Ribollita con l’avena per i giorni freddissimi

Ribollita con l’avena per i giorni freddissimi

Buon lunedì, dopo esservi letti questo folgorante articolo di Dissapore, beccatevi la mia personale blasfemìa sulla ricetta originale della mi nonna Celìna – già quella del prezioso ineguegliabile unto e bisunto tomo letto e riletto consultato e auscultato di Paolo Petroni, della vera cucina fiorentina, sul comodino insieme alla Bibbia (cioè la bibbia un c’è, c’è solo il Petroni sul comodino😜) ché la mi nonna unn’aveva inventato nulla😜 😉: tranne l’Arte e l’Amore di farci quotidianamente dammangiare. (e se non è da Nobel questo…beh lo dovrebbe diventare in mezzo a medicina fisica e letteratura)

IMG_4746

Quindi: Fase decongelamento avviata! Fa-fa-fa troppo frrreddo-do-do-do😱…è subito RIBOLLITA di cavolonero e cannellini ! E siccome ci dobbiamo difendere dall’Art-ic-attack☃️, la rinforziamo anche con una manciata di fiocchi di #avena che sono nutrienti, sazianti e scaldano da dentro😋😍…ragazzi ma che ne sanno gli eschimesi😆😂😜 venissero un po’ a scaldassi a Firenze la smetterebbero di baciassi coi’naso👃🏻😆😂. E vabbuò, li mettete mai voi i #fiocchidiavena nella zuppa? sono comodi🙌🏻! Della serie cuoci nel fiasco i fagioli per 4 ore e poi -genio😅😂- non hai voglia di cuocere anche l’orzo o il #farro o i classici #cereali in chicco da zuppa zupposa per 40minuti, visto che quelli che cuociono in 10minuti di solito sono perlati e brillati e completamente privati della fibra e del germe vitale👎🏻? allora questa è una buona furbata provate garantisce Betta👍, io l’ho imparato dalla Monica @lalunasulcucchiaio🙏🏻, e da allora me li rigiro un po’ ovunque voglia dare corpo a un piatto, i fiocchi di avena al naturale di buona qualità preservano un ottimo profilo nutrizionale🔝, #fibre e #proteine a gogo basta leggere l’etichetta, oltre al buonissimo #porridge a colazione si possono usare in tante preparazioni, ho un bel sacchettino pieno tutto da immaginare😍…e che vuoi fà, co sto freddo, mentre lavoro, quando faccio un po’ di pausa relax vuoi che io😌, Betta= portatrice sana di pigiama😂, mi metta a uscire alla viacolventoappassionatamente???❄️😁no no… #relax grattugiando e assemblando cibo sano al teporino dei fornelli, musica, un libro sempre sul tavolo, un po’ di stretching alle spalle incriccate a scrivere al mac…quale migliore scarica tensioni conoscete? altro che jogging😜 altro che campane tibetane!!! Alzi la mano chi del cibo ama anche la preparazione e i vari passaggi che catturano tutti i sensi, il cric crock degli ortaggi, il rumore di qualcosa che bolle o scoppietta sul fuoco, l’attesa di un timer, il profumo che cambia, i colori casuali astratti di natura, i pensieri che diventano più lucidi, ma nello stesso tempo si riposano. Quanta bellezza dobbiamo al cibo, che si cucini un arrosto di 20 ore o che si apra una busta o scartocci un panino: nessuno dovrebbe mai viverlo con dolore🙏🏻, ne so qualcosa.💙

 

ZUPPA RIBOLLITA FIORENTINA con l’Avena

Ingredienti

  • 400 gr fagioli cannellini secchi
  • 1 mazzo di cavolo nero bolloso
  • mezzo cavolo verza
  • 3 mazzetti di bietola
  • 3 pomodori costoluti maturi
  • 2 gambi di sedano
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 1 porro
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 manciate abbondanti di fiocchi di avena integrali al naturale
  • timo
  • olio Extravergine di Oliva toscano
  • sale e pepe q.b.

