giorno uscirà il mio manifesto ufficiale contro il povero pomodoro🍅, ma che m’avrà fatto mai di maleee?boh!🙈)😂

 

👵🏻La nonnetta Celìne mi faceva il ragù bianco di soppiatto e di nascosto nei giorni della settimana al ritorno da scuola (sì, ero una cocca bella😌😁)

☝🏻la domenica invece zitta e mangia il pomodoro🙈😂..

 

**
💡Ma io gli rendo nuova gloria con la trita AmicaNatura e ci faccio le pennette golose al forno💃🎉
perché è super delizioso, verace, toscano e goodmoodfood 🍃

E’ un peccato non provare!

**

 

⭐️Penne al forno al ragù bianco toscano⭐️

LCSFE7595

Ingredienti per 4 persone

 

  • 320g penne rigate
  • 400g Trita Di Manzo
  • 1 rametto rosmarino
  • 8 foglie salvia
  • 1 carota
  • 1 costa sedano
  • 1 cipolla
  • 5 cucchiai Olio Evo
  • 1 bicchiere Vino Bianco secco
  • Sale e pepe
  • Brodo vegetale
  • 250g besciamella
  • 2 cucchiai Parmigiano

 

Procedimento

In un tegame fate scaldare nell’olio carota, cipolla, sedano e aglio a tocchetti. Aggiungete un trito di rosmarino e le foglie intere di salvia.
Fate insaporire.
Aggiungete la trita di manzo e fate insaporire. Aggiustate di sale e pepe.
Sfumate con il vino, fate evaporare poi abassate la fiamma al minimo, coprite la pentola con il coperchio e lasciate cuocere per circa 1 h mescolando di tanto in tanto e aggiungendo eventualmente poco brodo alla volta. Il sughetto è pronto quando è ben ristretto.
Usate questo sugo per condire delle penne rigate scolate molto al dente.
Amalgamate la besciamella e il parmigiano grattugiato alla pasta condita e infornate le penne in una pirofila oleata (o pirofiline individuali) per 15/18 min finché la superficie forma una crosticina croccante.

 

Meno male che ho fatto la versione monoporzione😋😍

Altrimenti teglia intera addio!😜
Buon martedi bloggerz!🤗💙

Arista al latte senza betta

Arista al latte senza betta

 

🌀Ieri ho avuto la ggggioia, l’estasi e l’ebbrezza di lussarmi una spalla e incrinarmi una costola scivolando sul bagnato sul pianerottolo. 😒🤕

Ohi! Ohi!😫
🏄🏻Ho fatto un liscione di minimo 2 metri😂🙈 prima di sfracellarmi a terra che manco i campioni di curling.😅💃

Non so se vi è mai capitato di stonfare o inciampare:
dopo 10min di sbigottimento mi sono alzata🙋🏻 tranquilla come se nulla fosse😁.

Torno a casa tipo VERDE😖😷↩️:

5 ore di Pronto soccorso, radiografie, anestetici=
Risultato: Betta Mummia e immobilizzata👻💃

evvai!🙈🔝👎🏻😒.

(😌Dio benedica la mano destra rimasta intera per scrivere e mangiare l’arista coccolosa di mammà!😍😋)

 

⭐️Arista al latte⭐️

FGZEE4682

Ingredienti per 6 persone

  • 1 arista di maiale di c.ca 1 kg
  • 2 grosse cipolle
  • 2 grosse carote
  • 1 foglia alloro
  • 2 rametti timo
  • 1 pizzico noce moscata
  • 4 cucchiai olio evo
  • 1 lt latte intero
  • sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Legate il pezzo di arista con lo spago da cucina.
In un tegame a bordi alti rosolate la carne con l’olio per sigillarla finché non ha prende leggero colore.

Affettate cipolle e carote e unitele nel tegame della carne.
Aggiungete anche tutto il latte precedentemente scaldato, insieme all’alloro, il timo, sale pepe e noce moscata.

Coprite e e fate cuocere per 2 ore a fuoco medio basso, girando di tanto in tanto la carne.

A fine cottura togliete l’arista dal tegame e lasciatela intiepidire. Togliete l’alloro e i rametti di timo. Frullate il fondo di latte con il mixer a immersione e servite la salsina cremosa calda sull’arista affettata.
*🙋🏻Per me con gli spinacini saltati all’aglio grazie!😍

⁉️L’avete mai provato l’arrosto fatto così bloggerz?

