Taci, Piove sulla verzura lontana

 

 

Una delle cose migliori, secondo me, nelle giornate grigie di pioggia così come oggi, è confortarsi con qualcosa di caldo e cremoso, possibilmente profumato!

Per la serie che-domenica-bestiale-la-domenica-detox 😁…dopo le varie eccellenze degustate al #fuoriditaste2018 ieri a taste Pitti Firenze,  ma soprattutto gli eccessi 😜 (sti eventi food sono bellissimi da vivere e di cui scrivere, ma esci saturo da tutti i punti di vista😱)…vai col

⭐️Passato cremoso di finocchi, al finocchietto selvatico e…Ananas! ⭐️

This is Goodmoodfood!! come lo chiamo io. Cibo del buonumore.

ma sìììì!😍 Non avevo idea di quel che facevo ma..🤔finocchio= depurativo al max…ananas🤔=depurativo e drenante al max…perché non unirli? Provareprovare, non ci avrei scommesso ma è proprio BUONA😋!

Crema di finocchi finocchietto e ananas

IMG_E5245

Ingredienti x 2 persone:

  1. -600 g circa di finocchi
  2. -200 g di patate
  3. -1 cipollotto
  4. -2 rametti di finocchietto selvatico
  5. -1/2 cucchiaino semi di finocchio
  6. -q.b. di acqua /latte vegetale non zuccherato
  7. -1 presa di sale
  8. -1 fetta di ananas pulita, lasciate il gambo in mezzo + ananas disidratato

Procedimento

  1. Sbucciare le patate e tagliarle a cubetti. Tuffarle nell’acqua fredda.  Ricavate una fetta di ananas togliendo la scorza ma lasciate il gambo se non troppo fibroso.
  2. Nel frattempo, mondare il finocchio e tagliarlo a fette piuttosto sottili, sbucciare e tritare il cipollotto.
  3. Mettete finocchio, cipollotto e patate in una pentola e coprite a filo con l’acqua. Aggiustate di sale ed unire un cucchiaino di semi di finocchio e 1 ciuffetto di #finocchietto selvatico: fate bollire dolcemente le verdure per 20-30 minuti, fino a quando saranno morbide.
  4. A metà cottura aggiungete i dadini di ananas e del suo gambo e fate cuocere insieme alle verdure.
  5. Frullate tutto con il mixer ad immersione ed aggiungere mezzo bicchiere circa di acqua/latte vegetale non zuccherato se lo preferite più corposo.
  6. Servite la crema decorando con l’altro ciuffetto di finocchietto fresco e una fetta di ananas essiccato al naturale.
  7. Completate con crostini di #paneintegrale o ai cereali.

 

 

 

🌀Infine guardate la pioggia e pensate: cara pioggia, sta vellutata mi fa una doccia interna che te puoi andare in pensione tranquilla e vacci, tzè!!!!

E la sera….

View this post on Instagram

☔️grrrr questa #pioggia ininterrotta è snervante!!!😡 da fastidio anche a stare sul divano a guardare i vecchi film e a leggere… voi come l’avete passata? la settimana prossima ho tremila robe da fare, il meteo veda di facilitarmele😌 (io e i miei dialoghi inascoltati a tu per tu con le condizioni atmosferiche…nulla di preoccupante…parlo anche coi tappi sottovuoto dei sottaceti, coi pelati che non si aprono, col ketchup che lo sbatti venti volte a testa in giù e non esce e poi vooooom😱….la valanga splatter🍟 un ettolitro di salsa che sommerge due patatine che c’avevo messo du ore a farle croccanti😒…vi succede?..vabbè😆)…concludo questa #domenica pìssera con un’altra #vellutata #detox 💃sempre super sana ma con tocco sfizioso😂: stasera ⭐️Crema di spinaci con filetti di #branzino e #vongole.⭐️ (fatta semplicemente con un fondo di cipolla #spinaci stufati e mezza patata frullati allungando tutto con #brodo #vegetale, sopra adagiati due filetti di #spigola cotti in padella e vongole aperte nella stessa padella calda e un filo d’olio) + lo stesso filoncino di pane ai cereali di oggi. 🔝😋 Che avete mangiato? Quanti di voi hanno ben scaldato le ciabattones (e/o i forni) oggi? notte a tutti igz #ifeelbetta #realfood #fish #clams #instamood #foodwriter #italianbloggers #instafood #checosastaicucinando #lovefood

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Annunci

Due ricette oggi, per la memoria, sempre.

View this post on Instagram

…In occasione della Giornata della memoria domani 27 gennaio 🙏🏻 ho appena infornato un pane speciale💙, che porterò alla cena con Letteratura a cui partecipo stasera, insieme ad altri assaggini “in Tema” Ebraico e/o ingredienti tipici che ho ritrovato spesse volte citati nei libri sull’argomento (sapete che mi piace fare ste cosine🤗) e che mi sono andata a ricercare sul sito della favolosa @labna (la conoscete?? massima fonte e punto di riferimento quando si tratta di cucina e tradizioni ebraiche, se non lo avete già fatto oggi è l’occasione giusta per scoprire il lato culinario di questa cultura!) Per testarli prima di farla diventare una CenaConDelitto🙈😁😂, mi ci faccio il pranzo🤗, e intanto dal forno si sprigiona un profumino… io che coi pani in genere sono piuttosto incapace, pigra, e sinceramente svogliata, un pane così ricco, facile e fruttato non lo avevo mai fatto. Dopo lo posto😍 se non combino guai, laricetta è quella collaudatissima di @labna, veniamo alle salsine e alle verdure🍃 che sono invece più “pane” per i miei denti😜: simil-Hummus Vegan di lenticchie, spalmabile cremosissimo al rosmarino, pepe e curcuma, e Crauti al cumino fatti in casa, ricchissimi di fermenti lattici vivi (no, tranquilli, si chiamano lattici ma non c’è il latte! li avete mai fatti? sono un toccasana per la flora intestinale, altro che tubetti di bulgariHos, streTTococcos, Yam’n’kul, actiBell e Passivia😂😂.) Ricetta del patèVeg ➡️arriva sul blog (link alto in BIO) e qui nei commenti⤵️ questa cremina è deliziosa sul pane azzimo, normale, e sui crostini! 😋 E voi, preparerete o farete qualcosa di speciale in questo weekend? Buona giornata e weekend friends🤗, perché non si dimentichi oggi e -soprattutto- né Ieri né Domanilaltro💙 grazie di aver letto le mi bischerate e vicende quotidiane #cucinaebraica #lenticchie #IFeelBetta #hummus #healthyfood #vegan #homemade #sauerkraut #fermentati #ciboecultura #crauti #antipasti #patèvegetale #pane #instadaily #instamood #tradizioni #mangiaresano #foodideas #giornatadellamemoria #instafood #realfood #solocosesane #healthyblogger #foodblogger #ricettaveloce #cuisine #food #spread

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Patè vegan spalmabile di lenticchie aromatico facilissimo

Ingredienti x una terrina grande di salsa

  • 400g di lenticchie secche brune
  • Curcuma
  • Pepe nero in grani
  • 2 rametti di rosmarino freschi
  • 3 cucchiai di Olio extravergine di Oliva
  • Sale q.b.
  • 1 confezione di Tofu Seta (Silk Tofu) o formaggio fresco vegetale o crema di tofu in vasetto

Procedimento

Sciacquate e Cuocete le lenticchie secche brune senza ammollarle prima con acqua non salata fino a coprirle, per circa 25/30 minuti, salare solo a cottura ultimata, scolarle bene e semplicemente metterne 3/4 della quantità in un frullatore con 1 cucchiaio di curcuma in polvere, una macinata abbondante di pepe nero in grani e tre cucchiai di olio evo in cui abbiamo fatto rosolare due rametti di rosmarino per profumarlo bene, aggiungere mezza confezione (circa 70g) di tofu spalmabile tipo Silk/Seta o anche di “formaggio” fresco vegan e azionate il mixer fino a ottenere una cremina densa e vellutata, unite a questa salsa anche le lenticchie tenute da parte intere per arricchire la consistenza, aggiustate eventualmente di sale. Si conserva per 2 giorni in frigo pronto da spalmare😋 su ogni bendiddio, anche le dita😅 😍….. (ehi aspetta sulle dita NON è Vegan!🙈😂)🌱🤣

