Vellutata di piselli con seppie croccanti

Quando comincio col pescio non mi fermo più😁

vado dritta per la fittonata finché non mi spuntano le branchie😂🐟 e comincio a parlare tipo “Mpah, Bpah, glud, glud, bup, bap”🐟
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
(😌Che per la cronaca è anche il nome del mio pranzo tradotto dal dizionario italiano-pescio😁📚)

⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
💡Quella di oggi è una delizia del buonumore che mi è saltata in mente pensando al classico abbinamento seppie e piselli🔝🙌🏻.

Invece di fare tutto in umido, perché non fare i piselli cremosissimi e le seppie croccanti e stuzzicose? L’accoppiata di sapori è sempre perfetta!😋😍
⠀⠀⠀⠀⠀

⭐️ Vellutata di piselli e seppioline croccanti⭐️

⠀⠀⠀DRVWE4941

Ingredienti per 2 persone

  • 400g piselli sgranati o surgelati
  • 1 cipolla bianca
  • sale e pepe nero
  • 2 cucchiai olio evo
  • 250g seppie eviscerate
  • 100g farina di semola
  • 1 cucch. farina mais
  • 2 cucch. cereali soffiati tritati (tipo quinoa, farro, riso, ecc)
  • olio per friggere

⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Procedimento

Pulite e affettate la cipolla.
Versate l’olio nel tegame e aggiungete la cipolla.
Lasciate soffriggere a fiamma bassa e quando sarà appassita aggiungete i piselli.
Aggiungete 2-3 bicchieri di acqua calda o brodo vegetale e salate.
Coprite e lasciate cuocere 30”.
Se i piselli si dovessero asciugare troppo, aggiungete altra acqua calda.
Alla fine dovrà rimanere un po’ di liquido per farne la crema.
Frullate tutto il contenuto del tegame con il mixer a immersione per ottenere una crema liscia e vellutata.
Aggiustate di sale e pepe.
Nel frattempo pulite le seppioline e privatele del becco. Lasciatele intere coi tentacolini quelle piccole o tagliatele a rondelle se grandi. Preparate su un piatto una leggera panatura mescolando le 2 farine con i cereali soffiati tritati.
Tuffateci le seppie e rigiratele bene nella panatura, scuotendo quella in eccesso.
Friggetele a immersione poche alla volta finché i tentacoli si arricciano e sono belle dorate. Salate solo a frittura ultimata e servitele sulla crema di piselli tiepida.
⠀⠀⠀⠀⠀

*

⠀⠀⠀⠀
Happyappe e buon weekend☔️ bloggerz🤗💙

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0
Annunci

Farinata di cavolo nero toscana

L’altra sera ero al cinema a vedere Van Gogh.

Un film Angosciosamente Panteistico sulla percezione del mondo di un grande artista.

Forse L’ Artista,  pensiamo adesso tutti noi ammirando le tele nei più rinomati musei,  come  spregievoli e ignoranti pedine vive che tanto osannano i grandi un minuto dopo la loro morte, quanto più li hanno spregiati e ignorati in vita.

Il suo oscuro scrutare in cerca della luce –vedendola, sentendola–  anche dove non c’era; il suo sentire vedendo buio quando al contrario era vivida e presente la luce che crediamo vera ed effettiva per noi, diventa dramma nel momento in cui nessuno vedeva o sentiva Vincent persona che si spezzava, mentre la sua tela si costruiva.

Uno sguardo così illimitato può essere troppo frastuono per un uomo, se vissuto col solo se stesso, inascoltato, incondiviso.

Uno sguardo e un uomo facilmente inquadrabili come distorti e disturbati.

Potrei dire che la natura lo stava ascoltando.

La natura e le cose non aspettavano altro che essere viste in quel modo.

***

 

Invece… quella che si è fatta la Betta al ritorno dal cine

🌀E’ “Blob” o è ⭐️Farinata di cavolo nero toscana⭐️?!
😂😆

⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
🙋🏻Quello che mangio è la stupendissima “Minestra lenta di polenta cavolo nero detta “cavolata”,  resa stasera ancora più rustica dalla farina taragna col grano saraceno e del tocco di colore del cavoloviola💜!😍😋
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
🍃Piatto così semplice e comfortfood nelle giornate stanche, così riscaldante🔥, così sano e goodmoodfood!🍃😍
***
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
💃Ci sono stata praticamente svezzata!🙋🏻😁
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
(💭 🤔ps: ☝🏻se guarisce anche il torci-rinco-llo e le recenti contratture alle spalle, giuro che brevetto un unguento da massaggio a base di farinata e mi butto ufficialmente sul mercato in concorrenza col popolarissimo balsamotigre😆😅💃🎉)
⠀⠀

⭐️Farinata rustica di cavolo nero toscana⭐️

⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀DTEHE6467

Ingredienti x 4 persone

  • 400g polenta taragna istantanea
  • 1 mazzetto di cavolo nero
  • 1/4 crauto cappuccio viola
  • 280g fagioli cannellini già lessati
  • 1 costa di sedano
  •  1 carota
  • 1 cipolla
  •  1 lt e 1/2 acqua
  •  4 cucchiai olio evo
  • sale q.b.

⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Procedimento

Pulite sedano carota e cipolla, tritateli e metteteli a soffriggere in pentola con 2 cucchiai d’olio.
Nel frattempo passate i fagioli con la loro acqua di cottura nel mixer o nel passaverdura.
Fate appassire il trito di odori aggiungendo poca acqua. Aaggiungete al soffritto i fagioli passati insieme a 1 lt d’ acqua e portate a ebollizione.
Togliete la costola al cavolo, pulitelo e tritatelo a pezzetti. Tagliate a listarelle il crauto viola.
Aggiungete i cavoli nella pentola col soffritto e il passato di fagioli.
Mescolate, coprite e lasciate cuocere 18min regolando di sale.
Versate la taragna istantanea a poco a poco nella pentola di cottura continuando a mescolare con una frusta a fuoco moderato x 8 minuti.
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
💡*La farinata deve rimanere “lenta”, per mangiarsi col cucchiaio. Servite calda con un giro d’olio 😜
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀

Non so se l’avete mai assaggiata: è Tanto-tanto bona la sera d’inverno!😍😋🔝

La polenta mica deve essere per forza sempre del colore dei girasoli!

Spesso neanche i girasoli lo sono!🌻🤗

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

Fusilli di piselli al pesto di pomodorini secchi

Stanotte arriva la Befana e se c’avesse voglia di rammendarmi du calzini bucati…
gliene ho lasciata una cesta piena sotto al camino😁

insieme ai biscotti e a un bicchier d’acqua gassata😌

perché insomma dai, il vino glielo lasciano tutti🍷😆:
…poi finisce che quella mi si imbriaca🙈, si abbiocca prima di finire il giro dei regali, si riporta a casa tutte le cioccolate😠, e mi lascia i calzini col buco😜💫

***
Le mi’ nipo invece c’hanno la solita calza di Frozen dalla zia Bet…Befana🍬😒( che strano😅).
La Betta avrà un calzino per l’iphone di sicuro📱🙋🏻.

*Il mi babbo e la mi mamma avranno un calzino arrotolato in bocca ciascuno per farli sta’ zitti du minuti.🤐 🙌🏻💃🎉😂

 

⁉️E voi cosa vorreste ricevere nella calza della Befana, bloggerz?

Cenetta goodmoodfood 🍃stuzzicante con l’unico tipo di pomodoro 🍅 che mi fa impazzire😋:

quello secco e saporito!!😍

 

⭐️Fusilli verdi di piselli al pesto di pomodorini secchi⭐️

HYLWE9493

📝(Ricetta sana, glutenfree e vegan)

Ingredienti per 4 persone

 

  • 130g pomodorini secchi sott’olio
  • 50g mandorle pelate
  • 10g capperi ben dissalati
  • 1 ciuffetto di prezzemolo ( o basilico fresco a piacere in stagione)
  • 1/2 spicchio aglio tritato
  • 60ml olio extravergine di oliva

 

Procedimento

 

Tostate in forno preriscaldato a 180° le mandorle intere per 10 minuti.
Mettete i #pomodorisecchi nel mixer a lame insieme a poco olio di conservazione. Aggiungete le foglie di prezzemolo, i capperi scolati, l’aglio e le mandorle tostate.
Versate a filo l’olio evo e azionate il mixer a scatti brevi, fino ad ottenere la consistenza desiderata. Aggiungete poco sale solo se serve.
Cuocete i #fusillidipiselli come indicato sulla confezione, scolateli ed amalgamateli bene al pesto preparato servendoli subito.

Note

Potete conservare il pesto di pomodorini 3/4 gg in frigo in un contenitore ermetico di vetro avendo cura di spingere il pomodoro al di sotto del livello del olio.

