Insalatina di baccalà pomodorini olive finocchi e capperi

Insalatina di baccalà pomodorini olive finocchi e capperi

🌀Non so se sia mangiare il pescio🐟 che mi fa diventare così intelligente😌😆
O se sia il pescio che fa diventare intelligenti da quando lo mangio io👻💃😁

Questo weekend si mangia😍:

⭐️Insalatina di baccalà con finocchi olive capperi pomodorini e pomodorini secchi⭐️

BSXWE6817
Il baccalà che rende stuzzicantissima l’insalata tiepida, mentre tutti se lo mangiano con la polenta o fritto (…😅bono anche quello, però ora che ci penso..😋😜)🍃.

Ingredienti Per 2 persone

  • 2 bei filettoni di baccalà già ammollato e dissalato (Oppure ammolatelo voi tenendolo immerso nell’acqua per due gg sciacquandolo e cambiando l’acqua più volte.)
  • 1 finocchio
  • 10 pomodorini pachino o ciliegini
  • 2 pomodorini secchi sdgocciolati
  • 1 cucchiaio di capperi dissalati o sgocciolati
  • 5 olive nere e 5 verdi denocciolate
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai olio evo

 

Procedimento

Con una pinzetta prelevate eventuali lische dal baccalà e Poi semplicemente bollitelo 10 minuti in acqua non salata.
Pulite e tagliate a spicchi il finocchio, Tagliate i pachino a spicchietti, le olive a rondelle, e a filetti i pomodorini secchi.
In una padella con olio caldo schiacciate l’aglio, versate i pomodorini e i finocchi, e fateli saltare 3 minuti finché si ammorbidiscono, quindi unite le olive, i capperi, proseguite la cottura altri 3 minuti per fare un bell’intingolo di verdure . A fine cottura aggiungete i pomodorini secchi.
In una ciotola spezzettate leggermente il baccalà e versateci sopra tutto il condimento della padella compreso l’olio. Unite una manciata di radicchio verde, Mescolate delicatamente, e mangiate tiepido.

 
Buon sabato sera: Tutti intelligentissimi questo weekend, bloggers!🙌🏻😂😘💙🤗

Annunci

Focaccia con radicchio e zucca al rosmarino

Focaccia con radicchio e zucca al rosmarino

🌀La domenica sarà pure giorno di lasagna e arrosto in famiglia😌….ma qui qualcuno aveva voglia di Focaccia e non sono i gatti!😋🙋🏻🙋🏻😜

Chi ne vuole una fetta?😍

***

…Pensare che è già passata una settimana dal mio compleanno😱…stiamo già tutti inzuccati 🎃e inzuppettati ovunque…non c’è gallery o blog o negozio in giro senza pumpkin infilate da qualche parte, nei biscotti, nella vellutata, nella pasta, nel riso, nel dolce, nel formaggio, nella marmellata….io credo che proverò tutte!😅💪😋😁💃

Voi provate la

⭐️Focaccia ragnolosa🕸 con radicchio e zucca⭐️

Super autunnale 🍂🍁e senza volerlo fa un bellissimo effetto intricato🕸🕷😍, inutile dirvi quanto sia buona e verdurosa😍🍃!

Una focaccia semplice e pratica: si mettono tutti gli ingredienti della farcia a crudo , avendo cura di condirli e insaporirli prima, massaggiarli leggermente, e farli riposare prima di ricoprire la pasta della focaccia (come mi ha insegnato per altre preparazioni la bravissima Angela di tre muffin e un architetto) 🤗 , ho adottato questa tecnica per non sporcare ogni volta mille padelle (e tempo) cuocendo le cose separatamente,visto che poi va tutto in forno.👍

***

Ingredienti x 1 focaccia tonda

  • 1 base pronta per focaccia rotonda della @stuffer_italia
  • 1 cespo di radicchio rosso lungo o trevigiana
  • 1/4 di cipollarossa
  • 1 fetta di zucca delica (circa 60g)
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • 1 rametto di rosmarino
  • sale e pepe q.b.
  • 2 cucchiai olio evo

Procedimento

Sbucciate e pulite la zucca e tagliatela a fettine sottilissime. Pulite il radiccio dal torsolo e affettatelo finemente per il lungo. Pulite e tagliate ad anelli sottili la cipolla e mettete insieme tutte le verdure crude in un ciotolone condendole con l’aceto balsamico, l’olio, 1 pizzico di sale e pepe e rametti di rosmarino. Massaggiate bene con le mani per mescolare le verdure e far assorbire dappertutto il sapore, non abbiate paura di rompere alcune foglie di radicchio che comunque resteranno belle. Tenete da parte a marinare per almeno mezzora.

Preriscaldate il forno a 190°. Stendete la base per focaccia sulla sua carta forno in una teglia e appiattitela poco con i polpastrelli. Versateci sopra tutta la farcia di verdure e il suo olio, coprendo quasi tutta la superficie tranne poco i bordi.

Infornate per 10/12 minuti finché è dorata. 😋

Buona domenica bloggerz!!!💙

Risotto radicchio e castagne

Risotto radicchio e castagne

Vi mancavano i miei risottini???😁 (un’amica di blog una volta mi disse: basta “Liso”, Betta!😂🍚😜) Ma quando c’hai tra le mani un riso così speciale Carnaroli Delta del Po’di Grandiriso, vuoi non sbizzarrirti se ti lanciano letteralmente nel carrello un pacchettino di castagne sottovuoto che paiono bellissime e adattissime a un risotto goloso e sano?

segnatevi questa ricettina per l’’autunno perché è una cosa me-ra-vi-glio-sa!!!😍 vale bene 20 minuti di risottare in cucina (che d’inverno fa pure piacere, poi😜)…una bontà unica, cremosissimo!

Pensate che, quando imparavo a fare il risotto (per l’appunto, con le castagne), è stato uno dei primi incontri di Betta la cucina: molta curiosità, molta paura🙈, un’insegnante e amica sempre speciale come @tre_muffin_e_un_architetto, alcune vicine “di banco” in realtà non tutte memorabili in quanto a simpatia😁 quando io cercavo di stemperare l’atmosfera- inutilmente competitiva e saccente di guardare nel piatto degli altri😒-, con la mia solita cialtronaggine e spontaneità impedita, e un sorriso complice verso chi gentilmente ci accompagnava nella magia e nell’amore che rientra tra gli ingredienti principali di una passione🙏🏻💙. Forse da quel primo colpo di fulmine di lezione risotto non ho trovato e non troverò la ricetta segreta della bravura da nessuna parte, ma non me ne frega niente🙌🏻, perché ho trovato la passione, il divertimento, e la gioia di portare un pizzico di personalità in quello che faccio e di cui scrivo che mi dà non poche soddisfazioni (grazie Angela e grazie a chi ha fiducia in me🙏🏻). E ho trovato tante persone amiche, memorabili abbestia, sì😍 per simpatia, che costellano il mondo foodie tra noi. Come ho sempre sognato, come ho sempre creduto.

Risotto cremoso al radicchio e castagne

Snapseed

Ingredienti per 2 persone

  • 180 g di riso Carnaroli @Grandiriso
  •  2 tazze di brodo vegetale
  • 1/2 cipolla rossa
  • 1 piccolo cespo di foglie di radicchio rosso di chioggia o trevisano
  • 100 g di castagne già lessate e private della pellicina
  • 40 g di parmigiano reggiano
  • sale q.b.
  • 50 g di burro

Procedimento:

Mettete in una pentola il burro e la cipolla tritata finemente, aggiungete metà radicchio tagliato a striscioline e cuocete per 5-6 minuti, dopodiché aggiungere il riso e rosolate facendo tostare il riso per 1-2 minuti.
Aggiungete il brodo vegetale bollente un mestolo alla volta, aggiustate di sale se serve, continuando a mescolare.
Dopo 7/8 minuti, aggiungete le castagne grossolanamente tritate, e il resto del radicchio a striscioline, mescolando continuamente e aggiungendo di tanto in tanto un mestolo di brodo appena viene assorbito dal riso; il tutto per circa 15 minuti fino a cottura completa del riso avendo cura che rimanga abbastanza all’onda (liquido) per un risultato finale cremosissimo. Dopodiché aggiungete il parmigiano grattugiato e mantecate fino a che tutti gli ingredienti si siano amalgamati bene. Coprite e lasciate riposare per 1 minuto e poi Servite immediatamente.
potrebbe essere tranquillamente il mio risotto preferito e adesso che l’ho fatto lo rifarò mille volte questo autunno😍
Quindi Basta Liso? anche no!💙😜 Buon weekend amici bloggers 🤗Snapseed

Polpettine veg in salsa cremolata al limone

Polpettine veg in salsa cremolata al limone

Buon mercoledì!! Ieri mattina mi ero presa la la mattinata per riordinare un po’ la casa, mannaggia a me e a chi mi ha abituato male e m’ha cresciuta -col cattivo esempio diretto, lo dico per scrollarmi un po’ di colpe😁- disordinata, mi sembrava una fatica pantagruelica😂.

*Però poi mi sono fatta le polpettine😌💃

(🌀Tu maaancia polpetta????😱😂

ve lo ricordate il grande fantozzi nella clinica sadica svizzera sulle alpi??😂🙈🙏🏻🌀)
*
E ste ⭐️#polpettinevegetariane @amicanatura in #salsa cremolata di #uova#limone e #yogurt⭐️…
…quanto mi sono venute buone??? 😍😍😱 le ho amate a ogni morso di più!😍

Limonosissime🍋, gusto piccatino e fizz dell’uovo cremolato con il limone e lo yogurt che da un sapore particolarissimo agrettino e moooolto estivo☀️ alla rotondità delle polpette veg, così ho trovato il modo di mangiarmi le polpettine anche col caldo😂, tiè, vedi il genio del male😁…la ricetta è facilissima e leggera, ve la consiglio🙌🏻, si cuoce tutto in un’unica padella, un piatto completo sano e delizioso in pochi passi😍 e in pochi minuti, con un sacco di proteine tutte veg. e ci manca anche che debba ripulire e riordinare venti padelle co’ sto caldo😂😂🙌🏻

 

 

Polpettine vegetariane di soia in salsa cremolata di limone uovo e yogurt

 

Ingredienti x 1 porzione

  • 6/7 polpettine di soia surgelate @amicanatura
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di yogurt intero naturale
  • 1 limone
  • sale e pepe q.b
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 1/2 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di olio evo

Procedimento

 

Cuocere le polpettine vegetariane direttamente da surgelate, come descritto nella confezione, pochi minuti in padella con un filo d’olio (ma potete farle anche in forno!💃).
Nel frattempo sbattete 1 uovo (o due uova se fate tutta la confezione di polpette x più porzioni) con 1 pizzico di sale, pepe, il succo di un limone intero spremuto, 1 cucchiaiata abbondante di yogurt intero normale non greco, quello abbastanza liquido e non compatto per intenderci, aggiungete un trito di prezzemolo e aglio fine e mescolatelo al composto di uovo.
Quando sono belle dorate tirate via le polpettine dalla padella e nella stessa senza buttare eventuale olio rimasto, versate la salsina cruda d’uovo, abbassando la fiamma al minimo, girate continuamente fino a che l’uovo si raggruma e rapprende appena, non deve diventare una frittata, ma rimanere piuttosto liquido, eventualmente aggiungete altro succo di limone, dopo 1 minuto soltanto la salsina è pronta, cospargetela di ancora prezzemolo, e versatela sulle polpettine. per una versione “fricassea”, ributtate le polpettine direttamente dentro la salsa in padella e mescolate il tutto 30 secondi sulla fiamma, poi servite su un insalatina di radicchio/cicorino verde o altra insalata a piacere, io ci ho buttato qualche mirtillo 😜.

 

Avete mai mangiato le polpettine vegetariane?
Buon appe e buona serata Bettabloggers, se qualcuno si offre volontario per pulire i vetri e i piatti giuro che gli lascio una crocchetta…. tu manciaaa polpetta😂??😱

C’è ciambella e ciambella

C’è ciambella e ciambella

Stamattina ho visto la mi mamma al bar che si pappava una ciambella fritta alla crema sai di quelle ricoperte di zucchero semolato e mi fa

“oh, c’ho da prendere la pasticca per il diabete, la devo pigliare a stomaco pieno se no mi fa male.
…..
😒🤔 aaaah.

allooora!😂😒

C’è da chiedersi davvero Ma come mai?, ma per quale assurdo complotto e disegno dell’universo, dico io, c’abbia il diabete, gli sia capitata sta rogna piovuta dal cielo mah io non lo so veramente.🙈😂

Detto questo, dovrete convenire con la mi mammina poera martire: i soliti vecchi du biscotti secchi prima della pasticca tu lo chiami stomaco pieno? tutti i torti non ce l’ha😁!

E quindi se non tutte le ciambelle vengono con la crema e fritte:

La Betta A tutto bagel! This is goodmoodfood! alzi la mano chi se li sogna la notte🙋🏻 quelli mangiati a new York! Vi piacciono come tipo di panino? Come li farcite voi o quali preferite quando li mangiate all’estero, o raramente fatti bene, nei locali italiani? oggi c’è il sole, ne arraffo uno (ma quale prima!😱🤔) e me lo mangio in terrazza!☀️

RJGRE1741

Idee per farciture bagel

⬅️A Sinista Bagel VEGAN ai semi di sesamo farcito con:

radicchio rosso di chioggia, a fette e cremoso, ravanelli crudi, fettine di seitan tagliate sottili brasate alla salsa di soia, poco olio evo.

➡️A Destra Bagel VEGETARIANO con sesamo e quinoa farcito con:

Lattuga riccia e valeriana, pomodori datterini gialli, frittatina semplice alle erbearomatiche (prezzemolo, cumino, erba cipollina) e curcuma.

Uno a pranzo e uno a cena. 😋🔝.

Comprateli di buona qualità magari in panetteria freschi e non nelle bustacce del super, o meglio ancora fateli voi a regola d’arte, il procedimento è un po’ lungo e laborioso, ma a volte ne vale la pena, un giorno voglio provare a farli, questi li ho comprati in un forno “neutri, spennellati in superficie con latte di soia (quello veg) e con albume d’uovo (quello vegetariano), ricoperti di sesamo e di semi di quinoa e dorati in forno prima di farcirli.

Giocare sano e goloso col cibo: assolutamente si può! Ed è solo gioia, Mai guerra tra le due cose. Sono contenta che anche il libro che sto leggendo* mi stia non solo incentivando nella mia filosofia del nutrimento in senso più ampio, sia fisico che mentale, ma che sia riga dopo riga di ulteriore stimolo e approfondimento e che neanche una delle storie che sto leggendo contenga la parola né il concetto di “dieta” , e nello stesso tempo tuttavia invogli a prendersi cura di sé a vari livelli in cui il cibo è collaborativo o protagonista, quando non addirittura la base, a volte il primo passo di una vita densa di valore, per noi stessi e per tutti. Urrà!

*Note: Ecco il libro di cui sopra

View this post on Instagram

Buona nottebuonasera? Non so se da altre parti di Firenzeidem ma su tutto il lungarno stasera è #blackout TOTALE😱 da ben tre ore e più! (vedi stories) mi stanno finendo anche i mozziconi di candele rimaste da natale!😫 gliè 'sto tempo da balordo ne stanno succedendo di ogni in queste lande nelle ultime sett… è come se l'anima superba di firenze si stesse ribellando dalle viscere a che non gli sta bene "qualcosa" nell'aria (io so cosa…😒 ma non mi inoltro 😂)😫 già devo arrabattarmi a trovare sopravvivenze bettesche alla libertà del mio essere comunque positiva in tutto, voglio dire😌, cosa c'è di non bello di una serata alternativa a lume di #candela in cui cerchi la mira a tentoni anche per fare pipì o per non rovesciare la pappa al gatto nella ciotola dell'acqua mentre coi piedi accendi la miccia di un accendino bruciando la coda stessa del gatto che scodinzola nella sua indifferenza visto l'occhio telescopico notturno?? Tutto bello!😝 La mi #cena? 😕⁉️incognita! Vai a distinguere un uovo sodo da un uovo crudo nel frigo buio! son mica Colombo! Se mi apro un pacchetto di patatine ci sta che becco sicuro i croccantini del gatto. per la pizza surgelata che si sta scongelando inconsolata e avariando secondo dopo secondo, devo aspettare almeno 5/6 ore me la mangerò non cotta, ma almeno molliccia e mordibile, come minimo a mezzanotte (ma la disperazione!🙈) la mi nonna al tempo di guerra se la cavava meglio mangiando direttamente la calcestruzza dei muri. Con la fortuna che c'ho se mi metto a leccarli becco la presa della spina nel momento esatto in cui ritorna la luce. 😂⚡️⚡️⚡️ ….è tutto il giorno che aspettavo la sera per leggere sto libro che mi ha gentilmente regalato il produttore di una azienda di formaggi 100% veg a base di #mandorle e #anacardi fermentati @welovecicioni durante #IGmi18 Identità Golose (per altro buonissimi assaggiati e apprezatissimi, provateli🔝😍), sembra una #lettura interessante😍📚ci sono storie di persone vere a cui in un modo o nell'altro il "cibo" in tutti i suoi sensi, ha cambiato, e spesso salvato, la #vita. non potrebbe avere una lettrice più attenta e coinvolta di me🙏🏻: vi dirò cosa ne penso man mano che lo leggo💙. Buona (…?🤗🌚🤗)

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Lasagnetta ai funghi, noci, radicchio, e spinaci, gratinata con lo stracchino

Lasagnetta ai funghi, noci, radicchio, e spinaci, gratinata con lo stracchino

Prima di tutto, vi faccio vedere il bottino che ho acchiappato stamattina quando son passata a fare la spesa:

😅praticamente me lo son portato a casa sotto l’ascella come i francesi la baguette!!!!😂

Ieri v’ho lasciato senza ricetta, cavoletti! (infatti erano cavoletti arrostiti all’arancia, una delizia cavolo! Addicting come una busta di chips e sani come 20 gambi di sedano!

per cui veniamo a oggi, avevo troppa voglia di una pasta al forno che avevo visto e che  mi ha ricordato quanto poco spesso mangio cose come le lasagne e tutte ste robine golose a cui viene la crosticina gratinando. però ovvio, la faccio zeppa di verdure, bella colorata e sana. A mo’ di Betta, insomma. E non si dica che non è golosa, questa mi aggiudico anche l’approvazione, il consenso e la benedizione immaginaria e sentita della mi nonnina.💙