View this post on Instagram

Eccolo qua pronto per il trasporto alla cena!!!!! non è bellissimo???😍😍😍Il vegan Apfelbrot 🍏🍞 FANTASTICO di @labna !!!!! Pieno zipillo di mele, spezie, frutta secca e essiccata. Il profumo non potete capire anzi sì lo so che lo capite, paninari/e che non siete altro😂😂😂😜!!!😍🙏🏻💙 sto pane dolce contiene il mondo!!!! Sono supersoddisfatta ricetta Vegan🌱infallibile se amate il pane che sa di noci, semidolce, integrale, denso e appagante da condividere, come solo il pane che è simbolo sacro e la base della vita può essere, declinato in tutto il mondo e in tutte le culture. Io oggi ho scelto di plasmarlo così. 🙏🏻 . vi trascrivo la ricetta originale di @labna , voi andatevi a vedere anche la sua raccolta di ricette (tutte sane, per giunta🙌🏻) e ditemi qual è il tipo di pane che preferite di più al mondo. Io quello sciocco toscano (ovviamente😍😅🙌🏻), seguito dalla baguette🥖 , seguito da quello alle noci. Poi vabbé non è che una michetta la lancio dalla finestra eh🤣🤣🤣😂😂😂😘Buona serata e buon weekend igerz! #applebread #veganbaking #foodblogger #bread #apfelbrot #norefinedsugar #healthysweets #plantbased #annafrank #bookstagram #organic #fruitbread #panfrutta #giornatadellamemoria

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Apfelbrot

Apfelbrot direttamente dal blog di @labna (link originale a: http://www.labna.it/apfelbrot.html)

Ingredienti

750 g di mele pelate, tagliate in piccoli cubetti
250 g di zucchero
250 g di uva secca
200 g di mandorle pelate intere
1 cucchiaio di cacao
1 cucchiaio di acquavite
1 pizzico di sale
500 g di farina (io ho usato la integrale)
1 sacchetto di lievito per dolci
canella

Procedimento

Preparare le mele e lo zucchero un giorno prima: mescolare e lasciare in una ciotola coperta durante la notte.
Mettere tutti gli ingredienti insieme alle mele. Mantecare e lavorare ottenendo una pasta abbastanza dura.
Mettere in una forma per dolci quadrata o rettangolare, poi cuocere a 175° per 75 minuti.
Durante il tempo di cottura spennellare due volte con un una mistura di acqua, zucchero e succo di limone.

 

Con questa ricetta partecipo al contest “LE  FARINE” del blog  Lastufaeconomica

lefarine_lastufaeconomica-1

Icché THAI oggi

IMG_3130….E….🎻🎶

”…Laaaa Betta la va’ in TailandiaLava’inTailandia quando il sole tramonteràTRAMONTERàààà, chiiiiissà quando chissà quando la tornerà!”

🎶😂🙈😂 la conoscete sta canzoncina scema o è famosa solo dentro le mura di Sanfredianoh a Fi?😂 vabbè la strofa vera faceva la MARIANNA la va in CAMPAGNA ma son dettagli😌😂

Betta alla prese con la cucina eNNiica (co du enne come diceva la mi nonna😂!!!! Oggi prima a sentir notizie dal parentame, e poi voliamo in Tailandia controsole!😍! Omeglio… in bettailandia😂via, diciamo che ho un po’ addomesticato una ricetta presa da questo libro bellissimo di cucinatailandese del @gamberorosso ritrovato per caso a casa del mi babbo! Sono gggioie! Di solito me ne torno via con in mano solo il sacco della differenziata che mi incarica di gettare quando esco!😒😋, ora me lo   sfoglio per bene con gli occhi a 😍c’è anche tutta una sezione di ricette vegetariane bella consistente🔝 infatti questa è una interpretazione di “zuppa di tagliolini ai funghi e lime piccante con arachidi” favolosa, ci voleva il “basilico 🌴Tailandese” ma (?!) *sonasegasusughi😅, gliè domeniHa: ci metto la ruHola🍃!😌😜😋.

Vi piace la cucina Thai, Bettabloggerz? A NewYork ero fissa dal tailandese😋, qui a Firenze insomma, 🤔ma ora ogni tanto ci sarà l’opzione CasaMia💃😂!

Buona domenica ☀️🤗🎶💙…InTailandia chissà quando e se ci andrò…col tamarindo che torno indietro!😂

 

Riassunto puntate precedenti

View this post on Instagram

Buon sabatoh igs! aaaaaa oggi mi voglio un po’ riposare finalmente!!😴📚💃ho fatto ora una doccia lunga 3 ore 🙈violando tutti gli accordi ambientali immaginabili di kyoto e diventando la colpevole n.1 dell’abuso acquifero delle falde mondiali causando emergenza siccità e guerre e (beh forse qui di megagalattico c’è solo il mio senso di colpa 😩🙏🏻perché queste son cose serie davvero😢 mi dispiace😭 quando sono nella doccia andrei avanti all’infinito diventando lessa! … anche voi vi imbambolate là sotto in una sensazione dolcissima di semplice sentirvi scorrere l’acqua addosso e mentre vi lavate dondolate da un piede all’altro cullandovi vi ipnotizzate e pensate a mille cose ma -stranamente- TUTTEBELLE e state così bene che sembrano sparire tutti i problemi?? no ditemi che non sono l’unica!) Però settimana conclusa alla grande 😍avete visto ieri nelle stories che sono ufficialmente rientrata nei posti riservati alla 📰stampa per #identitàgolose 🍴2018 a Milano? Conoscete vero questo evento food diventato quasi mitico??😍seguitemi perché si va a combinare guai per cui vi toccherà ciucciarmi😁🙈 sempre più foodjwriter che è la mia passione a documentare e a parlare di cibo -no! non ne abbiamo MAI abbastanza!😜🙌🏻-ps se ci siete anche voi battete un colpo!) mangio ma non ho dormito un ca’, che dirà la FREUDABETTA🙈😁 🌀SOGNO▶️: Hai sognato il tuo primo Fidanzato. 🌀INTERPRETAZIONE⏩: Veramente che fosse il tuo Fidanzato lo pensavi solo tu😅😏 😂Semplicità e salute nel piatto!😍Insalata di VALERIANA e pomodorino Camone nel Cestino di piadina integrale @nattura_benessere con caprino e erbacipollina!😋 (e…Temo che stanotte mi sognerò proprio quest’ultima😳 che balla 💃🏻su e giù per lo stomaco🍥🌀!😂🙈) Buon weekend igers🤗grazie di aver letto la mi bischerata quotidiana buon pome!💙 #IFeelBetta #pranzosano #weekend #instafood #healthyfood #wholewheat #flatbread #healthylunch #salad #caprinofresco #semidilino #piadina #food #foodlover #foodjournalist #lovefood #eating #perledisaggezza #seeds #eatclean #plantbased #goatcheese #balancedmeal #phootoftheday #recipeoftheday #mangiaresano #vegetarian #greens #cucinasana

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Sfoglia salata zucca fagiolini e arachidi

Che mi piacciono le verdure come argomento non è una novità. Sarà perché per ventanni ho mangiato (poche) solo quelle costringedomi a farmele piacere per forza perché dovevo trarci il massimo nutrimento possibile (impossibile, non ci si vive, lo sappiamo bene, servono a vivere bene insieme al resto di cose che fanno bene, in un personale equilibrio, succhiarci la vita dentro è costringere piuttosto il corpo poi a succhiare e divorare se stesso= andare contro se stessi, a qualsiasi livello emotivo o fisico= morte. fisica e psichica e emozionale, questo giusto per non scordarselo MAI, alla luce di quante persone guariscono trovando se stesse e di quante rovinosamente invece continuano a subire il fascino idiota dell’idiozia), ora che tranquillamente son capace di mangiarmi due etti di pasta bianca in bianco al burro per dire quanto non ho paura di nulla, finché rispetto come sono e come in definitiva mi garba pure essere, in realtà le cerco, le verdure verdurose😍. Anzi, trovo il modo di infilarle dappertutto. Mi fanno stare bene. Insieme al resto di ciò che mi fa stare bene che è: NON esclusione né terrore di alcuna possibilità che si armonizzi a me.  Sembra strano a dirsi ma io ho dovuto e fortunatamente potuto impararlo a dai 32 anni. (e ora n’ho 33 eh).

Ciò che non fa per me, imparo a rispettarlo, semplicemente non appartenendogli. E mai mai mai dipendente né succube.

View this post on Instagram

Buona doneniHa da Firenze e il gelo polare❄️!😱Per la prima volta – e io sento tanto il freddo sempre😭- oggi mi son messa i nuovi guantini U.S.A direttamente da Amazon😍 (le guardate no le mie liste di tutti i Best-finds e i miei super consigli per le idee e i must dello shopping del momento??: ovvero quelli che non ce l’ha nessuno😌 perché li scelgo senza seguire nessuna moda e nessun andazzo, ehbbbehh😜 insomma le statistiche dicono di sì😍🙏🏻cioè non so chi sia 😁😅ma mi ci surfano e curiosano in tanti poi magari è sempre lo stesso unico e solo che ci si intestardisce ci passa le giornate perché non sa usare internet vabbè😂 evviva! )Vi sono estremamente grata anche perché – come scriverò a breve nel blog, non fregandomene un cavolo dei meccanismi individualisti che regolano il lato ridicolo e mostrificante dei social in realtà io senza nessuna scorciatoia né mezzucci a dir poco viscidi (che mi sentirei più a mio agio a tapparmi il naso 🤢e fare una cavolo di escort hotline piuttosto, per la glacialità e superficialità di certe interazioni di puro opportunismo attraverso il web😒-per la cronaca, non la faccio eh, un c’ho iffisico😂né abbastanza pelo sullo stomaco😂) c’ho un sacco di persone VERE che mi leggono💙Oggi golosissima SFOGLIA salata family version🔝😋 Zucca Fagiolini e arachidi senza latticini con pasta sfoglia Vegan senza grassi idrogenati, cubetti di cotto magro e panna veg e nessuno si lamenta “ndo sta la pancetta e l’emmental”…c’è solo l’uovo fresco bio il resto è salute, ma sfiziosa😍. Ricetta ORA sul Blog link in alto in Bio insieme alle mie cronache e vicende. E ora chi viene con me a vedere LOVELESS 🎬e mi tiene le manine calde fino a arrivare al cine😍?Se lo avete visto com’è? Perché se no c’è anche l’opzione libro coperta e 🐱 che non è nienteniente male😜😍Buon pome ig friends see ya next time!💙 #IFeelBetta #december #recipeoftheday #quiche #pranzodelladomenica #pastasfoglia #vegetarian #dairyfree #recipebooks #foodblogger #foodblog #italianfoodphotography #foodpics #food4thoughts #foodideas #foodlove #eeeeeats #homemade #checosastaicucinando #photooftheday #instafood #foodaddict #yummy #foodie #foodlove

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Ingredienti per una torta salata zucca fagiolini e arachidi.

1 rotolo di pasta sfoglia senza latticini né grassi idrogenati
3 uova medie

1 brick da 200g di panna vegetale senza grassi idrogenati (io panna di soia Alpro)

1 pizzico Sale

q.b pepe

100g Fagiolini spuntati

200g Zucca delica

30g Arachidi non tostate in guscio

100g Prosciutto cotto magro a cubetti

1 cucchiaino di Timo essiccato

1 cucchiaio lievito alimentare in scaglie

Procedimento:

Lavare bene e Mondare la zucca privandola della buccia -attenzione a non tagliarsi ve lo dico perché per me è un classico proprio con la zucca😂 infatti vi scrivo con due dita in meno SCHERZOOOOO😂) e tagliarla a cubetti non troppo grandi (circa 1 cm per lato)

Spuntare i fagiolini e privarli del filamento, lavarli e sgrondarli bene.

Sgusciare le arachidi e togliere la pellicina marrone di ogni coppia sbucciata.

In una ciotola sgusciare le uova, salarle e pepare, versare la panna vegetale e i cubetti di prosciutto cotto, le arachidi sgusciate sbriciolate grossolanamente e le foglioline di timo essiccate.

In uno wok o padella larcga scottare brevemente i fagiolini tagliati a metà, 1 spicchio di cipolla tritato e i dadini di zucca, on 1 cucchiaio di olio, appena finché si inteneriscono ma lasciandoli sodi e croccanti perché finiranno di cuocersi nel forno.

Foderare uno stampo a cerniera tondo di 25/30 cm di diametro con il rotolo di pasta sfoglia vegetale, lasciando alla base il foglio di carta da forno della confezione, facendolo aderire bene alle pareti.

Unire le verdure del wok o padella al composto di uova panna veg e cotto e mescolare bene. Aggiungere una cucchiaiata di lievito alimentare in scaglie che da un buon sapore “formaggioso” e fa le veci del parmigiano

Versare tutto il composto all’interno dello spampo e della pasta sfoglia e rigirare i bordi di pasta sopra il ripieno arrotolandoli formando un cordoncino uniforme lungo tutto il perimetro della torta salata.

Cuocere in forno preriscaldato a 190° per 25 minuti finché i bordi di sfoglia sono ben dorati e l’interno compatto rappreso e colorato.

Gustare appena intiepidita.

 

Nel frattempo fatevi fuori il resto delle arachidi, e che non mi/vi conosco, grullacci😜…

 

Film vincitore a cannes LOVELESS. Ultima chiamata a dirmi se vale la pena se no è LIBROSUBITO😁 😍dai dai ditemi che fa schifo il film così mi impigiamo e vo diretta al libro che non si vede che c’ho voglia della seconda opzione di pomeriggio domenicale😂

 

 

SalvaSalva

L’amore, Davvero.

Bettabloggers, il concorso per design creativo e storytelling del marchio Pandora nel mondo non l’ho vinto è fresca fresca la notizia😁, ma considerato quello che è apparso in sti giorni come slogan a caratteroni cubitali per le strade di Milano non posso che essere fiera di non essermi aggiudicata il posto per il Claim creativo vincente visto i (dubbi😒) parametri con cui hanno evidentemente scelto di selezionare il messaggio su cui puntare. (proprio su questo argomento ti rimando al post sempre puntuale e sempre intelligente di Laglasnost  8 dicembre. ) Azdòra Betta o Pandora Betta?🤔 Ai posteri l’ardua sentenza, Io intanto ho inalberato e inghirlandato e arlecchinato un Pandoro gastronomico. 😂 Un gioiello è solo per chi non brilla dentro😂😜😌

In ogni caso domani che lo aspetto a gloria mi son presa il posto all’Indian Festival di Firenze per il super corso di cucina indiana, tra un film e l’altro. Non vedo l’ora! Anche perché mi ci farò il documentario sull’iphone. E poi ve lo rivogo su ig.😜

