Pesto di zucchine e fiori di zucca

Pesto di zucchine e fiori di zucca

 …mettete dei fiori di zucca nei vostri conchiglioni😁🌼🌻💐

è la rivisitazione della Betta per il famoso motto/canzone pacifista degli anni 70😜, che gridava “mettete dei fiori nei vostri cannoni” 🌸😁, 

 Ve la ricordate?🎉🌸😂… 

*

Io ovviamente sono d’accordo con entrambe le versioni👍😜😉

*

…Quindi per gli ultimi giorni del gran caldone di settembre☀️😁 e con gli ultimi fiori zucca della stagione ..🍃

 

⭐️Conchiglie al pestodizucchine e fiori di zucca⭐️ 

IMG_7435

Ricetta Easy happy healthy colorata e facilissima x 4😋➡️

Ingredienti

 

  • 320g pasta tipo conchiglie
  • 250g di zucchine
  • 4/5 fiori di zucca privati del pistillo interno
  • 20 g pinoli
  • 10g mandorle
  • 3 bei ciuffoni di basilico fresco
  • 30g (3 cucchiai circa) di parmigiano o grana grattugiato 
  • 6 cucchiai olio extravergine oliva
  • 1 spicchio di aglio
  • sale q.b.

 

Procedimento

 

Semplicemente Lavate e pulite le zucchine, tagliatele a tocchetti. Pulite i fiori di zucca con un panno umido e privateli del pistillo. Spellate l’aglio. Buttate tutti gli ingredienti nel frullatore versando l’olio a filo. Unite i fiori di zucca a crudo quando scolate la pasta, e amalgamate con il pesto preparato.💙

Buon weekend amici bloggerz 🤗

Annunci

Insalata di orzo ai peperoni, tra cinema e letteratura

Insalata di orzo ai peperoni, tra cinema e letteratura

Pranzo anti-ansia!😁 E sono andata al cinema dopo secoli!💃🎉😍 (per una piccola opinione di ciò che ho visto andate in fondo al post⤵️😜)

***

Amici 🤗…l’estate è agli sgoccioli😱, lo sento dall’atmosfera che cambia nell’aria,…e le insalate di riso hanno i giorni contanti😱, (poerìne😆😭🙈), cominciamo a intonargli un requiem-mino di commiato👻🎶 e mettiamoci l’anima in pace😜…ma sarebbe meglio dirgli “arrivederci amore ciao”,🎶😜 (canzoni attualissime insomma😌, uscite fresche ora ora😳😂😂🙈).
*Dai diamogli ancora qualche possibilità, prima di partire coi risottoni fumanti e le caldarroste😂
Comunque io mi sono fatta l’”orzo”😌, quindi vado tranquilla😜🙌🏻
Ricetta sana Bella colorata😍, vegan, healthy, leggera e semplice, nutrizionalmente completa (cereali+ proteine+fibre👍 ) e soprattutto goodmoodfood!

… anche a voi piace usare cereali diversi per alternarli al riso nei piatti?

la foodideas di oggi è

⭐️Insalata di orzo colorata ai peperoni e ceci⭐️

OXPDE3889
Ingredienti x 2

  • 140 g di orzo perlato
  • 1/2 peperone rosso
  • 1/2 peperone arancione
  • 1/2 peperone giallo
  • 100g di ceci cotti sgocciolati dalla loro acqua di cottura
  • erba cipollina
  • olio extravergine
  • sale e pepe q.b.

Procedimento

Lavate i peperoni, ed eliminate il picciolo e filamenti bianchi; Prendete di ogni colore circa mezzo, tagliateli prima a falde e poi a cubetti, (se non vi piacciono crudi in insalata potete saltarli brevemente in padella con poco olio, nel qual caso mettete anche poca cipolla), salateli e versateli in una ciotola insieme ai ceci sgocciolati, 1 macinata di pepe, 1 cucchiaio di erba cipollina tritata, e condite tutto con 2 cucchiai di olio, mescolate, coprite con una pellicola e lasciate riposare 20 minuti. Nel frattempo lessate l’orzo in acqua salata secondo il tempo di cottura suggerito sulla vostra confezione (circa 20 minuti), una volta cotto scolatelo e sciacquatelo sotto l’acqua fredda; mettetelo nella ciotola coi peperoni e ceci. Amalgamate bene gli ingredienti e servite fresca. Buona anche il giorno dopo, magari per il pentolino da portare al lavoro.*

Se mi è piaciuto “Mary Shelley” al cinema???

