Carciofi ripieni di ricotta e mortadella

Carciofi ripieni di ricotta e mortadella

Bloggerz🙌🏻!

Come avete passato il Natale?

Sono un perfetto perfidissimo Grinch 😆, lo sapete, e come al solito non ho intasato il web con orsetti folletti e fiocchetti cuoriciosi a mitraglia, augurando il di tutto e il di più a tutti e ai di più, con frasi sempre tanto uguali quanto senza senso, quando si accumulano in un giorno solo per il dovere di farlo.

Robe tipo:

“ti auguro la pace nel cuore e che tu sia felice e che tu passi uno splendido Natale pieno d’amore e gioia blabla bla. ecc.

 

Uhm. OK.

*😒Come se non si sapesse che messaggi del genere non sono rivolti a nessuno e non augurano nulla a nessuno, ma si inviano in gruppo a tutti i contatti solo per vedere chi risponde con un orsetto scemo inviato in gruppo a sua volta, che comunque cancellerai.

Perché le Parole Vere sono Altro.😜

 

Il BettaNatale invece è stato: boh, normale. 😜🎄🙌🏻

Preparativi, Mangiatona, regali, famiglia matta, passeggiatona digestiva in centro, filmetto di natale, mal di testa serale.

Insomma tutto a posto, tutto regolare 😆 💃

 

Ma in questi giorni di feste tra chi intasava la cucina e la mente e le mille cose da fare ho trovato davvero poco tempo per le mie cosine #goodmoodfood🍃

***

Solo oggi comincio a riprendere piano piano i miei spazi e a pensare rosa…

 

➡️Quanto possono essere buoni i carciofaus ripieni??? 😍

Così ostici da trattare e così deliziosi nell’anima!!!

 

Carciofi ripieni di ricotta e mortadella

SYCUE3690

Ingredienti per 4 persone

 

  • 8 carciofi
  • 300 g mortadella Bologna Igp
  • Mollica di 2 panini
  • 50 g parmigiano grattugiato
  • 200 g ricotta fresca di pecora toscana
  • 1 uovo
  • 30g pinoli
  • 1 ciuffetto prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 4 cucchiai olio EVO
  • Sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

Pulite bene i carciofi, tagliando via il gambo e lasciandone solo un pezzetto che faccia da base di appoggio. Tagliate anche le punte delle foglie ed eliminate quelle più dure. Sciacquate i carciofi in acqua e limone e lasciate a sgocciolare capovolti.

Tritate il prezzemolo, l’aglio, la mortadella

Per il ripieno mescolate la mollica di pane con il parmigiano, il prezzemolo e l’aglio, l’uovo, la ricotta, il trito di mortadella e i pinoli, aggiungete un po’ di sale e pepe e unite l’olio extra vergine di oliva. Il pane deve assorbire bene l’olio.

A questo punto sbollentate i cuori di carciofi puliti- insieme ai gambi che avrete conservato-  in acqua leggermente salata per 10 min. Scolate i cuori e i gambi. Quindi apriteli al centro aiutandovi con le mani. Eliminate le foglioline centrali ed eventuale fieno interno.

Tagliate i gambi, tritateli ed uniteli al composto di ricotta e mortadella.

 Ora sistemate il ripieno all’ìinterno.

Non preoccupatevi se straborda un pochino nelle foglie esterne. Sarà ancora più buono!

Per cuocere i carciofi sistemateli in forno a 180° su una teglia oleata per 30/35 minuti fino a quando il ripieno non si sarà dorato.

 

**

E se volete sapere tutto ma proprio tutto sulla Mitica Mortadella..

Correte su Sale&Pepe.it , troverete il mio articolo e tante altre idee golose per portare in tavola il rosa più goloso!