Intanto oggi…

View this post on Instagram

Buonsabato mondo ig!!🙌🏻 Chi c’era stamattina al mitico stravisto e sempreverde mercatino di Natale🎄 crucco-nordico di SantaCroce?🙋🏻ioioio!😂un classicone dei sabati di dicembre, sarò mica la snobbe che non ci va? effiguriamoci, affionda subito è da ferragosto che l’aspetto😂no vabbè comunque bella girata anche se c’era la ressa so uscita col brutto tempo e invece è venuto fuori un bel solicino e tra wusteroni crautoni pretzeloni e folletti ugrofinnicii e nicolaus svedesi con cosa è tornata a casina la Betta? ma con una norvegesissima bustarella di spezie dorate mediorientali, eccerto😌oh! e vai con le crocchette vegane! Che poi era un esperimento m’è venuto in mente camminando, volevo fare una roba tipo falafel e ho mixato un po’ di trecento ricette insieme🙈nella speranza che mi stessero insieme senza leganti tipo uova ecc….se avete visto le STORIES c’è il tentativo sconsolato 😫 in pieno pessimismo cosmico leopardiano😂 e invece😍 a parte che erano lì lì per carbonizzarsi (memo: dacci un occhio alla padella invece di fischiettare agli uccellini, grulla!😂) son venute proprio niente male, anzi, a boccone in fieri sono di molto ma di molto BONE!!!!! Non sono come i falafel del baracchino turco come consistenza son diverse, ma le sto adorando😋😍 perfeziono, le rifaccio, e vi passo la ricetta perché non hanno nulla da invidiare alle polpette di lesso che faceva la mi nonna😍 ma 100% vegane di fave, ceci, semini misti e un sacco di spezie dorate! 🔝 insieme all’insalata di quinoa multicolor (facilissima Ricetta insieme al nuovo BLOGPOST⤴️💙 LINK IN ALTO IN BIO⤴️). Sto pranzo mi piace quasi anzi di più che lacarrellata di troiai che non vi sto a dire con cui abbiamo festeggiato ieri😁, anzi, a volte ci vuole proprio di farsi del bene con amore e fantasia e tuttasalute e natura, anche se poi ci si fa del bene anche regalandosi la fetta di pandoro alla crema. Un po’ di lavoro e poi relax e libri godetevi questo solicino prima che passi (ariecco Leopardi😂) Buon pome ig friends see ya next time!💙 #IFeelBetta #december #recipeoftheday #mangiaresano #comfortfood #pranzo #quinoa #falafel #vegan #butternut #foodblogger #foodblog #food52

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Invece Dal trapassato remoto con furore (ieri😂)

View this post on Instagram

8 dicembre… solo nelle migliori sale cinematografiche 😂😂😂”LOVE,CATTUALLY.” 🎅🏻🎄🎄il più bel film di Natale di sempre😍😂😍. Quali sono i vostri film del cuore a tema natalizio? Io non tanti ma alcuni sono davvero affezionata. Comunque, oggi me ne vado al compleanno 🎂 della mi sorella. Tanto per aggiungere feste su feste… 😅😱🎂 regalo 🎁 più regalo meno… ormai mi posso anche imballare la casa 😂co tutta la carta da pacchi c’ho in giro (però i nastri la metà so spariti CHISSÀCHILIHAPRESI 🤔🤔🤔🤔uhmmm… vediamo😺😺😺🎉🙈ma non lo so proooooprio boh MISTERI😂😂). AUguri sorellona che oltre a esse la stronzona che sei😆😬😜hai arricchito la mia vita dell’Amore, e dell’Onore, di essere Zia di due piccoleBettinePestifereCresconoMale😆😆😂🤣🤣. Ti voglio bene e te lo dico qui perché sono certa che non lo leggi, tiè😬😍😌, suvvia che un po’ (un microcaccolino dai) ho arricchito la Tua quando sono catapultata nel mondo col nome che tu hai scelto Per me. 💙💙💙 E ora svegliamo i miao per dispetto😂, prima che loro vengano a svegliare me che invece torno altri dieci minuti a letto che dopo ho da far la torta da portare😱😍🎂buona giornata ig friends dalla nostra mattamattagattafamily, see ya next time💙 #instadaily #lavitainunoscatto #catstagram #instamoment #cats #lovemycats #catsofinstagram #natale #cool #photooftheday #gatti #cats #lifestyle #italianblogger #love #happyvibes #solocosebelle #ilovemycat #enjoy #sleepingcat #weekend #humor #kittens #christmascat #birthday #december #ptitzelda2017

