Salame da pentola per la Pend

Salame da pentola per la Pend

Finalmente sabato!😍

Cioè, aspè😳↩️

🌀👀 in realtà 🤔 la Betta non smette di lavorà col suo cervellino bacato 🐛😂
… MA l’idea che sia sabato😌😌..
..
🙈sono una che si autoillude facilmente🙈
…e mi garba così!! 💃🙌🏻😜

***
Lo so bloggerz..🙄🙄
😁ieri vi ho fatto un mazzotanto😆 con tutti i benefici di vitamine & co nell’insalatina chiccosa super #healthy🍃..

 

🙌🏻Ma credo che anche la tradizione a Natale sia #goodmoodfood e terribilmente sexy 🍃💃🍀!!!😜😜

 

Siete d’accordo? 🙋🏻😜

 

➡️Il Salame da pentola non lo avevo davvero mai assaggiato!😱
Quando è arrivato quello della Azienda Agricola Al_berlinghetto prima ho fatto la mia solita faccia tipo 💭 “oh-ma-che-è”??😱😂

⁉️Voi lo conoscevate?

Poi mi sono andata per benino a leggere come si preparava ed è venuto una roba buo-nis-si-ma!😍🔝

Praticamente è un lungo salame goloso da fare cotto e servire caldo, magari come secondo importante durante le feste 🎉accompagnato dai classici purè e spinacini freschi saltati 😋
(che in toscana ci garbano tanto😁).
***
Una bella alternativa al solito cotechino: è decisamente più magro e compatto!

💭Perfetto per chi non ama gli “sbrodolamenti” vari gelatinosi che ben conosciamo in questo periodo….🙋🏻😂😂

 

Volete una fetta finché è caldo? 😋

⭐️Purè di patate e spinacini saltati con salame da pentola⭐️

ORCHE6418

Cuocete a fuoco dolcissimo il salame da pentola per circa 45 min in acqua portata ad ebollizione

Ingredienti per 2 persone

  • 📝1/2 kilo di patate gialle
  • 40g burro
  • 250ml Latte intero caldo
  • 1 pizzico di noce moscata
  • Sale q.b.
  • 500g foglie di spinaci freschi
  • 2 cucchiai olio evo
  • 1 spicchio d’aglio

Per gli spinaci: puliteli e lavateli bene, quindi metteteli ancora bagnati in una pentola senz’acqua, salate leggermente, coperchiate e fate cuocere a fuoco moderato pochi minuti. Quando sono appassiti raffreddateli sotto l’acqua corrente fredda e fatene delle pallotte strizzandoli bene con le mani.

In una padella rosolate 2 cucchiai di olio con lo spicchio d’aglio intero e prima che prenda colore unite gli spinaci. Aggiustate di sale e fate saltare 7/8 min a fuoco piuttosto vivo.

Per il purè: Pelate le patate e lessatele intere in abbondante acqua per c.ca 30 min. Verificate la cottura delle patate infilandole con una forchetta, dovranno essere morbide ma non sfatte.

Lasciatele intiepidire appena, poi passatele con lo schiacciapatate o un passaverdura.

Trasferite le patate schiacciate in una pentola e mettetela sul fuoco, aggiungete il latte scaldato a temperatura bollente ed iniziate a mescolare per ottenere una crema, quindi aggiungete una generosa grattugiata di noce moscata ed una presa di sale.

Aggiungete il burro a pezzetti e mantecate ancora 1 min.

 

Servite i due contorni con il salame  ben caldo a fette, dopo averlo sgocciolato dall’acqua di cottura.

 

Buon weekend BettaBloggerZ!!!💙

Annunci

Al mulino no no nò

Al mulino no no nò
Cena o colazione? Una poesia in prosa.
 Stasera mi va così, perché hahaha la famiglia del mulino non esiste!💃😂 e se esiste son dei criminali latenti🤔, io non ci vorrei mai fare colazione insieme ecco, in un mulino sperduto chissà dove poi, irraggiungibile anche da paperinik che mi viene a salvare!
➡️La mi’ colazione tipica: io che brancolo nel buio alla ricerca del caffé e 8 volte su 10, nel microonde, invece che la tazzina d’acqua, ci infilo il barattolo di caffè, tappo incluso, non me ne accorgo finché non lo vedo girare🌀 bellinobellino lì dentro sotto le onde radioattive.
Solo dopo aver ripetuto questo step 4/5 volte e bevuto il caffé, comincio (in piedi, due mezze fessure negli occhi) a arraffare quello che mi va (e che c’ho in frigo/dispensa😁) quel giorno e lo metto insieme non-instagrammabile.
Poi lo porto con tovaglietta a base di scottex, quella, sai, con broccoli trapuntati sopra come fantasia, sul tavolo, e lo mangio coi gatti sulla pancia inquieti e sconsolati che curiosano ogni cucchiaiata/morso. Sempre che non abbia infilato loro nel microonde e me ne accorgo quando li vedo girare🌀.

