Arista al latte senza betta

Arista al latte senza betta

 

🌀Ieri ho avuto la ggggioia, l’estasi e l’ebbrezza di lussarmi una spalla e incrinarmi una costola scivolando sul bagnato sul pianerottolo. 😒🤕

Ohi! Ohi!😫
🏄🏻Ho fatto un liscione di minimo 2 metri😂🙈 prima di sfracellarmi a terra che manco i campioni di curling.😅💃

Non so se vi è mai capitato di stonfare o inciampare:
dopo 10min di sbigottimento mi sono alzata🙋🏻 tranquilla come se nulla fosse😁.

Torno a casa tipo VERDE😖😷↩️:

5 ore di Pronto soccorso, radiografie, anestetici=
Risultato: Betta Mummia e immobilizzata👻💃

evvai!🙈🔝👎🏻😒.

(😌Dio benedica la mano destra rimasta intera per scrivere e mangiare l’arista coccolosa di mammà!😍😋)

 

⭐️Arista al latte⭐️

FGZEE4682

Ingredienti per 6 persone

  • 1 arista di maiale di c.ca 1 kg
  • 2 grosse cipolle
  • 2 grosse carote
  • 1 foglia alloro
  • 2 rametti timo
  • 1 pizzico noce moscata
  • 4 cucchiai olio evo
  • 1 lt latte intero
  • sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Legate il pezzo di arista con lo spago da cucina.
In un tegame a bordi alti rosolate la carne con l’olio per sigillarla finché non ha prende leggero colore.

Affettate cipolle e carote e unitele nel tegame della carne.
Aggiungete anche tutto il latte precedentemente scaldato, insieme all’alloro, il timo, sale pepe e noce moscata.

Coprite e e fate cuocere per 2 ore a fuoco medio basso, girando di tanto in tanto la carne.

A fine cottura togliete l’arista dal tegame e lasciatela intiepidire. Togliete l’alloro e i rametti di timo. Frullate il fondo di latte con il mixer a immersione e servite la salsina cremosa calda sull’arista affettata.
*🙋🏻Per me con gli spinacini saltati all’aglio grazie!😍

⁉️L’avete mai provato l’arrosto fatto così bloggerz?

E’ davvero delicato, semplicissimo e goodmoodfood🍃 😍:

Le nipo e LA MUMMIA ne vanno pazze😜🙈

Buona (ohi) domenica amici💙🤗

Annunci

Riso rosso e fagioli con pomodorini secchi e aromi

Riso rosso e fagioli con pomodorini secchi e aromi

A volte mi piace pranzare partendo dal colore e dal mood con cui sono vestita😅👚.

⁉️🌀Indovinate di colore è la felpina della Betta oggi?🤔

mah, chissà, boh!…😂❤️❤️

***

…Visto che finalmente c’è un po’ di sole in cielo, ne approfitto per l’insalata tiepida di riso integrale e legumi veg🍃💃😋

 

 Ok 😌: Forse non ci leverà il colesterolo in una botta sola😁🤔😅

… però è davvero sana gustosa e Red❤️!😍

 

⭐️Riso rosso Ermes con fagioli aromatici e pomodorini secchi⭐️

IMG_0028

Ingredienti x 2 persone

 

  • 100g riso rosso Ermes GrandiRiso
  • 50g g di fagioli cannellini secchi (oppure 100g cannellini in vetro)
  • 50g fagioli rossi red kidney secchi (o 100g fagioli rossi in vetro)
  • 1 mazzetto di prezzemolo 
  • 1 ciuffo di basilico
  • 1 rametto origano
  • 1 rametti timo 
  • 1 spicchi aglio 
  • 1 piccola cipolla
  • 1/2 carota
  • 3 cucchiai olio extravergine 
  • 3/4 pomodorini secchi sgocciolati
  • 1 cucchiaio concentrato di pomodoro
  • sale e pepe q.b.

 

Procedimento

Innanzitutto premetto che potete farla con dei buoni fagioli precotti sotto vetro sgocciolati 🙌🏻👍. 

Altrimenti mettete in ammollo la sera prima i legumi e poi lessateli circa due ore con una foglia di alloro. Salateli solo a fine cottura.

Bollite anche il riso Ermes in abbondante acqua salata mentre preparate i fagioli al pomodoro.

Staccate dai rametti le foglioline di prezzemolo, di basilico, di origano e di timo, lavatele sotto l’acqua corrente e tritatele finemente con la mezzaluna, oppure potete utilizzare un misto di erbe aromatiche biologiche essiccate.