 

Tutti dicono “domani dieta”
io dico
“domani cioccolata”!💃😜🎉

Buona Befana igerz!🤗💙

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

Crostata di ricotta e arance rescue-remedy

Avviso tutti che sono viva😅!!!
(beh…insomma viva è una parola grossa😅🤔😆)
…e che la guardia medica d’emergenza stamattina mi ha trovato una brutta sinusite batterica per cui eccomi a casa di filata a Firenze😒, mogia mogia😕…tristatrista…e soprattutto scoglionatascoglionata😡….spero di non aver appestato nessuno durante il viaggio in treno🚄🙈
Di  solito non si dicono le cose che vanno di m****, lo so, sui social tutti tendono solo a mostrare il lato perfetto e idilliaco delle proprie vite, ma io non sono così😌:
il brutto e il bello fanno parte di me, non sono una che ci tiene a mostrare solo le cose che filano a meraviglia
a me capitano soprattutto sfighe, ecco😂
quindi mi barrico in casa, cerco di avvertire e tranquillizzare le amiche e lo staff del corso bolognese🤗
e, con la mia “bella” pezzòla sulla capoccia, sniffando suffumigi silvestri, inghiotto pasticche-siluro come caramelle,
E poi faccio l’unica cosa al mondo che può ricompattare un animo a pezzi e pensieri confusi: aprire il frigo e vedere che c’è.💙🙏🏻
🎉I dolci mi vengono meglio quando sono depressa, uffa!😁😂🙈🎉

⭐️Crostata semi-integrale di ricotta e arancia⭐️

KZSVE2464

Ingredienti

  • 300g farina semi-integrale o tipo 1
  • 125g zucchero
  • 2 uova
  • 150 g burro
  • 1 pizzichino di sale
  • *per la farcia➡️
  • 500g ricotta di pecora
  • 200g di panna fresca
  • 2 uova
  • scorza di arancia (non trattata o bio) q.b.
  • 200g marmellata di arance qmare con scorzette

Procedimento

Per la frolla mettete nel frullatore farina e burro freddo di frigo a pezzetti
Azionate il mixer fino a che si forma un composto a bricioloni. Inserite zucchero, uova e poche scorzette di arancia grattugiate e azionate finché si forma una palla. Togliete la pallotta dal mixer e lavoratela meno di 1 minuto con le mani formando un panetto, ricopritela e sigillatela con pellicola e riponetela in frigo mentre fate il ripieno.
Per la farcia amalgamate ricotta,zucchero e uova con una frusta, montate la panna e aggiungetela al composto di ricotta, mettete in frigo qualche minuto.
Poi riprendete la frolla e stendetela col mattarella, quindi rivestite con carta forno una teglia tonda di 24/26 cm. Adagiatevi sopra la il disco di frolla stesa e rifilate i bordi. Bucate il fondo con una forchetta. Versateci sopra tutto il composto di ricotta e infornate 40 min a 180°.
Sfornate e lasciate freddare. Una volta fredda e compattata sciogliete appena la marmellata in un pentolino e stendetela sulla crostata con un cucchiaio. Fate riposare almeno un’ora in frigo o temperatura ambiente fresca e poi servite a spicchi.
FUCNE5422
Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

Mettete dei Fiori di zucca fritti nei vostri cannoni

SnapseedVenerdì di “magro”, perché la carne non c’è, il magro con il fritto intorno!!!😜 😌…. 

ispiratissima😍 da una delle ultime bellissime foto e ricette di @panelibrinuvole 🙏🏻, tornata affamatina da una mattinata fiorita di contrattempi, colpi di calore, risposte sbagliate, ho fatto anch’io i golosissimi fiori di zucca ripieni fritti!!! 😍 

Ormai che c’ero a impastrugnare la cucina, presa dal fervore alto oleico, quando il mondo là fuori era dappertutto preso dal fervore politico, li ho fatti ripieni con con la mozzarella, le acciughette, e 1 briciolo di feta avanzata al posto del parmigiano, infatti sono saporitissimi, salatini il giusto, e sono la pura goduria😍

Non li avevo mai fatti io di persona, solo mangiati con “sommo” piacere nelle #trattorie romane o toscane in mezzo al fritto misto di verdure.

Ricordiamoci che il fritto, che gode di tanta brutta fama dalle dietucole di moda, ogni tanto, se fatto bene con l’olio extravergine abbondante, che più abbondante è più le cose vengono asciutte e intrise, fa anche bene: fa bene al fegato, stimola la colecisti, fa bene all’umore, e fa bene ad arieggiare la casa visto che poi devi aprire tutte le finestre 😜, ed è molto meglio di ettolitri di yogurt  “magri” iperzuccherati con la frutta finta dentro!!!

Mentre vi scrivevo il post, me li stavano spazzolando e sterminando tutti sotto il naso😒, i miei, quelli che dicono sempre “le verdure no le verdure noooo 😱le verdure schifooooo, le tue ricette sane uhm bleeeeeeh”

Così vi garbano le mi verdurine adorate eehhhh😂, tiè💃.

Ingredienti x 2 persone

MPUKE0363

  • 6 fiori zucca belli grandi
  • 100g mozzarella fiordilatte
  • 30g feta
  • 3filetti di #acciuga sottololio sgocciolata
  • Per la pastella

  • 1 uovo
  • 4 cucchiai di latte
  • 1 cucchiaio farina00
  • sale q.b.

 

Procedimento

 

Levare il pistillo delicatamente, senza rompere i fiori, e il loro gambo.

Apriteli e riempiteli con una cucchiaiata di composto fatto di di mozzarella tritata, poca feta a cubetti sgocciolata e tritata insieme, e le acciughette spezzettate e amalgamate al trito di formaggi.

Nel frattempo preparate una pastella con uova farina e latte, che venga piuttosto liquida, e lasciarla riposare circa 40/50 minuti.

Quindi scaldate olio evo abbondante in un pentolino stretto, passate i fiori ripieni nella pastella uno a uno, chiudendoli con una torsione, e friggerli uno alla volta per pochi minuti, girandoli con una paletta da fritto, finché sono dorati da tutti i lati, , scolateli su carta oleata o su fogli di carta da cucina, e cospargerli con poco sale.

SalvaSalva

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

boomerang banana, gettoni carote, racchette broccoli, frisbee sole, tetris mandorle

In breve, giochiamo? io ci metto la f-oc-accia.

View this post on Instagram

oh so my #lunch il focaccione veloce coi #broccoli l'uovo e la #banana (sbucciaegustaepochicoltelliinmano🙌🏻😍) dopo una luuuunga e caaaaaalda mattinata di psicologa💙 e mezzi pubblici annessi e connessi non me lo toglie nessuno me lo merito zanzan💃! me lo sarei meritato anche fossi restata tutta la mattina in panciolle, a guardare i giardinieriinaffitto coi piedi a sguazzo nel balsamo di cotone, cosa che per la sola idea malsana che mi è venuta come agli antipodi di una mia tipica mattina, non escludo di fare, entro cinque anni. il lusso del lustro, per catabolizzare meningi che scoppieranno dal pensare/fare/pensare/fare/rattoppare/stropicciare la vita vivendola (che è bello, il lato di rammarico è che hai perso un sacco di tempo a non farlo prima ma così è), almeno quando faccio le cose e mi si dirà sta cosa è fatta coi piedi (cioè da cani, che la fanno meglio😂bau) almeno saranno piedini morbidi appena usciti dalla vasca della pedicure, guardando travasi e come si cesoiano talee e innesti, e se il barbecue stia meglio a nord o a sud del giardino,perché uno ce l'ha il giardino, perché uno ce l'ha una casa, un divano, una sedia, un gatto💙in cinque anni dai sì, una sedia sì ce la fo! daje tutta e via al lavoro ché prima o poi pagherà in dignità e "senso" e piacere del Fare e non del bollogiudice/brava/nonbravaapennarossa in assolutosmi che neanche esistono, oh sì, per cui pappa eli e fatti trovare viva quel giorno, fatti trovare a cielo aperto, magari sotto la tempesta ok,ma non sotto un tegolo pericolante a meno che non sia un pezzettino incastonato nel MIO tetto, che ricopre caldo, non mirino puntato al bersaglio per farmi il bernoccolo😂💙🙏 Buon pome amicici igers have a great afternoon my ig friends, eat well and have fun with images and dreams, our fantasy is inestimable dimension to explore, and the scene for the funniest happiest adventures no one says we are not intended/allowed to dare and step in real life, when we decide it's ok to be ourself, a moltitude of thousand bites and thoughs and body as well, sometimes incoherent, yet "whole", and vibrantly real. 💙 see yaa next timeee with next yumminess🤗💙 🦁🙏 #foodstyle #foodblog

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0