AtHomeBetta

Con la dovuta proporzione

Ho una zattera di mezza zucca nella pentola che sta imbarcando acqua. Giorni in cui questa è la cosa più disperatamente importante, proprio perché apparentemente meno densa di significato palese, si prende il suo speciale posto la base, su cui fermare lo sguardo, in cui cristallizzarsi, dilungarsi, in cui riporre attenzione concentrazione cura e massima grazia, cose da cui ripartire. Perché tutto il resto il dolore. E allora la mia zattera di mezza zucca che fluttua nella pentola senza seguire una rotta, può regalarmi tutta la poesia di cui ho bisogno.

Annunci

9 commenti

  1. Quando ho letto ho una zattera di mezza zucca nella pentola …. ho dovuto rileggerlo, che curioso…. peró mi é piaciuto. La mia domanda é… «come ti é venuta in mente una frase simile? 🙂

    1. perché per come galleggiava e tagliata in quel modo sembrava proprio una zattera nell’acqua 😉 e mi piace guardare una cosa e vederci sempre altro, è una roba da bambini, lo so <3

      1. A parte che non é da bambini ma credo che sia meraviglioso riuscire a vedere quello che vedono i bambini anche dopo averla giá passata questa tappa. Ma pensa le associazioni bislacche che fa la nostra mente, avevo appena letto la presentazione che fai di te nel blog, e qualche frammento di altri post e….. probabilmente influenzata da questo, pensavo ti riferissi a te stessa.
        Non avevo mica realizzato ti riferissi ad una zucca vera che fluttuava nella tua pentola 😀

Dimmi tutto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: