Insalata di mare esotica con mango e avocado

😁Il tempo in questi giorni non è certo da spiaggia e cocktail con l’ombrellino 🍹🏖oggi a Firenze è un buio della matrioska!!!😱

ma… avevo troppa voglia di un‘insalata teletubbies!😁💛💚💞

…Cioè, ehm, volevo di dire di una super-insalata di mare colorata!🐟
😍🍃

**
Non so se vi piacciono le insalate di mare, io le ordino sempre quando le vedo sui menù dei ristorantini di pesce vista-mare.
(😅 In realtà le ordinerei anche dal chioschetto del coccobello abusivo se le facessero😂)

*
Ma oggi siamo qui 😒 mi porto i tropici a casa💃.

😁La mangerò su una terrazza vista-panni-e-lenzuola stesi dei dirimpettai👖👕😂,
😌Ma se sorge il sole tocco il Duomo con una mano😍.

*

 

 

⭐️Insalata di mare con avocado e mango⭐️

IUONE3901

📝Ingredienti per 4 persone

 

-1 polpo da 1 kg
– 1 seppia grande
– 200 gr di gamberetti
– 200 gr di calamari
-1 mango
-1 avocado
-Rucola
-4 cucchiai Olio evo
-Succo di 1 limone/lime
-Sale e pepe

Procedimento

 

Lessate il polpo immergendolo più volte nell’acqua bollente e poi cuocendolo per circa 1 ora, pulite le seppie e i calamari e lavateli sotto acqua fredda corrente. Eliminate dai gamberetti il filetto nero praticando un piccola incisione sul dorso e tirandolo via con uno stuzzicadenti.
Preparate una vinaigrette emulsionando l’olio extravergine di oliva, il succo di limone, sale e il pepe.
Portate a bollore una pentola d’acqua con sedano, carota,sale e pepe. Fate bollire l’acqua per 10 minuti poi lessate le seppie per 20 minuti, i calamari per 5 minuti e infine i gamberetti per 3 minuti.
In una terrina unite i molluschi tagliati a striscioline, il polpo privato del becco a rondelle, i gamberetti sgusciati, e condite con la vinaigrette.
Pelate mango e avocado, spruzzateli con succo di limone e tagliateli a cubotti, uniteli al pesce fate riposare l’insalata di in frigorifero per un’ora, poi servitela mescolata con rucola

 

 

Adesso però facciamo una petizione perché il sole non se la tiri troppo 😒☀️😁😜💙
..Laa-laa boo!!💞💛😂💙

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0
Annunci

Risotto cremoso ai broccoli e gamberetti

Mimmiiiiiii, è l’ora della pappa! 😍🛎dlin dlon!

(quanto mi piace rivolgermi a me stessa e alle persone a cui voglio bene in quel linguaggio tenero tenero come si parla ai bambini o ai micetti!😍😂)

…forse è perché tutto il resto del tempo lo passo a essere spietata, intransigente e autosvalutante verso di me, a vedermi solo difetti😅… non me ne faccio passare una liscia 😠😱, non indulgo su nulla….
… anche voi siete così a volte??😫

che piaga l’autocritica eccessiva!

🤔…e pensare che ci sono milioni di personaggi in giro che non sanno nemmeno cosa sia una “sana autocritica”, che non si mettono in dubbio mai, che non si chiedono mai se sbagliano, vanno dritti dove vogliono e non gliene frega nulla se sulla loro strada calpestano qualcuno,anzi sicuramente ci provano gusto….purché non si torca un capello a loro!…allora sì che diventano supercritici: …ovviamente verso gli altri😜😂😒
* …E vabbè oh, che ci si deve fà? 😂 il mondo è così….

tra un eccesso e l’altro e tra una considerazione e l’altra…. Risottino???😋

 

⭐️Risotto broccoli e gamberetti ⭐️

QMGYE7043

Mai fatto prima: buonissimo e healthy !! Tutto bello cremoso e all’onda😍…per quel bisogno di tenerezza che il cibo, oltre alle parole, sa dare 🙏🏻💙 *

Ricetta stasera qui sotto, Da provare!

Ingredienti x 4:

 

  • 320 g  riso arborio @grandiriso
  • 250g gamberetti surgelati
  • 1 broccolo verde
  • 1 cipolla bianca
  • 1/2 spicchio di aglio
  • 1 lt circa di brodo vegetale
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 noce di burro
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe nero q.b.

 

Procedimento

Pulite e affettate le cimette di broccoli. Private della parte coriacea esterna e affettate a piccoli dadini anche parte del gambo (antispreco!!🙌🏻)

Lessate i broccoli in acqua bollente salata per circa 5 minuti max, fino a quando sono teneri.

In una padella capiente, mettete l’olio evo con l’aglio e rosolate i gamberetti senza scongelarli preventivamente, per circa 3 minuti, salate pochissimo e spengete la fiamma tenendo da parte.

Scaldate il brodo vegetale.

Preparate il risotto tagliando finemente la cipolla che farete rosolare con l’olio extravergine fino a imbiondirla. Versateci il riso, tostatelo rigirandolo continuamente per 1/2 minuti e poi sfumate con il vino bianco: continuate la cottura per 16/17 minuti  allungando via via con un mestolo alla volta di brodo. A metà cottura, cioè dopo circa dieci minuti da quando avete versato il riso, unite ciuffi dadini di broccoli e e i gamberetti con il loro fondo di cottura. Irrorate ancora con il brodo, regolate di sale e pepe e terminate la cottura sempre mescolando a fuoco basso.  Una volta spento il fuoco mantecate il riso con una noce di burro e se vi piace una spolverata di parmigiano, fate riposare 2/3 minuti coperto e poi servite.

 

Buonappetito e buon pome bloggers!💙

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

Strozzapreti in salsa di noci gamberetti e zucchine

Sono stata a vedere come procedono i lavori in casa nuova del babbo, un po’ come quei pensionati ormai diventati mitici che si mettono fermi a guardare e commentare i cantieri con le braccia dietro la schiena😂, li avete mai visti?😂 mi fanno morire dal ridere😂.

Ma ora: Chi vuole uno ⭐️“strozzaprete” simpaticamente sguiscidoso in ⭐️salsa di noci gamberetti e zucchine⭐️??

🙋🏻😍😋 io! io! Io!
amici bloggerz, credo di aver trovato una delle paste più “divertenti” da mescolare e da mangiare in assoluto!!!😍 ci tengo a queste cose fondamentali😌😁:

L’aspetto ludico del cibo che mi trasmette buonumore non è fare il toastino🍞 a forma di orsetto, il funghetto di pomodorino, o fare il disegnino con gli occhi e la bocca per far mangiare l fagiolini ai bambini. I bambini non sono mica scemi oh!😒
Per me il cibo che da gioia è quello che si fa amare con i cinque sensi e la mente, più che con la geometria. E’ quello che rivela la sua personalità via via, passando dal tagliere alla tavola, dalla sensazione sotto il coltello e il suo scricchiolio, al profumo, alla forchetta e infine alla bocca, per essere infine unicamente se stesso, combinandosi e”giocando” con gli altri ingredienti. *Non è forse così anche per le persone?
Si vuole bene davvero a qualcuno, secondo voi, piegandolo e disegnandolo dentro ai confini della nostra idea di come le cose “dovrebbero” essere… o
quando si ama il suo essere così com’è nelle sue caratteristiche uniche? A volte possiamo odiarle, possono non piacerci, ok; ma, se sono triste, nessun sole con la bocca e gli occhi disegnati artficiosamente riuscirà a farmi sorridere per forza, mentre un fusillo o una qualsiasi cosa che mi sguscia dalla forchetta casualmente, o una battuta/cavolata assurda uscita dal nulla chiacchierando sotto il sole vero, può farlo in modo meraviglioso. 💙

 

⭐️Strozzapreti in salsa di noci gamberetti e zucchine ⭐️

TPWKE8516

ingredienti x 2 persone:

  • 250g strozzapreti freschi
  • 1 zucchina media
  • 200g di gamberetti anche surgelati, già sbollentati in acqua leggermente salata e scolati
  • sale e pepe q.b.
  • 1 cucchiaio di olio evo
Per la salsa di noci
  • 50 g di noci sgusciate
  • 10 g di #pinoli
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1/2 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • sale q.b.

