Vai al contenuto

Mi sento pronta per andare in piscina con la mamma, l’attesa e l’aspettativa mi diventa un momento metafisico, non ci credo che sia già martedì, ho con me tutto il necessario, il mio borsone è pieno di cuffie, ciabatte, bagnoschiuma, pettine, il mio corpo scattante, i muscoli si vivificano contraendosi nel freddo, scaricano piccole scosse elettriche di puro piacere, il piacere dello sforzo fisico, i panini con l’affettato vegetale preparati per quando esco, perché si è consumato tante energie, il sorriso della mamma ad accogliermi alla fermata, l’eccitazione di fare qualcosa insieme, la stessa complicità di quando cuciniamo, chiacchieriamo e io apro la finestra per andare a fumare, o le verso l’acqua nel bicchiere, o canto i beatles dall’altra stanza mentre scrivo un post, mi sciolgo nell’abbraccio legnoso di mia sorella, mi lascio toccare le piccole maniglie dell’amore, e vedo il silenzioso orgoglio di avere una figlia con un’anima gentile che sconfina oltre dove finisce la sua guaina di pelle. Ps ho fatto il mio rituale pranzetto delizioso dalla mamma con ricarica di coccole spaparanzate sul lettone come non mi faceva da tanto, tanto tempo, l’ultima volta ero immobilizzata dalla depressione e dalla denutrizione in un letto d’ospedale e neanche me ne ricordo troppo bene da quanto ero fuori di testa, ma ricordo l’amore e il calore e l’energia che solo una mamma che ti ha portata in grembo ti potrà mai trasmettere col solo suono di una carezza sulla schiena, sentiresti che è la tua mamma anche al completo buio, sentiresti che ti ha voluta, fino in fondo, nonostante tutto quello che le hai fatto passare, dal primo istante in cui sei esistita, e che ti ama anche con quella tua faccia da schiaffi, anche se l’hai fatta piangere e urlare. Ps2 mi sto divertendo a costruire la nostra nuova macchina per il caffè, e intanto la cecina è in forno, e ci ho piazzato sotto anche una crostatina alla margarina, tanta me ne era rimasta la voglia, chi me lo fa fare di privarmene?

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

10 commenti su “Come together
0 (0)

  1. Che bello! Queste parole mi sembrano qualcosa di molto vicino all”esatta ricetta della felicità’ <3 tanti baci

  2. Sono parole bellissime queste, intense e gioiose come la spuma di mare!! Vai tesoro, divertiti a nuotare e goditi tutte le belle cose che questa nuova giornata ti porterà! Certo che la tua mamma è orgogliosa di te, come si fa a non esserlo? 😀 Smmmmuacccckkkk!!! Bella sei! Un bacione e felice nuotata!! 😀

  3. Che bella immagine quella dell’anima gentile 🙂 e che bello che tu la stia facendo ‘sconfinare’…me la immagino come una sorta di luminosità bianca che ti si diffonde intorno 😀
    la piscina, te l’ho già detto, è anche una mia passione…l’acqua ha un potere rilassante unico…anche quella del mare in estate è fantastica per sentirsi meglio e vedere tutto in una diversa prospettiva…a me piaceva andare un po’ a largo, lontano dai turisti, e rimanere lì a galleggiare e pensare 😉
    buona giornata Betty 🙂

    1. Anche a me piaceva andare al largo e vedere la riva lontana e concentrarmi su come tornare indietro ricaricata per affrontare la “terraferma “. Dovrei rifarlo di nuovo é tanto che non nuoto nel mare, che è dove sono nata. ( no non sono Venere é che sono nata a tonfano Versilia ).

      1. eh io ci sto vicina…abito e sono nata a viareggio 😀 bei posti, il mare ha un che di magico (i turisti estivi un po’ meno!!)

        1. probabilmente le vedo…ma senza sapere che si tratta delle apuane 😀 eheh sono un po’ ignorantella in materia…però si nei giorni limpidi è uno spettacolo…a volte in inverno (ovviamente girati dall’altro lato) si vede anche la corsica!! 🙂

Dimmi tutto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: