Strisce rubate all’arcobaleno

Ne sento di tutti i colori. Per esempio quella che mi sta vociando dalla pineale adesso è bianca beigeolina e tenta con tutti i suoi timbri di incattivirmi e intestardirmi nella difesa della causa, la sento proprio mia, valori sani per cui lottare. Mi piantono accanto alla porta del catorcio pubblico fiorentino, per Dio, per quanti pichachu io possa avere addosso col cavolo che mi spingi giù dal tram per fare posto alla tua pallina bersagliera di pescare il mostro rifugiato nel mio prezzemolo, non te lo sgombero il posto sotto il condizionatore, e comunque nella vostra demenziale caccia cieca tifavo per la tua ragazza.

Pubblicato da

Pare che io sia il boss dell'intellighenzia universale.

15 thoughts on “Strisce rubate all’arcobaleno

  1. Ciao, non so come fai a scrivere così ma hai uno stile tutto tuo, davvero originale! Dove prendi l’ispirazione? Vabbe’ che ce ne facciamo dei complimenti non lo so, comunque davvero originale, ciao.

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...