Procedimento

  • Cuocere i fagioli in abbondante acqua meglio se nel classico fiasco da fagioli. Tenete l’acqua di cottura che servirà per allungare la zuppa.
  • Prendere circa 2/3 dei fagioli e passarli, facendo cadere la purea nella loro acqua.
  • Pulire tutte le verdure.
  • In un grande tegame di coccio, fare rosolare 8 cucchiai di olio d’oliva con la cipolla affettata fine e uno spicchio di aglio.
  • Aggiungere il sedano, la carota, il porro, tutti affettati finemente.
  • Lasciare cuocere qualche minuto, poi aggiungete i pomodori, la bietola, la verza e il cavolo nero.
  • Aggiustare di sale,spolverare con il timo e un pizzico di pepe nero.
  • Aggiungere tutto il liquido dei fagioli e far cuocere per almeno un’ora.
  • Quando le verdure saranno cotte, aggiungere i fagioli interi lasciati da parte.
  • Versare una manciata di fiocchi di avena sul fondo di una zuppiera capiente, e ricoprire con la zuppa.
  • Far riposare almeno mezz’ora così i fiocchi si gonfiano e ammorbidiscono bene, servire con un generoso giro di olio extravergine d’oliva toscano di frantoio.

Note della Betta

 

Va bene essere blasfemi con Avena integrale perché è buona sana e nutriente e non c’avevo il pane raffermo essendo tornata da Torino😁, ma il formaggio sopra, per questa ricetta, NO! Ok??? Quello lo mettiamo sulla pasta al tonno😜😜

Annunci

C’è da mettere le catene alle suole delle scarpe

C’è da mettere le catene alle suole delle scarpe

Riattacchiamoci con i vagoni persi tra gli starnuti e gli analgesici, che c’è un vento freddo mannaro ci porta via se un ci si tiene aggrappati a qualche istante 😜 brrrrrrr , in ordine cronologico, che poi vi parlo di una cosina…

View this post on Instagram

Troccoli @pastaiomaffei E polpettine😍😍 “In amore non vince chi fugge e non vince chi insegue e non vince chi ama, in amore vince chi aspetta.” Sì ma che vince?!? un fidanzato ritardatario?😳😂 (la famosa ricettùn last minute di ieri sera è ORA sul blog -link diretto in bio⤴️-ce l’ho fatta!!! scritta pessimamente come aissolito 🙈😂ciucciatevela così che viene più bona con un po’ di sacra autoironia daiiiiiii😂 oggi invece pasta alla lilli e vagabondo🍝😂 😍😍mmmm goduria😋)insomma leggevo oggi nella mia girata domenicale mattiniera (a proposito, non c’era un cane! -tranne vabbè quello del mi babbo che è venuto a grugnire ai gatti- )questa massima d’autore casualmente in vari contesti dal reale al web da novella40000 ai più profondi siti di contenuti sciamanici trascendentali, della serie distendiamoci tutti come zerbini pur di non restare soli, pur di ricevere briciole di amore ripensato, ripensato troppo. Non parlo solo di fidanzati e fidanzate. E’ così bella l’autonomia, la libertà di pensiero….DOVETE OBBLIGATORIAMENTE PENSARLA COME ME🙌🏻😂. Io comunque sono una puntuale, per virar discorso. Magari non vengo proprio😁, non mi presento, me la sgamo, ma lo faccio puntalmente. E sono arrivati ufficialmente i gattini! le avete viste le storie di timido ambientamento???😍 ora se ho due minuti due di relax mentre mi metto seduta a recuperare tutto quelle che ancora mi manca di inserire perché li odio i debiti di ricette😫 e sistemare un po’ le news e le pagine del blogghe, le nipo i micetti poi c’è da riordinar l’agenda per le prossime settimane, il progetto discoverer in ballo😱, amazon che chiama per farmi ospitare i giveways, i blog delle aziende, i concorsi da creativa, gli eventi food….aaaaa che domenica bbbbbestiale voglio leggere un librooooo in pace e ciabatte!, voi invece che fate, augh! 💙 #instadaily #pranzodelladomenica #weekend #foodstagram #tentarnoncuoce #cucinare #onmytable #buonappetito #AmazonInfluencer #meatballs #recipeoftheday #foodblogger #foodblog #italianfoodphotography #yummy #foodpics #food4thoughts #ricetta #foodstyle #lifestyle #pastafresca #healthyfood #photooftheday #disney #instafood#cats #instagood #onthetable#lovefood

