Pasta e ceci toscana

Pasta e ceci toscana

E’ solo lunedì e le palpebre mi calano come saracinesche😴😪,

⠀⠀⠀⠀⠀⠀
le dita si staccano una a una dalle mani per il diaccio❄️ e appena toccano terra diventano stalagmiti dolomitiche. ⠀⠀

😪🙈⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀

⠀⠀
💡Meglio così😜: it’s zuppino time🍃!!💃😍⠀⠀⠀⠀⠀

⠀⠀⠀⠀

⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⭐️Pasta e ceci toscana⭐️⠀⠀⠀⠀

APQXE5827

⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
* N.B.🍵A firenze si fa zupposa bloggerz🙌🏻, niente paste asciutte gnucche e rassegate👎🏻⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
😌comfortfood semplice e sano allo stato puro!🍃😍😋⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
💭…Avete presente quando la pastina di 1/2 cm che buttate nella minestra alla fine la tirate su col mestolo ed è diventata del diametro di un freesbee saporitissimo?😆😋 Ecco!!!😍🔝⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀

⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Ingredienti per 4 persone

⠀⠀⠀

  • 200 g Ceci secchi
  • 150 g Pasta tubetti rigati⠀⠀⠀⠀⠀
  • 250g Pomodori Pelati
  • 1 spicchio Aglio⠀⠀
  • Rosmarino⠀
  • 4 cucchiai Olio Evo⠀⠀
  • Sale e pepe q.b.⠀⠀⠀⠀⠀

 

Procedimento
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀

Mettete i ceci in ammollo in abbondante acqua e lasciateli a bagno per circa 12 ore. Il giorno dopo scolateli e metteteli in una pentola con un paio di litri di acqua leggermente salata, coprite col coperchio e cuocete per circa 3 ore o comunque fino a quando saranno diventati morbidi. Dopo circa un’ora e 1/2 di cottura, prendete dalla pentola 3 mestoli di ceci e frullateli con poco del loro liquido di cottura, poi ributtate il passato di ceci in pentola.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
In una padella ampia fate scaldare un filo d’olio con il rosmarino e l’aglio leggermente schiacciato. Tagliate i pomodori a piccoli pezzi e aggiungeteli al soffritto, cuocete per una decina di minuti. Versate la salsa al pomodoro nella pentola coi ceci, aggiungete sale e pepe, mescolate bene e proseguite la cottura.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Aggiungete i tubetti nella in pentola 8/10 minuti prima del tempo totale di cottura dei ceci. Una volta terminata la cottura della zuppa, servite con un generoso giro d’olio toscano. 😋⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀

Buona settimana nuova!!⠀⠀⠀⠀⠀⠀
💙🤗

Annunci

Fusilli di piselli al pesto di pomodorini secchi

Fusilli di piselli al pesto di pomodorini secchi

Stanotte arriva la Befana e se c’avesse voglia di rammendarmi du calzini bucati…
gliene ho lasciata una cesta piena sotto al camino😁

insieme ai biscotti e a un bicchier d’acqua gassata😌

perché insomma dai, il vino glielo lasciano tutti🍷😆:
…poi finisce che quella mi si imbriaca🙈, si abbiocca prima di finire il giro dei regali, si riporta a casa tutte le cioccolate😠, e mi lascia i calzini col buco😜💫

***
Le mi’ nipo invece c’hanno la solita calza di Frozen dalla zia Bet…Befana🍬😒( che strano😅).
La Betta avrà un calzino per l’iphone di sicuro📱🙋🏻.

*Il mi babbo e la mi mamma avranno un calzino arrotolato in bocca ciascuno per farli sta’ zitti du minuti.🤐 🙌🏻💃🎉😂

 

⁉️E voi cosa vorreste ricevere nella calza della Befana, bloggerz?

Cenetta goodmoodfood 🍃stuzzicante con l’unico tipo di pomodoro 🍅 che mi fa impazzire😋:

quello secco e saporito!!😍

 

⭐️Fusilli verdi di piselli al pesto di pomodorini secchi⭐️

HYLWE9493

📝(Ricetta sana, glutenfree e vegan)

Ingredienti per 4 persone

 

  • 130g pomodorini secchi sott’olio
  • 50g mandorle pelate
  • 10g capperi ben dissalati
  • 1 ciuffetto di prezzemolo ( o basilico fresco a piacere in stagione)
  • 1/2 spicchio aglio tritato
  • 60ml olio extravergine di oliva

 

Procedimento

 

Tostate in forno preriscaldato a 180° le mandorle intere per 10 minuti.
Mettete i #pomodorisecchi nel mixer a lame insieme a poco olio di conservazione. Aggiungete le foglie di prezzemolo, i capperi scolati, l’aglio e le mandorle tostate.
Versate a filo l’olio evo e azionate il mixer a scatti brevi, fino ad ottenere la consistenza desiderata. Aggiungete poco sale solo se serve.
Cuocete i #fusillidipiselli come indicato sulla confezione, scolateli ed amalgamateli bene al pesto preparato servendoli subito.

Note

Potete conservare il pesto di pomodorini 3/4 gg in frigo in un contenitore ermetico di vetro avendo cura di spingere il pomodoro al di sotto del livello del olio.

 

Tutti dicono “domani dieta”
io dico
“domani cioccolata”!💃😜🎉

Buona Befana igerz!🤗💙

Trippa in insalata alla fiorentina

Trippa in insalata alla fiorentina

💭Chi non ha mai assaggiato La VERA “Insalata di trippa all’uso Fiorentino” è un po’ nella situazione di chi non ha mai amato😌↩️:

➡️non può dire di aver Vissuto veramente!! 😍 😂😁

***

Tranquilli Bloggerz🙌🏻😜: La Trippa in insalata alla Fiorentina non è la Betta dopo le varie mangiate di natale😂😂 ( seppure comincio vagamente ad assomigliarci😅🤔🙋🏻😆)

Ma è una stupenda ricettina tradizionale fiorentina quasi scomparsa, adattissima in estate e in ogni clima, ad esempio per un antipastino diverso dalle solite patonfierìe di fine anno🎉:
perché è incredibilmente leggera e Goofmoodfood!! 🍃😍

Soprattutto è facilissima, economica, e deliziosa!😋

***

Da quando me l’ha passata il mi babbo non riesco più a farne a meno😍,
da dipendenza!!
(e regala una discreta fiatella salutare che scaccia i rompiglioni di turno.💃😁😂🙌🏻)

Ecco la mitica

⭐️Insalata di trippa alla fiorentina⭐️

EYSFE7949

📝Ingredienti x 4 persone

 

  • 350g trippa bovina cotta tagliata a listarelle diagonali di circa 1 cm
  • 2 spicchi aglio tritati finemente
  • 1 mazzetto di prezzemolo tritato finemente
  • 5 cucchiai olio Evo c.ca
  • Sale e pepe nero q.b.
  • Succo di limone (facoltativo)

 

📝Procedimento

Mescolate bene tutti gli ingredienti in una zuppiera, ponetela in frigorifero per diverse ore mescolando di tanto in tanto la trippa condita finché non ha assorbito completamente tutto l’olio. Mangiatela dopo almeno 5/6 ore appena tolta dal frigo dando un’ultima mescolata. A volte mi piace aggiungere poco succo di limone 🍋
***
Sfatiamo un mito💃:

La trippa è una proteina nobile super leggerissima al contrario di quanto si possa dedurre dal nome!🙌🏻

 

⁉️Vi piace?
Come la preparate di solito quando la fate?

Se non avessi quest’odio antico e irrisolto verso il pomodoro🍅 mi mangerei la trippa al sugo col parmigiano tutti i giorni!🙋🏻😋
Buon sabato mimmi/e!!🤗💙

 

 

Fettuccine integrali allo scoglio

Fettuccine integrali allo scoglio

Che farete da pappa la sera della Vigilia?

è il momento delle feste che preferisco🙋🏻, per non dire l’unico😅 😜

😆perché posso fare tutte le cosine che piacciono a me nell’intimità, nella calma e nel calduccio scoppiettante di una serata in casa in piagiamone, senza dover pensare per forza ai gusti di tutti e a sorridere e a fare in modo che sia tutto perfetto e impeccabile e ingoiare bocconi parole e sguardi indigesti.

Quelle situazioni al limite del grottesco che un po’ tutti conosciamo delle feste ufficiali😒.