E’ davvero delicato, semplicissimo e goodmoodfood🍃 😍:

Le nipo e LA MUMMIA ne vanno pazze😜🙈

Buona (ohi) domenica amici💙🤗

Risotto alla zucca gialla, noci e brie

Risotto alla zucca gialla, noci e brie

🌀Ma come gliè bellino e cremoso il mi’ risottino comfort stasera??😍

tutto morbido morbidoso alla zucca gialla 😋🎃

***
Fino a un anno fa mai avrei pensato al risotto come a uno dei miei piatti preferiti.

Anzi, a dir la verità lo snobbavo proprio!😳

Ma comincio a ricredermi! 🙋🏻😜

🌀C’è una sorta di “meditazione ipnotica” che si innesca tra te e il fornello dal momento in cui rosoli la cipolla, tosti il riso, lo sfumi, continui a guardarlo, bagnarlo, e a girarlo.

 

Ok: La pasta la schiaffi sul piatto in 10 minuti.

L’insalata la getti a casaccio.

La fettina la lanci tipo freesbee o ciabatta…..e le patate le mangi prima che arrivino a tavola😜.

*
MA il risotto lo cresci, lo accudisci, pensi solo a lui😍:
Per venti minuti le paturnie del giorno se ne vanno dietro la lavagna con le orecchie d’asino, e zitte: sto facendo il risotto!🙌🏻

 

⭐️Risotto cremoso alla zucca gialla, noci e brie⭐️

KKKRE1613

Ingredienti x 4 persone:

 

  • 300g Riso carnaroli @grandiriso
  • 500g Zucca gialla
  • 150g formaggio brie
  • 40g parmigiano grattugiato
  • 30g burro
  • 1lt brodo vegetale
  • 1/2 cipolla
  • 1 carota
  • 2 cucchiai Olio evo
  • 10/12 gherigli di noce
  • Sale e pepe q.b.

 

Procedimento

Tritate finemente la cipolla insieme alla carota raschiata, lavata e pulita.

Private la zucca della buccia e tagliatela a cubetti abbastanza piccoli.

In un tegame dai bordi alti riscaldate l’olio di oliva e rosolate cipolla e carota finché la cipolla diventa traslucida. Abbassate la fiamma, unite la zucca e rosolate fino a che diventa tenera.
Unite il riso e fatelo tostare per 1 minuto senza smettere di mescolare.
Versate 2 mestoli di brodo, regolate di sale e pepe e continuate la cottura del riso per circa 17/18 minuti aggiungendo viavia un mestolo di brodo ogni volta che il riso lo assorbe.
A fuoco spento aggiungete il burro, il brie a fettine e mantecate col coperchio lasciando riposare il risotto per 1 minuto.

Servitelo “all’onda” con una spolverata di noci sbriciolate grossolanamente in superficie.

 

 

Lo ammetto: mi è venuto all’ondissima: ciaf ciaf!🌊😁

Ma Non li sopporto i risotti gnucchi, secchi e rassegati😜😆 :

preferisco di gran lunga  rischiare il deliziosissimo “effetto lago” e soffiarci sopra finché non mi ci posso tuffare dentro😍

 

E voi come lo amate il risotto?

 

Buon weekend Bettabloggerz!🤗💙

 

 

 

 

 

 

Minestra di Riso piselli e prosciutto

Minestra di Riso piselli e prosciutto

Oggi mentre tornavo a casa a un certo punto mi sono impalata in mezzo alla strada😂🙈

paralizzata dalgelo:

Non riuscivo a fare un passo avanti, e neanche uno indietro.

Clacson che suonavano. Gente col trolley che mi sbatteva addosso😅..

La Betta Ferma.

Piantata lì come una scema.

Praticamente Un omino di neve⛄️.

Una mattonella di ghiaccio.

Per smuovermi e sbloccare il traffico son dovuti arrivare con lo spargisale🚜😂.

 

⁉️🙋🏻Vi capitano mai dei momenti di freddo così insopportabile che l’unica cosa che riuscite a pensare è:

💭lasciatemi surgelare qui!!🙏🏻ho troppo freddo anche per andare a scaldarmi! 😁😂

 

💡💃Alla fine una buona motivazione per scriccarmi da lì l’ho trovata: Il risottino fumante!!😍

O meglio quello che io chiamo teneramente:

⭐️Risi e Bisi e “Prisciutti”⭐️

 

HIKBE6581

Niente altro che un coccolosissimo tradizionale riso e piselli con l’aggiunta di prosciutto cotto tritato.🎉🔝

Ingredienti per 2 persone

 

  • 160g piselli secchi
  • 160g riso ribe @grandiriso
  • 1 cipolla bionda
  • 80g prosciutto cotto a fette
  • 3 cucchiai olio evo
  • sale e pepe

 

Procedimento

 

Ammollate i piselli secchi per 4/5 ore, sciacquateli bene emetteteli in una pentola capiente con circa 3 lt di acqua fredda non salata.