*Vi piace la mia colaccena?😋 Yogurt bianco, biscotti del legaccio 8anche detti biscotti della salute), mirtilli, crema pura di nocciole 100% #enza zucchero @damiano_organic mescolata a cacao in polvere, gocce bianche di cioccolato 😍IMG_E5020 

fate mai una cena dolce in stile colazione e coccolosa nel silenzio e nella pace delle vostre ciabatte a fine giornata? Che sfizio! notte Bettabloggerz!

Lasagnetta ai funghi, noci, radicchio, e spinaci, gratinata con lo stracchino

Lasagnetta ai funghi, noci, radicchio, e spinaci, gratinata con lo stracchino

Prima di tutto, vi faccio vedere il bottino che ho acchiappato stamattina quando son passata a fare la spesa:

😅praticamente me lo son portato a casa sotto l’ascella come i francesi la baguette!!!!😂

Ieri v’ho lasciato senza ricetta, cavoletti! (infatti erano cavoletti arrostiti all’arancia, una delizia cavolo! Addicting come una busta di chips e sani come 20 gambi di sedano!

per cui veniamo a oggi, avevo troppa voglia di una pasta al forno che avevo visto e che  mi ha ricordato quanto poco spesso mangio cose come le lasagne e tutte ste robine golose a cui viene la crosticina gratinando. però ovvio, la faccio zeppa di verdure, bella colorata e sana. A mo’ di Betta, insomma. E non si dica che non è golosa, questa mi aggiudico anche l’approvazione, il consenso e la benedizione immaginaria e sentita della mi nonnina.💙

View this post on Instagram

Lasagnetta ai funghi 🍄e radicchio 🌷con stracchino spinaci e noci (😋😍ricetta ⤴️ nella BIO!). Oggi tra le mille cose da fare mi fermerò un attimo, stiracchierò bene le zampe, e mi prenderò una pausa per dare una rinfrescata generale al blog, farne un checkup anche dal punto di vista funzionale e tecnico e ovviamente un sopralluogo dei punti che voglio mantenere aggiornati e approfondire, progetti e post lasciati a metà, pagine e informazioni da arricchire, argomenti e spunti che mi son scordata nel tempo di limare e perfezionare. Sì, il blog c'est moi, e lo lucido come un santino😂 . A proposito, lo avete visto col suo logo? E, oh,😱 se mi segue all'improvviso anche il "primochecapita per le scale", oltre a dirgli “buonaseeeeeeera”😂 (oddio che flash😍😱🙈😂ve la ricordate quella pubblicità della Fiat tanto iconica quanto idiota -e che mi faceva rotolare🤣 -di inizio millennio 2000 della donnina che se quello straccio di fidanzato non la scorrazzava in Fiat gli sbraitava contro minacciandolo di "andare" col "primochecapita" sul pianerottolo??? …Ma io gli avrei risposto: poi tienitela!!!😂😂🔝😂😂ma questo è il mio THE END personale😆 di come proseguono le storie se tutte le pubblicità avessero il punto di vista della Betta in coda a conclusione e im-morale della favola😜. Dicevo, al primo "primochecapita" che ha la malaugurata idea di iscriversi al mi blog…scatta che siete 1880 tonditondi online e 3600 iscritti alla newsletter! Ma io vi voglio bene😍🙏🏻! Chi è che può vantare IN UN BLOG un seguito di lettori affezionati e follower così??? Di tante "star" anche famose qui su instagram o social:NESSUNO. E i lettori di un blog sappiamo benissimo che -al contrario dei 😒social- NON SI COMPRANO😌💃 🤗🙏🏻. (per vedere la teglia intera scorrete le foto) 😋Grazie di aver letto la mi bischerata quotidiana😂buonappe e pomeriggio!💙 #Ifeelbetta #foodblog #verdure #lasagnetta #vegetarian#roastedvegetables #recipeoftheday #sfoglia #ovebaked #pranzosano #hearty #healthyfood #pastaalforno #lasagnevegetariane #funghi #foodideas #lasagne #ricettacreativa #foodblogger #onmytable #italianfoodphotography #phootooftheday #buonappetito #comfortfood #radicchio

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Lasagnetta ai funghi e radicchio con stracchino noci e spinaci

Ingredienti per 1 teglia da quattro porzioni

4 fogli di pasta fresca all’uovo sottile per lasagne (di quella che non necessita pre-bollitura)

1 cespo di radicchio rosso lungo trevigiano

1 fungo portobello grande o due piccoli

1 mazzetto di spinaci

1 cipolla rossa

150g di stracchino cremoso (o crescenza o squacquerone)

200ml besciamella

2 cucchiai colmi di parmigiano reggiano più uno per gratinare

noce moscata

sale e pepe q.b.

Olio extravergine di oliva.

Procedimento

Per prima cosa mondate e lavate bene le verdure, avendo cura di non ammollare troppo i funghi ma solo spazzolati, private il radicchio delle foglie esterne e del torsolo alla base, dopodiché affettatelo a listarelle per lungo, affettate i funghi a lamelle non troppo sottili. sbucciate e fate un trito fine di cipolla.

Appassite in una casseruola gli spinaci con coperchio per 5 minuti in un filo d’olio e il trito di mezza cipolla, senza bollirli prima, fino a che sono appassiti e morbidi. Salarli e tritarli grossolanamente quando sono raffreddati, tenendo da parte.

Ripetere la stessa operazione con il radicchio trevigiano e i funghi a fette, saltandoli brevemente nella casseruola con l’altra metà di cipolla tritata e l’olio, in modo che gli spicchi si ammorbidiscano ma rimangano il più possibile interi della loro forma. Salate e Questi non li tritate, tenendo da parte.

A questo punto mescolate quasi tutta la besciamella con lo stracchino a tocchetti, 1 pizzico di sale , una grattata di noce moscata, le noci sbriciolate grossolanamente, e due cucchiaiate di parmigiano reggiano o grana grattugiati.

Accendete il forno a 180°C.

Stendete un velo di besciamella rimasta non condita sul fondo di una pirofila. Adagiatevi uno strato di sfoglia per lasagne, uno strato di besciamella stracchino e noci, poi 1 terzo degli spicchi di radicchio e funghi cotti e 1 terzo di spinaci. E ripetete con un’altra sfoglia di lasagne.

Formate strati fino all’esaurimento degli ingredienti. Terminate con uno strato di besciamella, radicchio e funghi e una cucchiaiata di spinaci, per ultimo in superficie qualche tocchetto di stracchino senza besciamella e un cucchiaio di grana che formeranno la golosa crosticina.

Irrorate con un giro di olio sopra a tutti gli ingredienti.

Cuocete per circa 25 minuti, fino a quando la superficie sarà bella dorata e gratinata e le lasagne leggermente croccanti ai lati. Lasciate riposare 10 minuti fuori dal forno prima di servire.

Yogurt che sembra panna e Pesce Vegan – sì, è proprio carnevale

Yogurt che sembra panna  e Pesce Vegan – sì, è proprio carnevale

View this post on Instagram

Buongiorno! La mia morning routine del momento 😜. Ovvero: Yogurt greco Intero Bio colato (e ri-colato da me la notte fino a farlo diventare quasi “panna”😍🔝lo avete mai fatto? FATELOOO! doppie proteine, tripla cremosità, nessun bisogno di aggiungere dolcificanti vari e artificiali, perché è troppo buono così😍 naturale, altro che wasamisu, acquamisù, gallettamisu “light” “fit” e “TRIST!”😜😂!💙), oggi #kiwi di frutta, #cacao, #cannella, Noci del Brasile in guscio, piglia i pavesini e affonda tipo paletta del gelato. 😍🔝😋 Vedrai che questo mi ci tira su dal letto😍, e col sorriso pure! #solocosebuoneesane . Com’è la vostra morning routine del momento a colazione quando siete a casa in ciabattones👡🙋🏻 che brancolate a occhi semichiusi in cerca della moka o della bustina del tè e non c’è una torta spettacolare stile reggia di Versailles sempre pronta sulla credenza da immortalare😁, insomma quella di tutti i giorni comuni🙌🏻, che vi rimette al mondo e vi faccia bene?? Buon martedì igers, qui si parte a cucchiaiate!😜😂☕️ #buongiorno #IFeelBetta #colazione #healthybreakfast #foodstagram #colazionesana #tiramisù #fullfat #healthyfats #colazionegolosa #healthyfood #braziliannuts #cinnamom #healthylunch #eatclean #greekyogurt #ricettasana #realfood #smartfood #healthyblogger #foodblogger #balancedmeal #foodideas #superfoods #eatgreen #selenium

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Ecco come fare lo Yogurt super pannoso (ma senza panna!😁) della mia colazione routine preferita del momento, che è molto piaciuta –pare- su instagram, giro anche a voi con piacere come ho fatto: 😘,

Yogurt Greco ri-colato densissimo

Tu’prendi una ciotolina o tazza media e ci appoggi sopra un colino metallico con le maglie fini tipo quello del tè ma più grande come dimensioni (io uso quello con cui tiro su la pasta che è quasi trasparente come grana dei buchi) insomma che ci entri un vasetto di yog greco tipo da 500g così fai tre porzioni c.ca. Foderi il colino con una garza oppure con uno strofinaccio pulito che fa da ulteriore filtro.
Attenzione che il colino non tocchi il fondo della ciotola perché lì si scola il siero rimasto (ce n’è poco nel greco intero). Versi i 500 grammi di greco bianco intero tipo il totalfage e lasci colare fino a una notte 8 ore max. Più tempo ci sta più lo yogurt risulta sodo e pannoso.
La mattina tiri su la garza dal colino e butti via il siero, quello raccolto nello strofinaccio è il mega simil-mascarpone pronto da versare nella tazza da colazione.

