I piatti perfetti (The perfect d-ish)

Ascoltando : Perfect day. Lou Reed

 

Inutile che stiamo a fa tante torrette di lasagnette su tartellette con fondutina di miniraclette e fettinediminchia perfette😂😂…..➡️
⭐️😌 STELLINE IN BRODO is “the REAL” FASHIONFOOD!😂😂!!!!! 😍

 ….Aprile: la minestrina. 😒😒 ☔️.

IMG_E6625

Ovviamente non vi do la ricetta che la sapete😁….Però cavolo che goduria, 😍, e vogliamo parlare del parmigiano che fa il mappazzone sul cucchiaio!!!😋😋😋

Siete d’accordo??? 😂 Chi è del team  pastina in brodo?

E poi le varie versioni scusa….😁 ….un piatto che non finisce mai di stupirti😌😂….grana…formaggino mio o susanna o sottiletta, burro, olio, brodosa o semi-asciutta, o tubetto di concentrato/ortolina spirulato dentro?? Vuoi mettere!!!!😉

GRAZIE @eli_mac_13per avermi dato l’ispirazione Folgorante! 🤗

*E voi che pastina in brodo siete?

Chi mi dice i semini di mela lo mando dietro la lavagnetta!!!!😜

 
Scherzoooooo !💙 (in sottofondo la calamita che ho ricevuto in premio tolleranza 😂 , cioè menzione speciale al contest de lastufaeconomica, grazie! la sfoggio subito sul frigo!!!😘)

—-

Stamattina mi sveglia il wappopappo della mi mamma che ieri ha fatto la cena letteraria gaspaço con le amiche:

✨tlin!

“No Cioè uno mette sottosopra tutta la cucina per fare una ricetta da sceffe (?) e poi piglia 1008 like con le stelline in brodo 😡, sei peggio della bisnonna nella che ha cenato per 80 anni con pane secco burro e caffellatte fatto col surrogato Fago invece del caffè”

 

😂🙈 (A proposito di cene letterarie, sono contenta perché per la settimana prossima uscirà una mia intervistacome blogger sul rapporto tra cucina e libri 📚….ovvero le mie due cose preferite di cui parlare! Insieme, meglio ancora! 🙌🏻)
*
Oggi invece per ravvivare il grigiume andante senza ricorrere alla minestrina, che pure ci stava alla grande 😌, ho colorato la pasta di rosa bordeaux e verde brillante.

⭐️Tagliatelle di grano duro Divella con dadolata di barbabietole e pestato di pistacchi⭐️

 

PYOQ9075

GOODMOODFOOD!!!! (senza latte senza uova, #vegan )
*
No, la pasta non è rosa in partenza😜, si è colorata -ovviamente- condendola con le barbabietole (povere barbine che non piacciono a nessuno😭) vi garantisco che i pistacchi le addolciscono, promessa di marin…ehm…di Betta!😜 Nulla di chissà ché, cuoci le tagliatelle di grano duro senza uova in acqua salata, sbollenti una barbabietola cruda pelata, lavata e tagliata a cubetti con i pistacchi sgusciati e interi per pochi minuti finché ammorbidiscono, e poi triti tutto al coltello con un ciuffo di basilico, mescoli con 2 cucchiai di olio e sale e sbatti con una forchetta il pestato, oppure frulli grossolanamente in in un mixer senza sminuzzare e stressare troppo il condimento (due o tre pulse) aggiungendo l’olio a filo, e ci giri bene la pasta scolata amalgamando con una cucchiaiata di acqua di cottura della pasta. Macini abbondante pepe🔝 😋😋

molto buone e THINK PINK….O THINK PISTACCHIO come volete😜, amici🙌🏻 .

Buon  giovedì pome!

Annunci

Segno zodiacale: la nebbia

Quella che nasconde, e precede, un sole bellissimo. Poi c’è anche quella che permane e vabbè😁

View this post on Instagram

Buon martedì ig friendasss🤗buonappetito! Agenda piena di impegni per il minimo della socialità in persona🙋🏻in questi giorni! Evvai! In qualche modo si farà, a discapito di chi ‘mi’ ha a che fare, ovviamente✌🏻😬 per pranzo un piatto supersalute comfort di #pastaintegrale, cavolini, trevigiana, con tofu #bio e erba cipollina😋 (la volete la ricetta?sarà troppo sano??😂😂) e visto che ho trovato nell’armadio dopo la paura iniziale di metterci materialmente mano -giro introspettivo prima di decidere se rimettere a posto o lasciare l’accumuloselvaggio sopraffarmi😂-? un piatto del servizio della nonna se supera prossimamente anche la prova microonde della disperazione serale diventerà il mio piatto del cuore ricordando i suoi filini abburro (sì, co due bb😂) da malatini che mica ancora son guarita oh del raffreddore, docce calde e suffumigi a profusione poi sudo esco tipo ieri sera stanca morta al ritorno il bus non passava sono entrata a curiosare dal lidl madòòòòò😱 i troiai che ci ho trovato nella promozione americana volevo anche fare un video 😍 le orride sublimi schifezze inscatolate le peggio tamarrate radioattive che non se le mangiano nemmeno in far-oklaoma secondo me😜😱però facevan gola oh 😂”il senso di betta per il trash”…alla fine ho comprato solo una busta di popcorn caramellati e me li son mangiati per cena, porcata SUBLIME!!!!!😍 però mi son beccata il ghiaccio polare a guardare tutto il reparto pizze con l’ananas ecc e addio gola😩 mi devo riguardare: sono entrata nel gruppo fb riservato dello showcooking Stuffer a bolzano con @le_ricette_di_misya al quale parteciperò il 25 e sto conoscendo le altre 9 selezionate (per ora siamo tutte donne😌abbiamo il cuore fatto d’inchiostro per raccontare la poesia della tavola) così amplio i miei orizzonti sull’argomento e avrò tante info da raccontarvi al ritorno! 😘see ya next time!!!!💙 #pranzo #instaeat #zuppa #recipeoftheday#solocosebuone#phootooftheday #onthetable #cucinare#fitalianfoodphotography #instafood#instagood#foodblogger#food4thoughts#comfortfood #yummy#food #veganfood #sharefood #creative #lifestyle#healthy#foodstagram #ricette#lunch#cibosano #instadaily

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

G Buon mercole ig !!! Pranzo last minute😱 famelico con passato di #zucca al timo con taccole quinoa e semi di zucca + babykiwi e biscottini newyorker di dolcetto, preparato stamattina in vista dei movimenti di oggi, infatti guarda che ora guarda che luna😂🙈😱guarda che fame (bocca piena meno male scrivo e non parlo😂) torno tardissimo dalla psicologa dopo esser passata anch’io come la zucca😂a ritirare il referto istologico con la busta in mano e un sacco di robe da fare, maemail da inviare, agenda da riordinare, cose da organizzare, e nessun progetto da disattendere o depennare o ripiegare, perché niente mi ferma , nessuna brutta diagnosi può smontarmi il grillo, e la paura di sapere si trasforma in voglia di agire e prendersi cura, selezionare ciò che di psicologico e fisico può camminare con me di bagaglio, e ciò che invece più agisce contro di me, comprese le parti di me, bruceranno insieme alla passione con cui affermo esprimo me stessa in esplosione e brio, tutto si evolve, niente si distrugge è una legge della fisica, la vita la mia scuola su misura in cui ciò che non ha avuto possibilità di edificare come impianto, avrà brillantini per rilucere e essere sparsi con le mie stesse mani, in un gesto gentile, in simpatici codici e versi, in ali che danno libertà e non stringono in pugno…buon pome buon appe, sia mai che una bustaccia di carta mi tolga la fame, tzè!!!😂…….😘see ya next time!!!!💙 #pranzo #instaeat #zuppa #recipeoftheday#solocosebuone#phootooftheday #onthetable #cucinare#fitalianfoodphotography #instafood#instagood#foodblogger#food4thoughts#soup #pumpkin #yummy#food #arteintavola#sharefood #creative #lifestyle#healthy#foodstagram #ricette#lunch#mangiaresano #instadaily

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

 

Le implicazioni di esserci

Il mondo che era in un modo fin quando una sorella non dice a dieci anni voglio una sorella (e tu nasci).

View this post on Instagram

Buona domenica amiciiiii🙌🏻 La #pasta #gamberi e #vongole all'alloro che sto facendo per il pranzo domenicale della family! Manca di buttare la pasta!!!!che fame😍ci ho preso gusto oh sta passione di scucinare a destra e a manca coi mezzi salti mortali (tiè) mi ha preso la manoooo😱😍oho mi faccio veramente paura per l'"intenzione" entusiasta per i risultati invece si starà a vedere chahaha ho aspettato 32 anni a aprire bocca come una idiota ho aspettato 33 a aprire i fuochi, ora solo fiamme 😌(di passione, e di gioia di cimentarmi, e anche di parecchi roghi e pentole e tentativi carbonizzati😂 ) la mia autobiografia culinaria il mio piccolo cuore che batte, gli occhi che si illuminano, il divertimento e l'ansia insieme, il voler far bene, ma amarlo comunque, anche quando viene male, anche quando nessuno se ne accorgerà perché tanto rumore per nulla eran meglio quelli pronti senza "sporcare così tanto" "senza viverli così tanto" che palle elisabetta qui che palle elisabetta là ma chi se ne frega elisabetta di quello che fai, del significato che ci trovi, e invece no, cercare il bello anche solo per un istante non è mai tempo sprecato, e ognuno di noi ha il suo preziosissimo e unico punto in cui la propria gioia corrisponde a ciò che ha creato😂 . Ed è la felicità. Mio primo giorno da 33enne ommammaaaaa😂 da domani bisogna mi ritagli un po’di tempo per scrivere un po’di ricette arretrate, per quanto lo sapete io ami scrivere lo trovo la parte più ostica, tipo analfabeta😂😂😂🙈🙈buon pome ig friends have a great sunday see ya next time!!!!💙 #pranzodelladomenica #instaeat #recipeoftheday#solocosebuone#phootooftheday #onthetable #cucinare#flatlays #instafood#instagood#foodblogger#food4thoughts#fish #piattitipici #yummy#food #arteintavola#sharefood #creative #lifestyle#healthy#foodstagram #ricette#lunch#mangiaresano #instadaily

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

Buon lunedì e settimana nuova ig friends✌🏻mentre do un’occhiata al #libro della #mariekondo che m’’ha regalato la mi sorella per il compleanno MA mi vorranno per caso Far capire qualcosa dire qualcosa alla lontanissima??????🤔😂 TIPO CHE DEVO ESSERE MENO CIALTRONA e un pelino ino ino più organizzata e ordinata secondo voi??????🤔….mah…..😂a pranzo ho fatto una buonissima padellata di verdure fresche toscane dell’orto (mica mio! 😂di’contadino: m’ha detto e urlato in un timpano l’avea prese nell’orto magari l’ha colte sbarbate direttamente dalla plastica so assai😂 io mi fido😳😂) con cavolo nero cimette di rapa e bietola rossa e olio sempre toscano, e due cosciotte di pollo arrosto fatte in forno, come i mimmi 😍, moka alla mano per il caffé per il pome di lavoro pronta per l’endovena😂ho un sonno!🙈 buon pome a tutti ig friends che avete pranzato siete belli pimpanti? come state voi a ordine e organizzazione???🙈vabbé lo leggo poi mi ci appicco il fuoc…. ehm… mi ci applico😁😂😂💙have a great sunday see ya next time!!!!💙 #pranzo #instaeat #chickenlegs #recipeoftheday#solocosebuone#phootooftheday #onthetable #cucinare#flatlays #instafood#instagood#foodblogger#food4thoughts#veggies #yummy#food #foodstyle #sharefood #creative #lifestyle#healthy#foodstagram #ricette#lunch#mangiaresano #instadaily

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Tutti gli oggi in cui nasce una madre…

View this post on Instagram

Ci sono mattine i cui colori sono maturi, che non si può attendere a riappropriarsi di sé, mattine in cui il black&white della propria vita non è solo una tara da rispedire al creato difettosa, ma solo il braccio appartato per intenditori di una forma d'arte, che mostra anche le possibilità e i significati infiniti del grigio. Che arricchisce, non si cancella con un filtro o con il rammarico colpevole di esistere. Sono come sono. Una combinazione senza numero contabilizzabile e indicizzazione di #colori. Le estremità e i limiti "nonoltre", sono anch'esse parte come il resto vivido della vita. #breakfast #blueberries #fruitsalad #mozzarella #foodlove #foodblog #homemade #homemeal #paleoish #healthy #blueberries #healthyeats #thefeedfeed #eattherainbow #realfood #nourish #foodforsoul #foodtherapy #lowcost #foodshare #instafoodies #anorexiarecovery #edrecovery #edwarrior

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

….

..

View this post on Instagram

#cecina su #pavone 😂😂🎠🎠😍😍😍💜💛💚💙🦁🐾💆🙏 #ricettetipiche #cucinatoscana #homemade #foodlove #oldstyle #merenda. Ci sarà un perché le cose intramontabili sono tali, e sono, che banderas mi perdoni… BUONE.😂😂😂😂😂😂😍😍😍😍😍 🔝#foodpassion #ricettedellanonna #thefeedfeed #foodart #anorexiarecovery #healthysnack #nourish #realfood #storytelling #favoritefoods #foodblogger #secucinoio #tradizione #discovering #diarioalimentareanoressia #yummy #deliciousfoods #italianfoods #ifooditalia #instafoodies 🦁🦁🦁🦁🦁 e buona serataaaaaaaa. Notetoself: NON imparare l'arte…fanne altresì il tuo baricentro e il TUO stile. Ciaoooo!!!

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

…sono solo una stima ideabile dei respiri possibili della mia libertà.

Il tema corrente

Sono contenta quando ho lo shampoo nuovo. Sono contenta quando finisco lo shampoo e do la strizzata decisiva per sgorgare l’ultima noce vischiosa, così poi se mi sforzo un pochino, compro lo shampoo nuovo. Sono contenta mentre compro lo shampoo nuovo. Sono contenta per tutti gli altri shampoo nuovi che restano lì accanto in fila dove c’era il mio shampoo nuovo. Lo shampoo lasciato aperto a metà nella doccia mi mette i brividi. Non posso neanche chiuderlo ogni volta col tappo per benino come una maniaca comune e rispettabile perché l’infingardo potrebbe sporadicamente illudermi che io posso girare per casa o stare ferma per casa o dormire in casa o esistere ovunque credendo di avere nella doccia uno shampoo nuovo. Che non è.

 

 

Nei secoli dei secoli

La mi mamma è talmente assurda e beghina che -devota donabbondiana- pur di non scomodare un estraneoqualunque, di non rischiare una e una sola volta di difendere, parteggiare, proteggere, prendere le parti di, avere una minima basica predilezione per la sua cucciolata e costringersi in uno stereotipo generazionale di suocera rompicoglioni che, seppur antipatico, avrebbe anche le sue radici nel corso naturale delle cose e degli eventi, lei non è che dopo una vita a scrollarsi di dosso la merda della prole poi va finalmente a rompere al genero, fa la nonna atipica e libertina o che so, si ritira a fare yoga tantrico a Bali, no, lei viene a fare la suocera classica a me.

Lei era quella che ai colloqui coi professori, in fila accanto a genitori belligeranti e con la spada alla mano montati di rabbia impazienti di sfoderare denuncie e querele in difesa dei loro piccoli delinquenti, se pigliavo un voto un po’ sotto la media e ci soffrivo andava lì con il capo cosparso di cenere suggeriva balbettando che forse con me erano stati anche troppo larghi e generosi di manica nell’assegnarmelo, e che questo era la causa di tutti i mal. 

Per quel che ne so già che c’era poteva anche suggerire al gruppetto di bulli di picchiare più forte, o al personale psichiatrico di non lesinare coi calci allo stomaco. Non escludo che l’abbia fatto.