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

Buona festa dell’immacolata nonché compleanno della mi sorella che zittazitta pisserapissera freddafredda sarà anche nata l’immacolata MA io son double-ZIA😂 mah…uno si fa delle domande, sullo smistamento pacchi delle cicogne😂 scherzo sorellaccia! Comunque mi son svegliata tardi e volevo fare la tortona fashion di compleanno e volevo anche fa un monte di robe e non c’avevo un cavolo di voglia dico la verità perché la roba che avevo in mente necessitava una scappata al super che mi ci vai te sotto l’acqua a dancingintherain felice e beato ecco io no😂però mi uggiava anche non esprimere nulla di me né del mio amore fraterno per quanto silente e spesso incompreso o sconsiderato (ma neanche così tanto cercato da farmi piangere la coscienza, andiamo oltre, roba che ha bisogno di altri due secoli di psicanalisi e forse nel frattempo uno una complicità non canonica e informale adeguandosi alle proprie personalità la trova)… nelle stories due o tre soli passaggi di Tanto di mio con quello che c’era. Metafora della mia vita. Essere in un modo e trovarne il lato fantastico. Prendi un pandoro e prendi il famoso panettonegastronomico come ideona🤣😆Ok. Quindi inventati lì per lì tre farce diverse a casa che ti pare possano andare d’accordo. Taglia cuci e rattoppa un pandoro rigorosamente NON fatto da te perché non lo sai fare e non sei una ganzina né la cocca preferita del maestro lievito. Fai da te le cremine (coi grumi). Farcisci male perché con una mano fai la storia ig. Fai la storia ig e tra un po’ ti ritrovi due ore di sudore😂 sfracellate in terra che se facevi il panettone36oredilievitazione alla fine ci mettevi meno🙈😂. Risultato: Hai fatto il dolcione trashone kitch di natale più tamarro e di dubbiogustodell’universo. 🔝😍. E hai spalmato di marmellata l’ultimo strato che invece DOVEVA essere il coperchio da ricoprire di glassa. Buttaci due codette per rattoppare l’irreparabile. Portalo in bilico incellophanato sotto la pioggia. Arrivi. Auguri!-“Betta! Ma è un compleanno non è Natale, dove sono le candeline??????🙈😂”. Zitta o dico a tutto ig quanti anni hai😜, Irene. Buona festa a tutti see ya next time!💙 #december #pandoro#storytelling

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

 

Due calcoli e una stima arrangiata

Allora in pratica la superspettacolaremegagalatticasuprema cheesecake della Tamara😍😍 m’ha tenuto boni i mi genitori per🤔…uhm… diciamo un mezzo pomeriggio e sera scarsi..a voler proprio arrotondare di manica larga….cioè:… SE gli facevo una torta in scatola cameo, con tutto il rispetto😂 per le tegliette montabili faidate stile ikea, quando partivano i beneamati a rompere gli zebedei??? quando la verginemaria era ancora in fasce???😂😫😳

View this post on Instagram

Ngiorno ig friends💙guarda guarda che aura😇 vegana c'ha immi pranzo oggi😂😂 c'è quel burgerino iingoiango lì nimmezzo coi cannellini e l'#avocado pare si sia fatto una sessione-ritiro di cent'ore di campane tibetane niccervello ondegamma ora tra un po' lévita👻😂😍stamattina erano nuovi nuovi appena arrivati al bancone del super non potevo non pigliarli (sì lo so magari nelle vostre zone civilizzate esistono da 15anni😂) che poi li sto chompando golosamente son buonissimi e in 3 minuti son pronti al microonde🔝perfetti per le giornate piene come oggi ecco io devo dire che al contrario del tofu😝&co e altri sostitutivi per variare non li disdegno affatto come secondo questi con la zucca e il radicchio dentro che peraltro son due verdure che amo👍. 🚦Dichiaro ufficialmente🎉 aperta la stagione della ZUCCA🎃💃gente😂😍sappiatelo😋 diamoci sotto🙌🏻😍zuccalovers di tutto il mondo😂 che presto sarà ora di appender le palline all'albero e allenare le dita a dribblare i canditi nelle fette di panettone ⛹🏻😂buon pome have a great afternoon guys see ya next time💙🤗 #le1001tavola 👑 #vegetarian #lifestyle #recipeoftheday #foodstyle #foodpic #foodie #instadaily #thefeedfeed #phootooftheday #ifoodit #huffposttaste #lunch #onthetable #bonappetit #mangiare #healthyfood #italianfoodblogger #instafood #trovaricetta #IFPgallery #food4thoughts #f52grams #atavola #homemade #foodblogger #italianfoodbloggers #ricetteperpassione

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on