Gnocchetti tagliati al pesto

🌀Visto che comunque non riesco a star tranquilla un attimo, oggi ho deciso di rovinarmi definitivamente la vita provando gli gnocchi di patate tagliati con le forbici!!!😂

Zac zac zac⚔⠀!⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
🎉E Ho fatto bene!!!😍 ⠀⠀

⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Infatti sono divertenti da formare, vengono precisi precisi a forma di monetina, e assomigliano “vagamene” a quegli aggeggi gnoccosi di riso cinesi che mangiavo sempre da bimba con funghi e bambù e che nessuno voleva assaggiare perché si allappavano al palato😁🎉⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀

⭐️Gnocchetti con le forbici⭐️⠀⠀⠀

⠀⠀⠀⠀KGZPE4901⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Ingredienti x 4 persone⠀⠀⠀⠀

  • 800g patate vecchie (meglio a pasta bianca)⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
  • 180g farina 00⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
  • Sale q.b.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
  • Per condire: Pesto alla genovese⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
    ⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀

Procedimento

Lavate bene le patate senza sbucciarle.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Cuocete le patate al vapore per circa 30-40 minuti, verificando la cottura con uno stecchino. Oppure bollitele partendo da acqua fredda non salata per circa 30 min.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Pelate le patate cotte e passatele ancora calde allo schiacciapatate per ricavarne un purè. Fate intiepidire le patate schiacciate per qualche minuto senza farlo raffreddare troppo.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Aggiungete progressivamente la farina, insieme a un cucchiaino scarso di sale, impastando prima con un cucchiaio e regolandovi via via che aggiungete farina fino ad avere un impasto consistente. ⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Lavorate brevemente l’impasto per renderlo liscio e omogeneo, formate un panetto, dividetelo in pezzetti più piccoli e poi allungateli tra le dita per formare tanti filoncini dello spessore di un dito. Infarinate leggermente i filoncini interi e procedete a tagliarli con le forbici in tanti gnocchetti di 1/2 cm che tteterete da parte su un piano infarinato.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Tuffateli in acqua bollente salata e tirateli su con una schiumarola via via che vengono a galla. Conditeli subito con pesto di basilico (o altro a piacere).⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀

⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Oggi l’oroscopo diceva che sarei stata geniale😌,⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
ecco, il mio genio oggi s’è fermato qui: agli gnocchetti sforbiciati❌.😂💃👻

⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Buon happyappe bloggerz💙🤗

Annunci

Insalata tiepida di taccole e patate al pesto

👀Iddìo benedica Cristoforo Colombo😌

…Ma perché, per aver scoperto l’america 🇺🇸??? 🤔🤔
➡️ NO di certo!!!👎🏻😆
💃🌀Ma perché chissà quante badilate di pesto si sarà pappato da giovane😱, il fortunello, prima di salpare in mare da genova 🚣🏻!!🍃😍😍😂😂

 

😫Ovvio che basilico di Firenze (e del resto del mondo) è un’altra storia,
si sa😫🙈:

il profumo del vero pesto genovese 🍃 non ha pari😍

…si respira anche camminando o ascoltando il mare. E’ una cosa divina!

Però il gusto pesto mi piace da pazzi, mi stuzzica, mi rallegra, e lo metto dappertutto. Ecco.😁

Non solo pasta al pesto quindi!

Per condire un super insalatona sana ricca di verdure è 🔝: la rende golosissima🙌🏻  e goodmoodfood 🍃😋.

 

⭐️Insalata tiepida di fagiolini, taccole e patate al pesto⭐️

LSKUE3051

Ingredienti per 4 persone

 

  • 300g fagioli piattoni (taccole) spuntate
  • 300g fagiolini spuntati
  • 4 grosse patate (o 8 piccole)
  • 100g di basilico ligure
  • 50g pinoli
  • 90g parmigiano grattugiato
  • 40g pecorino
  • 100g olio evo ligure
  • 1 e 1/2 spicchi di aglio
  • 5g sale grosso marino

 

Procedimento

Perché il pesto rimanga di un bellissimo verde, mettete nel mortaio di marmo in quest’ordine: aglio e sale, le foglie di basilico lavate e asciugate, amalgamando lentamente in senso rotatorio. Dopo il basilico mettete i pinoli e i formaggi mescolati insieme. Infine aggiungete a filo l’olio. Pestate tutto in tondo dolcemente per 20 minuti ininterrotti.
💡🙋🏻Oppure frullate tutti gli ingredienti per pochi min nel mixer aggiungendo sempre l’olio a filo dal boccale💃

Pulite fagiolini e taccole e tagliateli a tronchetti di circa 2cm. Lavate bene le patate e tagliatele a spicchietti piccoli. Portate a ebolizione abbondante acqua salata e cuocete le verdurine tutte insieme per 12/15 minuti finché le patate sono morbide. Scolate le verdure in una zuppiera senza sgocciolarle troppo e conditele col pesto. Amalgamate e servite tiepida o fredda.

