Ironiche oniriche

Ho sognato che perdevo i denti e che andavo dai cinesi a farmeli riattaccare, il loro centro operativo era un’ape accostata al marciapiede uguale in tutto e per tutto al banchetto delle arance dell’abusivo. Infatti i denti erano venduti a cassette. Tipo 40 per dieci euro. Ma non mi domandavo di che farmene degli otto che avanzavano, come riciclarli prima che scadessero, o se andassero nell’umido. Ho sognato che il babbo era fascista. Ma secondo me era più importante il sogno dei denti.

Pubblicato da

Pare che io sia il boss dell'intellighenzia universale.

12 thoughts on “Ironiche oniriche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...