Procedimento:

Grattugiate la zucchina lavata e mondata a julienne con una grattugia a maglia fine.
Cuocete le zucchine grattugiate in padella con pochissimo olio e sale e appena cominciano a diventare trasparenti, e morbide amalgamatele con i gamberetti precedentemente lessati o cotti al vapore, terminando la cottura e tenendole da parte. Mettete a bollire l’acqua per la pasta mentre preparate la salsa di noci: frullate in un mixer gli ingredienti della salsa tutti insieme azionando a brevi scatti, fino a raggiungere un pestato grossolano ma omogeneo e cremoso. Buttate gli strozzapreti freschi nell’acqua bollente salata e scolateli dopo circa 7 minuti, versateli nel condimento di zucchine e gamberetti e amalgamateli con la salsa preparata. Pepate a piacere.

Buona serata friends🙌🏻🤗
Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

Focaccia pere gorgonzola e pinoli

…..Vabbé ma non mi dite nulla del nuovo logo? 😂lo sento così tanto mio, sta roba la fo la notte coi gatti uno spiattellato sul mac padrone del mondo ma che è😱, già gli ho dovuto smollare il mouse come balocco per evitare danni più gravi alla parte compatta, e devo caricare di nascosto nei cinque minuti in cui sonnecchiano (con un occhio solo😂) e fare tutto senza cavi, quell’altro direttamente artigliato alla coda di cavallo senza ritegno. No ma fate pure eh 😜

Comunque😌

View this post on Instagram

La perfezione non è di questo mondo. La mia focaccia pere gorgonzola e pinoli sì! 😂Anzi, è direttamente nel mio forno gente😍😁 (Ricetta di un grande classico per la coppia di ferro formaggio e pere, nonché mio asso nella manica se come me non siete degli assi e dei gradassi😌😜 per fare sempre gli impasti in casa e infarinarvi impiastricciarvi il sabato che per me significa -aaaaa😱- trasformarsi per una mattina in cenerentola che ripulisce il macello delle sorellacce: “Peter 🐱🐾e Tobia🐱🐾”😂 -ma anche il mio , via 😂🙌🏻-, io la trovo davvero gustosissima, parte il balletto 💃quando ogni tanto la sfodero😜 oggi mi andava proprio, una vera golosità e per me non c’è pizza del sabato sera che tenga, lo weekend sfizio perfetto per me comincia con la focaccia bianca al formaggio. Se pensiamo che ero e sono una bambina così grulla che da piccola ero già una streghetta nera antipatica a tutti ordinando in pizzeria sempre e solo biancaneve😜, il gusto si evolve e moltiplica e contadinizza oh😂🍐🧀, ma il pomodoro con buona pace di anto’pummarò che sinceramente la fa meglio di me quella vera e la mangio se vo a napoli, il pomodoro lo metto nel caciucco io, e nella pappa😜😂 Ricetta ora sul blog link diretto in alto in BIO!💙⭐️⤴️) …e già che il forno è accesso, siccome c’avevo poca roba da fare no…è in corso le prove di un esperimento cervellotico che se viene bene finisce dritto dritto in pacchettini di natale insieme ai miei acquisti preferiti e best-found amazon (correte a darci un’occhiata se siete in cerca di ispirazione! utilissimo per organizzare tutti i regali comodamente da casa—>Link sul blog) E mo addentiamo un pezzo di paradiso, che sarà un pomeriggio infernale anche se ha le sembianze di un ghiacciolo, brrrrrrr!!!❄️have a great weekend of your tastes, ig friends see ya next time!#IFeelBetta #december2017 #recipeoftheday #creaconstuffer #weekendfood #pranzoitaliano #pizza #focaccia #natale #foodblogger #foodblog #italianfoodphotography #foodpics #food4thoughts #foodideas #foodlove #eating #vegetarian #pizzarecipe #incucinaconstuffer #photooftheday #instafood #onmytable #yummy #instagood #foodstyle #lifestyle #AmazonInfluencer

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Ingredienti

(x 1 Focaccia pere gorgonzola e pinoli #IEatBetta💙)

-1 base per focaccia rotonda già stesa in rotolo (io uso la Stuffer che viene davvero croccante fuori e soffice dentro!)

-1 rametto di rosmarino fresco

-1 pizzichino scarso di sale

-1 e 1/2 pere abate

-80g gorgonzola cremoso dolce

-30g pinoli

-1 cucchiaio e 1/2 di olio extravergine di oliva

-Pepe nero q.b.

