Vai al contenuto
Feed the inner smile! Home » Citazioni familiari » En attendant… la piadina di castagne

En attendant… la piadina di castagne

“Il pecorino lo puoi mangiare perché è fatto dalle pecore e le pecore sono felici di farsi guidare e mungere dall’uomo, è una società non scritta di mutuo soccorso, altrimenti sarebbero pecorelle smarrite!” Non sono mica andata a mangiare dalla mamma perché diluviava e quindi ho fatto in tempo ad andare alla messa ed ho fatto bene perché era cantata, e c’era un soprano bravissimo che era tanto appassionato e morbido che avrei voluto appoggiare la testa sul suo diaframma e addormentarmici al canto di una sua ninna nanna, era la messa degli artisti e c’era un quadro del Beato Angelico e io mi sono persa a fissare l’annunciazione, persa nei desideri, nelle speranze, nel futuro, chissà quando un angioletto verrà ad annunciare a me che avrò non certo uno della Sua importanza, ma almeno un marmocchio birichino tra i piedi. Ho chiesto consiglio al babbo sul fatto che Il Gianni potrebbe andarci piano e girare alla larghissima con me anche per una sua paura di soffrire, quando sarò ritornata sui 65 chili come concordato e dirò caro Gianni, grazie di tutto, tanti saluti. Il babbo mi ha detto di spendere poche parole, ma di agire secondo coscienza, il Gianni viene tra poco a prendere il caffè e io devo fare il migliaccio, così avrò qualcosa da offrirgli insieme, visto bello il cristallo che mi ha portato ieri? Dobbiamo andare a fare gli interpreti a una nostra amica che vuole sfrattare l’inquilino di sotto ma non sa come fare. Ho detto che il Gianni sa l’inglese meglio di me quindi rigiro la rogna a lui, ma è comunque un modo di stare insieme. Stamattina ho fatto tutti gli esercizi di training autogeno che mi ha consigliato, a dire la verità mi avrebbe raccomandato anche l’ipnosi, per le mie paure di tornare una donna, ma io ho più paura dell’ipnosi che di avere paura, ha! Ieri sera ho mangiato due confezioni intere di anacardi e noci, e poi mi sono infilata a letto, beata sul momento e appagata, ma stamattina mi sono svegliata col mal di stomaco, le noci mi faranno bene per gli ormoni che devono risvegliarsi? Speriamo perché ne ho fatto una scorta per la vita. Il prete predicava della bellezza, osservando il Beato Angelico, e citava Dostoevskji, diceva che la bellezza è quella cosa che salverà il mondo e io dico che secondo me il mondo non si salva che migliorando se stessi e che anche la bruttezza lo salva allora, perché insegna a modellare il proprio presente. Ecco è cotto il castagnaccio, le sue crepe in superficie disegnano la mia rotta.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

7 commenti su “En attendant… la piadina di castagne
0 (0)

  1. che bello Gianni… sembra prendersi cura di te…
    e, non esagerare con le noci e il resto…. troppo non vanno bene 😉
    Stavo leggendo i commenti su… non capivo cos’era il sangue di Cristo…
    poi ci sono arrivata…
    sono strafelice che sei a 50 giorni senza bere… io, lo sapevo che ci riuscivo…
    brava la mia piccolina 🙂
    Scusa se in questi giorni sono molto assente… ma, sono un pò svogliata…
    un abbraccione e bacione 🙂

  2. Una domenica mistica , cara Elisabetta : scherzo , ma bellissima la descrizione della Messa! Leggo che il Gianni ti sta vicino , con regali e consigli : benissimo ! Oltre al consiglio del babbo, penso che dovrete sentirlo in due , spontaneamente senza forzature, quando avere un primo rapporto ! E’ una vita che sento parlare di castagnaccio e ..mai provato! Dolce sera domenicale mia cara , con un abbraccio!

    1. DEVI provarlo! è farina di castagne, pinoli uvetta e rosmarino….io l’ADORO! però mi è venuto da schifo stavolta -____-, sì una domenica mistica, e tutto senza bere il sangue di Cristo! (tu sai quanto è malefico per noi…) ps io sono a 50 gg ormai! festa!

  3. Buon caffettino con il tuo Gianni allora. E che belle le tue parole sulla messa.. vedrai, il cielo non ti abbandona e il tuo angelo ti sta guidando, piano piano.. come in quelle righe del Castagnaccio 🙂 Un passo dopo l’altro, senza alcuna fretta, andrai lontano! Tutto fa bene a risvegliare gli ormoni, cara! Noci e anacardi vanno bene, ma non esagerare perchè poi ti viene certo il mal di stomaco 😀 Povera…! Un abbraccione e una felice domenica, amica!

    1. Ely è andato benissimo il caffettino anche se voleva a tutti i costi macchiarmelo col latte, non accetta che sia vegan però è tenero! o almeno, lo accetta ma vuole che io riesca a ingrassare anche con un alimentazione vegan, devo provargli che ci posso riuscire. sì, senza alcuna fretta, intanto mi ha abbracciata anche in presenza di mio padre quindi non è un vigliacco… 🙂 le noci e gli anacardi mi hanno “intasata” sono stata tutto il giorno male sob

  4. Belle le parole del tuo papà: “…spendere poche parole, ma agire secondo coscienza..”.
    Ti ha consigliato la sostanza, la verità.
    Fanne tesoro! 🙂
    Buona domenica!

Dimmi tutto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: