Gnocchi in crema vellutata di porri

Gnocchi in crema vellutata di porri

🙄Ieri sera sono uscita a spizzettare con Bonnie & Clyde🍕

(cioè quelle du’ canaglie de mi’ genitori sguinzagliate in libera uscita 🙈, evento rarissimo da centellinare e diluire nel tempo col contagocce😅)…
.
🙋🏻e dalla Betta è tornato il “caro amico raffreddore“😡

😒..evvai!🎉😒..
devo dire che mi era proprio mancato!😒😆🙈

***
Stasera mi farò quindi una robina morbida MOBBIDA tutta cremosa per lenire il rospo in gola 😍😜🍵

 

⭐️Gnocchi in crema vellutata di porri e timo⭐️

 

GTTFE7729

📝Ingredienti x 4:

  • 600g gnocchi di patate freschi
  • 2 porri
  • 400g patate
  • 80g parmigiano grattugiato
  • 150ml latte
  • 20g burro
  • sale e pepe q.b.
  • 1 rametto pepolino (o timo)

 

Procedimento

Togliete la base e le foglie esterne del porro, lavatelo, tagliatelo a tocchetti (compresa la parte verde) e metteteli nella pentola insieme alle patate sbucciate, sciacquate e tagliate a cubetti.
Riempite la pentola d’acqua; salate e pepate.
Accendete a fiamma moderata e fate lessare porri e patate circa 20 min da quando prende il bollore.
Scolate le verdure in una ciotola, profumate con foglioline di timo staccate dal rametto, frullate ad immersione aggiungendo poca acqua di cottura fino ad ottenere una crema liscia e vellutata.
Mescolateci il parmigiano, il burro e il latte e amalgamate bene tenendo in caldo.
Cuocete gli gnocchi in acqua salata e appena vengono a galla scolateli e tuffateli nella crema di porri. Serviteli “all’onda”: cioè belli affogati nella crema.

***

Questo cosino è più terapeutico di latte e miele, garantisco😜!
💃🎉

Ok, Fine delle trasmissioni per oggi , etciù, buoda seddimana bloggerz😁💙🤗

 

Annunci

Spaghetti a norma di Betta

Spaghetti a norma di Betta

View this post on Instagram

Il salmone crudo in tartare non lo vuoi? c’è sempre “sua santità” la Frittata di asparagi per pranzo!😋😋 eh…qualcuno ha detto asparagi? Lo vuoi un asparago??? Chi vuole un asparago??? 😂 *IO LE FRITTATE NON LE ARROTOLO, ecco. Le magno piatte. Le taglio a spicchi. Come la pizza 😂 Ma la roba più buona è nel panino. Nel panino che si ammolla un po’ se lo incartocci nell’alluminio😋 * ⭐️#Frittata di #asparagi e #pecorino⭐️ GOODMOODFOOD!!! Ingredienti x una frittata x 2 300g di asparagi 4 #uova 1 goccio di latte 4/5 cucchiai pecorino fresco grattugiato sale e pepe olio evo * Togliete la parte dura e Lessate gli asparagi per 8/10 minuti in acqua salata acidulata col succo di limone, in una pentola alta e stretta in modo che le punte rimangano fuori dall’acqua per verticale, così rimangono belle verdi e croccantine. Poi tagliate gli asparagi un po’ a rondelle, un po’ a tocchetti, un po a bastoncini, insomma un po’ a caso 😂, lasciando le punte intere. Sbattete in una ciotola le uova con il latte, il pecorino, 1 pizzico di sale e pepe e unite mescolando gli asparagi. Scaldate un po’ d’olio in una padella di circa 25cm diametro e procedete a cuocere la frittata nel modo classico, 1/2 minuti per lato, rigirandola a metà cottura con il coperchio. Scolatela su carta da cucchina. * Io la faccio così 😋 E voi come la fate la frittata igers? Quale vi piace di più? io le amo tutte, asparagi, spinaci, zucchine, cipolle😍 alla fantozzi💃, ogni volta che ne mangio una mi sembra la più buona, non saprei scegliere! ma soprattutto come la mangiate?? Buon martedì buon appe e buon lavoro, sole che picchia duro!☀️💙 #ifeelbetta #frittatadiasparagi #ricetteprimaverili #healthy #insalata #radicchio #healthyeats #onthetable #traditional #buonoesano #nourishing #greens #vegetables #frittatina #recipeoftheday #cucinasana #foodblog #foodwriter #italianbloggers #foodbloggeritaliani #healthycuisine #simpleandhealthy