In un tegame Fate soffriggere l’aglio e la cipolla tritati nell’olio, insieme alla carota pelata e tritata, unite i due tipi di fagioli scolati, il concentrato di pomodoro sciolto in poca acqua di cottura dei legumi, sale e pepe.

Aggiungete le erbe aromatiche tritate, i pomodorini secchi tagliuzzati a pezzetti, mescolate e lasciate insaporire i fagioli 5/6 minuti a fiamma dolce nel loro sughetto.

Quando il riso è cotto scolatelo e amalgamatelo ai fagioli conditi nel tegame, e servite tiepida.

 

Di che colore siete vestiti oggi?😜

Buon giovedì BettaBloggerz💙🤗

Polpo patate e verdure

Polpo patate e verdure

People, mi sono fatta il peolip🐙😂

QOFFE3239

 (…😅sempre peggio🌀🙈😆)

Oh, ci sono dei pescios che, non si sa perché, non si trovano mai a sconto, MAI😠. 

A rotazione, a volte ne trovi uno, la settimana dopo un’altro, e così via. Ma il polpo non lo scontano MAI, ci avete fatto caso? 😳

Io, che non cucino per una famiglia intera di 4/5 persone ecc, anzi, spesso mi capita di mangiare (e lo faccio volentieri) da sola, solitamente al massimo faccio 2 porzioni così ho la cena pronta, per il giorno successivo, o da portare a casa della mi mamma a assaggiare.

Per buono che sia🐙😋, NON li spendo 17 euro per un polpo da 2 chili che non userò😠, (a meno di non mangiarlo per i prossimi 15 gg a colazione pranzo e cena fisso🙈😂) e, sinceramente, di fare come tanta gente che compra le cose e poi le butta via senza pensarci, senza dargli valore, non me la sento proprio👎🏻; mi piange davvero il cuore e ritengo che sia un terribile segno di incuria e disattenzione verso tutto ciò che c’è dietro un piatto, affinché noi possiamo gustarcelo, e a cui dovremmo rendere onore e rispetto. 🙏🏻

Vi pare? Siete d’accordo? Dico una cosa sbagliata e da nonnetta?🤔

….ma magari si desse più ascolto alle nonne!😍💪🙌🏻

***

… oggi invece era in offertaaaaa🐙!!!! MiraHolo💃🎉!😂

 Prendo, faccio, mangio:

⭐️POLPO  🐙 PATATE E VERDURE 🍃⭐️

QOFFE3239

….e diobono, lo porto a famiglia, nipoti pronipoti e dirimpettai😜 tiè💪. 

*Scommettiamo che non avanza? 😋 è delizioso!😍🔝

 Un classico polpo e patate, freddo, con anche zucchine cipolle e peperoni .

 Piattounico sano🍃 e stupendo per gli ultimi scampoli d’estate! 😍

 

Ingredienti x 4 persone

  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 2 foglie di alloro
  • 1 cipolla rossa
  • 1 kg di polpo fresco
  • 600 g di patatine novelle e/o rosse
  • 4 ciuffetti di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 1/2 limone
  • 1/2 peperone giallo
  • 2 zucchine
  • Sale e Pepe nero q.b.

Procedimento

  • Lavate e pulite il sedano, le zucchine e  i peperoni, affettateli tutti a tocchetti di 1 cm.
  • Tagliate la cipolla sbucciata a spicchietti
  • Mettete in una pentola piuttosto alta l’acqua e  il sedano con 4/5 grani di pepe nero interi, le foglie di alloro e portatela a bollore.
  • Nel frattempo pulite il polpo lavandolo  sotto l’ acqua corrente, levate gli occhi e le viscere nella sacca, il peducolo duro (dente) centrale e eliminate ogni parte vischiosa rimasta.
  • Quando l’acqua bolle calate il polpo nell’acqua tenendolo per la testa. E se volete far arricciare i tentacoli, immergetelo per tre volte prima di metterlo definitivamente nella pentola.
  • Coprite e appena riprende il bollore abbassate a minimo la fiamma, in modo che l’acqua sobbolla appena. Cuocete quindi per 20 minuti con il coperchio.
  • Mentre cuocete il polpo lessate le patatine con la buccia in acqua salata per 25/30 minuti circa.
  • Spengete il fuoco del polpo e lasciatelo riposare nella sua acqua di cottura per 20 minuti, sempre a pentola coperta.
  • Prelevare il polpo con un forchettone, e testate con la forchetta alla base dei tentacoli se è ben morbido. Deve Nel caso che lo sentiste ancora coriaceo  tenetelo ammollato nella sua acqua per altri 10 minuti.
  • Poi mettetelo su un tagliere.
  • Scolate anche le patate cotte e tagliatele a spicchietti.
  • Saltate in padella peperoni e zucchine insieme con lo spicchio d’aglio ritato finemente finché sono morbide e cotte.
  • Tritate anche il prezzemolo
  • Unite patate, prezzemolo, e verdure, in una ciotola condendo con un’emulsione di l’olio e il succo di limone appena spremuto.
  • Tagliate il polpo a tocchettoni e aggiungetelo nella ciotola, amalgamando bene tutti gli ingredienti.
  • Lasciate  riposare almeno 20 min a temperatura ambiente e altri 10 in frigo per far  insaporire.