Beh, la vigilia per me le candele possono sgocciolare sul tavolo,

i coolkatz possono rubare il pescio dalla teglia,

posso mangiare le vongole con le mani succhiando il sughetto,

posso fermarmi tre ore a guardare le lucine incessanti di tutti gli alberi più belli del mio (che è diventato un tiragraffi a tutti gli effetti e le sue pallinesono ormai topetti in fuga sparpagliati per la casa.😜)

 

Mi sparerò un film di quelli colti e mattonosi tipo Solaris o il Settimo Sigillo. Oppure

mi abbioccherò su un 📚 mentre guardo un documentario sulla strabiliante vita delle lontre in letargo😂

E lascerò a babbo natale dei biscottini storpi mezzi bruciati come ogni dolce che non riesco a fare, e un bicchiere di latte vecchio 2 settimane preferibilmente da non consumarsi affatto. 😜

 

Di sicuro ci sarà una delle mie paste preferite 😋😜, in versione goodmoodfood, facile veloce e smart! 🍃

 

⭐️Fettuccine integrali allo scoglio⭐️

 

FKQVE0619

 

Ingredienti x 4 persone

  • 400 g di fettuccine integrali bio
  • 600 gr di vongole
  • 300 gr di cozze
  • 250 gr di calamari puliti e tagliati a listarelle
  • 350 gr di gamberetti già sgusciati
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 1/2 peperoncino
  • 1 spicchio d’aglio
  • prezzemolo fresco tritato
  • sale e pepe q.b.
  • 5 cucchiai olio evo
  • 1 limone biologico non trattato (solo scorza)

 

Procedimento:

 

  • Pulite cozze e vongole spurgandole abbondantemente sotto l’acqua corrente. Mettetele in una padella capiente con l’olio, l’aglio ed il peperoncino, coprite con il coperchio e fatele aprire. Appena si saranno aperte sfumate con il vino bianco.
  • Fate sfumare tutto il vino , non appena sarà evaporato aggiungete i gamberetti, i calamari a listarelle e fate saltare
  • Nel frattempo lessate la pasta in acqua leggermente salata e non appena sarà cotta aggiungetela al sugo di pesce facendola saltare per un minuto a fiamma vivace.
  • Completate il piatto con prezzemolo fresco tritato e finite ogni piatto con una grattugiata di poca scorza di limone bio non trattato.

Rotolo di tacchino e frittatine bicolor

Rotolo di tacchino e frittatine bicolor

🌀Bloggerz oggi ero dalla psic per l’ultima strizzata di cervello targata 2018

***

e mi fa faceva un freddo, ma un freddo…😱😱🙈

…che a un certo punto, tornando verso casina, ho dovuto scegliere:

-1) se togliermi i guanti e inventare una roba da postare

( 🤔una cosa moooolto sensata tipo “BRRR, BRRR ,BRRRR❄️☃️”😆😂😅) …rischiando l’effetto omino di neve sotto al #duomodifirenze 😅

 

-2)  o fare una mega corsa contro il vento 💨tutta incappucciata stile rapinatore in fuga per raggiungere al più presto il termosifone la copertina sotto cui imbacuccarmi🙈👻

**

😁ho scelto la 2😜… e soltanto ora comincio ad avvertire una temperatura interna decente🤒😳.

***

💃💡Idea cena semplicissima Healthy e Goodmoodfood 🍃

x rincuorare anche chi ha troppo freddo per andare a far la spesa😁🙋🏻

 

⭐️Rotelle di tacchino ripiene di frittate bicolor ⭐️

QGLRE1107

Ingredienti x 4 persone

 

  • 1 fetta di tacchino di circa 500g
  • 200g spinaci freschi
  • 4 uova
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 3 cucchiai di formaggio pecorino grattugiato
  • 2 rametti di rosmarino
  • un bicchiere di vino bianco
  • 1 cucchiaio di farina 0 (o integrale)
  • 4 cucchiai olio evo
  • sale e pepe q.b.
  • spago per alimenti

 

Procedimento

 

Lessate con un dito d’acqua salata gli #spinaci, strizzateli bene per togliere tutta l’acqua Preriscaldate il forno il forno a 180°. 

In una ciotola sbattete 2 uova con il  il #pecorino, pepe nero, sale q.b., nell’altra 2 uova con gli spinaci e il #parmigiano e mescolate bene, 

Cuocete in una padella unta d’olio due frittatine semplici  cominciando da quella senza spinaci.

Stendete la fettona di tacchino su un piano di lavoro, appiattitela col batticarne se necessario, e spolveratela leggermente di sale, coprite con le due frittate una sopra l’altra, quindi arrotolate il tacchino su se stesso tenendo dentro le frittatine e fermate il rotolo legandolo con  lo spago insieme al rosmarino, in modo tale da formare un salsicciotto. 

