Penne al forno al ragù bianco toscano

C’era la mi nonna che faceva le penne con un ragù bianco pazzesco 😍
profumatissimo di aromi, salvia, rosmarino, alloro, di cui -da brava pecora nera- andavo pazza contro tutti i fedelissimi del classico ragù rosso della domenica.😆.

 

😁(🤔un giorno uscirà il mio manifesto ufficiale contro il povero pomodoro🍅, ma che m’avrà fatto mai di maleee?boh!🙈)😂

 

👵🏻La nonnetta Celìne mi faceva il ragù bianco di soppiatto e di nascosto nei giorni della settimana al ritorno da scuola (sì, ero una cocca bella😌😁)

☝🏻la domenica invece zitta e mangia il pomodoro🙈😂..

 

**
💡Ma io gli rendo nuova gloria con la trita AmicaNatura e ci faccio le pennette golose al forno💃🎉
perché è super delizioso, verace, toscano e goodmoodfood 🍃

E’ un peccato non provare!

**

 

⭐️Penne al forno al ragù bianco toscano⭐️

LCSFE7595

Ingredienti per 4 persone

 

  • 320g penne rigate
  • 400g Trita Di Manzo
  • 1 rametto rosmarino
  • 8 foglie salvia
  • 1 carota
  • 1 costa sedano
  • 1 cipolla
  • 5 cucchiai Olio Evo
  • 1 bicchiere Vino Bianco secco
  • Sale e pepe
  • Brodo vegetale
  • 250g besciamella
  • 2 cucchiai Parmigiano

 

Procedimento

In un tegame fate scaldare nell’olio carota, cipolla, sedano e aglio a tocchetti. Aggiungete un trito di rosmarino e le foglie intere di salvia.
Fate insaporire.
Aggiungete la trita di manzo e fate insaporire. Aggiustate di sale e pepe.
Sfumate con il vino, fate evaporare poi abassate la fiamma al minimo, coprite la pentola con il coperchio e lasciate cuocere per circa 1 h mescolando di tanto in tanto e aggiungendo eventualmente poco brodo alla volta. Il sughetto è pronto quando è ben ristretto.
Usate questo sugo per condire delle penne rigate scolate molto al dente.
Amalgamate la besciamella e il parmigiano grattugiato alla pasta condita e infornate le penne in una pirofila oleata (o pirofiline individuali) per 15/18 min finché la superficie forma una crosticina croccante.

 

Meno male che ho fatto la versione monoporzione😋😍

Altrimenti teglia intera addio!😜
Buon martedi bloggerz!🤗💙

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0
Annunci

Pasta e ceci toscana

E’ solo lunedì e le palpebre mi calano come saracinesche😴😪,

⠀⠀⠀⠀⠀⠀
le dita si staccano una a una dalle mani per il diaccio❄️ e appena toccano terra diventano stalagmiti dolomitiche. ⠀⠀

😪🙈⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀

⠀⠀
💡Meglio così😜: it’s zuppino time🍃!!💃😍⠀⠀⠀⠀⠀

⠀⠀⠀⠀

⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⭐️Pasta e ceci toscana⭐️⠀⠀⠀⠀

APQXE5827

⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
* N.B.🍵A firenze si fa zupposa bloggerz🙌🏻, niente paste asciutte gnucche e rassegate👎🏻⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
😌comfortfood semplice e sano allo stato puro!🍃😍😋⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
💭…Avete presente quando la pastina di 1/2 cm che buttate nella minestra alla fine la tirate su col mestolo ed è diventata del diametro di un freesbee saporitissimo?😆😋 Ecco!!!😍🔝⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀

⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Ingredienti per 4 persone

⠀⠀⠀

  • 200 g Ceci secchi
  • 150 g Pasta tubetti rigati⠀⠀⠀⠀⠀
  • 250g Pomodori Pelati
  • 1 spicchio Aglio⠀⠀
  • Rosmarino⠀
  • 4 cucchiai Olio Evo⠀⠀
  • Sale e pepe q.b.⠀⠀⠀⠀⠀

 

Procedimento
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀

Mettete i ceci in ammollo in abbondante acqua e lasciateli a bagno per circa 12 ore. Il giorno dopo scolateli e metteteli in una pentola con un paio di litri di acqua leggermente salata, coprite col coperchio e cuocete per circa 3 ore o comunque fino a quando saranno diventati morbidi. Dopo circa un’ora e 1/2 di cottura, prendete dalla pentola 3 mestoli di ceci e frullateli con poco del loro liquido di cottura, poi ributtate il passato di ceci in pentola.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
In una padella ampia fate scaldare un filo d’olio con il rosmarino e l’aglio leggermente schiacciato. Tagliate i pomodori a piccoli pezzi e aggiungeteli al soffritto, cuocete per una decina di minuti. Versate la salsa al pomodoro nella pentola coi ceci, aggiungete sale e pepe, mescolate bene e proseguite la cottura.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Aggiungete i tubetti nella in pentola 8/10 minuti prima del tempo totale di cottura dei ceci. Una volta terminata la cottura della zuppa, servite con un generoso giro d’olio toscano. 😋⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀

Buona settimana nuova!!⠀⠀⠀⠀⠀⠀
💙🤗

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

Castagnaccio e Bettaccia

🌀L’unico dolcino ai’mmondo che mi viene bene😁💃

… 🙋🏻da perfetta NEGATA per i dolci ne sono doppiamente orgogliosa😂💪

 

Sto parlando del mitico

⭐️Castagnaccio 🌰⭐️

😍😍😋

Vi piace? Avete mai provato quello vero della cucina fiorentina 😍🔝?

📝Niente latte, niente cacao strano, niente zucchero, niente ricetta sul retro delle confezioni di farina please🙏🏻: Sì a cespugli interi di ramerino🌳, pinoli, e uvetta !!!🙌🏻👍

Forse mi viene bòno perché è quel tipo di dolce bello ruspante, limpido e onesto che non ha bisogno di essere edulcorato e impiastricciato di tanti fronzoli e merletti per essere se stesso.😋
…ed è un po’ come me: già dolce di suo dentro😌😂😁💃

(….🤔🤔😂😅😆🙈)

 

Quando vedo il paccone di farina di castagne 🌰 su uno scaffale, praticamente mi salta da solo nel carrello, chiama i suoi amici pinoli rosmarino olio e uvetta e si butta a kamikaze nella teglia😂

..io declino ogni responsabilità😌

 

⭐️Castagnaccio toscano⭐️

PEQDE0513

 

Ingredienti x una teglia:

  • 300g Farina dolce di castagne o marroni
  • Uvetta 70g
  • 40g Pinoli sgusciati
  • 40g noci sgusciate (facoltative)
  • 1 rametto Rosmarino (ramerino a firenze)
  • 1 pizzico Sale fino
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva toscano
  • 1 arancia biologica non trattata (facoltativa)

Procedimento:

Setacciate la farina dolce di castagne in una zuppiera capiente e diluitela con tanta acqua fredda (circa mezzo litro) fino a ottenere una pastella piuttosto liquida e liscia senza grumi.

Aggiungete due cucchiaiate di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e l’uvetta precedentemente ammollata in acqua tiepida.

Mescolate ancora e poi versate l’impasto in una tortiera tonda o rettangolare unta bene d’olio sul fondo e pareti di dimensioni tali che il castagnaccio risulti alto circa 1 centimetro.

E’ un dolce che ovviamente non lievita quindi come lo mettiamo è come rimane 😉

Cospargete la superficie con i pinoli, le noci spezzettate e qualche foglia di rosmarino

A me piace qualche volta aggiungere scorzette di arance non trattate possibilmente biologica, qua e là tra gli aghetti di ramerino.

Appena prima di metterlo in forno irrorate sulla superficie due sottili giri d’olio  (circa 2 cucchiai)

Cuocete in forno caldo per circa 30minuti e come da tradizione la prova più autentica della sua cottura ottimale è quando la superficie diventa bella abbronzata, croccante e screpolata.

 

Note della Betta:

Questo è il mio preferito e la ricetta del cuore da sempre, a mio parere immeglio, a casa mia si mangia così, il dolcenondolce più dolce che ci sia, per chi ha il cuore già dolce e un po’ di scorza dura (vi ricorda qualcuno??? 😂) ma voi fatelo come vi garba.

Per me lo potete fa’ pure senza castagne 😉

 

Buona giornata Bloggerz💙🤗

Buon castagnaccio a tutti!

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

Focaccia con radicchio e zucca al rosmarino

🌀La domenica sarà pure giorno di lasagna e arrosto in famiglia😌….ma qui qualcuno aveva voglia di Focaccia e non sono i gatti!😋🙋🏻🙋🏻😜

Chi ne vuole una fetta?😍

***

…Pensare che è già passata una settimana dal mio compleanno😱…stiamo già tutti inzuccati 🎃e inzuppettati ovunque…non c’è gallery o blog o negozio in giro senza pumpkin infilate da qualche parte, nei biscotti, nella vellutata, nella pasta, nel riso, nel dolce, nel formaggio, nella marmellata….io credo che proverò tutte!😅💪😋😁💃

Voi provate la

⭐️Focaccia ragnolosa🕸 con radicchio e zucca⭐️

Super autunnale 🍂🍁e senza volerlo fa un bellissimo effetto intricato🕸🕷😍, inutile dirvi quanto sia buona e verdurosa😍🍃!

Una focaccia semplice e pratica: si mettono tutti gli ingredienti della farcia a crudo , avendo cura di condirli e insaporirli prima, massaggiarli leggermente, e farli riposare prima di ricoprire la pasta della focaccia (come mi ha insegnato per altre preparazioni la bravissima Angela di tre muffin e un architetto) 🤗 , ho adottato questa tecnica per non sporcare ogni volta mille padelle (e tempo) cuocendo le cose separatamente,visto che poi va tutto in forno.👍

***

Ingredienti x 1 focaccia tonda

  • 1 base pronta per focaccia rotonda della @stuffer_italia
  • 1 cespo di radicchio rosso lungo o trevigiana
  • 1/4 di cipollarossa
  • 1 fetta di zucca delica (circa 60g)
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • 1 rametto di rosmarino
  • sale e pepe q.b.
  • 2 cucchiai olio evo

Procedimento

Sbucciate e pulite la zucca e tagliatela a fettine sottilissime. Pulite il radiccio dal torsolo e affettatelo finemente per il lungo. Pulite e tagliate ad anelli sottili la cipolla e mettete insieme tutte le verdure crude in un ciotolone condendole con l’aceto balsamico, l’olio, 1 pizzico di sale e pepe e rametti di rosmarino. Massaggiate bene con le mani per mescolare le verdure e far assorbire dappertutto il sapore, non abbiate paura di rompere alcune foglie di radicchio che comunque resteranno belle. Tenete da parte a marinare per almeno mezzora.

Preriscaldate il forno a 190°. Stendete la base per focaccia sulla sua carta forno in una teglia e appiattitela poco con i polpastrelli. Versateci sopra tutta la farcia di verdure e il suo olio, coprendo quasi tutta la superficie tranne poco i bordi.

Infornate per 10/12 minuti finché è dorata. 😋

Buona domenica bloggerz!!!💙

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

Crostoni al lardo e salsa di noci aromatica

Sembra che i salumi abbiano un amore spropositato per la Betta🙈😂
Vado via da Bologna patria delle mortadelle, ed ecco che arrivano subito a casa i nuovi deliziosi prodotti dell’azienda Al Berlinghetto 😋😍

no, dico😅, mi inseguono???🤔 Io “cerco” di scappare😌…. Ma mi trovano sempre!😂😱
***
➡️chi non ha mai mangiato un crostino col lardo di colonnata non ha davvero mai vissuto! 😋

Sarò di parte perché è un prodotto vanto anche della mi ‘ toscana💃, ma chiunque lo assaggi, anche il più scettico e timoroso, davanti a queste fettine scioglievoli, non torna mai più indietro.

(Sì, Anche quelli tutti “ficosi” che levano il minimo filino di grasso dal prosciutto.😁)
…Voglio dire, stagiona nelle cave dove Michelangelo prendeva il marmo per i’Davidde! 💃Come fa a non essere buono? 😍🙌🏻
Il lardo di qualità, come questo, al contrario di quanto si pensa comunemente, contiene un tipo di grassi benefici di gran lunga più salutari di molti oli vegetali di dubbia provenienza che usiamo quotidianamente. Sembra un vero e proprio ossimoro: ma tantissimi rivalutano questo alimento quando vengono a scoprire che è ricco di acidi grassi saturi e polinsaturi efficaci per il cuore, il cervello ed i reni. La BBC lo consiglia anche per cuocere le verdure!!!🍃👍😍

⭐️Oggi prova assaggio su crostini caldi, con una salsina semplice fatta frullando il lardo a cubettini, noci, rosmarino, e poco pepe.⭐️

UDTCE8475

Vi piace come idea? A casa mia sono andati tutti pazzi per questi crostini aromatici.

Credetemi, il lardo non si mastica, il lardo va giù da solo😍. Perfetto anche per il mal di gola😅😜

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

Finta trippa e Fusilli zucchine limone e feta

Ammèmmi piace più di quella Vera, la Finta Trippa.

(I Fusilli della seconda ricetta invece non sono Fasulli 😬)

Ieri non è stata una buona giornata per quel cuore grande💙 della mia cagnolona 🐶Telma, con quegli occhi col cielo dentro.🙏🏻

Infatti  dalla clinica veterinaria per starle accanto, e stare accanto al mi babbo che deve prendere quelle decisioni terribili e necessarie in cui nessuna opzione è meno dolorosa, o più facile, dell’altra.
Per risollevare nel possibile lo spirito ho provato a rifare una vecchia ricetta coccolosa.

Quella che a Firenze chiamiamo anche “Finta trippa” è una ricetta spet-ta-co-la-re nella sua semplicità, completamente vegetariana, sana, leggera, proteica ma appetitossissima e confortante nel suo sughetto come una pastasciutta! La conoscete?  La ricetta tradizionale la vorrebbe, come nel piatto “original” di “interiora” della cucina fiorentina ( ma so per certo che usava farla anche a Roma e in altre parti d’Italia, confermatemelo) , sommersa dal parmigiano.  Io devo dirvi che la amo anche così senza, molto fresca e adatta alle giorate più lunghe, quando il sughetto è buono e profumatissimo. E lasciata riposare è ancora meglio, così se non abbiamo tanta fame adesso stasera ne avremo bisogno! Un classico familiare per i primi tepori di primavera che piace tantissimo a tutti! Anche ai cagnoloni immensi🙏🏻

Avete dei grandi classici di famiglia comfortfood primaverili che magari non sono ricette canoniche ma sono per voi sempre certezze, che gni tanto rispolverate, che non vi deludono mai, e che riescono a farvi sentire vicini nel cuore nei momenti difficili, anche se avete una famiglia squinternata come la mia?🙈😜🤗?

Se non l’avete mai provata vi consiglio di farla per sentire dentro e intorno a voi tutta la dolcezza delle cose buone, e Vere.

Finta trippa di frittata

IMG_5899

Ingredienti x 2 persone

  • 4 uova
  • 1/2 cipolla tritata fine
  • 1 ciuffo di basilico fresco
  • olio evo
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato x le frittate + per guarnire
  • 250 g di passata di pomodori datterini
  • sale e pepe qb.

 

Procedimento

Fai un sughetto leggero facendo stufare in un tegame la cipolla tritata con poco olio e poi versa la salsa di pomodorini, un ciuffo di basilico, sala, e fallo cuocere fino a che è ritirato bene, una decina di minuti. Nel frattempo prepara in un padellino leggermente oleato con un panno da cucina passato sul fondo, 4 frittatine sottili con un composto fatto di uova sbattute col parmigiano e un pizzico di sale, una volta cotte trasferiscile su carta assorbente e arrotolale su se stesse, poi tagliale a striscioline come se fossero delle tagliatelle. Versale nella pentola del sugo cotto e mescola delicatamente. Se ti piace cospargi ancora di parmigiano.

***

E per giovedì Santo…Se la betta oggi non va al forno per il pandiramerino benedetto, il ramerino va nel piatto della betta, col suo rametto 😜. ..E che benedica anche un po’ i miei fusilli, ecco!💃😁 🌀

Dice che la primavera sia il momento ideale per depurare il fegato e i reni dal sovraccarico di tossine fisiche e mentali accumulate nell’inverno, pulizie-di-pasqua interne insomma😜, per affrontare con coraggio tutto quello che verrà a noi, o per andare pieni di entusiasmo verso ciò che vorremo:….quindi io per non essere da meno 😌mi sono bevuta pure tutta l’acqua di cottura delle zucchine col rosmarino dentro a mò di tisana😂😱😂….in pratica come bere un carwash roteante intero a massima potenza e in piena funzione🚙😂…non c’è nulla di più tranquillizzante e scacciapensieri di cucinare, per tirarmi su il morale, e farmi il fegato meno amaro dalle apprensioni a volte!😅

Una delle mie paste vegetariane preferite in assoluto😋 , così fresca e aromatica in questa stagione né qui né là:

⭐️Fusilli zucchine limone e feta al rosmarino⭐️

NINHE2334

Ingredieti x 2 persone

  • 150g fusilli integrali
  • 1 spicchio di cipolla rossa tritata
  • 1 zucchina grande o 2 piccole
  • 1 Rametto di rosmarino
  • 1 limone bio non trattato
  • 100g feta greca
  • 2 cucch olio evo, sale, pepe

Procedimento

Tagliate a cubetti piccoli la zucchina pulita, e rosolatela in una padella con la cipolla nell’olio in cui avete messo anche 1 rametto di rosmarino per insaporire. Cuocete per pochi min finché i dadini di zucchina sono morbidi ma non sfatti, salate e spengete. Nel frattempo cuocete i fusilli al dente e scolateli nella padella di verdure, amalgamate bene aggiungendo succo di limone la feta tagliata a cubetti che col calore della pasta si scioglierà leggermente. Cospargete con un trito finissimo di pochi aghetti di rosmarino e una grattugiata di scorza di limone bio.

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0