 

 

 

 

 *Mi sono fatta un bagno di vapore di polpo 🙈🌧😅😆 ma dopo una bella doccia posso dire che ne valeva la pena😍

 

Buon weekend bloggers!🤗💙

L’estate è tornata, e pure il pesto

L’estate è tornata, e pure il pesto

Buon lunedì!

…c’è nella vita quel momento fatidico e illuminato in cui decidi di fare il Pesto serio.

allora ieri son stata all’evento Wine&FoodSummer festival nella stupenda location di Villa Caruso  a Lastrassigna nei dintorni di Firenze, e muovendomi chiacchierando/saltellando tra realtà ed eccellenze🔝 locali toscane e non del Food Italiano, ho passato una bellissima giornata bucolica, imparando, tra l’altro, tante cose utilissime per la vita di un blogger….. ma soprattutto ho “sfoggiato” la mia paglietta fashion di rigore👒 , per difendermi dal sole che avrà scatenato non poche risate tra la folla del festival, embé c’ho la pelle delicata io sono una nobildonna, “mettiamola così”😌 😂😂….si stava bene che sembrava d’essere al mare🌊😍
IMG_9856IMG_9848

 

 

 

…ora toro a casa e i miei amici e followers genovesi saranno finalmente contenti😜…nel corso delle mie ricette e piatti, ho fatto mille pesti e pestati astrusi  o originali di ogni tipo…sperimentando di tutto di più, ed erano tutti buoni…ma li ho sempre fatti con l’amico frullatore, (continuerò a farlo😁). Oggi però facciamo il 

⭐️#PESTO alla genovese come si deve⭐️🍃💃😍

OQMVE4427

*( giusto per riequilibrare cromaticamente il color rosso urticante che le mie braccia hanno assunto dopo un pomeriggio intero sotto il sole la paglietta ha protetto la faccia, ma non potevo mica mettermi un sombrero per riparare tutto, oh😂)

Ingredienti

  • 100g di basilico ligure
  • 50g pinoli
  • 90g parmigiano reggiano grattugiato
  • 40g pecorino sardo
  • 100g olio extravergine di oliva ligure
  • 1 e 1/2 spicchi di aglio
  • 5g sale grosso marino 

Procedimento

 

Perché il pesto rimanga di un bellissimo verde, mettete nel mortaio di marmo in quest’ordine, aglio e sale, le foglie di basilico lavate e asciugate, amalgamando lentamente in senso rotatorio, non verso il fondo in verticale a martelletto 🔨. Dopo il basilico mettete i pinoli e i formaggi mescolati insieme. Infine aggiungete, a filo, l’olio. l’olio. Pestate tutto in tondo dolcemente  recitando una preghiera (o un mantra😁) per una ventina di minuti ininterrotti.

TRXEE4415

Ne ho fatto tantino 😁così prima lo uso come doposole e poi ci condisco le Trenette anche per la family che parte in vacanza💃! A me piace così! Ditemi se lo sbaglio, o come lo fate voi, perché sto lavoraccio al mortaio lo rifarò nel 2020 minimo😂…è un’ottimo antistress garantito💪, ti fai due muscoletti, cambiando braccio ogni tanto, puoi andare tranquillamente al mare con le braccine toniche senza passare dalla palestra😂…

 

Buon pesto e buona settimana bloggerz!💙

Tzaztiki o Cacik?

Tzaztiki o Cacik?

VITXE6038Questo è il problema🤔🤔.

nessun problema, col caldone dell’estate, basta provarle entrambe😜, ottima da spalmare anche sul viso tipo maschera 😌 quando pigli la razzata o l’eritema di sole come la sottoscritta appena fa due passi🙋🏻 e diventi un peperone grigliato giusto giusto, pronto solo da condire😁. Ditelo che sono anche la vostra consulente beauty affidabilissima😌

….