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

‘La creatività è una combinazione di disciplina e spirito infantile’ (Robert Green) siete d’accordo??? Io diciamo che propendo/pendolo😂😜 più verso lo spirito infantile che verso la disciplina – in qualsiasi ambito- però direi che c’ha abbastanza ragione…. ma comunque BUON LUNEDÌ igers✌🏻🙌🏻🙌🏻🙌🏻💙come ve la state passando io mica bene sul piano salute generale son tutta DABBADA (tappata) gola in 🔥🔥e starnuti e tosse varia non me ne risparmio uno di malazzi oh😂🙈😩😩 però che ve lo dico a fa sto così😍da quando c’ho i miei incontrastati assoluti padroni del cuore che sono le mie tigri (vedi post stamattina fatto proprio a casaccio ma ve li dovevo troppo presentare ufficialmente: i cool-cats Peter e Tobia😂😂🔝😺) qui fa un tempaccio freddo e brutto umido e piovoSOS 😂🙈 e io sto andando a carbone col lavoro vabbè vi piace il mio nuovo media kit che potete trovare nella sezione about me de blog? Ci sto lavorando ma ci siamo quasi per la grafica e lo stile pacchian… ehm… sobrio che mi rispecchia😂😂✌🏻nel frattempo mi son fatta per pranzo una sottospecie molto semplificata di acqua cotta alla toscana, la bontà delle cose semplici grezze, bietole verdi e rosse, cavoli vari🙈😂, gambi di broccoli, brodo vegetale fatto in casa che riscalda gli animi, fagioli cannellini, olio novo e pane sciocco toscano🔝 abbrustoliHo iggiusto. pepe come se un ci fosse un domani. Infatti Etciù😂😂😍🙈Ricetta se vi garba presto sul blog, cotto tutto nel cuociriso Amazon in 4 e 4otto, cioè mi devo ancora imparare come funziona ma se non lo faccio scoppiare in qualche modo(probabile) è una figata, ora lo metto tra i preferiti del mese, che vi magnate voi come va a nuvoloni? Se penso che è solo martedì… ah no… è ancora peggio. 🙈non me lo dite. Lo so so. È Lu-ne-(mmeno per idea!!!😩😩😩)! Ho ammuchinato e ascougato le foglie che mi son piombate sul terrazzo. Ci voglio fare un bel quadretto di natura morta o decorazioni per l’autunno. Anche voi fate queste cose patetiche sentimentali e adorabili???😂😂😍😍😍🔝🙌🏻Ora mangiano anche le tigri, see ya next timeowww💙💙 #instadaily #pranzo #november #leaves #foodstagram

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

…… Buongiorno così amici igers😍…. è proprio il caso di dire…. qui c’è qualcuno che ha il dente dolce (sweet thoot in inglese è traducibile???🙈😂) caffè e colazione ruffiana!😂😂 scusatemi non ce la fo a essere seria troppo a lungo è la mia natura😂🙈🙈 e soprattutto più di così non posso dare🙈😂😂ohi ohi ohi, non proprio il massimo ma tanto goloso e tanto ho ormai l’analgesico sparato sul nervo, mi ‘consolo’ e premio con frullato freddo cremoso di frutta centrifugata, crostatina morbida con la crema che per fortuna ha ammoscicato inumidito la frolla, ora mettiamoci al lavoro che ho una paccata di robe da fareeee🙌🏻🙌🏻 w la pasticceria fiorentina🔝 aperta alle ore più assurde che ti fa le centrifughe su misura anche se hai la faccia da maldidemti😅😂😍e croissant salato per la mi mamma che fa finta d’impicciassi e interessarsi della mi salute 😒ora cicchino (na botta di salute😂🙈la mazzata finale- prometto che smetto🙏🏻👻) e si apra ufficialmente il mercoledì🙌🏻Buonagiornata igers, see ya next time💙😘#food #instadaily #dolce #pasticcini #foodstyle #food4thoughts #colazione #breakfast #cibo #onthetable #firenze #sweet #eat #fashionfood #foodaddict #cappuccino #foodgasm #foodie #florenceitaly #foodlover #foodpics #foodporn #instafood #photooftheday #yum #foodblogger #eeeeeats #flatlaybreakfast