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Gente😳 o c’ho una casa con le voragini, i buchi neri spazio temporali che risucchiano gli accendini,🤔 o qui c’ho i gatti che fumano🚬…😂😼 in un giorno me ne son spariti 4, giuro, non è possibile😱!!!!

*

Questi non sono una pasta a “a norma” di legge!!!😂 ( ah…la Norma opera lirica di Bellini ….Caaaaaasta divaaaaaa🎶 andatevela a cercare su google o youtube e sognate😍, io mentre cucino non posso ascoltare brutta musica, sorry! e neanche nel resto del tempo🙄)

….questi non sono Norma peròòòò: sono dei favolosi spaghetti integrali alle melanzane e ricotta salata grattugiata. 😍😋 Diciamo che sono “a norma di Betta”, và., cioè senza pomodoro. E sono buonissimi!😍 E semplicissimi! Pura melanzana!

Lo sapevate che le melanzane sono un ortaggio che può servire a placare la voglia di dolci? Io mi sono tolta il problema perché il dolce me lo ero mangiata a merenda😂 (vedi alla voce ”coppa di’nnnonno”). Per stasera facciamo a meno del mio adorato verde💚… le verdure sono buone e sane di tutti i colori. (però il picciolo della melanzana era verde, garantisco🍃😆)

⭐️Spaghetti integrali alla mefistofele😈⭐️

VCYSE2225

Ingredienti x 2 persone

 

  • 120g spaghetti integrali
  • 1 melanzana
  • 3 cucchiai olio evo
  • foglioline di basilico fresco
  • 3 cucchiai ricotta salata grattugiata

Procedimento

 

Togliete il picciolo e affettate una melanzana lunga di medie dimensioni e poi tagliatela a cubetti regolari di circa 1cm.

In una padella antiaderente capiente scaldate l’olio e saltate le melanzane, mescolandole spesso con una paletta di legno finché sono belle dorate e croccantine su tutti i lati, salate, spengete la fiamma, e cospargete con foglioline di basilico spezzettate con le mani. Tenete da parte in caldo.

 

Nel frattempo cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata per il tempo suggerito dalla confezione, scolateli belli al dente e rigirateli nella padella delle melanzane così non ci sarà bisogno di usare ulteriore olio. Impiattate gli spaghetti alle melanzane e servite con generosa ricotta salata grattugiata.

 

Nella foto c’è anche un tortino di melanzana affettata a fette sottili per lungo, salata, leggermente oleata, e cotta al forno per 15/17 minuti, sistemando le fette come una spirale in una terrina tonda adatta alle cotture in forno. L’ho fatta per divertirmi a riprende la forma arrotolosa tipica degli spaghetti che – invece- non mi si sono arrotolati per nulla e si sono belli spatasciati a caso: buonissimi lo stesso senza fare i fighetti😜
*

Buona mercoledì da nonnettaBetta che va a letto presto e poi si sveglia alle2 di notte😕😂 (domani psicologa bisognaaaaaa)

Gnocchetti in crema di asparagi e gamberi allo zafferano

Gnocchetti in crema di asparagi e gamberi allo zafferano

Ci sono dei profili su instagram e sui blog che sono così perfetti, belli, impeccabili, con foto magnifiche, che dici immediatamente wow cazzo😍 che roba bella!!!, ma più vai avanti foto dopo foto a dire wow, più il tuo wow si trasorma in mmm…ok….uhm…bene…bellissimo, tutto impostato e incastrato perfettamente, non una foto fuori posto, non una sequenza senza regole, ecco la foto tra un piatto meraviglioso con te sorridente che guardi lontano dall’obiettivo in posa finto naturale con una tazza in mano, ecco tre piatti meravigliosi tutti col link giusto, altra foto schernita accanto a un rampicante d’edera non marcia – a me m’appasciscono anche i fiori finti, per dire- con calzino griffato che ti puoi permettere di bucare per la foto e fare la shabby tanto ce n’hai altri mille nella cabina armadio. Profili troppo belli per trasmettermi, alla fine della visita, davvero QUALCOSA. Anche un po’ (tanto, troppo) tutti uguali, anche un po’ Prevedibili: Sì te l’hanno insegnato bene hai applicato tutte le regoline dello styling perfette, ora passiamo al prossimo uguale IDENTICO”. Belli da risultare artefatti, studiati a tavolino, beh di questi profili io posso amare, infine, solo l’agguerrita meticolosità e programmazione del progetto, e per questo piena ammirazione.

Ma più ne spuntano, e finisce che meno ti convincono.

Ci sono profili , per me quelli davvero belli, che insieme alla dedizione e alla passione per il far bene e migliorare le loro tecniche, hanno quel qualcosa che è l’ingrediente segreto e che nessun team di fotografi foodstyler e project manager in team e linea editoriale studiata per apparire “naturale”,ti potrà dare: la spontaneità.
Gente che vive e respira e a volte fatica a farlo, e a cui a volte muore un fiore e fallisce un piatto e non va di fare un cazzo e la ciambella senza buco vi viene davvero, senza non farcelo venire apposta, perché fa figo, e su instagram postate la vostra vita vera.
A voi, e ne conosco tanti, va il mio abbraccio e cuore questo Lunedì. Buona settimana nuova bloggerz!!

⭐️Gnocchetti in crema leggera di zafferano asparagi e gamberi⭐️

Snapseed

Ingredienti x 2 persone

  • 1 confezione di chicche di gnocchi Maffei 
  • 4 asparagi sottili
  • 10 mazzancolle
  • 1 punta di zafferano
  • 250g di besciamella fatta in casa

Procedimento

Cuocete al vapore le punte di asparago per pochissimi minuti e tenetele da parte, private i gambi della parte fibrosa e tagliateli a tocchetti. Insaporiteli 6/7 minuti in una padella con un filo d’olio, e se serve uno o due cucchiai di acqua, aggiungete le mazzancolle ben pulite, private del carapace e dell’intestino nero e tagliate a tocchetti non troppo piccoli, portate a cottura i gamberi insieme agli asparagi per 1/2 minuti massimo, salate e spegnete la fiamma.

Preparate una besciamella leggera con farina latte e burro come al solito e a fiamma spenta aggiungete una punta di zafferano, girate bene la besciamella e incorporatevi gli asparagi e le mazzancolle cotte prelevate dalla padella, infine le punte di asparagi al vapore tenute da parte.

Nel frattempo portate a ebollizione abbondante acqua salata e cuocete gli gnocchetti per 1 minuto scolandoli appena affiorano in superficie, versateli nella pentola della besciamella preparata e mescolate delicatamente, servite subito.

Farfalle alle verdure primaverili in sugo di noci

Farfalle alle verdure primaverili in sugo di noci

Vieni a vedere la mia collezione di farfalle??😜😜…quel vecchio trucchetto da disadattati che ci volevano provare…😂oggi si direbbe: vieni a vedere il mio profilo instagram?😁
*Cena fresca, ieri, in terrazza guardando il cielo e Law & Older su Giallo di sottofondo che proviene da dentro (ma l’ho già visto, e so esattamente chi finirà colpevole in carcere a vita inchiodato dalla procura) con quell’aria di dubbio amletico con cui ti lascia sempre sta serie per ogni episodio replica da più di 15 anni🙈 (tra un po’ raggiunge il record della signoraingiallo😂)… a volte è davvero un’americanata infarcita di luoghi comuni retorici…a volte ti insinua e getta in un abisso di riflessioni morali che non ne esci anche dopo aver spento il tv😂…tipo…sarà davvero colpevole? sarà stato lui davvero? e se è stato lui l’avrà fatto perché è un assassino schifoso seriale o perché ha avuto un’infanzia dimm*** e una madre arpia??🤔😱. Lo so che ora ci sono tremila telefilm cult che spuntano come funghi su netflix con effetti scoppiettanti e trame fantasmagoriche , ma la serie con l’avvocatessa donna spacca🙌🏻…io quando mi ci attacco zappingando non mi ci scollo più🙈….e voi avete una serie tv o un programma appuntamento fisso delle vostre cene? ⭐️Farfalleintegrali ai fagiolini piselli e salsa di noci⭐️😋

Perché la pasta a cena fa bene e concilia il sonno…..e io ho tanto bisogno di sonno😁💃😴, domattina devo essere sull’attenti per scattare dalla psicologa prima di lavorare, ho tremila robe da fare! Una ricetta semplice, veloce e gustosa per infarcire di verde verduroso il famoso sugo ligure più noccioloso che ci sia!😋 Certo i “pansoti” sono la morte sua, ma per quelli aspetto che me li faccia la PaoPao avvisandola 350 giorni prima della comparsata gratuita😜 che si vada a prendere la Precinsuea nei posti belìni di Milano😂

 

 

Farfalle integrali alle verdure primaverili in sugo di noci

IMG_6167

Ingedienti x 2 persone

  • 150g farfalle integrali
  • 100g fagiolini spuntati
  • 100g pisellini primavera
  • 50g Gherigli di noci sgusciati
  • 1 spicchio aglio
  • 30g pinoli
  • 2 cucchiai parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai olio extravergine
  • sale q.b.
  • 2 cucchiai di Latte vaccino p.scremato o 2 cucchiai di latte vegetale (soia,avena,noci) non zuccherato.

Procedimento

Nel frullatore mettete le noci insieme allo spicchio d’aglio, il formaggio parmigiano, i pinoli, il sale, e aggiungete anche l’olio. Frullate fino a ottenere a una salsa densa e omogenea allungando se serve con due cucchiai di latte vaccino fresco o vegetale di soia/avena/noci purché non zuccherato.

Nel frattempo in abbondante acqua salata in ebolizione versate i pisellini e i fagiolini tagliati a piccoli tronchetti di un cm e trascorsi 6/7 minuti versate nella stessa acqua le farfalle integrali portando a cottura tutto insieme per il tempo dichiarato dalla confezione della pasta.

Scolate pasta e verdure e amalgamatele col pesto di noci preparato. Mangiare calde 😋

Quando sei una fava e sei pure una barba, vellutate eh

Quando sei una fava e sei pure una barba, vellutate eh

View this post on Instagram

giornata buia e tempestosa? 😫😫colazione splendente ⭐️🍓e golosa!!!😍😍😍😍😋 … per chi si fosse mai chiesto cosa mangia la Betta ogni giorno a colazione… ecco, questa è la mia preferita!😍vabbè vabbè, quando non ci sono i biscottini, quelli sono l’unica cosa che la scalza dibbrutto😅😂😋. Yogurt greco intero ri-colato o vegetale (oggi vegetale) con fiocchi di avena integrali, granella di noci nocciole e mandorle, frutti di bosco a pioggia, kiwi e scaglie di cocco al naturale. Altro che preparati aromatizzati prepronti artificiali al “gustoqualunque”😌 i fiocchi mangiamoli al naturale, please eh😅👊🏻, che poi il gusto lo creiamo noi!!!!😍siete d’accordo? La gggioia che scaccia l’uggggia della pioggggia😂😂🌷😍. E si può partire tranquilli… gggente ggggennaio è finito, accendiamogli un cero ❌❌ 😏era ora!!! 😂🙌🏻Ed è pure venerdì, buon fine settimana friendz!!!💙🙌🏻 #colazionesana #colazione #breakfast #colazionetime #breakfastlove #berries #kiwi #oats #almonds #coconut #favoritefoods #smartfood #moodfood #ifeelbetta #organic #eatclean #healthybreakfast #buongiorno #foodblogger #foodforthought #vegan #colazionevegana

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

Venerdì pioggia altro che pesce!😫…e per la serie “ oh Ragazzi qui un si frigge mica coi’ valsoia😁😂😌😌” ci vuole un comfortfood dalla ‘buonezza’ e dalla bellezza disarmante😍…appunto, deponiamo le armi e la verve combattiva (durata poco😅) della settimana lavorativa e abbandoniamoci sprofondando nel velluto rosso caldo di una 💜VELLUTATA di finocchi barbabietole e fave😍!!!! Piattino bijou 😍😋⭐️tratto dal pest-seller #fattoacasodallabetta (comecome? Non lo conoscete il superpopolarissimo tag/tormentone??? 🙋🏻😂Ah no, vabbè😅 era fatto in casa da benedetta quello serio😅 la mia è la bettosissima versione cialtrona di riserva😂😁💃😂😂🙌🏻) . Quando mi alzo dal velluto e riemergo finisco le ultime cose da fare e poi puro relax. 😨occasp, no, c’ho da preparare il compleanno della mi mamma domani. Ma io dico, si può nascere il 3 febbraio???😐??? si può???🤔 mah. la gente che “si ostina a nascere” in un giorno così, io boh!😂😅 -La superhealthy ricetta vegan della vellutata ross detox arriva prestissimo sul blog come sempre. Fatela 😍e dopo pranzo o cena non ci sarà nemmeno bisogno di rifarvi il trucco e rimettervi il rossetto, garantisco😜 grazie di aver letto la mi bischerata del giorno🙏🏻 Buon appe e pomeriggio amici belli, siete pronti per il weekend?💙 #vellutata #IFeelBetta #creamy #healthyfood #comfortfood #cibosano #antioxidants #favabeans #fennels #barbabietole #red #zuppadiverdura #legumi #passatodilegumi #plantbased #redturnips #ricettavegana #vegetarian #pranzosano #instafood #organic #realfood #smartfood #healthyblogger #foodblogger #detoxsoup #foodforsoul #veggieful

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Vellutata di barbabietole rosse, finocchio e fave allo zenzero

Ingredienti x 2 persone:

  • 2 Barbabietole crude (rape rosse)
  • 1 Finocchio100g Fave secche e (10 fave surgelate per la decorazione)
  • 400ml Brodo vegetale
  • Radice di zenzero fresca
  • 3 cucchiai Olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio semi di papavero

 

Procedimento:

Cuocere le fave in abbondante acqua non salata per 40minuti, scolarle.
Spellare e cuocere a vapore le barbabietole e il finocchio (lasciandole una fetta cruda per la decorazione) finché sono morbidi.
Sbollentare in acqua salata anche le fave surgelate per 10 minuti.
Tagliare a cubetti le barbabietole e il finocchio cotti, unire le fave cotte, una grattugiata di radice di zenzero fresco, ricoprirli di brodo vegetale salato e frullare con un frullatore a immersione unendo due cucchiai di olio a filo, fino alla consistenza di una vellutata, assaggiare ed eventualmente regolare di sale.

Decorare con una fetta di finocchio crudo affettata verticalmente, le fave sbollentate, qualche seme di papavero e un filo di olio a crudo.

 

Siete belli disintossicati? bene. E adesso dimenticate tutto….