 

Buone feste Bettabloggerz! 🤗💙💙

 

Annunci

Salame da pentola per la Pend

Salame da pentola per la Pend

Finalmente sabato!😍

Cioè, aspè😳↩️

🌀👀 in realtà 🤔 la Betta non smette di lavorà col suo cervellino bacato 🐛😂
… MA l’idea che sia sabato😌😌..
..
🙈sono una che si autoillude facilmente🙈
…e mi garba così!! 💃🙌🏻😜

***
Lo so bloggerz..🙄🙄
😁ieri vi ho fatto un mazzotanto😆 con tutti i benefici di vitamine & co nell’insalatina chiccosa super #healthy🍃..

 

🙌🏻Ma credo che anche la tradizione a Natale sia #goodmoodfood e terribilmente sexy 🍃💃🍀!!!😜😜

 

Siete d’accordo? 🙋🏻😜

 

➡️Il Salame da pentola non lo avevo davvero mai assaggiato!😱
Quando è arrivato quello della Azienda Agricola Al_berlinghetto prima ho fatto la mia solita faccia tipo 💭 “oh-ma-che-è”??😱😂

⁉️Voi lo conoscevate?

Poi mi sono andata per benino a leggere come si preparava ed è venuto una roba buo-nis-si-ma!😍🔝

Praticamente è un lungo salame goloso da fare cotto e servire caldo, magari come secondo importante durante le feste 🎉accompagnato dai classici purè e spinacini freschi saltati 😋
(che in toscana ci garbano tanto😁).
***
Una bella alternativa al solito cotechino: è decisamente più magro e compatto!

💭Perfetto per chi non ama gli “sbrodolamenti” vari gelatinosi che ben conosciamo in questo periodo….🙋🏻😂😂

 

Volete una fetta finché è caldo? 😋

⭐️Purè di patate e spinacini saltati con salame da pentola⭐️

ORCHE6418

Cuocete a fuoco dolcissimo il salame da pentola per circa 45 min in acqua portata ad ebollizione

Ingredienti per 2 persone

  • 📝1/2 kilo di patate gialle
  • 40g burro
  • 250ml Latte intero caldo
  • 1 pizzico di noce moscata
  • Sale q.b.
  • 500g foglie di spinaci freschi
  • 2 cucchiai olio evo
  • 1 spicchio d’aglio

Per gli spinaci: puliteli e lavateli bene, quindi metteteli ancora bagnati in una pentola senz’acqua, salate leggermente, coperchiate e fate cuocere a fuoco moderato pochi minuti. Quando sono appassiti raffreddateli sotto l’acqua corrente fredda e fatene delle pallotte strizzandoli bene con le mani.

In una padella rosolate 2 cucchiai di olio con lo spicchio d’aglio intero e prima che prenda colore unite gli spinaci. Aggiustate di sale e fate saltare 7/8 min a fuoco piuttosto vivo.

Per il purè: Pelate le patate e lessatele intere in abbondante acqua per c.ca 30 min. Verificate la cottura delle patate infilandole con una forchetta, dovranno essere morbide ma non sfatte.

Lasciatele intiepidire appena, poi passatele con lo schiacciapatate o un passaverdura.

Trasferite le patate schiacciate in una pentola e mettetela sul fuoco, aggiungete il latte scaldato a temperatura bollente ed iniziate a mescolare per ottenere una crema, quindi aggiungete una generosa grattugiata di noce moscata ed una presa di sale.

Aggiungete il burro a pezzetti e mantecate ancora 1 min.

 

Servite i due contorni con il salame  ben caldo a fette, dopo averlo sgocciolato dall’acqua di cottura.

 

Buon weekend BettaBloggerZ!!!💙

Crostoni al lardo e salsa di noci aromatica

Crostoni al lardo e salsa di noci aromatica

Sembra che i salumi abbiano un amore spropositato per la Betta🙈😂
Vado via da Bologna patria delle mortadelle, ed ecco che arrivano subito a casa i nuovi deliziosi prodotti dell’azienda Al Berlinghetto 😋😍

no, dico😅, mi inseguono???🤔 Io “cerco” di scappare😌…. Ma mi trovano sempre!😂😱
***
➡️chi non ha mai mangiato un crostino col lardo di colonnata non ha davvero mai vissuto! 😋

Sarò di parte perché è un prodotto vanto anche della mi ‘ toscana💃, ma chiunque lo assaggi, anche il più scettico e timoroso, davanti a queste fettine scioglievoli, non torna mai più indietro.