*

 

⁉️E voi siete pesto-addicted? Quando e come lo usate?🙋🏻

Buon Happy-Appe bloggerz🤗💙

Carciofi ripieni di ricotta e mortadella

Bloggerz🙌🏻!

Come avete passato il Natale?

Sono un perfetto perfidissimo Grinch 😆, lo sapete, e come al solito non ho intasato il web con orsetti folletti e fiocchetti cuoriciosi a mitraglia, augurando il di tutto e il di più a tutti e ai di più, con frasi sempre tanto uguali quanto senza senso, quando si accumulano in un giorno solo per il dovere di farlo.

Robe tipo:

“ti auguro la pace nel cuore e che tu sia felice e che tu passi uno splendido Natale pieno d’amore e gioia blabla bla. ecc.

 

Uhm. OK.

*😒Come se non si sapesse che messaggi del genere non sono rivolti a nessuno e non augurano nulla a nessuno, ma si inviano in gruppo a tutti i contatti solo per vedere chi risponde con un orsetto scemo inviato in gruppo a sua volta, che comunque cancellerai.

Perché le Parole Vere sono Altro.😜

 

Il BettaNatale invece è stato: boh, normale. 😜🎄🙌🏻

Preparativi, Mangiatona, regali, famiglia matta, passeggiatona digestiva in centro, filmetto di natale, mal di testa serale.

Insomma tutto a posto, tutto regolare 😆 💃

 

Ma in questi giorni di feste tra chi intasava la cucina e la mente e le mille cose da fare ho trovato davvero poco tempo per le mie cosine #goodmoodfood🍃

***

Solo oggi comincio a riprendere piano piano i miei spazi e a pensare rosa…

 

➡️Quanto possono essere buoni i carciofaus ripieni??? 😍

Così ostici da trattare e così deliziosi nell’anima!!!

 

Carciofi ripieni di ricotta e mortadella

SYCUE3690

Ingredienti per 4 persone

 

  • 8 carciofi
  • 300 g mortadella Bologna Igp
  • Mollica di 2 panini
  • 50 g parmigiano grattugiato
  • 200 g ricotta fresca di pecora toscana
  • 1 uovo
  • 30g pinoli
  • 1 ciuffetto prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 4 cucchiai olio EVO
  • Sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

Pulite bene i carciofi, tagliando via il gambo e lasciandone solo un pezzetto che faccia da base di appoggio. Tagliate anche le punte delle foglie ed eliminate quelle più dure. Sciacquate i carciofi in acqua e limone e lasciate a sgocciolare capovolti.

Tritate il prezzemolo, l’aglio, la mortadella

Per il ripieno mescolate la mollica di pane con il parmigiano, il prezzemolo e l’aglio, l’uovo, la ricotta, il trito di mortadella e i pinoli, aggiungete un po’ di sale e pepe e unite l’olio extra vergine di oliva. Il pane deve assorbire bene l’olio.

A questo punto sbollentate i cuori di carciofi puliti- insieme ai gambi che avrete conservato-  in acqua leggermente salata per 10 min. Scolate i cuori e i gambi. Quindi apriteli al centro aiutandovi con le mani. Eliminate le foglioline centrali ed eventuale fieno interno.

Tagliate i gambi, tritateli ed uniteli al composto di ricotta e mortadella.

 Ora sistemate il ripieno all’ìinterno.

Non preoccupatevi se straborda un pochino nelle foglie esterne. Sarà ancora più buono!

Per cuocere i carciofi sistemateli in forno a 180° su una teglia oleata per 30/35 minuti fino a quando il ripieno non si sarà dorato.

 

**

E se volete sapere tutto ma proprio tutto sulla Mitica Mortadella..

Correte su Sale&Pepe.it , troverete il mio articolo e tante altre idee golose per portare in tavola il rosa più goloso!

 

Buone feste Bettabloggerz! 🤗💙💙

 

La vitamina C-he fa davvero bene

😍La vitamina C, lo sappiamo, fa bene a tutto/i🍊

  • 💃Sia a fare un antipastino Goodmoodfood 🍃🙌🏻 adattissimo anche per le feste davvero insolito e buono, ➡️assolutamente da provare! 😋😍
  • Sia a sostenerci💪 in queste giornate così frenetiche di corse affannate nel gelo a caccia dellultimo menù e regalino azzeccato🎁❄️
  • Ma, soprattutto,

💙 fa DAVVERO bene al Cuore💙🙏🏻

 

…perché quando sai che la tua spremuta quotidiana 🍊
…o il tuo antipastino agrodolce

provengono dal favoloso agrumeto calabrese di una Famiglia che l’associazione onlus NoiperVoi (presente da anni sul territorio fiorentino con campagne in sostegno dei genitori dei bambini malati di leucemia e tumori infantili 🙏🏻) ha accompagnato durante il percorso di cura 💙
…e che servirà ad aiutare molti altri bambini e genitori..

🙏🏻beh, allora fa ancora meglio ed è più buona😍🔝🍃💙

 

📝Entro il 10 gennaio infatti si può prenotare il nostro bel saccoccio di 2kg di vitamina C🍊

consegnato direttamente a casa attraverso il num: 055580030

o attraverso email a: prenoto@noipervoi.org

Al costo di 6euro che saranno devoluti ai progetti di Noipervoi e Ospedale Meyer Firenze💙🤗

Così poi ci prepariamo anche un coloratissimo antipasto invernale vitaminico e healthy 🍃!!!🙋🏻

 

⭐️Insalata di arance 🍊 e barbabietole al pesto di cavolo nero toscano⭐️

SVRHE6454

 

Ingredienti x 4 persone

 

  • 3 arance calabresi
  • 4 ravanelli
  • 2 barbabietole già cotte al vapore
  • 200g cavolo nero toscano
  • 30g frutta secca sgusciata tra pinoli, mandorle, noci
  • 4 cucchiai olio evo
  • Acqua di cottura cavolo
  • 1/4 spicchio aglio
  • sale  e pepe q.b.
  • 2 cucch parmigiano ( facoltativi)

Procedimento

Lessate per 3 minuti le foglie di cavolo dopo aver eliminarto le coste dure.

Fate raffreddare il cvolo sotto l’acqua corrente. Mettete le foglie  spezzettate in un contenitore alto, aggiungete la frutta secca, lo spicchio di aglio, sale poco pepe, l’olio e una tazzina di acqua di cottura del cavolo. Frullate a immersione tutto insieme fino a che non diventa un’emulsione cremosa, eventualmente aggiundo olio a filo e poca acqua di cottura alla volta.

*Per conservarvarlo in barattolini ricoprite la superficie di olio di oliva e tenetelo in frigorifero.

 

-Componete l’insalata a carpaccino alternando le arance affettate private della scorza, le barbabietole affettate a rondelle, i ravanelli affettati finissimi e qualche pinolo tostato 1-2 minuti in padella.

Completate con gocce di pesto di cavolo nero e pepate a piacere.

 

***

Vai con lo weekend e insieme alle arance mettevi i’ golfino👕👢 ché fa frrrreddo!!!😂❄️💙😜

Castagnaccio e Bettaccia

🌀L’unico dolcino ai’mmondo che mi viene bene😁💃

… 🙋🏻da perfetta NEGATA per i dolci ne sono doppiamente orgogliosa😂💪

 

Sto parlando del mitico

⭐️Castagnaccio 🌰⭐️

😍😍😋

Vi piace? Avete mai provato quello vero della cucina fiorentina 😍🔝?

📝Niente latte, niente cacao strano, niente zucchero, niente ricetta sul retro delle confezioni di farina please🙏🏻: Sì a cespugli interi di ramerino🌳, pinoli, e uvetta !!!🙌🏻👍

Forse mi viene bòno perché è quel tipo di dolce bello ruspante, limpido e onesto che non ha bisogno di essere edulcorato e impiastricciato di tanti fronzoli e merletti per essere se stesso.😋
…ed è un po’ come me: già dolce di suo dentro😌😂😁💃

(….🤔🤔😂😅😆🙈)

 

Quando vedo il paccone di farina di castagne 🌰 su uno scaffale, praticamente mi salta da solo nel carrello, chiama i suoi amici pinoli rosmarino olio e uvetta e si butta a kamikaze nella teglia😂

..io declino ogni responsabilità😌

 

⭐️Castagnaccio toscano⭐️

PEQDE0513

 

Ingredienti x una teglia:

  • 300g Farina dolce di castagne o marroni
  • Uvetta 70g
  • 40g Pinoli sgusciati
  • 40g noci sgusciate (facoltative)
  • 1 rametto Rosmarino (ramerino a firenze)
  • 1 pizzico Sale fino
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva toscano
  • 1 arancia biologica non trattata (facoltativa)

Procedimento:

Setacciate la farina dolce di castagne in una zuppiera capiente e diluitela con tanta acqua fredda (circa mezzo litro) fino a ottenere una pastella piuttosto liquida e liscia senza grumi.

Aggiungete due cucchiaiate di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e l’uvetta precedentemente ammollata in acqua tiepida.