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

Mercoleghiaccio!❄️ Neve!🌧 Bora! Glaciazione!❄️😱😂 E crostoni di pane di farro con radicchio😍viola alla griglia, pere kaiser e scaglie di parmigiano reggiano dop direttamente dalla mia beloved box #AmazonInfluencer (date un occhiata ai miei preferiti😍!trovate il link ai miei consigli direttamente sul blog), una bontà😋 facile e allegra con il radicchio /trevigiana che fa tanto bene, sapevate che è proprio il suo sapore amarognolo che indica tutte le sostanze depurative del fegato e dei reni e antiossidanti che contiene? io lo sto imparando ora con interesse crescente verso in merito a profonde riflessioni che sto facendo anche a causa delle sempre meno certezze nella nostra fragile caotica e bellissima vita, e proporzionalmente a ciò sempre più passioni e sempre più intense a cui mi dedico con gli occhi dello stupore, della curiosità, della voglia, dell’ironia, di una sana e umana paura dei propri limiti ma anche delle proprie possibilità e dei mie seppur umili desideri e sogni, ecco, una volta appurato che comincio a adorare il fatto che mi sono presa la responsabilità (e la gioia) di prendermi cura di me e di riempire mente e corpo e cuore solo con ciò che mi fa stare bene e sazia e nutre e da felicità e lasciare andare il tossico, nel cibo come nelle persone e in ciò di cui mi circondo, allora facciamolo bene, facciamolo con cognizione, facciamolo sì con spavalderia e orgoglio in modo dirompente e non scontato, e certo non è da me farlo in meditazione zen seduta sotto un fico a sentirmi illuminata “ispirata” né leggera di fardelli e pura solo per facciata, magari alla cialtrona, magari d’istinto ma con un pizzico di amor proprio che indipendentemente se ce lo concede o no il mondo o per quali strane vie, lo dobbiamo a noi stessi: si chiama Rispetto 💙 non vedo l’ora di poter parlare di queste cose sulla mia pagina Mancina @cucinamancina😍 raga, ditemi che non ho fatto un casino con le bozze🙈(così appena posso metto ordine!🙏🏻) Buon appetito buon pome igers, scappo al lavoro, see ya next time! Correte anche voi😜, che ci si scalda😂💙🙌🏻 #lavitainunoscatto #instadaily #foodstagram #cucinare #onmytable #pranzo #mangiaresano #healthy #cibo

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Ma quanto sarò profondaaaaaaa eh💙😂😌 Prossimi post con le ricettine dei piatti migliori del periodo, Adesso dirigetevi qui, con le cose migliori e i consigli del periodo-> OMG😍!

 

Un pollo coi fiocchi

Un pollo coi fiocchi

In amore non vince chi fugge e non vince chi insegue e non vince chi ama, in amore vince chi aspetta.

Sì ma che vince?!? un fidanzato ritardatario?😳

leggevo oggi nella mia girata domenicale mattiniera (a proposito, non c’era un cane! -tranne vabbè quello del mi babbo che è venuto a grugnire ai gatti- )questa massima d’autore casualmente in vari contesti dal reale al web da novella40000 ai più profondi siti di contenuti sciamanici trascendentali, della serie distendiamoci tutti come zerbini pur di non restare soli, pur di ricevere briciole di amore ripensato, ripensato troppo. Non parlo solo di fidanzati e fidanzate. E’ così bella l’autonomia, la libertà di pensiero….DOVETE OBBLIGATORIAMENTE PENSARLA COME ME🙌🏻😂. Io comunque sono una puntuale, per virar discorso. Magari non vengo proprio😁, non mi presento, me la sgamo, ma lo faccio puntalmente. E sono arrivati i gattini! Ecco gli aggiornamenti degli insta-ultimi giorni e una spettacolare ricetta geniale  in anteprima mentre mi metto seduta a recuperare tutte quelle che ancora mi manca di inserire perché li odio i debiti di ricette😫 e sistemare un po’ le news e le pagine del blogghe, questa tirata fuori last minute ieri sera per far scrocchiare di salute l’ospedaliero petto di pollo pallido, augh!

View this post on Instagram

Fusilli di lenticchie all’estate di san martino: ..”Gemmea l’aria il sole così chiaro che tu ricerchi gli albicocchi in fiore “…il primo che la indovina autore e nome della poesia? Se mi dite anche la raccolta invito appranzo prioritario subbito 🎉🎉🎉e seggiola di savonarola con cuscini morbidi sotto😂😂😍😍😍🙌🏻🙌🏻🙌🏻vabbè un po’ di sole e pranzetto stuzzicoso del venerdì Fusilli di lenticchie della @fiordiloto1972 ai fagiolini pomodorini pachino e dadolata di tofu all’origano! Gnam gnam… non si vedono ma qui c’è sole abbastanza da mettere gli occhiali… perché sì, oggi voglio guardare IL ☀️ SOLE IN FACCIA💙buon venerdì CHE AVANZI Aavanzi pure lo weekend alle porte😍 🙌🏻🙌🏻🙌🏻il quale -per non smentirsi, diluvierà che diolamanda, urrà, è …”è l’estate, fredda, dei morti. “😜(su su indovinate vi do tipo cinque secondi poi chiudo irrRegistro di classe e i voti assegnati👩🏻‍🎓😂😘😘pauraaaaaa eh😜😁😆😆😆😂💙 vi ricordo che la ricetta del riso integrale cantonese style è già sul blog e che se volete fare un giro tra i miei preferiti del periodo io sto assestando mano a mano e riempiendo della mia personalità assurda i must have della personal page #AmazonInfluencer, see ya next time ig friends💙mi rimetto al lavoro voi che programmi mamgerecci e non avete per stase? #recipeoftheday #pranzo #november #poetry #foodstagram #vegan #buonappetito #glutenfree #healthyfood #creativity #foodblogger #foodblog #italianfoodphotography #foodpics #food4thoughts #humor #foodpassion #ricette #food #colors #tofu #tasty #photooftheday #ricetta #instafood#onmytable #senzaglutine #lifestyle

