Ricettazione

Mi è stato prescritto di scrivere il mio libro. E che è una fatica che non mi passa la Asl, stavolta, e sarebbe la prima volta, nel senso, che se ne lava le mani il palco nobile, e sta a dire anche che sono mediamente libera e che ho le mani slegate e che però nella merda ce le devo infilare io, con tutto quello che le mani possono, o devono, fare. E io che non tocco nemmeno il mio viso. Che non lo detergo e lo temo. Che al chiuso della mia stanza mi incappuccio, per evitare ogni riflesso o bagliore traslucido. Che ho i coltelli di plastica non per la lama, ma affinchè non possa specchiarmici. E insomma va bene. Trecento deglutizioni dopo che il cuore ha accettato arriveranno i comandi alle dita. Ma io nel frattempo devo proprioproprioproprio anche mangiare???? Diochepppppalle.

41 thoughts on “Ricettazione

  1. E’ comunque io il tuo libro me lo compro!!!!!!!!!!!
    Ma prima ricordati di mangiare però mi raccomando.
    Buona giornata!!!

  2. la asl ti passa sopra semmai….
    Dai non puoi non mangiare ma che stai scherzando? Oggi hai ricevuto una ricetto-dedica, significa che ti si vuol bene cara mia, dunque non puoi proprio farne a meno.
    La merda tienila comunque, è utile per concimare l’orto e le piante, in appositi contenitori monouso diventa un comodo deterrente per la gente che si avvicina troppo.

  3. “Che al chiuso della mia stanza mi incappuccio, per evitare ogni riflesso o bagliore traslucido” hahaha, meno male che non hai evitato anche gli “Spiragli”…grazie per aver seguito il mio blog e un abbraccio!

Rispondi