 

View this post on Instagram

Beeeeenebenebene eccoci a pranzo!☀️ stiamo entrando o no nel periodo di carnevale? 💃 e allora scherzo di arlecchino sia😜, Pesce Finto! Ma Finto per davvero! perché il pesce: PUFF! manco c’è! 😜 Colori e coriandoli? Di verdura! daiiiii non mi dite che non lo conoscete questa preparazione classica, la mi nonna me lo faceva sempre, e io contenta sai!😍😂 e poi me lo faceva pure la mi mamma, e io contenta sai! e poi me lo facevano fare a me quando volevo pastrocchiare in cucina perché era semplice mi davano roba già tagliuzzata e io dovevo solo comporre con la fantasia (piccole artiste foodblogger borderline crescono😂) , e io CONTENTA SAI!!!🤣😂😂😂🙌🏻…. bene, noi ridiamo e scherziamo ma Questo è il mio pescio Vegan, 🌱sì😌, di patate, carote, spinaci, pomodorini secchi e cetriolini sottaceto…e il mare 🌊dov’è? Nelle superbenefiche ALGHE🍃!🙌🏻😍 (vedi il sopracciglio del povero pescio in espressione cagnesca😜un po’ come la mia a pensare che noi ridiamo e scherziamo sìsì😂, ma mo’ a lavorare ci devo andare sul serio😫) sapete che sono una miniera di proteine vegetali? Un superfood da abbracciare e da approcciare con buonsenso perché modulano fortemente la Tiroide in base alla mia esperienza, qui chiedo il parere prezioso delle nutriexperts @food.witch, @emanuela.caorsi , @dietistacontrocorrente 🙏🏻 di cui mi fido molto anche se non lo sanno🙈 , tipo: mi sorella che è ipertiroidea se le mangia piglia male 😱 (e pensare che è moglie di un giapponese! sì, siamo una famiglia sbilenca😂) Buon pome igerz🎉 Ricetta nel blog al più presto! #pescefinto #IFeelBetta #anni80 #healthyfood #foodiegram #cibosano #alghe #potatoes #mashedpotatoes #carnival #tomatoes #pickles #veganfood#seaweeds #funnyfood#ricettasana #realfood #smartfood #healthyblogger #foodblogger #balancedmeal #gomasio #mangiaresano #superfoods #eatgreen #sesame #veggies #vegan #vintage #homemade #foodblogger

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Pescio-finto Vegan senza pesce

Ingredienti x 1 pesciolino (1 porzione)

  • 1 patata gialla
  • 1 carota
  • 1/2 cipolla bianca
  • 100g spinaci freschi -foglie
  • olive verdi o nere in salamoia
  • 2 certriolini sottaceto
  • 2 pomodorini semisecchi sottolio
  • sale
  • 1 ciuffetto prezzemolo(facoltativo)
  • sale grosso e fino q.b
  • mix condimento di Sesamo, peperoncino e Alghe in bustina

Procedimento:

Taglia a cubetti patate, carote e cipolla ben pulite e sbucciate e lessale insieme per 8/10 minuti in una pentola di acqua salata; con una forchetta senti quando sono morbide ma non sfatte, butta nella stessa pentola un pugno di spinaci in foglia e scola tutto ponendolo in una ciotola. Con una forchetta grande rigidaa o un passaverdura spiattella tutto come per fare il purè vero, aggiungi una cucchiaiata di olio evo e regola di sale, ottendendo quelle che la mi nonna chiamava le “patate mashé”. Se ti piace puoi spolverare con un po’ di prezzemolo appena tritato fine.

Adesso preleva una pallotta del composto e con le mani inumidite modella una specie di forma di pesciolo compatto su un piatto da portata, senza unire uova o latte o pangrattato: l’amido delle patate e delle carote farà da collante se lasciato brevemente raffreddare prima di modellarlo.

Sbizzarrisciti con la fantasia decorando il pescio finto con striscette di pomodorini semisecchi sottolio ben scolati, cetriolini sottaceto scolati e affettati fini, olive nere o verdi a rondelle, e cospargi il tutto con una manciata di semi di sesamo, peperoncino e  *alghe essiccate (si trova anche già pronto in bustine come mix-condimento, appeso nei gancetti sopra i banchi insalate dei supermercati forniti, io ho usato quello, molto pratico e gustoso senza essere invadente).