Mescolate ancora e poi versate l’impasto in una tortiera tonda o rettangolare unta bene d’olio sul fondo e pareti di dimensioni tali che il castagnaccio risulti alto circa 1 centimetro.

E’ un dolce che ovviamente non lievita quindi come lo mettiamo è come rimane 😉

Cospargete la superficie con i pinoli, le noci spezzettate e qualche foglia di rosmarino

A me piace qualche volta aggiungere scorzette di arance non trattate possibilmente biologica, qua e là tra gli aghetti di ramerino.

Appena prima di metterlo in forno irrorate sulla superficie due sottili giri d’olio  (circa 2 cucchiai)

Cuocete in forno caldo per circa 30minuti e come da tradizione la prova più autentica della sua cottura ottimale è quando la superficie diventa bella abbronzata, croccante e screpolata.

 

Note della Betta:

Questo è il mio preferito e la ricetta del cuore da sempre, a mio parere immeglio, a casa mia si mangia così, il dolcenondolce più dolce che ci sia, per chi ha il cuore già dolce e un po’ di scorza dura (vi ricorda qualcuno??? 😂) ma voi fatelo come vi garba.

Per me lo potete fa’ pure senza castagne 😉

 

Buona giornata Bloggerz💙🤗

Buon castagnaccio a tutti!

Farfalle alle verdure primaverili in sugo di noci

Vieni a vedere la mia collezione di farfalle??😜😜…quel vecchio trucchetto da disadattati che ci volevano provare…😂oggi si direbbe: vieni a vedere il mio profilo instagram?😁
*Cena fresca, ieri, in terrazza guardando il cielo e Law & Older su Giallo di sottofondo che proviene da dentro (ma l’ho già visto, e so esattamente chi finirà colpevole in carcere a vita inchiodato dalla procura) con quell’aria di dubbio amletico con cui ti lascia sempre sta serie per ogni episodio replica da più di 15 anni🙈 (tra un po’ raggiunge il record della signoraingiallo😂)… a volte è davvero un’americanata infarcita di luoghi comuni retorici…a volte ti insinua e getta in un abisso di riflessioni morali che non ne esci anche dopo aver spento il tv😂…tipo…sarà davvero colpevole? sarà stato lui davvero? e se è stato lui l’avrà fatto perché è un assassino schifoso seriale o perché ha avuto un’infanzia dimm*** e una madre arpia??🤔😱. Lo so che ora ci sono tremila telefilm cult che spuntano come funghi su netflix con effetti scoppiettanti e trame fantasmagoriche , ma la serie con l’avvocatessa donna spacca🙌🏻…io quando mi ci attacco zappingando non mi ci scollo più🙈….e voi avete una serie tv o un programma appuntamento fisso delle vostre cene? ⭐️Farfalleintegrali ai fagiolini piselli e salsa di noci⭐️😋

Perché la pasta a cena fa bene e concilia il sonno…..e io ho tanto bisogno di sonno😁💃😴, domattina devo essere sull’attenti per scattare dalla psicologa prima di lavorare, ho tremila robe da fare! Una ricetta semplice, veloce e gustosa per infarcire di verde verduroso il famoso sugo ligure più noccioloso che ci sia!😋 Certo i “pansoti” sono la morte sua, ma per quelli aspetto che me li faccia la PaoPao avvisandola 350 giorni prima della comparsata gratuita😜 che si vada a prendere la Precinsuea nei posti belìni di Milano😂

 

 

Farfalle integrali alle verdure primaverili in sugo di noci

IMG_6167

Ingedienti x 2 persone

  • 150g farfalle integrali
  • 100g fagiolini spuntati
  • 100g pisellini primavera
  • 50g Gherigli di noci sgusciati
  • 1 spicchio aglio
  • 30g pinoli
  • 2 cucchiai parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai olio extravergine
  • sale q.b.
  • 2 cucchiai di Latte vaccino p.scremato o 2 cucchiai di latte vegetale (soia,avena,noci) non zuccherato.

Procedimento

Nel frullatore mettete le noci insieme allo spicchio d’aglio, il formaggio parmigiano, i pinoli, il sale, e aggiungete anche l’olio. Frullate fino a ottenere a una salsa densa e omogenea allungando se serve con due cucchiai di latte vaccino fresco o vegetale di soia/avena/noci purché non zuccherato.

Nel frattempo in abbondante acqua salata in ebolizione versate i pisellini e i fagiolini tagliati a piccoli tronchetti di un cm e trascorsi 6/7 minuti versate nella stessa acqua le farfalle integrali portando a cottura tutto insieme per il tempo dichiarato dalla confezione della pasta.

Scolate pasta e verdure e amalgamatele col pesto di noci preparato. Mangiare calde 😋