La Betta e il pesto eretico

La Betta e il pesto eretico

Starman – David Bowie

I miei gatti mangiano le uova. E per dolce il tempeh.

Povere scatolette e bustine al salmone che non vi vuole più nessuno qui😭

Non esiste che non ci ho tempo di fare il blog!😱 Non esiste proprio! Proprio io, Betta, LA blogger! Alla mi mamma gli ciondolerà zoppa una gamba poerina, ma a me mi manca un arto e perfino il respiro a privarmi della mia essenza di writer autobiografica a caso, e raccontarlo!… E sono stata dietro ai miei, e dire che hanno rapito la mia attenzione sarebbe anche una bella cosa….solo che me l’hanno rapinata! …E vieni a far questo, e vieni con me a far l’altro, e accompagnami qui, e vieni a mangiare, e fammi da mangiare, e ti va di pulire, e me lo fai un favore, e si va a prendere il gelato mi annoio, e vieni a vedere la tv con me (zzzz)…e tra quelli che mi va di fare a me spontaneamente in quanto angioletto amorevole e medicamentoso😌, e tra passami le stampelle e aiutami co sto navigatore maledetto che non capisce nulla (lui🤔?), e vieni a fare una giratina eddai su che avrai mai da fare betta, te??? Bloggare? Bah….ah….quella roba lì…uh…

Sempre la solita storia. 

Solo che sono loro che hanno già dato nella vita e lo ripetono e lo ripetono tipo mantra yogico tibetano, e per me possono anche andare a visitare e commentare i cantieri con le manine incrociate dietro la schiena se non hanno nulla da fare e da ammazzare il tempo, io ho ancora tutto e tanto da dare, da fare, e nessun tempo per me è perso. Ok, neanche quello speso a riassestare le coordinate di questo momento e disegno strano. ma poi che me ne frega di smentire le certezze che hanno le persone e ancora più i genitori. Io sono io. Mammapà, col bene che vi voglio infinito, credetemi, i cantieri sono molto più interessanti da commentare e giudicare e trovarci gli errori, e di certo riuscirete a intendervene anche di più di calcestruzzi e lamine di amianto, di quanto provate e riuscite a riaggiustare me.

A grandi linee, ecco cosa ha mezzo azzoppato anche me, ma torno in tromba tz tz😌, che vi state già stappando gli champagne e agghindando con le stelle filanti e comprando i petardi e lucidando le scarpette da tip tap😁, sembra di no ma in realtà io in quello che faccio e che amo Ci credo.

***        ****       ****

E ora che ho un momento…..Finalmente Pasta! sembrano secoli che non mi potevo fare un piattino di pasta come dico io a casina mia😍

Ebbene, sapete che mi stanno simpatici gli outsider, gli eretici, i dissonanti, non certo quelli che l’outsider lo fanno per posa, né per principio, e né quelli per maniera e per fare i diversi per forza, per farsi notare insomma, gli alternativoni di facciata, i bohemienne e gli hipster che vanno nel posto alla moda per hipster ma in realtà ci vanno perché non possono fare a meno di appartenere a un gruppo, se possibile sono il peggio del peggio….o sono uguali agli uguali. ma gli spontanei, gli ingenui, i veraci, le pecore nere che sono nere dentro e non perché si sono tinte la lana, quelli che sanno e che possono ridere in primis di se stessi, e che conoscono il mondo molto più di quante certezze abbiamo (spesso nessuna, che è la migliore filosofia) in fin dei conti sono i più felici, e i più sicuri, e forse i più forti. Sono quelli che amano vestire i panni che hanno addosso, invece di cercarne sempre di nuovi o di quelli che pensano potrebbero piacere ad altri, ovvero stanno bene coi loro difetti, ed anzi, sono proprio le loro originalità che li rendono speciali, mai artificiali, mai antipatici anche quando dicono cose scomode, spesso stupidaggini per il senso comune, spesso grandi verità. Spesso sembrano usciti da un mondo strano. Ma in realtà stanno entrando e vivendo il loro mondo con naturalezza.
E dopo il mio tributo a chi è spontaneo e vive come ama invece di vivere per essere amato…. *

 

⭐️Fusilli integrali al pesto eretico⭐️

 

ILSSE3107

….perché con le melanzane al posto di patate e fagiolini e le mandorle al posto dei pinoli!!!! 😱 Scandalo!!!!!😁

 

Ingredienti x 4 persone:

1 melanzana

1 ciuffo grande di basilico fresco

50g di mandorle

1 spicchio di aglio

100ml di olio extravergine ligure

50g di parmigiano reggiano grattugiato non troppo stagionato

 

Procedimento

 

Fate un pesto come la ricetta originale frullando per pochi secondi – per non far surriscaldare le lame del mixer e il basilico o pestandolo col mortaio in modo tradizional-, il basilico in foglie, l’aglio, le mandorle tritate grossolanamente al posto dei pinoli, il parmigiano, aggiungendo 1 pizzico di sale e a filo l’olio evo

Poi rosolate in una padella capiente la melanzana affettata a cubetti regolari di circa 1cm, con 2 cucchiai di olio e 1 spicchio di aglio intero rimestandole spesso per renderle croccanti e cotte da tutti i lati, circa 8/10 minuti. Spegnete il fuoco e togliete lo spicchio di aglio intero, salate e mescolatele, tenendole da parte.

Nel frattempo cuocete i fusilli integrali in abbondante acqua salata bollente per il tempo indicato sulla confezione, scolateli conservando poca acqua di cottura e versateli nella padella delle melanzane amalgamando delicatamente il tutto. Stemperate leggermente il pesto preparato con 1/2 cucchiaiate di acqua di cottura della pasta e mescolatelo ai fusilli con le melanzane che assumeranno un bel colorino verde. A piacere aggiungete ancora 1 cucchiaiata di parmigiano. Oppure no😜

Non vi stuzzica l’idea?😍
Chissà…. a me sta piacendo moltissimo! E sono felice di mangiarlo, tardi presto che vada bene o che non vada bene, chi se ne importa, io sono felice, nonostante tutto e il non sempre facile, di essere me.
*
.…E voi, bloggers, vi cambiereste mai con qualcuno che ritenete abbia una vita apparentemente perfetta o la vita che gli altri si aspettano da voi?

A presto col reportage della bellissima serata Opening Party Inaugurale del restaurant Villa il Palagio nelle colline toscane 😍 a cui sono stata invitata come l’amica-blogger ospite che scrive di cibo sgallettando e divertendosi nel frattempo tra le belle genti, servendosi generose dosi di salumi formaggi e assaggini dopo assaggini col mio quadernino quablock, uuuuuuuuuuuu andateci😍 gli ulivi, le viti, quanta bellezza!Devo ancora….ehm…dormirci su💙eve

Annunci

God Save the W-omen

God Save the W-omen

….Finire a cenare in Via de

IMG_5660

dopo una camminata al freeeddo e al geeeeelo in una Firenze

IMG_E5601

IMG_E5629

resa scintillante e affilata dal mio passo spedito e dai microgranuli di ghiaccio via via cristallizzandosi silenziosi tra le porte le finestre e gli occhiali della gente (o erano pinguini)….segno chiaro e inequivocabile dell’entrata ufficiale in primavera come e più d’una rondine, saresti entrata anche in una Bettola pur di metterti in caldo, ma sei Betta e questa sera entri da Signorvino invitata al bellissimo evento God Save The Wine voluto e organizzato da Andrea Gori , in veste di assistente di Leonardo Tozzi mr Firenze Spettacolo

che non solo ha avuto il fegato il cuore e l’intelligenza di “creare” il Lifestyle fiorentino per eccellenza, Firenze Spettacolo ma pure il fegato di degustare tutti i vini selezionati e il menù di una serata strepitosa di eccellenze, ma pure il fegato di Osare, in questo mondo di uomini, proporre quelle eccellenze con la E maiouscola, cioè la E finale che sottolinea il sostantivo Femminile, e infine il fegato di riporre fiducia e curiosità nella cialtronissima Blogger Betta, che, documentando l’ennesimo successo della Vita che scalda Firenze,

IMG_5655

girellava in mezzo a discorsi, degustazioni, convivio e racconti umani e DiVini narrati calice alla mano, con il suo iphone in mano.

IMG_5602.jpg

I taste betta – Targato Fi

I taste betta – Targato Fi

Quanto piace alla Betta quando spuntano i posticini carini dammangiare e da vivere nel suo quartiere del cuore (anche perché ci abita 😜- coi coolkitz😅-, quindi doppio orgoglio campanilistico nel campanilistico del campanilistico, alla radice tricubica🙌🏻)

SanFrediano in oltrarno a Firenze, aaaaah, amore e odio ma più amore. Cià che un tempo era il massimo del popolare oggi is the NEW fashion, sarà che ci sono nata, sarà che c’è nata la mi nonna (no vabbè io in ospedale so nata😁 lei invece n casa= è autoctona 😜).

Ce n’è tanti e ce n’è stati e ce ne saranno, di posti bellini ( alcuni più alcuni meno). la giornata è piena di sole. Mi trascino il mi babbo che come dicevo su Instagram sopra lo devo un po’ intrattenere per non dire ciucciarmelo😴 ché m’è andato in pensione e se avete o avete avuto un genitore in questa fase della vita potete capire cosa intendo dire e che significa, ti perdono completamente i’ccapo, persone integerrime e tutta una vita a fare un personaggio che improvvisamente ti trascinano a accompagnarli a comprare intere collezioni di VINILI che ascoltavano appena usciti dal liceo e che poi hanno sempre d’ufficio rinnegato e disprezzato, battute che non li hanno mai fatti ridere e cose di cui hanno rimproverato TE figlia/o fino a ieri, adesso si mettono a farle e decantarle loro come se fossero l’unica cosa per cui vale la pena vivere. E vabbè ce lo ciucceremo. E allora me lo porto in giro a testare i posticini per i miei articoli di giornalista. Lui si diverte io Lavoro 😁 e intanto mentre c’ha la bocca piena almeno se ne sta zitto due minuti!

Oggi sono andata al TargatoFi undici rosso ecco cosa abbiamo mangiato e alla fine la non ardua sentenza con tanto di votazioni (coi miei soliti cuoricini Blu: da 1💙 a 5💙 per ogni categoria.)

Spaghetti tonno olive di gaeta e capperi – Insalata di Pachino Avocado e scaglie di Pecorino Toscano – Straccetti di manzo ai carciofi- Scaloppine alla senape e pepe rosa con spinaci freschi

Commento: mi sono trovata bene, pranzo molto piacevole la location è bellina alla moda senza spocchia, gentili, cibo buono abbondante con menù del giorno che cambia,  e menù dedicato al pranzo sempre comodo e che permette una alternativa di respiro al solito panino del bar o al primopiatto congelato in pausa di lavoro, cucina che si vede: piatti espressi che escono, caotico e ben frequentato, non caciarone ma nemmeno troppo fighetto, insomma per me il posto giusto! In una location semi-industriale ma calda ho mangiato a un tavolino accanto a un nerissimo pianoforte😍. C’era di tutto intorno a noi, dall’operaio in pausa ai colleghi più impostati di lavoro, e gente rilassata di tutte le età che si godeva il pranzo e chiacchierava. Acqua per il cane spontaneamente, gentili e sorridenti il personale, cameriera simpatica che mi dava gusto a ridere di battute e bischerate tra me e il mi babbo senza essere mai invadente. E per finire a pranzo anche economico che ci sta sempre bene.

L’unica cosa di cui il mi babbo (visto che a me non me ne frega nulla 😂) ha potuto lamentarsi è che per il bellissimo bancone che hanno, la scelta di birre è stata obbligatoria: bottiglietta da 33 di menabrea. Io non me ne intendo, ecco su questo delucidatemi voi se sia una pecca o no.

Location e design: 💙💙💙💙💙

Servizio: 💙💙💙💙💙

Quoziente fashion: 💙💙💙💙💙

Cibo e menù:💙💙💙💙

Instagrammabilità: 💙💙💙💙💙

Veg/intolleranze-options: 💙💙

Prezzo:💙💙💙💙💙

 

Ciao dalla vostra Betta, nel weekend a Milano per raccontarvi il Salone del Cioccolato!

Il Paiolo – Ristorante niccòre di Firenze

Il Paiolo – Ristorante niccòre di Firenze

Flash-zioni di fiorentino della Betta n.1 (e pronunciamolo come bisogna, oh: IPPAIOLO. Spelling: Í-PPPÀ-Iò-LO)

18619951_1376039312487332_4977397826547557107_n

IL RISTORANTE 

Sto ristorante io mi ricordo c’è sempre stato. Cioè io ci sono nata con Firenze che ce l’aveva al cuore, infatti è situato in quella via che già quando Firenze divenne città Romana con la antica rete stradale era il famoso decumano che incrociava il cardo. Nissenso: andiamo a Firenze per vedere e fare la foto instagram alla giostrina😂di piazza rebupplica (ma vi dirò un segreto e uno scoop inedito😁 darètta alla Betta: A Firenze ‘e ‘un c’è solo quella) poi ti infili in una delle quattro che incrociano piazza Repubblica e vai anche a mangiare. Bene.
In un bel posto storico sinonimo di romanticismo e tradizione. Gustando una cucina con ingredienti freschi a kilometro zero, i sapori tipici e veri della cucina toscana, metti tutto in atmosfera  calda a lume di candela. Oh per riscaldare stomaco, cuore e geloni alle mani nel freddo inverno è l’ideale, che a fare i selfi alla giostrina uno s’è tolto i guanti e intirizzito e chissà che fame gliè venuta. (Vabbè ma mica ce l’ho con la giostrina io, macché vi sembra😂😌🤔)
Quando ci son stata ho trovato sempre ingredienti freschi e ottimi piatti cucinati con cura riconoscibili al mi palato  veraci e pieni delle nostre radici gastronicho/culturali e insieme sorprendenti e raffinati. La pasta è fatta a mano e io pur non essendo una degustatrice di vini, ho trovato, per amor di cultura del pasto come esperienza a tutto tondo, ampia e interessantissima la cura della carta dei vini pregiati e i metodi all’antica con cui viene dosato, ad esempio col famoso Centellino di una volta. (Lo sapevate no che Centellinare deriva da questo recipiente fatto per misurare il vino da versare?? )
L’altro punto forte del ristorante è la celeberrima bistecca alla fiorentina (suvvia, questa ditemi che non la sapevate e vo in Alaska a pescà i salmoni😂), in cui la carne altamente selezionata, viene pesata e sporzionata al tavolo come da tradizione, per far conoscere e vedere colori e profumi a chi poi beato lui se la mangia.

Bello anche l’arredamento, reso caratteristico dai lavori a mano da noti falegnami fiorentini, appesi insieme ai mitici paioli, che insieme al personale disponibile e professionale contribuisce a rendere il pranzo o la cena a lume di candela il posto perfetto per editare la vostra serie di selfie alla giostrina😂  per un caldo e romantico mangiare niccòre di Firenze.

Questo è il Sito per tutte le informazioni e i contatti


Buzzoole

Entreremo in pieno barocco

Entreremo in pieno barocco

I miei cari SEGUITORS!🤗 Vi inviterò al pranzo di compleanno ma in 1558 dovranno portarsi un metro quadro per uno addosso di spazio espandibile e c’entriamo tutti.. I gatti possono circolare liberi nella mia stanza. Gli umani no, legati alle sedie COSTRETTI a mangiare le mie proposte anche quelle che non vi garbano😌 …E voi diventerete tutti e 1600 grulli come me. O almeno ditemi sìsì come ai grulli😂, dai che manca poco🙌🏻 e te VISITOR che fai, un ci sei??? scandalo😁!!!!

View this post on Instagram

Buonsabato e buonmangio ig friends!!!👐💙che vi siete/avrte fatto di bono? Io anche se i miei programmi culinari per il weekend avevano altre pretese (disattese😂😂e presto riposte dopo un tentativo nefasto e sfortunato sul nascere di mezza idea che c'avevo, vedi ultimo post del blog cliccando sul link⤴️nella bio🤤🙈😂)opto per una goduriosissima😋😋😋😋 Zuppetta di orecchiette ripassate in crema di broccoli e ceci al pepe, adoro il conforto che da😍😍 qui non si sa se è freddo se è caldo se è sole se è gelo se è bufera se rimane il sole se come ieri la sera poi tuona e tempesta, per scongiurare il dubbio😌io in ogni caso dopo la doccia non mi sono asciugata i capelli e sono uscita😌😌😌😌🙈🙈GENIO così lo sai che salute 🔝 mi piglia precisaprecisa per lo weekend🙈😂😂che avevo grandi programmi vivarecci e di quel bastardo lavoro di DOVER andare a assaggiare i posti e i locali e gli eventi foodie…👐👐👐 😌😌speriamo di non arrivarci come l'untrice di raffreddori tubercolotica 😂😂che già mi sento nella sinuse la materia viscerale che pende pericolosa giù verso il naso…(senti che ghirigoro di parole per dire che entro staserà sarò sommersa dal moccio🙈🙈che cccccchifoooooo 😂😂😂non leggete non leggete ora di pranzo sono la PEGGIO SORRYYYYYY🤣💙💙💙👐🙈) Buon appetito yummers tranquilli se m'ammalo faccio i biscotti per farmi perdonare😉😍e buon pome sabato have a great weekend see ya next time🤗💙 #broccoli #pasta #orecchiette #ricette #pranzo #food #instagood #octobermood #foodwriter #foodevents #foodblogger #phootooftheday #foodpics #onmytable #bontaitaliane #food4thoughts #instafood #comfortfood #cuisine_captures #vegetarian #healthyfood #homemade #lifestyle #creative #buonappetito #solocosebuone #arteintavola #sharefood #recipes

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

Buongiorno!!!(poi scorrete fino alla domandina in fondo e salvate un'anima in penaa ehhh😂😂brrr😂) 🤗oh era una settimana che c'avevo una voglia di #pizza pazzesca😱 non potete capì (o sì??😜) di PIZZAPIZZAPIZZA 🍕 e oggi ce l'abbiamo fatta!!!!😍 tra ieri sera che mi sentivo male di gola, e tra oggi che mi sento ancora peggio di gola e la testa, e tra che è tre giorni che me lo sentivo nissangue che mi pigliava il raffreddorone te lo covavo lemme lemme ora si è fatto strada apertamente ha fatto proprio outing il bastardo…etciuuuuuuuu😂, e che la tentazione di amminestrinarmi-col-formaggino-brodino-aspirino-lattemielino🤧 in direttissima senza nemmeno quasi uscire dal letto ce l'ho avuta….e ce la riavrò tra due minuti, ma anche la pizza dal canto suo mi guardava così languida😍😍🙄…. (anche io -fuuuuuuurba- dico minestrina e apro giustamente il freezer no😂….e poi che fai, la lasci lì???? non si puòòòòòò una volta vista😂interrompere la catena del gelo!!!🙌🏻😜) e quindi stile ultima cena del condannato magnatela ora condita con du funghetti e speck😋 finché stai ritta sulle gambe perché stasera il brodino bollente TEEEEEMO che non me lo levi nessuno🤒😭🤒brrrrr,❓ setie tv o filmetti o robe che non richiedano presenza mentale la dome ica pomeriggio che voi sappiate❓ da suggerirmi? Buona domenica IG friends see ya the next resurrection🙈😂😘💙 #pranzo #food #instagood #october #foodideas #foodblogger #phootooftheday #foodpics #onmytable #italianfood #food4thoughts #instafood#comfortfood #ilovepizza #tasty #yummy #foodphotoaday #homemade #lifestyle #creative #buonappetito #solocosebuone #foodstyle #sharefood #pizzarecipes #pizzalove #foodporn #cucinare #italiaintavola

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

Buona settimana ig!!!!! Malatini🤒 al lavoro presenti🙋🏻! #zuppa di #piselli #lenticchie e conchigliette allo speck in brodo vegetale di finocchietto che era liquidosa e il tempo di fa la foto mi s'è asciugata (o c'ho i buchi ni'piatto???? 😂zattera che perde, titanic!😱😂) , aspetta che ora mentre posto gli riaggiungo una ramaiolata di liquido….mi sendo maleeeee…scoppia la desda…😭voglio fare il bozzoletto il fagottino in letargoooooo e stasera c'ho pure da fare assolutamente la spesa🙈sono al vuoto cosmico e un altro appuntamento importante!! Sta notte c'avevo le allucinazioni😂la mi psicologa del 💙direbbe che sono le migliori intuizioni e idee😂può darsi e infatti me le sto scrivendo come "segni" narranti della mia Elisabetta interiore fantasiosa e verace, però di certo non devo essere stata un bello spettacolo ambulante👻buuubuuuuuuu😂 comunque avete visto appena ho il tempo di stare dietro al blog sto per raggiungere i 1600 seguITORS 🤣tonditondi😂ma troppo felice io 😍 vedrai sono anni che me lo sudo senza scorciatoie né facilismi è come un mio braccio in pratica ormai e in italia i blog non è così facile che abbiano tanti aficionados, vi voglio bbbbene ma non lo dico più che c'ho una reputazione da blogger mannara🐱🦇🐲 da difendere😂😂😂😂😘😘😘, see ya next time ig friends, fatemi bei piattini golosi da curiosare che almeno mi viene un po' di appetito e voglia di fare e ricettare😍💙 #ricette #pranzo #food #instamood #october #foodwriter #foodblogger #phootooftheday #foodpics #bontaitaliane #food4thoughts #instafood #comfortfood #cuisine #delicious #cozy #healthy #cibosano #homemade #lifestyle #creative #buonappetito #solocosebuone #onthetable #sharefood #recipes

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Problema applicato

Problema applicato

…allora anch’io oggi ispirata dall’esilarante e adorabile trasposizione su Fb di Moniqu_Ph, ho fatto la scuolina sperimentale, però ramo scientifico😌😂.

Contesto: vuoi fare la carbonara nel weekend e te tapina svergognata senza ritegno VUOI vedere come si fa perché non ti spiego il perché (non l’hai mai fatta io in prima persona, ecco l’ho detto😂ciao sono Elisabetta e il mondo mi amava indefessamente fino a che è stato ignaro di questa infamia) perché come si mangia bene o male lo sai😜.

Problema: Se io cerco “carbonara” su instagram o su qualche social o aggregatore di ricette e per sbaglio tolgo o rimane il filtro che esclude “italian photos”o il geotag di localizzazione di foto entro i limiti dell’italia, quante carbonare vedo????

Risultato:

 

 

…..😂e Finita la scuola si va a mangiare

View this post on Instagram

😍buondìii igers con il mi sa unico istante atmosferico di raggio di sole della giornata😂!⭐️. Momento di gioco tra zia e nipote insinuato a singhiozzo improvvisato tra il pic nic en plein air, l'estate e l'autunno, che si passano il testimone, coinvolgendoti tanto da non fartelo percepire, da non farti mai paura, o da fartela ma con quella in punta di dita impari il coraggio. Il bello che trovi quando anche l'unica conoscenza che hai di una cosa è che ha le spine. Ché non esistono più le mezze stagioni è vero😜, ma tra contrasto e contrasto, l'evolvere e la vita, c'è di mezzo il caso, tanto colore, e il forse regalo che mi faccio oggi 🙏🙏😍😍😍(indizi:"??stay tuned👐😜). A volte ogni boccone, ogni morso, ogni caso raccolto è un racconto. E a volte ogni racconto è una scelta di tacere, le mani semplicemente in pasta e la bocca piena, lasciando lì la storia che hai trovato. A volte le due cose insieme. A volte si crea la propria storia vivendola, e solo l'ombra che lasci mentre ti muovi parla di te, non c'è sforzo in questo e non devi chiederglielo. E' un apiccicosa impicciona dattilografa, la porti con te, la odii e la ami, ma un po' di più la ami. Sarà la prova in terra della tua libertà💙. Buon venerdì che domani è sabato (grazie Eliiiii di avercelo dettoooooo!!!😂🙌🏻 e se riesco 🙏🙏🙏 nello weekend un evento bello, uno "strumento" bello, sperato, atteso, sudato🍏🍎😜, e che è solo una porta da aprire…have a great afternoon and work ig friends, see ya next time💙  #family #familylife #firenze #lifestyle #instadaily #instamood #phootooftheday #solocosebelle #food4thoughts #florenceitaly #florenceofig #instaflorence #instafoodandplaces #creative #openair #familygram #eatingout #tenderness #happyvibes #igersitalia #italianlife #autumn #thoughts #love #pensieri #green #playground #apple #dream

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

😜..(buon pranzo avete ripassato??? Ispirata dall'esilarante @moniqu_ph , eloquio massimi sistemi sul blog😂😂 risolvetemi un problemone 😱ma one😱link diretto blu nella bio⤴️⤴️!!!)😂. Ma Cosa non si fa per far felici nipotine cresciute a tofu e sushi e onigiri…quando non sai fare gli onigiri😂😂👐 e li scanzi pure dal piatto quando li fa il cognato o offendi i ristoranti giappo quando chiedi si ma di cotto icchec'è???😂😂😂😂 mozzagiri, sushisandwich, okonomimezzini prosciutto e piselli nocciole e alghedisemini e altre diavolerie a casaccio perché son la zia idaliana, eccheKKimchi🤣🇯🇵🤣😱 meno male il weekend contentiiiiiiiiiiiiiiii???😍buon pome e buon lavoro anche a voi👐 have a nice day ig friends see ya next time!!!🤗💙#lifestyle #instadaily #recipeoftheday #thefeedfeed #phootooftheday #bonappetit #huffposttaste #buonappetito #instafood #foodblog #solocosebelle #pranzoitaliano #onthetable #food4thoughts #f52grams #blogger #foodlove #foodideas #ricette #food #buddhabowls #creative #foodpics #comfortfood #healthy #mangiaresano #sushi #japan #harrypotter

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on