(Sì, Anche quelli tutti “ficosi” che levano il minimo filino di grasso dal prosciutto.😁)
…Voglio dire, stagiona nelle cave dove Michelangelo prendeva il marmo per i’Davidde! 💃Come fa a non essere buono? 😍🙌🏻
Il lardo di qualità, come questo, al contrario di quanto si pensa comunemente, contiene un tipo di grassi benefici di gran lunga più salutari di molti oli vegetali di dubbia provenienza che usiamo quotidianamente. Sembra un vero e proprio ossimoro: ma tantissimi rivalutano questo alimento quando vengono a scoprire che è ricco di acidi grassi saturi e polinsaturi efficaci per il cuore, il cervello ed i reni. La BBC lo consiglia anche per cuocere le verdure!!!🍃👍😍

⭐️Oggi prova assaggio su crostini caldi, con una salsina semplice fatta frullando il lardo a cubettini, noci, rosmarino, e poco pepe.⭐️

UDTCE8475

Vi piace come idea? A casa mia sono andati tutti pazzi per questi crostini aromatici.

Credetemi, il lardo non si mastica, il lardo va giù da solo😍. Perfetto anche per il mal di gola😅😜

Non si salta l’antipasto

Non si salta l’antipasto

A chi non fa gola un delizioso antipasto misto fatto di varie stuzzichini, bruschette, salumi, crostini???

..io credo a nessuno, a meno che non si autoilluda o che finga!😜

Snapseed

Tante/troppe volte ho saltato l’antipasto in passato, ma sapete che vi dico? Quando hai un salame artigianale talmente speciale che ne senti il profumo appena apri il suo bel cartoccino e che proviene da un’azienda agricola locale di eccellenza come Al Berlinghetto (non a caso nata e sviluppata in un territorio “avvezzo” per tradizione e cultura a questo tipo di lavorazioni, come la provincia di Brescia) di cui puoi conoscere tutto, che puoi visitare, in cui puoi acquistare in loco e che ti confeziona su misura e poi  recapita comodamente a casa una vasta scelta di carne e salumi nella quantità desiderata,  nella garanzia di ogni passaggio…, allora io credo che potrei tranquillamente farci un pranzo/cena interi e andare avanti solo di queste prelibatezze, ogni tanto😍. Per non parlare della merenda!😋

Con grandiiiiiiiiissimo dispiacere e sacrificio😌😂, mi sono quindi “immolata” 😌 a testare alcuni prodotti per voi e a farveli scoprire, e ho avuto conferma che per fortuna esistono in Italia anche belle realtà  in cui la passione, la tradizione, l’arte e l’artigianato del cibo, si affiancano e coincidono col rispetto e l’amore per la terra, il lavoro, per gli animali. Realtà in cui ti rendi conto che il salame comprato al super di fretta, non è neanche mai stato davvero Salame.

Questo è di una bontà incredibile😍!

Ritengo un punto a favore che sia inaspettatamente “magro” , e niente affatto oleoso in bocca, per la gioia di potersi concedere la fettina in più senza sentirsi subito una “salama”😂👍.

Nel mio piattino d’assaggio li ho abbinati ad alcuni crostini e bruschette che ricordo sempre presenti di rigore antipasti toscani:

Bruschetta al pomodoro e olio, bruschetta con fagioli cipolla e olio, mozzarella, e d’inverno ci sarebbe stata bene anche la polentina fritta coi funghi😂😜.

Nella sidebar, tra i prodotti che amo e consiglio ➡️ (e a questo link: Alberlinghetto.it/shop ) vi regalo l’accesso allo shop online con prezzi vantaggiosi e sconti sempre diversi se vorrete provarli! 😜🤗

Per me vale la stessa regola delle persone: meno salumi, ma quelli buoni.🙌🏻

 

Sapete resistere voi al salame??😱😜 E come lo usate di solito? Buon appetito bloggerz!