Zuppetta ai frutti di mare e ceci

Giovedì pesce!

ULZBE1099

Ditemelo, ma io poteeevo aspettare venerdì, per mangiarmi sta zuppetta spaziale 🔝??😍

Stanotte rincasando ho preso l’acqua (e anche i miei panni stesi hanno preso l’acqua😒)….e per la serie elemento che attira elemento…😌 zuppa di mare🌊 sia!

Ma versione veloce e healthy, niente caciucchi che sobbollono due ore e passatoni di pomodoro🍅😂 e brodi di pesce: vai coi pomodorini freschi!!💃😍

E al posto dei crostini o del pane bruscato ci metto i ceci😱 …

*Avete mai provato?? per me è un mega sì!👍🔝😋

*

C’è qualcosa di magico nella semplicità e profumo di queste zuppette di pesce che mi fa dimenticare il brutto tempo, lo stress del periodo, le preoccupazioni in famiglia, i cambiamenti, questa #primavera che sembra non farcela a esplodere e sconfinare nell’estate, le piccole soddisfazioni che quando cominciano a arrivare ti prendono alla sprovvista, totalmente impreparata, perché non le hai mai davvero avute, almeno non per qualcosa di completamente tuo, che ti sei creata da sola: chi parte dal “nulla” spesso fatica davvero a credere fino in fondo a “qualcosa”, soprattutto a se stesso, e allora ne sei immensamente grata, ma anche un po’ spaventata.

 Potresti tirarti indietro, come hai sempre fatto. O potresti vedere che adesso hai da qualche parte la forza, fisica e mentale, per andare avanti. 

Perché “amare qualcosa” è più forte che “non ce la faccio a fare nulla”. 

In questo, il colore, il profumo, e il nutrirmi di cose buone per i sensi, mi hanno aiutato tanto a uscire piano piano da rigidità e da una malattia che è secchezza dell’anima, prima ancora che del corpo. 

Può essere un cibo, un libro, una chiacchierata, un’immagine, una musica, una risata, un momento o un istante, anche un pianto, ma è Vitamina incamerata per sempre.

 A spazzolare 1/2 chilo di #cozze a 30 chili non ce la fai. A 60 sì e ti diverti pure 😜, ti cercano per lavoro per scrivere di cibo, puoi stare una giornata a imparare come migliorare le tue passioni, puoi finalmente Ascoltare gli altri, puoi finalmente “Sentire”  te stessa. 

Ecco perché “I FEEL” Betta🙏🏻💙

Buon pranzo bloggers! 🤗

*

🌟Zuppetta veloce ai #fruttidimare e ceci 🌟

ULZBE1099

Ingredienti x 2 persone

 

  • 1/2 chilo di cozze
  • 1/2 chilo di vongole
  • 6 gamberoni
  • 100g ceci già cotti ( anche in vetro, scolati e sciacquati)
  • 1 spicchio di aglio
  • 3 cucchiai olio evo
  • 100g pomodori ciliegini
  • 1 cucchiaio prezzemolo tritato
  • sale e pepe q.b.

Procedimento:

 

Pulite le cozze mettendole in una bacinella capiente e sciacquatele sotto l’acqua corrente più volte, togliete la barbetta/bisso che fuoriesce dalle valve sempre con l’acqua che scorre. Poi sempre sotto l’acqua sfregate le cozze con una paglietta di acciaio pulita, o una spazzola per frutti di mare, per eliminare le impurità.

 

Ripetete il lavaggio per le vongole senza staccare nulla ma sciacquandole più volte e battendole su un tagliere per verificare ed eliminare eventuale sabbia.

 

Tagliate i pomodorini in quattro parti a spicchi e tritate finemente il prezzemolo e l’aglio.

Una volta puliti bene i molluschi fateli aprire mettendo in una pentola le cozze e poi le vongole  con l’aglio tritato. Coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco vivo senza ulteriori condimenti, per far aprire le valve, circa 4/5 minuti.

 

Non appena tutti i molluschi si saranno aperti, scolate il liquido di cottura e filtratelo in un colino, quindi ributtatelo nella padella con le cozze e vongole, e aggiungete i gamberi interi, l’olio, i pomodorini a spicchietti, 1 pizzico leggerissimo di sale, e i ceci scolati, cospargete di prezzemolo, coprite con il coperchio e fate andare tutto insieme per 5 minuti rigirando più volte in modo che tutti gli ingredienti si insaporiscano del sughetto.

Poi togliete il coperchio e fate saltare l’ultimo minuto a fiamma viva per far restringere ed evaporare il liquido.

 

 

Il crostino se volete ce lo potete mettere lo stesso eh 😜

SalvaSalva

Annunci

Ravioli di ceci e patate al rosmarino

 

Ieri la mi nipote piccina m’ha commosso gridando “zia zia zia😍 guarda ho il braccialetto della zia😍 ” il che, detto rivolgendosi alla vasta platea di masha + orso + peluche di masha&orso è quantomeno inorgogliente! (ma l’ho mai avuto, io, quel braccialetto, ora che ci penso🤔??😱)

….poi però m’ha anche attaccato la febbre, ce l’ho alta e va bene, ma non benissimo🤔 dato che

1)avevo il mio appuntamento settimanale psicologa che necessitava di inoltramenti nell’outback selvaggio ( o chiamalo se vuoi far west) ovvero in centro firenze, e non so con che faccia ci sono arrivata (ma ce l’ho fatta!)

2) m’ero preparata sti raviolini deliziosi vegani di ceci dello scoiattolo con un sughetto golosissimo di patate a cubetti intingolate nella curcuma e rosmarino….un pranzetto coi fiocchi!😋 uffa! la febbre non mi fermerà dal gustarmeli, però gente, che malessere palloso che ottunde i sensi😕, mi sono stonfa nel piumone, mi fa una rabbia la febbrucola soprattutto perché mi priva un po’ dell’appetito e del gusto nel momento preferito della giornata quello in cui mi rilasso in cucina dove tutti i pensieri gli eventi quotidiani possono lasciarsi andare in un respiro e a tu per tu con me stessa, e pensare solo a cose serene e riposanti…

3) c’ho da assistere quell’adorabile piaga della mi mamma che di nuovo si opera agli occhi e mi va di coccolarmela e subirmi le lagne varie doloranti ( e comprensibili) cercando di fare la forte ma se mi vedono in giro per le corsie co sta febbre o mi mettono in quarantena tra le malattie rare o mi rispediscono a casa dritta con una supposta dicendo a mammà piena di bende “signora faccia venire una badante seria a ripigliarla post-operazione, la prossima volta.”

Comunque.

Visto che sono costretta a ciondolare in casa con la febbre, ne approfitto per fare le tadaaaaaaan! leggendarie pulizia di pasqua!!! ….se dalla polvere, dalle cianfrusaglie, dal disordine, dai vestiti appallati e dai calzini spaiati risorgo precisa il 1° di Aprile vi avverto, c’ho 33 anni, cominciate a fondare una chiesa in mio nome 😌😜.

 

Ricetta Ravioli vegan di ceci al sughetto di patate e rosmarino

IMG_E5366

Ingredienti x 2 persone

  • 1 confezione di ravioli freschi di ceci alle patate e tofu (io marca scoiattolo nel banco frigo reparto paste fresche)
  • 5 patatine novelle cotte al vapore con la buccia e poi spellate
  • 1 rametto di rosmarino fresco
  • 1 cucchiaio raso di curcuma e 1 punta di curry
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

IMG_E5366

Portate a ebollizione abbondante acqua salata per i travioli di ceci, aggiungete a quest’acqua un filo appe d’olio per non farli attaccare tra loro e renderli lucidi.

Pelate e riducete a cubetti di uguali dimensioni le patatine novelle, versatele in un tegame o padella con l’olio e il rametto di rosmarino e fate saltare per qualche minuto rigirandole spesso delicatamente con un cucchiaio di legno, prima di spegnere aggiungete la curcuma e una punta di curry in polvere e amalgamate bene in modo che si sciolga uniformemente fino a formare un sughetto denso dato dall’amido rilasciato dalle patate, eventualmente aggiungete un cucchiaio di acqua calda della pasta per sciogliere bene il tutto, salare e pepare e tenere in caldo.

Cuocete i ravioli di ceci per il tempo suggerito scolandoli bene al dente (anche 1 minuto prima) e versateli nell’intingolo di patate mescolando delicatamente per non romperli, accendendo la fiamma per qualche secondo per saltarli insieme al condimento.

Servite nei piatti insieme a tutto il sughetto.