Polpettine al latte

Polpettine al latte

C’è stato un periodo in cui mi piaceva mangiare solo le cose quadrate.

Mi piacevano le cose squadrate in generale, forse perché ero una persona rigida dentro.

Mi piacevano gli angoli, gli spigoli, mi piaceva camminare sui mattoncini dritti e mi forzavo a stare dentro le linee dritte. Segmentata. Recintata da immaginari perimetri di disciplina, Pensavo che che con il famoso palo nel c*(😆) piantato nel pavimento non avrei mai corso il rischio di crollare.

➡️E invece sono proprio i pali inflessibili i primi a crollare.

La materia duttile si arrangia, si plasma, resiste alle intemperie, al massimo ruzzola😜

 

Adesso mi garba un sacco mangiare le cose tonde😂.

E mi piacciono le cose morbide. Lo stesso sguardo che ho verso la vita è più morbido.

Non perdona, non avrà mai compromessi, ma è curvo.

Il sorriso è una cosa tonda!😍

 

⭐️ Polpettine al latte ⭐️

CGERE9192

Come sono buone! Morbidissime e anche #healthy perché cuociono nel latte senza tanti intingoli e grassi formando ugualmente una deliziosa cremina.

Se avete tempo potete prepararle in casa, io spesso uso quelle smart e praticissime di AmicaNatura che hanno un ottimo profilo nutrizionale 🍃🙌🏻

 

Ingredienti x 4 persone

  • 1 confezione Polpettine di manzo surgelate Amica Natura
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 1 bicchiere e 1/2 di latte parzialmente scremato
  • 1 mazzetto di salvia fresca
  • sale e pepe q.b.
  • Noce moscata

 

Procedimento

Scaldate l’olio in una tegame abbastanza ampio e rosolateci le polpettine direttamente da surgelate insieme alle foglie di salvia, facendole rosolare per pochi minuti su tutti i lati finché sono sigillate uniformemente. Salate e pepate leggermente e aggiungete il latte nel tegame, rigiratevi bene le polpettine e coprite cuocendo per 6/7 minuti. Giratele di tanto in tanto nel latte, eventualmente aggiungendone un goccio se dovesse ritirarsi troppo. Spolverate con poca noce moscata grattugiata e finite di cuocere per altri 3/4 minuti coperto fino a che il latte sarà quasi tutto ritirato e  avrà formato la tipica cremina sul fondo. Servitele insieme a tutta la loro salsina con delle verdure a piacere.

 

 

⁉️..E voi siete personalità “tonde” o “quadrate” ?
Non mi dite esagonali!😂😂
Buona grigiornata BettaBloggerz!💙🤗

Annunci

Wok arcobaleno di gamberoni verdure e spaghetti di soia

Wok arcobaleno di gamberoni verdure e spaghetti di soia

Wok arcobaleno di gamberoni, verdure e spaghetti di soia

FAXME2211 BFBSE7411

 

Ho avuto occasione, in questi giorni, di provare i prodotti surgelati bofrost*, che sicuramente conoscete. Chi non ha sognato qualche volta nella vita di vedere arrivare l’iconico camioncino fermarsi giusto davanti a casa propria, che ti recapita alla porta una scelta vastissima di ingredienti tutti di qualità? Personalmente da piccola mi ricordo che quando arrivava Bofrost da qualche vicino e mi capitava di sfogliare quel catalogo (no, vi giuro, non l’ho mai sgraffignato dalla posta del dirimpettaio😂😁  ) mi sembrava di essere nel paese dei balocchi: da quelle foto uscivano talmente tante cose che mi divertivo a comporre i piatti con la fantasia come se facessi un collage. E che dire della comodità di tenere tutto pronto a disposizione ?

Quando ho potuto vedere le nuove linee di prodotti surgelati sono rimasta colpita, oltre che dai vari sfizi golosi😋 , anche dalla ricchezza di ingredienti sani e naturali e dalla varietà di verdure. Sapete quanto ami fare le ricette con un occhio ai colori e alla salute, non ho resistito a immaginare un piatto coloratissimo, con ortaggi che normalmente non troverei nei comuni negozi, a meno di non girare per mezza città!

In questi due mix della ricetta ci sono le carote colorate, il cavolo cinese bok choy e i pisellini gourmand da mangiare con la buccia, come sono bellini? è subito wok speziato! buonoooo!!!

