Abdica, ChefTony, non è più cosa.

Allora io in cucina nel cassetto c’ho trecento cucchiai di ogni forma e tipo compresi quelli della bisnonna bianca ottomila tipi diversi di bacchette giapponesi che mi porta il cognato quando torna come pensierino (che non ho capito perché quando la gente mi regala qualcosa da 32 anni o son portacenere con la mappa disegnata a acquerello della calabria, o son sigarette turche/russe/islandesi, o bacchette di legno) e un coltello solo se va bene perché lo mollo sempre dentro ai cespi d’insalata e finisce nell’organico, quindi è uno, mai lo stesso, sempre nuovo, sempre cinese. Non mi addentro sul perché io non compri un set -cinese- da 20pezzi o più, mi sono già messa alla prova, sono finiti tutti nell’organico. Nello stesso giorno. Un breve calcolo matematico mi suggerisce che a lungo termine mi conviene così. Naturalmente ogni giorno vado da un cinese diverso, a rotazione. Stringo vado dritta al punto in cui le leggi dell’universo non avendo anche loro un tricchellacchero da fare, se apro il cassetto, tutti quei bei cucchiai! ma quanti! ma belli! ma badabelli! e tiro fuori un bastoncino qualunque per girarmi i cubetti di ghiaccio che stramazzo di caldo e mi sono appena impigiamata e tolta le scarpe… quante cazzo di probabilità c’erano che di tutto quel ben di dio sul pollice scalzo mi finisse dritto e preciso il coltello??????

Cinese. Ma taglia.

Pubblicato da

Pare che io sia il boss dell'intellighenzia universale.

6 thoughts on “Abdica, ChefTony, non è più cosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...