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

Ma te guarda sabato che bellissima giornata sei e io qui Meoww😺tornata ora da commissioni varie e girate in lungo e in largo nel verde speciale che c’ha la toscana al sole di novembre son alle prese con 1) pranzo velocissimo che non ha nulla da invidiare ai più grandi manicaretti cucinati e ricucinati (però boni anche quelli😂): pinzimonio di carciofi freschi con doppio “inzuppo” (olionovo e limone e senape) ovi alla coque e panepema bigusto, ma quanto sarà buona la semplicità a volte quando si attinge dalla natura? e 2)l’arrivo dei micetti diciamo tutti BENVENUTI ai micetti😍🙌🏻, entro stasera conto di finire di ripulire per bene la casa da cima a fondo, ho preso quasi-tutto il necessario per la cura cibo letti lettucci cucce cuccette pappe ciotoli topi e codine varie e aggeggi e ora dopo un doccione lungo un secolo mangio guardo alla finestra il mio sole sfuggente, inforco le ciabattones feltrose (quanta vita gli diamo sotto le grinfie de😼??? 😂)e sospirone che mi metto al lavoro a recuperare un po’ di cose qui e online finché resisto e poi nulla, sanno già tutto loro, li ascolterò e sentirò icché mi dicano, e intanto io li chiamavo in un modo convinta sicura aiccentopercento invece m’hanno detto che uno gliè Peter, e quell’altro Tobia e non il contrario, e adesso sì, TADAAAA:FINALMENTE SVELATI i fatidici nomi, stay tuned perché mi vogliono diventare degli instadivi e io non ci posso fare nulla se si impossesseranno di tutti i miei contatti😂 Buon weekend amici che fate voi oggi? Ho visto c’è un sacco di eventi 🔝 in giro, vediamo che si combina io e le mie pantofole che danno la scossa appena mi avvicino all’uscio per levarmele😂😂😳see ya next time💙 #lavitainunoscatto #pranzo #weekend #foodstagram #bio #cucinare #onmytable #buonappetito #rawfood #ricettaveloce #foodblogger #foodblog #italianfoodphotography #foodpics #food4thoughts #catstagram #foodstyle #lifestyle #fresh #healthyfood #photooftheday #vegetarian #instafood#cucinatoscana #lovefood #food52