Wok arcobaleno di gamberoni verdure e spaghetti di soia

PSBCE0099

Ingredienti x 4 persone

Procedimento

  1. Fate decongelare i gamberoni interi per circa tre ore a temperatura ambiente.
  2. Una volta scongelati incidetene il carapace sul dorso e usando uno stuzzicadenti eviscerate il filetto nero.
  3. Ammorbidite gli spaghetti di soia versandoli in acqua bollente leggermente salata per 1 minuto, e teneteli vicino al wok per versarli nella padellata successivamente insieme agli altri ingredienti.
  4. Scaldate l’olio in un wok, o in una padella per saltare sufficientemente ampia, aggiungete gli spicchi d’aglio sbucciati ma interi, il trito di zenzero fresco e il peperoncino in fiocchi, quindi versatevi i gamberoni interi e cuoceteli a fiamma alta per 3 minuti, salandoli e pepandoli, girandoli spesso con una paletta di legno o un paio di bacchette da cucina.
  5. Prelevate i gamberi cotti quando sono ben rosati e profumati e teneteli da parte. (Se preferite appena si saranno intiepiditi potete sgusciarli avendo cura di lasciare intera la parte delle codine)
  6. Adesso mettete i due mix di verdure miste bofrost* nello stesso wok senza togliere il fondo di cottura, aggiungete il cumino e 1 pizzico di sale.
  7. Cuocete a fiamma alta rigirando bene i mix vegetali per due minuti, rimettete i gamberoni nella padella insieme alle verdure, aggiungete anche le arachidi e i vermicelli di soia ben scolati, sfumate con mezzo succo di lime e completate la cottura per 1 minuto, saltando tutti gli ingredienti insieme finché sono ben amalgamati.
  8. Servite con foglioline di basilico thailandese o piccole foglie di basilico fresco
  9. Accompagnate con pane naan in tavola precedentemente riscaldato pochissimi minuti in forno.

 

SalvaSalva

Il sabato italiano, la pizza, e il #CraccoGate

Il sabato italiano, la pizza, e il #CraccoGate

PizzaCracco??? No! Pizza Cameo!😁😁

IMG_E5478

..perché oh, a me, il vero simbolo nonché orgoglio dell’italianità nel mondo non me lo dovete toccare😌😌😂


*
…a proposito dell’inutile polemica che ha colonizzato pagine e pagine intere di giornali e news, interi reportage di attualità, dibattiti esistenzialisti, peste e corna se ne è detto e scritto, ha scatenato l’italiano sapientino gourmet in ognuno di noi come e più dei mondiali in cui siamo tutti arbitri laureati (tranne i cornuti😂), di tutti i colori se ne sente sull’argomento principe dell’interesse del popolo, chi la difende, chi la sfanculizza, chi la ripropone ammerdina💩e a sfottò nel suo menù dall’alto della sua popolarità modaiola in fatto-pizze, a due passi dalla #galleria e ci costruisce sopra un business lucrando sulle disgrazie e le lacrime amare del povero cracchino (Sorbillo fa il gradasso dall’alto dei suoo calcoli strategici….bah a me me sembrano tutti uguali e tutti vanitosi😒)

…ma poi, la Cameo, è italiana?🤔🤔 mi sa di no, ecco perché se la sta ridendo insieme a tutti i pizzaioli Alfredo Gennaro e Cammeloqualunque di littolitaly americani, che adesso verranno apertamente rivalutati e subiranno un super revival:

”ahhhh le buone vecchie schifose pizze ammmericane con l’ananas”

saremo tutti a dire!!!! 😜…. mi manca solo una tovaglia a quadretti bianchi e rossi, un cugggino del cuggino imparentato col padrino, una polpetta da ficcare nello spaghetto uscito dal barattolo, e passatemi subito quel ketchup squeeze prima che si raffreddi😜)
*
…. e voi blogger e foodies cosa ne pensate del Craccogate? 😂
Io, Betta, non ho opinioni radicali, le stelle non ce l’ho, e la pizza me la mangio anche Cameo senza alcuna spocchia. Sul letto. Col doppio gatto (non come ingrediente eh😜) . E mi garba pure!😋

Ovviamente il ritocchino lifting della betta ci vuole.
Alla mia pizza, quella sai ristorante al gusto verdure, ho aggiunto prima di infornarla cimette di broccoletti e cavolfiori tagliate finissime, un filo d’olio evo, e a crudo una bella grattugiata di ricottasalata pugliese che ha reso il tutto speciale.

Le “ritoccate” mai, voi , le pizze pronte personalizzandole e come vi piacciono? Vai col mio sabato italiano!💃😍 Buon weekend amici💙