.. avendone studiata la vita e le opere sia a scuola che per interesse personale, ed essendo appassionata di scrittori di ogni epoca, sono stata assolutamente entusiasta del tipo di trasposizione sullo schermo. Forse non del tutto esaustiva e rispecchiante le varie/reali sfaccettature biografiche (specialmente quelle più oscure, ambigue, e torbide) , ma sicuramente emozionante e coinvolgente per conoscere (e ricordare) il difficile -ma non meno intenso- ruolo delle donne nella letteratura. Consigliato😍!

 Buon pome bloggerz💙

Vitel olivé

Vitel olivé

E se una grande classico dell’estate come il vitellotonnato, invece che con la solita pesante maionese, lo preparassimo frullando il tonno per la salsa con una deliziosa mousse di formaggio fresco alle olive???😍 Succede che viene fuori un vitel tonné dal gusto fresco, un po’ diverso finalmente, buonissimo😋, e sicuramente anche più leggero!!!😍🔝

Ho adorato  questa versione fresca dopo una giornata in cui ho avuto mille incombenze. Alla fine sono salita in macchina e sono andata fino a Campi🙄, perdendomi a ogni rotonda e bivio🙈😳, e perfino a due metri da casa perché c’ho il gps più confuso di me😅, per ritirare una bella sorpresa che ripaga tutto:

La mia seconda borsa piena di favolosi prodotti da blogger ufficiale di @stuffer_italia ! 😍 💃

*
Riponendo i prodotti in frigo, non vedevo l’ora di farmi venire una buona idea per cominciare a creare qualche ricettina.
L’ORA di cena, invece, la vedevo benissimo😂😋. Quindi il vitello cotto apposta la mattina per averlo pronto freddo a cena, si è materializzato come un colpo di fulmine nella mia testa, ma rivoluzionato.
*
La ricetta sana del ⭐️Vitello ”tonnolivato” alla crema di formaggio fresco alle olive  la troverete anche nell pagina facebook  ufficiale Stuffer dedicata 👍
Da provare assolutamente se pensate che il vitel tonné sia un piatto monotono monosapore, quando è fatto nel modo imperante e non nella sua ricetta a regola d’arte piemontese, la maionese vi stufa🙋🏻…
Beh, Lo pensavo anch’io… Fino a quando ho assaggiato il mio vitel fromagé olivé😜

Queste mousse di formaggio sono 🔝, si sente il sapore vero del latte, sono fresche e davvero davvero versatili, le puoi usare un po’ ovunque😍 compreso il difficile passaggio dal cucchiaino alla bocca😜😋,

Vitel olivé

IMG_4388

Ricetta per circa 4 persone

 

1 magatello di vitello di c.ca 600g

Odori per il brodo (io lo faccio con sedano carota cipolla, foglia d’alloro, due grani di pepe e 1 di ginepro)

1 confezione da 125g di mouse di formaggio Stuffer alle olive

120g di tonno sottolio ben sgocciolati dal vetro

5/6 capperi dissalati

Carciofini,olive,capperini sottolio a piacere per decorare

1 acciuga (facoltativa)

Procedimento

 

Legate il pezzo di magatello con uno spago come per fare un arrosto, per tenerlo bello compatto.

Fate un brodo con gli odori e solo quando raggiunge l’ebollizione versateci a cuocere il magatello, così non disperderà i suoi succhi mantenendoli all’interno. Coprite e cuocete la carne circa 50 minuti a seconda della grandezza del pezzo. Dopodiché scolatela dal brodo e lasciatela completamente raffreddare. Dimenticatevela. E’ ideale da preparare la sera prima o la mattina per la sera a cena. Conservate il brodo di cottura.

Dissalate i capperi sciacquandoli più volte sotto l’acqua corrente e strizzandoli.

In un frullatore preparate la salsa con il tonno ben sgocciolato, i capperi, la mousse di formaggio,1 acciughina sgocciolata se vi piace il sapore, e poche cucchiaiate di brodo freddo se necessarie. Deve venire cremosa ma anche leggermente fluida per poter ricoprire il vitello.

Tagliate il vitello a fettine sottili e adagiatele su un piatto. Quindi ricopritele a piacere con la salsa di formaggio tonnato, decorate con qualche capperino o sottolio, e fate riposare in frigo fino al momento di mangiare.