Ve la ricordate l’insalata greca di qualche giorno fa? (io la farei tutti i giorni, d’estate- se l’estate arrivasse davvero senza intoppi 😒-) beh è ancora più buona se la condiamo con un bel BLOBBONE di cucchiaiata di salsa Tzaziki. Così l’ho imparata in grecia da fonti autoctonissime 😂 che me la raccontavano attaccando bottone nei supermercatini locali, e così ve la giro:

Salsa Tzatziki greca di yogurt cetrioli e menta

Fresca e Ottima salsina per tutte le insalate estive

Ingredienti x 1 ciotola di salsa

  •  300 g Yogurt bianco greco intero naturale (non magro!)
  • 1 cetriolo medio
  • 2 ciuffetti di Aneto fresco
  • 2 spicchi di aglio
  • 3 cucchiai olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio aceto di vino bianco
  • sale q.b.

 

Procedimento

Grattugiate il cetriolo lavato e pulito dentro un colino lasciando la buccia verde. Lasciatelo scolare per un’ora al suo interno in modo da fargli perdere più acqua possibile, aiutandovi a premerlo ogni tanto con un cucchiaio.

Tritate finemente l’aglio con l’aneto.

Mescolate la polpa di cetriolo grattugiato con lo yogurt greco, e, poco alla voltaaggiungetevi sempre amalgamando l’olio e l’aceto,

Aggiungete al composto di yogurt l’aglio e l’aneto tritato, aggiustate di sale, mescolate e fate riposare qualche decina di minuti in in frigorifero poi servite con insalate varie e pane pita

Si conserva in frigorifero per 3 giorni in una ciotola coperta.

Ma se posso dirvela tutta, io preferisco la Variante Turca😍, forse perché la Turchia è uno dei luoghi magici che porterò sempre nel cuore, e tra i più bei viaggi che abbia fatto.  Si chiama Cacik, sempre gli stessi ingredienti sono, stesso procedimento, uniche modifiche usate succo di limone al posto dell’aceto e la mentuccia romana (o menta fresca in foglioline) al posto dell’aneto. 😋

La Betta e il pesto eretico

La Betta e il pesto eretico

Starman – David Bowie

I miei gatti mangiano le uova. E per dolce il tempeh.

Povere scatolette e bustine al salmone che non vi vuole più nessuno qui😭

Non esiste che non ci ho tempo di fare il blog!😱 Non esiste proprio! Proprio io, Betta, LA blogger! Alla mi mamma gli ciondolerà zoppa una gamba poerina, ma a me mi manca un arto e perfino il respiro a privarmi della mia essenza di writer autobiografica a caso, e raccontarlo!… E sono stata dietro ai miei, e dire che hanno rapito la mia attenzione sarebbe anche una bella cosa….solo che me l’hanno rapinata! …E vieni a far questo, e vieni con me a far l’altro, e accompagnami qui, e vieni a mangiare, e fammi da mangiare, e ti va di pulire, e me lo fai un favore, e si va a prendere il gelato mi annoio, e vieni a vedere la tv con me (zzzz)…e tra quelli che mi va di fare a me spontaneamente in quanto angioletto amorevole e medicamentoso😌, e tra passami le stampelle e aiutami co sto navigatore maledetto che non capisce nulla (lui🤔?), e vieni a fare una giratina eddai su che avrai mai da fare betta, te??? Bloggare? Bah….ah….quella roba lì…uh…

Sempre la solita storia. 

Solo che sono loro che hanno già dato nella vita e lo ripetono e lo ripetono tipo mantra yogico tibetano, e per me possono anche andare a visitare e commentare i cantieri con le manine incrociate dietro la schiena se non hanno nulla da fare e da ammazzare il tempo, io ho ancora tutto e tanto da dare, da fare, e nessun tempo per me è perso. Ok, neanche quello speso a riassestare le coordinate di questo momento e disegno strano. ma poi che me ne frega di smentire le certezze che hanno le persone e ancora più i genitori. Io sono io. Mammapà, col bene che vi voglio infinito, credetemi, i cantieri sono molto più interessanti da commentare e giudicare e trovarci gli errori, e di certo riuscirete a intendervene anche di più di calcestruzzi e lamine di amianto, di quanto provate e riuscite a riaggiustare me.