View this post on Instagram

Lasagnetta ai funghi 🍄e radicchio 🌷con stracchino spinaci e noci (😋😍ricetta ⤴️ nella BIO!). Oggi tra le mille cose da fare mi fermerò un attimo, stiracchierò bene le zampe, e mi prenderò una pausa per dare una rinfrescata generale al blog, farne un checkup anche dal punto di vista funzionale e tecnico e ovviamente un sopralluogo dei punti che voglio mantenere aggiornati e approfondire, progetti e post lasciati a metà, pagine e informazioni da arricchire, argomenti e spunti che mi son scordata nel tempo di limare e perfezionare. Sì, il blog c'est moi, e lo lucido come un santino😂 . A proposito, lo avete visto col suo logo? E, oh,😱 se mi segue all'improvviso anche il "primochecapita per le scale", oltre a dirgli “buonaseeeeeeera”😂 (oddio che flash😍😱🙈😂ve la ricordate quella pubblicità della Fiat tanto iconica quanto idiota -e che mi faceva rotolare🤣 -di inizio millennio 2000 della donnina che se quello straccio di fidanzato non la scorrazzava in Fiat gli sbraitava contro minacciandolo di "andare" col "primochecapita" sul pianerottolo??? …Ma io gli avrei risposto: poi tienitela!!!😂😂🔝😂😂ma questo è il mio THE END personale😆 di come proseguono le storie se tutte le pubblicità avessero il punto di vista della Betta in coda a conclusione e im-morale della favola😜. Dicevo, al primo "primochecapita" che ha la malaugurata idea di iscriversi al mi blog…scatta che siete 1880 tonditondi online e 3600 iscritti alla newsletter! Ma io vi voglio bene😍🙏🏻! Chi è che può vantare IN UN BLOG un seguito di lettori affezionati e follower così??? Di tante "star" anche famose qui su instagram o social:NESSUNO. E i lettori di un blog sappiamo benissimo che -al contrario dei 😒social- NON SI COMPRANO😌💃 🤗🙏🏻. (per vedere la teglia intera scorrete le foto) 😋Grazie di aver letto la mi bischerata quotidiana😂buonappe e pomeriggio!💙 #Ifeelbetta #foodblog #verdure #lasagnetta #vegetarian#roastedvegetables #recipeoftheday #sfoglia #ovebaked #pranzosano #hearty #healthyfood #pastaalforno #lasagnevegetariane #funghi #foodideas #lasagne #ricettacreativa #foodblogger #onmytable #italianfoodphotography #phootooftheday #buonappetito #comfortfood #radicchio

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Lasagnetta ai funghi e radicchio con stracchino noci e spinaci

Ingredienti per 1 teglia da quattro porzioni

4 fogli di pasta fresca all’uovo sottile per lasagne (di quella che non necessita pre-bollitura)

1 cespo di radicchio rosso lungo trevigiano

1 fungo portobello grande o due piccoli

1 mazzetto di spinaci

1 cipolla rossa

150g di stracchino cremoso (o crescenza o squacquerone)

200ml besciamella

2 cucchiai colmi di parmigiano reggiano più uno per gratinare

noce moscata

sale e pepe q.b.

Olio extravergine di oliva.

Procedimento

Per prima cosa mondate e lavate bene le verdure, avendo cura di non ammollare troppo i funghi ma solo spazzolati, private il radicchio delle foglie esterne e del torsolo alla base, dopodiché affettatelo a listarelle per lungo, affettate i funghi a lamelle non troppo sottili. sbucciate e fate un trito fine di cipolla.

Appassite in una casseruola gli spinaci con coperchio per 5 minuti in un filo d’olio e il trito di mezza cipolla, senza bollirli prima, fino a che sono appassiti e morbidi. Salarli e tritarli grossolanamente quando sono raffreddati, tenendo da parte.

Ripetere la stessa operazione con il radicchio trevigiano e i funghi a fette, saltandoli brevemente nella casseruola con l’altra metà di cipolla tritata e l’olio, in modo che gli spicchi si ammorbidiscano ma rimangano il più possibile interi della loro forma. Salate e Questi non li tritate, tenendo da parte.

A questo punto mescolate quasi tutta la besciamella con lo stracchino a tocchetti, 1 pizzico di sale , una grattata di noce moscata, le noci sbriciolate grossolanamente, e due cucchiaiate di parmigiano reggiano o grana grattugiati.

Accendete il forno a 180°C.

Stendete un velo di besciamella rimasta non condita sul fondo di una pirofila. Adagiatevi uno strato di sfoglia per lasagne, uno strato di besciamella stracchino e noci, poi 1 terzo degli spicchi di radicchio e funghi cotti e 1 terzo di spinaci. E ripetete con un’altra sfoglia di lasagne.

Formate strati fino all’esaurimento degli ingredienti. Terminate con uno strato di besciamella, radicchio e funghi e una cucchiaiata di spinaci, per ultimo in superficie qualche tocchetto di stracchino senza besciamella e un cucchiaio di grana che formeranno la golosa crosticina.

Irrorate con un giro di olio sopra a tutti gli ingredienti.

Cuocete per circa 25 minuti, fino a quando la superficie sarà bella dorata e gratinata e le lasagne leggermente croccanti ai lati. Lasciate riposare 10 minuti fuori dal forno prima di servire.