Portate lentamente ad ebollizione, schiumate e fate sobbollire col coperchio evitando che l’acqua fuoriesca.

Continuate a cuocere per circa 1 ora e 1/2 a fiamma dolce aggiungendo acqua bollente qualora si consumi troppo.

A metà cottura aggiungete nella pentola la cipolla e il prosciutto tritati fatti appassire in padella con poco olio, e salate il tutto.

Quando i piselli saranno quasi disfatti nel liquido brodoso aggiungete il riso e portate a cottura.

Condite con un filo d’olio e pepe.

🙌🏻Non serve burro, è bella morbida di suo😜.

***

Stasera copertina da nonnetta💃😆 , ogni volta che esco combino guai 😁

(😌😒 i turisti col trolley però potevano anche scansarsi oh! un po’ di rispetto per gli invasati uffa!😆)

Buonaserata Bettabloggerz 🤗💙

Farinata di cavolo nero toscana

Farinata di cavolo nero toscana

L’altra sera ero al cinema a vedere Van Gogh.

Un film Angosciosamente Panteistico sulla percezione del mondo di un grande artista.

Forse L’ Artista,  pensiamo adesso tutti noi ammirando le tele nei più rinomati musei,  come  spregievoli e ignoranti pedine vive che tanto osannano i grandi un minuto dopo la loro morte, quanto più li hanno spregiati e ignorati in vita.

Il suo oscuro scrutare in cerca della luce –vedendola, sentendola–  anche dove non c’era; il suo sentire vedendo buio quando al contrario era vivida e presente la luce che crediamo vera ed effettiva per noi, diventa dramma nel momento in cui nessuno vedeva o sentiva Vincent persona che si spezzava, mentre la sua tela si costruiva.

Uno sguardo così illimitato può essere troppo frastuono per un uomo, se vissuto col solo se stesso, inascoltato, incondiviso.

Uno sguardo e un uomo facilmente inquadrabili come distorti e disturbati.

Potrei dire che la natura lo stava ascoltando.

La natura e le cose non aspettavano altro che essere viste in quel modo.

***

 

Invece… quella che si è fatta la Betta al ritorno dal cine

🌀E’ “Blob” o è ⭐️Farinata di cavolo nero toscana⭐️?!
😂😆

⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
🙋🏻Quello che mangio è la stupendissima “Minestra lenta di polenta cavolo nero detta “cavolata”,  resa stasera ancora più rustica dalla farina taragna col grano saraceno e del tocco di colore del cavoloviola💜!😍😋
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
🍃Piatto così semplice e comfortfood nelle giornate stanche, così riscaldante🔥, così sano e goodmoodfood!🍃😍
***
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
💃Ci sono stata praticamente svezzata!🙋🏻😁
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
(💭 🤔ps: ☝🏻se guarisce anche il torci-rinco-llo e le recenti contratture alle spalle, giuro che brevetto un unguento da massaggio a base di farinata e mi butto ufficialmente sul mercato in concorrenza col popolarissimo balsamotigre😆😅💃🎉)
⠀⠀

⭐️Farinata rustica di cavolo nero toscana⭐️

⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀DTEHE6467

Ingredienti x 4 persone

  • 400g polenta taragna istantanea
  • 1 mazzetto di cavolo nero
  • 1/4 crauto cappuccio viola
  • 280g fagioli cannellini già lessati
  • 1 costa di sedano
  •  1 carota
  • 1 cipolla
  •  1 lt e 1/2 acqua
  •  4 cucchiai olio evo
  • sale q.b.

⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Procedimento

Pulite sedano carota e cipolla, tritateli e metteteli a soffriggere in pentola con 2 cucchiai d’olio.
Nel frattempo passate i fagioli con la loro acqua di cottura nel mixer o nel passaverdura.
Fate appassire il trito di odori aggiungendo poca acqua. Aaggiungete al soffritto i fagioli passati insieme a 1 lt d’ acqua e portate a ebollizione.
Togliete la costola al cavolo, pulitelo e tritatelo a pezzetti. Tagliate a listarelle il crauto viola.
Aggiungete i cavoli nella pentola col soffritto e il passato di fagioli.
Mescolate, coprite e lasciate cuocere 18min regolando di sale.
Versate la taragna istantanea a poco a poco nella pentola di cottura continuando a mescolare con una frusta a fuoco moderato x 8 minuti.
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
💡*La farinata deve rimanere “lenta”, per mangiarsi col cucchiaio. Servite calda con un giro d’olio 😜
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀

Non so se l’avete mai assaggiata: è Tanto-tanto bona la sera d’inverno!😍😋🔝

La polenta mica deve essere per forza sempre del colore dei girasoli!

Spesso neanche i girasoli lo sono!🌻🤗