A grandi linee, ecco cosa ha mezzo azzoppato anche me, ma torno in tromba tz tz😌, che vi state già stappando gli champagne e agghindando con le stelle filanti e comprando i petardi e lucidando le scarpette da tip tap😁, sembra di no ma in realtà io in quello che faccio e che amo Ci credo.

***        ****       ****

E ora che ho un momento…..Finalmente Pasta! sembrano secoli che non mi potevo fare un piattino di pasta come dico io a casina mia😍

Ebbene, sapete che mi stanno simpatici gli outsider, gli eretici, i dissonanti, non certo quelli che l’outsider lo fanno per posa, né per principio, e né quelli per maniera e per fare i diversi per forza, per farsi notare insomma, gli alternativoni di facciata, i bohemienne e gli hipster che vanno nel posto alla moda per hipster ma in realtà ci vanno perché non possono fare a meno di appartenere a un gruppo, se possibile sono il peggio del peggio….o sono uguali agli uguali. ma gli spontanei, gli ingenui, i veraci, le pecore nere che sono nere dentro e non perché si sono tinte la lana, quelli che sanno e che possono ridere in primis di se stessi, e che conoscono il mondo molto più di quante certezze abbiamo (spesso nessuna, che è la migliore filosofia) in fin dei conti sono i più felici, e i più sicuri, e forse i più forti. Sono quelli che amano vestire i panni che hanno addosso, invece di cercarne sempre di nuovi o di quelli che pensano potrebbero piacere ad altri, ovvero stanno bene coi loro difetti, ed anzi, sono proprio le loro originalità che li rendono speciali, mai artificiali, mai antipatici anche quando dicono cose scomode, spesso stupidaggini per il senso comune, spesso grandi verità. Spesso sembrano usciti da un mondo strano. Ma in realtà stanno entrando e vivendo il loro mondo con naturalezza.
E dopo il mio tributo a chi è spontaneo e vive come ama invece di vivere per essere amato…. *

 

⭐️Fusilli integrali al pesto eretico⭐️

 

ILSSE3107

….perché con le melanzane al posto di patate e fagiolini e le mandorle al posto dei pinoli!!!! 😱 Scandalo!!!!!😁

 

Ingredienti x 4 persone:

1 melanzana

1 ciuffo grande di basilico fresco

50g di mandorle

1 spicchio di aglio

100ml di olio extravergine ligure

50g di parmigiano reggiano grattugiato non troppo stagionato

 

Procedimento

 

Fate un pesto come la ricetta originale frullando per pochi secondi – per non far surriscaldare le lame del mixer e il basilico o pestandolo col mortaio in modo tradizional-, il basilico in foglie, l’aglio, le mandorle tritate grossolanamente al posto dei pinoli, il parmigiano, aggiungendo 1 pizzico di sale e a filo l’olio evo

Poi rosolate in una padella capiente la melanzana affettata a cubetti regolari di circa 1cm, con 2 cucchiai di olio e 1 spicchio di aglio intero rimestandole spesso per renderle croccanti e cotte da tutti i lati, circa 8/10 minuti. Spegnete il fuoco e togliete lo spicchio di aglio intero, salate e mescolatele, tenendole da parte.

Nel frattempo cuocete i fusilli integrali in abbondante acqua salata bollente per il tempo indicato sulla confezione, scolateli conservando poca acqua di cottura e versateli nella padella delle melanzane amalgamando delicatamente il tutto. Stemperate leggermente il pesto preparato con 1/2 cucchiaiate di acqua di cottura della pasta e mescolatelo ai fusilli con le melanzane che assumeranno un bel colorino verde. A piacere aggiungete ancora 1 cucchiaiata di parmigiano. Oppure no😜

Non vi stuzzica l’idea?😍
Chissà…. a me sta piacendo moltissimo! E sono felice di mangiarlo, tardi presto che vada bene o che non vada bene, chi se ne importa, io sono felice, nonostante tutto e il non sempre facile, di essere me.
*
.…E voi, bloggers, vi cambiereste mai con qualcuno che ritenete abbia una vita apparentemente perfetta o la vita che gli altri si aspettano da voi?

A presto col reportage della bellissima serata Opening Party Inaugurale del restaurant Villa il Palagio nelle colline toscane 😍 a cui sono stata invitata come l’amica-blogger ospite che scrive di cibo sgallettando e divertendosi nel frattempo tra le belle genti, servendosi generose dosi di salumi formaggi e assaggini dopo assaggini col mio quadernino quablock, uuuuuuuuuuuu andateci😍 gli ulivi, le viti, quanta bellezza!Devo ancora….ehm…dormirci su💙eve