Procedimento

Preriscaldare il forno a 200g

Stendere su una leccarda da forno un rotolo di pasta per focaccia di diametro rotondo direttamente con la sua carta, spianarla leggermente con i polpastrelli vicino ai bordi per ottenere un cerchio quasi perfetto nel caso notassimo fosse più allungata da un verso o più spessa e “alta” in alcuni punti

Lavare bene, asciugare e affettare verticalmente in spicchi e poi a fettine sottili mezzo centimetro una pera di qualità abate ( la cui buccia verde non troppo rugginosa non diventerà troppo scura in forno)

Disporre le fettine di pera a raggera a piacere sulla basa di focaccia e qualche aghetto di rosmarino fresco qua e là.

Cospargere di un pizzico scarsissimo di sale e irrorare con 1 cucchiaiata e mezzo di olio extravergine di oliva

Quando il forno ha raggiunto la temperatura infornare la leccarda con la foccaccia per 8 minuti finché le pere si ammorbidiscono e la base di focaccia comincia appena a dorare.

A questo punto prelevare la teglia e distribuire sulla superfice fiocchetti o fettine di gorgonzola dolce privato della crosta e una manciata di pinoli.

Infornare nuovamente per 3/4 minuti controllando spesso affinché il formaggio si scioglie, i bordi della focaccia diventano completamente dorati e fragranti e i pinoli tostati.

Sfornare e mangiare subito ben calda tagliandola in spicchi

Non aggiungere ulteriormente sale data la sapidità del formaggio gorgonzola ma una bella macinata di pepe nero in grani

SalvaSalva

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

RubRicetta: Se la Betta non va al mare

Il mare va alla pizza furba della Betta.

Pronta in meno di mezz’ora garantito, nella nostra calduccia casa, non sentirente la mancanza del mare. O forse sì.😂. Ma non del profumo sprigionato dalla Pizza ai frutti di mare appena uscita dal forno! E In qualsiasi stagione! In barba ai vostri amici che vi postano in diretta i tramonti novembrini alle 5 di pomeriggio con la vista piaciona degli ombrelloni chiusi sulla corsica dal  leggendario bagno Ugo/marisa/stefania/firenze/eccecc (esticà😂) col calice di spumantino asti (esticà, me lo regalano nella cesta del discount pure col marronglacè ovviamente spezzettato😂) Fatevi una buonissima pizza in casa, sana, funziona, dàretta alla Betta.

E scordatevi di parlare dei vostri mostri nel cassetto alle due di notte anche fosse col vostro migliore amico. Lì per lì è liberatorio, poi ti senti uno straccio, perché il giorno illumina senza sconti la tua incompiutezza, e i mostri forse se stavan chiusi in un cassetto con la polvere alta due metri magari un motivo valido c’era, no??!😒

Ma #IFeelBetta! 😊

Pizza-focaccia ai frutti e sapori di mare

Ingredienti x 1 pizza media-grande:

-1 base refrigerata per focaccia stesa in rotolo (io l’ottima base per focaccia tonda della Stuffer)

-Spinacini freschi baby 50g

-1/2 spicchio di aglio

-1 pomodoro ramato o fiorentino costoluto bello sodo

-1 piccola mozzarella fiordilatte di buona qualità

-1 fetta sottile di salmone norvegese affumicato

-4/5 gamberetti precotti surgelati in busta

-4/5 olive nere denocciolate in salamoia

-2 cucchiai di olio extravergine di oliva (1 per ungere la focaccia e uno per preparare e condire la farcitura)

-Peperoncino secco sbriciolato se gradito

-1 pizzico di sale fino

Procedimento:

Preriscaldare il forno ventilato a 200° mentre prepariamo la farcitura.

Stendere la base di focaccia e allargarla leggermente con le dita e i polpastrelli anche creando dei piccoli buchetti che faciliteranno la cottura uniforme della nostra pizza, e spennellarla icon un cucchiaio di olio e con il dorso del cucchiaio distribuire e ungere tutta la superficie.

Appoggiare la base su un foglio di carta da forno e sulla leccarda in attesa di essere farcita e infornata.

Lasciar scolare l’eventuale liquido di conservazione della mozzarella e tritarla sminuzzandola finemente e spargerla su tutta la superficie della focaccia preparata lasciando pochissimo bordo (o cornicione) come contorno senza formaggio. (Così sarà tutta ben farcita e non troppo mollicosa)

Nel frattempo avremo scaldato 1 cucchiaio di olio in una padella con un mezzo spicchio di aglio e fatto appassire senza aggiungere liquidi un mazzetto (circa 50g) di spinacini baby tritati grossolanamente col coltello , giusto per 1/2 minuti massimo finché ritirano e insaporiscono, vedrete, ci vorrà pochissimo. Salare appena, togliere il mezzo spicchio di aglio dalla padella, e versare sulla base della focaccia stesa, sopra la mozzarella.

Affettare una dadolata dal pomodoro ramato in cubetti piccoli e distribuirli sulla base di spinaci.

Ricavare listarelle, filetti o quadratini più o meno regolari da una fetta di salmone affumicato piuttosto spesso e distribuirli sulla pizza insieme a qualche gamberetto piccolo precotto lasciato precedentemente scongelare nel frattempo, e scolato se emette del liquido nello scongelamento.

Per rendere super ricca la pizza ai sapori del mare si può aggiungere anche una scatoletta di tonno sotto olio di buona qualità a tocchetti o sminuzzato qua e là.

Distribuire infine sulla pizza ai frutti di mare rondelle di 4/5 olive nere denocciolate, salare appena ancora solo sui gamberetti ricordando che il salmone è già molto sapido e si insaporirà doppiamente in cottura quando diventa rosato, quindi evitare di salarlo sopra ulteriormente.

Infornare per 10/12 minuti in forno caldo e appena il bordo comincia a diventare croccante e il ripieno ben cotto e profumato sfornare e aggiungere peperoncino in polvere o in fiocchi a piacere.

Gustare calda e fragrante davanti al mar…ehm🙈…..alla tv!!!!😜

qui anche l’istantanea condivisa su instagram, coi soliti commenti a margine😜

View this post on Instagram

Eccoci a pranzo finalmente metà vene 17 sta passando (ci si fa raga!😂We will survive!) NUOVO POST DEL BLOG ORA (link diretto in alto in Bio) con la RubRicetta del venerdì:….Se la Betta non va al mare….. Il mare va alla pizza furba della Betta😍:Pronta in meno di mezz'ora e non la solita pizza perché fatta con la base della focaccia🔝@stuffer_italia , nella nostra calduccia casa, non sentirente la mancanza del mare. O forse sì.😂. Ma non del profumo sprigionato dalla Pizza ai frutti di mare appena uscita dal forno! E In qualsiasi stagione! In barba ai vostri amici che vi postano in diretta i tramonti novembrini alle 5 di pomeriggio 😒con la vista piaciona degli ombrelloni chiusi sulla corsica dal  leggendario bagno Ugo/marisa/stefania/firenze/eccecc (esticà😂) col calice di spumantino asti (esticà, me lo regalano nella cesta del discount pure col marronglacè ovviamente spezzettato😂) Fatevi una buonissima pizza in casa, sana, funziona, dàretta alla Betta. (E poi scordatevi di parlare dei vostri mostri nel cassetto alle due di notte anche fosse col vostro migliore amico. Lì per lì è liberatorio, poi ti senti uno straccio, perché il giorno illumina senza sconti la tua incompiutezza, e i mostri forse se stavan chiusi in un cassetto con la polvere alta due metri magari un motivo valido c'era, no??!😒 ) Ma #IFeelBetta! 😊 Buon appe igers, voi avete un giorno dedicato per la pizza d’ordinanza tipo il sabato o come me la fate -magari una volta ogni era giurassica- ma quando vi va, e neanche sempre esclusivamente a cena? (vi confesso lo scheletrino da filme dell’orrore😂:🙈che buona è a volte la crosta della pizza magari lasciata perché v’hanno regalato il gelatone, rassegata la mattina dopo fredda gelida rinsecchita a colazione che l’hai lasciata lì sul tavolo per pigrizia? non lo dite a nessuno oh🙊😂 lì si che ci stanno i mostri😂😂) mangio, see ya next time, correte alla ricetta sul blogghe, relax e lavoro ancora ultimo round😫 stase mi guardo la serie in esclusiva di AmazonPrimepoi vi ci scrivo il post, pazzesca!💙 #IFeelBetta 😂😂🔝😍✌🏻#lunch #pizza #homemade #incucinaconstuffer #creaconstuffer #instadaily #instafood #foodpic #photooftheday #cucinare

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

 

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0