 

 

Trofie integrali al pesto di piselli e canapa

Trofie integrali al pesto di piselli e canapa

No, non è un pesto stupefacente, tranne che nel gusto!😜😜

Solo a “pronunciare” il termine Integrale e di superfoods come i semi di canapa, mi sento già depurata e sgonfia prima ancora di mangiarla😳😂.

Succede anche a voi? …quando vi mettete in testa di preparare un qualcosa di sano ma buono🍃 e cominciate prendere il necessario…🤔:

“Esci” il basilico dal frigo, e ti fa via la pancina molle all’istante😁, “esci” la pasta integrale, e si sgonfia un piede, triti l’aglio, si sgonfia l’altro, quando arrivi a condire il tutto ti sono già sparite le occhiaie e i capelli messi in piega😂.

*Come sono cretina eh😅😁
*
Due secondi fa ho incrociato lo specchio in bagno nel lavarmi le mani, e mi son presa spavento da sola😆🙈😂👻 no’ zombie che non dorme da 10gg!😂🙈
(…non che sia abituata a vedere sta gran bella faccia di solito, eh😂, però la mia “normalitudine” almeno la riconosco, dai, che sono io😁)

⭐️Trofie integrali al pesto di piselli e canapa⭐️

VHKWE9581

Ingredienti per 4 persone:

 

– 500g di trofie integrali fresche

-100g di pisellini piccoli surgelati

-40 g di mandorle pelate

– 60 g semi di canapa decorticati

-2 ciuffi di basilico fresco

– 1 spicchio d’aglio

– 4 cucchiai olio extravergine di oliva

– Olio evo q.b.

– Sale q.b.

– Pepe q.b.

– 50g parmigiano grattugiato ( o in alternativa, tofu affumicato sbriciolato per una versione vegan)

 

Procedimento

 

Sbollentare in acqua salata i pisellini e scolarli. In un mixer frullare i piselli con le mandorle, l’ aglio privato dell’anima, i semi di canapa, l’ olio evo, il basilico,  1 pizzico di sale, poco pepe e il parmigiano oppure il tofu a dadini per la versione veg (in questo caso sceglietelo affumicato, più saporito).

Mettere a cuocere le trofie in acqua bollente salata per 5 minuti o secondo indicazioni della confezione.

In una ciotola versare il pesto di canapa preparato e scolarci direttamente la pasta ancora un poco umida di acqua di cottura. Mantecare a freddo aggiungendo ulteriore parmigiano a piacere e foglioline piccole di basilico.

 

Strozzapreti in salsa di noci gamberetti e zucchine

Strozzapreti in salsa di noci gamberetti e zucchine

Sono stata a vedere come procedono i lavori in casa nuova del babbo, un po’ come quei pensionati ormai diventati mitici che si mettono fermi a guardare e commentare i cantieri con le braccia dietro la schiena😂, li avete mai visti?😂 mi fanno morire dal ridere😂.

Ma ora: Chi vuole uno ⭐️“strozzaprete” simpaticamente sguiscidoso in ⭐️salsa di noci gamberetti e zucchine⭐️??

🙋🏻😍😋 io! io! Io!
amici bloggerz, credo di aver trovato una delle paste più “divertenti” da mescolare e da mangiare in assoluto!!!😍 ci tengo a queste cose fondamentali😌😁:

L’aspetto ludico del cibo che mi trasmette buonumore non è fare il toastino🍞 a forma di orsetto, il funghetto di pomodorino, o fare il disegnino con gli occhi e la bocca per far mangiare l fagiolini ai bambini. I bambini non sono mica scemi oh!😒
Per me il cibo che da gioia è quello che si fa amare con i cinque sensi e la mente, più che con la geometria. E’ quello che rivela la sua personalità via via, passando dal tagliere alla tavola, dalla sensazione sotto il coltello e il suo scricchiolio, al profumo, alla forchetta e infine alla bocca, per essere infine unicamente se stesso, combinandosi e”giocando” con gli altri ingredienti. *Non è forse così anche per le persone?
Si vuole bene davvero a qualcuno, secondo voi, piegandolo e disegnandolo dentro ai confini della nostra idea di come le cose “dovrebbero” essere… o
quando si ama il suo essere così com’è nelle sue caratteristiche uniche? A volte possiamo odiarle, possono non piacerci, ok; ma, se sono triste, nessun sole con la bocca e gli occhi disegnati artficiosamente riuscirà a farmi sorridere per forza, mentre un fusillo o una qualsiasi cosa che mi sguscia dalla forchetta casualmente, o una battuta/cavolata assurda uscita dal nulla chiacchierando sotto il sole vero, può farlo in modo meraviglioso. 💙

 

⭐️Strozzapreti in salsa di noci gamberetti e zucchine ⭐️

TPWKE8516

ingredienti x 2 persone:

  • 250g strozzapreti freschi
  • 1 zucchina media
  • 200g di gamberetti anche surgelati, già sbollentati in acqua leggermente salata e scolati
  • sale e pepe q.b.
  • 1 cucchiaio di olio evo
Per la salsa di noci
  • 50 g di noci sgusciate
  • 10 g di #pinoli
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1/2 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • sale q.b.