View this post on Instagram

cosacosacosa si diceva a tiritera fino a du minuti fa che quest’anno unn’era freddo??? l’hai voluto iffreddo❄️??? Oh tiènilo: sono CON-GE-LA-TA. sillabato be-ne.😱 pausa di mezzora per battere i dentititi: Si bubbola! brrrrrr!!!! Ho finito di fare il tiramisù per il compleanno della mi mamma e c’ho le mani così ingronchiate indurite dal gelo che mi scende il cacao a pallettoni 🙈😂 #fattoacasodallabetta la facciamo come viene e lo mangiamo come viene😂: mamma, mangia e zitta che ti piace😁 ti credo: è una (tappatevi gli occhi e le orecchie🙈🙉 ma non la bocca eh) Una libidinosa insanissima bomba di pura golosità, ma che ve lo dico a fare ig friends, eh daidai che lo sapete su su😂😂 alzi la mano a chi (VI)PIACE IL TIRAMISù????🙋🏻 io lo faccio con mascarpone uova pastorizzate e pavesini, versione “adulta(?)” col caffè e versione “baby” con latte al cioccolato. 😍 è tutta salute #healthy 😂 vero CIBO-MEDICINA💊😌perché bisogna rimpinguarsene come pinguini e se no come lo combattiamo il gelo, scusa.😅😆Quali sono i dolci che amate preparare per i vostri cari sapendo che ne sono golosi?? Bene ora mettetevi il golfino👚 che è freddo.😂❄️ Buon weekend amici grazie di aver letto la mi bischerata quotidiana 💙 (ah la ricetta della Vellutatona Rossa🔺♦️♥️ che vi è piaciuta tanto è ORA sul blog link diretto nella Bio⤴️) #foodstagram #foodgasm #IFeelBetta #creamy #goloso #ricettadelgiorno #comfortfood #dolcezze #creamcheese #sweets #chocolate #coffee #foodlove #dolci #humor #lavitainunoscatto #redturnips #pavesini#dolcedicompleanno #instafood #birthday #delicious #dessert #foodblogger #tiramisu #foodforsoul #foodporn

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

 

Lasagnetta ai funghi, noci, radicchio, e spinaci, gratinata con lo stracchino

Lasagnetta ai funghi, noci, radicchio, e spinaci, gratinata con lo stracchino

Prima di tutto, vi faccio vedere il bottino che ho acchiappato stamattina quando son passata a fare la spesa:

😅praticamente me lo son portato a casa sotto l’ascella come i francesi la baguette!!!!😂

Ieri v’ho lasciato senza ricetta, cavoletti! (infatti erano cavoletti arrostiti all’arancia, una delizia cavolo! Addicting come una busta di chips e sani come 20 gambi di sedano!

per cui veniamo a oggi, avevo troppa voglia di una pasta al forno che avevo visto e che  mi ha ricordato quanto poco spesso mangio cose come le lasagne e tutte ste robine golose a cui viene la crosticina gratinando. però ovvio, la faccio zeppa di verdure, bella colorata e sana. A mo’ di Betta, insomma. E non si dica che non è golosa, questa mi aggiudico anche l’approvazione, il consenso e la benedizione immaginaria e sentita della mi nonnina.💙

View this post on Instagram

Lasagnetta ai funghi 🍄e radicchio 🌷con stracchino spinaci e noci (😋😍ricetta ⤴️ nella BIO!). Oggi tra le mille cose da fare mi fermerò un attimo, stiracchierò bene le zampe, e mi prenderò una pausa per dare una rinfrescata generale al blog, farne un checkup anche dal punto di vista funzionale e tecnico e ovviamente un sopralluogo dei punti che voglio mantenere aggiornati e approfondire, progetti e post lasciati a metà, pagine e informazioni da arricchire, argomenti e spunti che mi son scordata nel tempo di limare e perfezionare. Sì, il blog c'est moi, e lo lucido come un santino😂 . A proposito, lo avete visto col suo logo? E, oh,😱 se mi segue all'improvviso anche il "primochecapita per le scale", oltre a dirgli “buonaseeeeeeera”😂 (oddio che flash😍😱🙈😂ve la ricordate quella pubblicità della Fiat tanto iconica quanto idiota -e che mi faceva rotolare🤣 -di inizio millennio 2000 della donnina che se quello straccio di fidanzato non la scorrazzava in Fiat gli sbraitava contro minacciandolo di "andare" col "primochecapita" sul pianerottolo??? …Ma io gli avrei risposto: poi tienitela!!!😂😂🔝😂😂ma questo è il mio THE END personale😆 di come proseguono le storie se tutte le pubblicità avessero il punto di vista della Betta in coda a conclusione e im-morale della favola😜. Dicevo, al primo "primochecapita" che ha la malaugurata idea di iscriversi al mi blog…scatta che siete 1880 tonditondi online e 3600 iscritti alla newsletter! Ma io vi voglio bene😍🙏🏻! Chi è che può vantare IN UN BLOG un seguito di lettori affezionati e follower così??? Di tante "star" anche famose qui su instagram o social:NESSUNO. E i lettori di un blog sappiamo benissimo che -al contrario dei 😒social- NON SI COMPRANO😌💃 🤗🙏🏻. (per vedere la teglia intera scorrete le foto) 😋Grazie di aver letto la mi bischerata quotidiana😂buonappe e pomeriggio!💙 #Ifeelbetta #foodblog #verdure #lasagnetta #vegetarian#roastedvegetables #recipeoftheday #sfoglia #ovebaked #pranzosano #hearty #healthyfood #pastaalforno #lasagnevegetariane #funghi #foodideas #lasagne #ricettacreativa #foodblogger #onmytable #italianfoodphotography #phootooftheday #buonappetito #comfortfood #radicchio