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

Buon pome del sabato ve la posso dì una HosaHosa???? io son già che belle stufa degli pseudo ‘gruppi’ in cui cercano di incastrarti che nascono come funchi (sì alla romana FUnchi🍄😂) e per i quale per favore NON invitatemi che sono brutta e cattiva IO💃😌 e son già troppo stressata per le mi cose GRAZIE😂 con tutta la stima e il rispetto che continuo a avere sinceramene io il mio profilo preferisco portarmelo dietro col mio garbato e improvvisato vecchio metodo per cui instagram è stato CREATO: condividere istanti, non marchettare e smarchettare e obliterare il ‘cartellino’di regole naziste 😒dove si può e con mezzucci per pura ambizione, detto questo, preferisco ottocentomila follower in meno che non lo stress e obblighi e fiato sul collo a cui io non devo assolutamente NULLA e a cui casomai mi viene preso un cuoricino per pietà: lasciatevelo dì: NON è LA COSA PIù IMPORTANTE DEL MONDO guardate il cielo il buio il soffitto è tutto più importante🙏🏻, e se lo capite bene, e sennò fatevi una vita e poi vediamo se c’avete voglia di essere schiavi di qualcosa GRAZIE. oltre ciò risparmiandovi altri smoccoli vari non è mia abitudine tediarvi con anche i mangiari assurdi (trecentovoltealgiorno io sempre affamata😂) o le colazioni o le cene(eccheppalle, è pieno instagram di colazioni belle!!!!😍preferisco guardarmi le vostre tiè e quelle che mi garbano non perché me lo impone qualcuno) ma questa che ho preparato per stasera è una ricettina che vale la pena condividere con la gente bbbella perché con l’aiuto dei miao attila è venuta fuori un’ideona geniale e la sto trascrivendo e ricettando, e a me non me ne fotte un cacchiu di tutto se solo una sola persona al mondo la vedrà e magari senza lasciare alcun cuore o nemmeno dirmelo (sia ringraziatoiccielo) lascerà i suoi bimbi o il su fidanzato o se stesso o la su nonna sazio e appagato e felice e sano…💙 Ecco ve l’ho detto quindi mollo la cena alle nipoti 😍e se abbiamo ancora fame ordiniamo una pizza lurida😂. Perché non siamo nessuno e ordiniamo la pizza se non siamo belli e bravi (e appiccicati a fb/wappap/ecc come …💤) tiè pazienza anzi meglio. vi voglio bene, gente VERA, e confutatemi se non vorreste aver dettoVOI->

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Veniamo alla ricetta dei filettini di pollo impanati ai fiocchi avena e cotti al forno. Healthy and flash! Io li ho accompagnati con dei crauti al naturale solo un po’ scaldati e cosparsi di semi di papavero e chia che ci stanno benissimo col gusto “tedesco-crucco” della pseudo-schnitzel, e creckers 100% integrali per restare in tema, starebbe bene anche pane di segale, và.

Petto di pollo ai fiocchi di avena

Ingredienti x 2 persone:

300g circa di fettine sottili di petto di pollo (potete acquistarle già affettate sottili o tagliarle voi stessi dell’altezza di mezzo centimetro)

1 uovo

Farina di avena q.b (una cucchiaiata per la prima impanatura)

50g circa di fiocchi di avena mignon

Sale e pepe q.b

Semi di sesamo 1 cucchiaino

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

 

Procedimento:

In un piatto fondo sgusciare e sbattere bene l’uovo.

Battete con un batticarne se non sono già pronti i filetti di pollo finché diventano sottili circa mezzo centimetro (così diventeranno belli croccanti ma non fibrosi all’interno e cuoceranno in un attimo)

Salare leggermente i filetti da entrambi i lati e pepare se piace.

Disporre la farina di avena in un piatto piano e passarci velocemente ogni filettino di pollo finché è ben ricoperto di uno strato fine, togliete la farina in eccesso, dovrà formare un velo.

Disponete anche i fiocchi avena piccoli (mignon) in un altro piatto piano e versateci un cucchiaino di semi di sesamo e un pizzico di sale mescolando brevemente per uniformare l’impanatura.

Adesso passare le fettine di pollo infarinate da entrambi i lati nell’uovo sbattuto e poi nei mini fiocchi di avena al sesamo finché sono ben ricoperti dappertutto in modo uniforme senza avvallamenti o parti grumose.

In una teglia stendere un foglio di carta da forno e un cucchiaio di olio e disporci tutti i filettini uno accanto all’altro, irrorare con un altro cucchiaio di olio i filetti nella teglia.

Cuocere in forno ventilato precedentemente scaldato a 190°, massimo dieci/12 minuti finché la crosticina di avena e sesamo non comincia a dorare. Non farli bruciare (ovvero il sesamo non deve diventare marrone scuro o nero, ma solo fragrante e tipicamente nocciolato/aromatico)

Servirli ben caldi con un contorno a piacere, i crauti ci stanno bene, ma anche spinaci, insalata,  patatine fritte per annullare l’effetto healthy quel che volete insomma 😂

Buoni! Se fate tardi a pranzo io mangio. ve lo dico😂, che dopo ho da fare shopping venite con me? I miei consigli amazon ve li potete spulciare comodamente in pantofole, col gatto acciambellato in braccio, sognando follie pigre e rimandando al mittente chi ci vuole in un certo modo: stressati, bah, compiacenti, doppio bah, belli buoni e bravi  (e finti) fino alla nausea triplo bah😒. Perché l’amore più grande e profondo e in ascolto che non va davvero mai fuggito o aspettato troppo, è quello per noi stessi. See ya next time!💙