Procedimento:

Grattugiate la zucchina lavata e mondata a julienne con una grattugia a maglia fine.
Cuocete le zucchine grattugiate in padella con pochissimo olio e sale e appena cominciano a diventare trasparenti, e morbide amalgamatele con i gamberetti precedentemente lessati o cotti al vapore, terminando la cottura e tenendole da parte. Mettete a bollire l’acqua per la pasta mentre preparate la salsa di noci: frullate in un mixer gli ingredienti della salsa tutti insieme azionando a brevi scatti, fino a raggiungere un pestato grossolano ma omogeneo e cremoso. Buttate gli strozzapreti freschi nell’acqua bollente salata e scolateli dopo circa 7 minuti, versateli nel condimento di zucchine e gamberetti e amalgamateli con la salsa preparata. Pepate a piacere.

Buona serata friends🙌🏻🤗

Mettete dei Fiori di zucca fritti nei vostri cannoni

SnapseedVenerdì di “magro”, perché la carne non c’è, il magro con il fritto intorno!!!😜 😌…. 

ispiratissima😍 da una delle ultime bellissime foto e ricette di @panelibrinuvole 🙏🏻, tornata affamatina da una mattinata fiorita di contrattempi, colpi di calore, risposte sbagliate, ho fatto anch’io i golosissimi fiori di zucca ripieni fritti!!! 😍 

Ormai che c’ero a impastrugnare la cucina, presa dal fervore alto oleico, quando il mondo là fuori era dappertutto preso dal fervore politico, li ho fatti ripieni con con la mozzarella, le acciughette, e 1 briciolo di feta avanzata al posto del parmigiano, infatti sono saporitissimi, salatini il giusto, e sono la pura goduria😍

Non li avevo mai fatti io di persona, solo mangiati con “sommo” piacere nelle #trattorie romane o toscane in mezzo al fritto misto di verdure.

Ricordiamoci che il fritto, che gode di tanta brutta fama dalle dietucole di moda, ogni tanto, se fatto bene con l’olio extravergine abbondante, che più abbondante è più le cose vengono asciutte e intrise, fa anche bene: fa bene al fegato, stimola la colecisti, fa bene all’umore, e fa bene ad arieggiare la casa visto che poi devi aprire tutte le finestre 😜, ed è molto meglio di ettolitri di yogurt  “magri” iperzuccherati con la frutta finta dentro!!!

Mentre vi scrivevo il post, me li stavano spazzolando e sterminando tutti sotto il naso😒, i miei, quelli che dicono sempre “le verdure no le verdure noooo 😱le verdure schifooooo, le tue ricette sane uhm bleeeeeeh”

Così vi garbano le mi verdurine adorate eehhhh😂, tiè💃.

Ingredienti x 2 persone

MPUKE0363

  • 6 fiori zucca belli grandi
  • 100g mozzarella fiordilatte
  • 30g feta
  • 3filetti di #acciuga sottololio sgocciolata
  • Per la pastella

  • 1 uovo
  • 4 cucchiai di latte
  • 1 cucchiaio farina00
  • sale q.b.

 

Procedimento

 

Levare il pistillo delicatamente, senza rompere i fiori, e il loro gambo.

Apriteli e riempiteli con una cucchiaiata di composto fatto di di mozzarella tritata, poca feta a cubetti sgocciolata e tritata insieme, e le acciughette spezzettate e amalgamate al trito di formaggi.

Nel frattempo preparate una pastella con uova farina e latte, che venga piuttosto liquida, e lasciarla riposare circa 40/50 minuti.

Quindi scaldate olio evo abbondante in un pentolino stretto, passate i fiori ripieni nella pastella uno a uno, chiudendoli con una torsione, e friggerli uno alla volta per pochi minuti, girandoli con una paletta da fritto, finché sono dorati da tutti i lati, , scolateli su carta oleata o su fogli di carta da cucina, e cospargerli con poco sale.

SalvaSalva