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Lasagnetta ai funghi e radicchio con stracchino noci e spinaci

Ingredienti per 1 teglia da quattro porzioni

4 fogli di pasta fresca all’uovo sottile per lasagne (di quella che non necessita pre-bollitura)

1 cespo di radicchio rosso lungo trevigiano

1 fungo portobello grande o due piccoli

1 mazzetto di spinaci

1 cipolla rossa

150g di stracchino cremoso (o crescenza o squacquerone)

200ml besciamella

2 cucchiai colmi di parmigiano reggiano più uno per gratinare

noce moscata

sale e pepe q.b.

Olio extravergine di oliva.

Procedimento

Per prima cosa mondate e lavate bene le verdure, avendo cura di non ammollare troppo i funghi ma solo spazzolati, private il radicchio delle foglie esterne e del torsolo alla base, dopodiché affettatelo a listarelle per lungo, affettate i funghi a lamelle non troppo sottili. sbucciate e fate un trito fine di cipolla.

Appassite in una casseruola gli spinaci con coperchio per 5 minuti in un filo d’olio e il trito di mezza cipolla, senza bollirli prima, fino a che sono appassiti e morbidi. Salarli e tritarli grossolanamente quando sono raffreddati, tenendo da parte.

Ripetere la stessa operazione con il radicchio trevigiano e i funghi a fette, saltandoli brevemente nella casseruola con l’altra metà di cipolla tritata e l’olio, in modo che gli spicchi si ammorbidiscano ma rimangano il più possibile interi della loro forma. Salate e Questi non li tritate, tenendo da parte.

A questo punto mescolate quasi tutta la besciamella con lo stracchino a tocchetti, 1 pizzico di sale , una grattata di noce moscata, le noci sbriciolate grossolanamente, e due cucchiaiate di parmigiano reggiano o grana grattugiati.

Accendete il forno a 180°C.

Stendete un velo di besciamella rimasta non condita sul fondo di una pirofila. Adagiatevi uno strato di sfoglia per lasagne, uno strato di besciamella stracchino e noci, poi 1 terzo degli spicchi di radicchio e funghi cotti e 1 terzo di spinaci. E ripetete con un’altra sfoglia di lasagne.

Formate strati fino all’esaurimento degli ingredienti. Terminate con uno strato di besciamella, radicchio e funghi e una cucchiaiata di spinaci, per ultimo in superficie qualche tocchetto di stracchino senza besciamella e un cucchiaio di grana che formeranno la golosa crosticina.

Irrorate con un giro di olio sopra a tutti gli ingredienti.

Cuocete per circa 25 minuti, fino a quando la superficie sarà bella dorata e gratinata e le lasagne leggermente croccanti ai lati. Lasciate riposare 10 minuti fuori dal forno prima di servire.