Mettete il rotolo di tacchino in una teglia, massaggiatelo leggermente con sale,olio e il cucchiaio di farina emulsionati sbattendoli velocemente insieme finché la farina si scioglie.

Bagnate poi il rotolo massaggiato con il vino  e mettetelo delicatamente nel forno già caldo a 180° a cuocere per circa 1h, girandolo ogni tanto e bagnandolo di volta in volta col fondo di cottura che si forma sul fondo della tegli.

Infine sfornatelo e lasciatelo intiepidire pochi minuti prima di servirlo con tutta la salsina aromatica che si sarà formata sulla teglia in cottura.

***

🙋🏻Omini di neve in fase di scongelamento serale post-giornata fatevi sentire😆😂

Quasi quasi mi metto il materasso accanto al forno ancora caldo 👻

Voi con cosa vi scaldate di solito in queste sere – a parte le solite battutacce allusive-?  😜

Buona cena mimmi/e! 🤗

La vitamina C-he fa davvero bene

La vitamina C-he fa davvero bene

😍La vitamina C, lo sappiamo, fa bene a tutto/i🍊

  • 💃Sia a fare un antipastino Goodmoodfood 🍃🙌🏻 adattissimo anche per le feste davvero insolito e buono, ➡️assolutamente da provare! 😋😍
  • Sia a sostenerci💪 in queste giornate così frenetiche di corse affannate nel gelo a caccia dellultimo menù e regalino azzeccato🎁❄️
  • Ma, soprattutto,

💙 fa DAVVERO bene al Cuore💙🙏🏻

 

…perché quando sai che la tua spremuta quotidiana 🍊
…o il tuo antipastino agrodolce

provengono dal favoloso agrumeto calabrese di una Famiglia che l’associazione onlus NoiperVoi (presente da anni sul territorio fiorentino con campagne in sostegno dei genitori dei bambini malati di leucemia e tumori infantili 🙏🏻) ha accompagnato durante il percorso di cura 💙
…e che servirà ad aiutare molti altri bambini e genitori..

🙏🏻beh, allora fa ancora meglio ed è più buona😍🔝🍃💙

 

📝Entro il 10 gennaio infatti si può prenotare il nostro bel saccoccio di 2kg di vitamina C🍊

consegnato direttamente a casa attraverso il num: 055580030

o attraverso email a: prenoto@noipervoi.org

Al costo di 6euro che saranno devoluti ai progetti di Noipervoi e Ospedale Meyer Firenze💙🤗

Così poi ci prepariamo anche un coloratissimo antipasto invernale vitaminico e healthy 🍃!!!🙋🏻

 

⭐️Insalata di arance 🍊 e barbabietole al pesto di cavolo nero toscano⭐️

SVRHE6454

 

Ingredienti x 4 persone

 

  • 3 arance calabresi
  • 4 ravanelli
  • 2 barbabietole già cotte al vapore
  • 200g cavolo nero toscano
  • 30g frutta secca sgusciata tra pinoli, mandorle, noci
  • 4 cucchiai olio evo
  • Acqua di cottura cavolo
  • 1/4 spicchio aglio
  • sale  e pepe q.b.
  • 2 cucch parmigiano ( facoltativi)

Procedimento

Lessate per 3 minuti le foglie di cavolo dopo aver eliminarto le coste dure.

Fate raffreddare il cvolo sotto l’acqua corrente. Mettete le foglie  spezzettate in un contenitore alto, aggiungete la frutta secca, lo spicchio di aglio, sale poco pepe, l’olio e una tazzina di acqua di cottura del cavolo. Frullate a immersione tutto insieme fino a che non diventa un’emulsione cremosa, eventualmente aggiundo olio a filo e poca acqua di cottura alla volta.

*Per conservarvarlo in barattolini ricoprite la superficie di olio di oliva e tenetelo in frigorifero.

 

-Componete l’insalata a carpaccino alternando le arance affettate private della scorza, le barbabietole affettate a rondelle, i ravanelli affettati finissimi e qualche pinolo tostato 1-2 minuti in padella.

Completate con gocce di pesto di cavolo nero e pepate a piacere.

 

***

Vai con lo weekend e insieme alle arance mettevi i’ golfino👕👢 ché fa frrrreddo!!!😂❄️💙😜