Vai al contenuto
Feed the inner smile! Home » La tentazione di esistere » Pausa pranzo

Pausa pranzo

Tra una mezzora arriva mio padre non vedo l’ora, scendiamo a prendere il caffè e a fumarci la nostra sigaretta mentre lui mi racconta dei suoi incubi notturni. E’ bello stare lì con lui alla panchina ad ascoltare i suoi sogni che diventano un po’ anche i miei perché io sotto psicofarmaci ho un sonno profondo, ma senza sogni.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Dimmi tutto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: