I piatti perfetti (The perfect d-ish)

Ascoltando : Perfect day. Lou Reed

 

Inutile che stiamo a fa tante torrette di lasagnette su tartellette con fondutina di miniraclette e fettinediminchia perfette😂😂…..➡️
⭐️😌 STELLINE IN BRODO is “the REAL” FASHIONFOOD!😂😂!!!!! 😍

 ….Aprile: la minestrina. 😒😒 ☔️.

IMG_E6625

Ovviamente non vi do la ricetta che la sapete😁….Però cavolo che goduria, 😍, e vogliamo parlare del parmigiano che fa il mappazzone sul cucchiaio!!!😋😋😋

Siete d’accordo??? 😂 Chi è del team  pastina in brodo?

E poi le varie versioni scusa….😁 ….un piatto che non finisce mai di stupirti😌😂….grana…formaggino mio o susanna o sottiletta, burro, olio, brodosa o semi-asciutta, o tubetto di concentrato/ortolina spirulato dentro?? Vuoi mettere!!!!😉

GRAZIE @eli_mac_13per avermi dato l’ispirazione Folgorante! 🤗

*E voi che pastina in brodo siete?

Chi mi dice i semini di mela lo mando dietro la lavagnetta!!!!😜

 
Scherzoooooo !💙 (in sottofondo la calamita che ho ricevuto in premio tolleranza 😂 , cioè menzione speciale al contest de lastufaeconomica, grazie! la sfoggio subito sul frigo!!!😘)

—-

Stamattina mi sveglia il wappopappo della mi mamma che ieri ha fatto la cena letteraria gaspaço con le amiche:

✨tlin!

“No Cioè uno mette sottosopra tutta la cucina per fare una ricetta da sceffe (?) e poi piglia 1008 like con le stelline in brodo 😡, sei peggio della bisnonna nella che ha cenato per 80 anni con pane secco burro e caffellatte fatto col surrogato Fago invece del caffè”

 

😂🙈 (A proposito di cene letterarie, sono contenta perché per la settimana prossima uscirà una mia intervistacome blogger sul rapporto tra cucina e libri 📚….ovvero le mie due cose preferite di cui parlare! Insieme, meglio ancora! 🙌🏻)
*
Oggi invece per ravvivare il grigiume andante senza ricorrere alla minestrina, che pure ci stava alla grande 😌, ho colorato la pasta di rosa bordeaux e verde brillante.

⭐️Tagliatelle di grano duro Divella con dadolata di barbabietole e pestato di pistacchi⭐️

 

PYOQ9075

GOODMOODFOOD!!!! (senza latte senza uova, #vegan )
*
No, la pasta non è rosa in partenza😜, si è colorata -ovviamente- condendola con le barbabietole (povere barbine che non piacciono a nessuno😭) vi garantisco che i pistacchi le addolciscono, promessa di marin…ehm…di Betta!😜 Nulla di chissà ché, cuoci le tagliatelle di grano duro senza uova in acqua salata, sbollenti una barbabietola cruda pelata, lavata e tagliata a cubetti con i pistacchi sgusciati e interi per pochi minuti finché ammorbidiscono, e poi triti tutto al coltello con un ciuffo di basilico, mescoli con 2 cucchiai di olio e sale e sbatti con una forchetta il pestato, oppure frulli grossolanamente in in un mixer senza sminuzzare e stressare troppo il condimento (due o tre pulse) aggiungendo l’olio a filo, e ci giri bene la pasta scolata amalgamando con una cucchiaiata di acqua di cottura della pasta. Macini abbondante pepe🔝 😋😋

molto buone e THINK PINK….O THINK PISTACCHIO come volete😜, amici🙌🏻 .

Buon  giovedì pome!

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0
Annunci

Finta trippa e Fusilli zucchine limone e feta

Ammèmmi piace più di quella Vera, la Finta Trippa.

(I Fusilli della seconda ricetta invece non sono Fasulli 😬)

Ieri non è stata una buona giornata per quel cuore grande💙 della mia cagnolona 🐶Telma, con quegli occhi col cielo dentro.🙏🏻

Infatti  dalla clinica veterinaria per starle accanto, e stare accanto al mi babbo che deve prendere quelle decisioni terribili e necessarie in cui nessuna opzione è meno dolorosa, o più facile, dell’altra.
Per risollevare nel possibile lo spirito ho provato a rifare una vecchia ricetta coccolosa.

Quella che a Firenze chiamiamo anche “Finta trippa” è una ricetta spet-ta-co-la-re nella sua semplicità, completamente vegetariana, sana, leggera, proteica ma appetitossissima e confortante nel suo sughetto come una pastasciutta! La conoscete?  La ricetta tradizionale la vorrebbe, come nel piatto “original” di “interiora” della cucina fiorentina ( ma so per certo che usava farla anche a Roma e in altre parti d’Italia, confermatemelo) , sommersa dal parmigiano.  Io devo dirvi che la amo anche così senza, molto fresca e adatta alle giorate più lunghe, quando il sughetto è buono e profumatissimo. E lasciata riposare è ancora meglio, così se non abbiamo tanta fame adesso stasera ne avremo bisogno! Un classico familiare per i primi tepori di primavera che piace tantissimo a tutti! Anche ai cagnoloni immensi🙏🏻

Avete dei grandi classici di famiglia comfortfood primaverili che magari non sono ricette canoniche ma sono per voi sempre certezze, che gni tanto rispolverate, che non vi deludono mai, e che riescono a farvi sentire vicini nel cuore nei momenti difficili, anche se avete una famiglia squinternata come la mia?🙈😜🤗?

Se non l’avete mai provata vi consiglio di farla per sentire dentro e intorno a voi tutta la dolcezza delle cose buone, e Vere.

Finta trippa di frittata

IMG_5899

Ingredienti x 2 persone

  • 4 uova
  • 1/2 cipolla tritata fine
  • 1 ciuffo di basilico fresco
  • olio evo
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato x le frittate + per guarnire
  • 250 g di passata di pomodori datterini
  • sale e pepe qb.

 

Procedimento

Fai un sughetto leggero facendo stufare in un tegame la cipolla tritata con poco olio e poi versa la salsa di pomodorini, un ciuffo di basilico, sala, e fallo cuocere fino a che è ritirato bene, una decina di minuti. Nel frattempo prepara in un padellino leggermente oleato con un panno da cucina passato sul fondo, 4 frittatine sottili con un composto fatto di uova sbattute col parmigiano e un pizzico di sale, una volta cotte trasferiscile su carta assorbente e arrotolale su se stesse, poi tagliale a striscioline come se fossero delle tagliatelle. Versale nella pentola del sugo cotto e mescola delicatamente. Se ti piace cospargi ancora di parmigiano.

***

E per giovedì Santo…Se la betta oggi non va al forno per il pandiramerino benedetto, il ramerino va nel piatto della betta, col suo rametto 😜. ..E che benedica anche un po’ i miei fusilli, ecco!💃😁 🌀

Dice che la primavera sia il momento ideale per depurare il fegato e i reni dal sovraccarico di tossine fisiche e mentali accumulate nell’inverno, pulizie-di-pasqua interne insomma😜, per affrontare con coraggio tutto quello che verrà a noi, o per andare pieni di entusiasmo verso ciò che vorremo:….quindi io per non essere da meno 😌mi sono bevuta pure tutta l’acqua di cottura delle zucchine col rosmarino dentro a mò di tisana😂😱😂….in pratica come bere un carwash roteante intero a massima potenza e in piena funzione🚙😂…non c’è nulla di più tranquillizzante e scacciapensieri di cucinare, per tirarmi su il morale, e farmi il fegato meno amaro dalle apprensioni a volte!😅

Una delle mie paste vegetariane preferite in assoluto😋 , così fresca e aromatica in questa stagione né qui né là:

⭐️Fusilli zucchine limone e feta al rosmarino⭐️

NINHE2334

Ingredieti x 2 persone

  • 150g fusilli integrali
  • 1 spicchio di cipolla rossa tritata
  • 1 zucchina grande o 2 piccole
  • 1 Rametto di rosmarino
  • 1 limone bio non trattato
  • 100g feta greca
  • 2 cucch olio evo, sale, pepe

Procedimento

Tagliate a cubetti piccoli la zucchina pulita, e rosolatela in una padella con la cipolla nell’olio in cui avete messo anche 1 rametto di rosmarino per insaporire. Cuocete per pochi min finché i dadini di zucchina sono morbidi ma non sfatti, salate e spengete. Nel frattempo cuocete i fusilli al dente e scolateli nella padella di verdure, amalgamate bene aggiungendo succo di limone la feta tagliata a cubetti che col calore della pasta si scioglierà leggermente. Cospargete con un trito finissimo di pochi aghetti di rosmarino e una grattugiata di scorza di limone bio.

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

Tagliatelle tricolore friggitelli feta e pomodorini

Che brutta giornata😕🌧!Buuuuu!😂👎🏻

In pratica prima ancora che la Betta vada a Milano, La nebbia di Milano è arrivata a Firenze dalla Betta😱👎🏻😅ma che storia è????!

Che dite la Ravviviamo un po’ sta giornatuccia con le mi’ Tagliatelline ai friggitelli, pomodorini secchi, olive e feta? golosamente sane🍃, leggere, facili e veloci ragazzi puro sapore vi piace la feta?😋🍃😍 Ricetta qui sotto ⬇️

Ci vediamo domani a #Milano per chi sarà presente in loco🙋🏻💪 al Salone del cioccolato #salonduchocolatemi come pubblico o come stampa e seguitemi qui per non perdervi succose e scioglievoli news😋🍫, al ritorno, se non sarò diventata una “madunina”😂 farcita e ricoperta al fondente rotolata nel cacaoinpolvere vi racconterò tutto💙.  Tiro il fiato e Dai 💪che poi si vola diretti dritti dritti al #foodfest18  Festival del giornalismo Almentare il 22-23-24 febbraio a Torino 😍📝 #sempreinviaggio #sempredaimparare (……ma che diranno le mie ciabattones pantofolose😳🙈 si sentiranno abbandonate💔 e non troveranno consolazione😭😭?!)

Buon weekend a tutti belli brutti e gatti (ma più ai brutti e ai gatti😌😘🙏🏻, ché il mondo è Nostro😜🙌🏻…o no?? eddiciamolo su🙋🏻! E ora mangiamo.

🍽Tagliatelline Tricolor friggitelli pomodorini secchi olive e feta

ELAME1212

Ingredienti x 2 pers

  • 160g di tagliatelle secche integrali (non quelle all’uovo),
  • 5 peperoncini lunghi verdi dolci (friggitelli) mondati, privati dei semi e tagliati a rondelline
  • 4 pomodorinisecchi sott’olio sgocciolati
  • 6/7 olive nere a rondelle
  • 4 mandorle tritate
  • 100g di feta greca
  • 2 cucchiai olio evo
  • Foglioline di origano essicato

Procedimento

Affettate i friggitelli privati dei semini e saltateli per 5 minuti in una padella con l’olio finché sono morbidi, a fine cottura salateli leggermente spengete il fuoco e aggiungete nella padella i pomodorinisecchi a filetti, le olive a rondelle, la feta tagliata a cubetti piccoli e una spolverata di origano secco e mandorle tritate, lasciate il condimento da parte finché nel frattempo avrete portato a bollore l’acqua per la pasta, scolatela al dente e versatela nella padellata di verdure, saltate x 1 minuto tutto insieme amalgamando bene.

Note della betta

✏️Io mangio quasi sempre, insieme o prima di ogni pasto, un’insalata🍃 o delle verdure crude a piacere che arricchiscono ulteriormente di fibre, abbassano l’indice glicemico, riempiono gli occhi e la pancia di colore e salute. Lo fate anche voi? E’ una buona abitudine!💙

Vi saluto con una delle mie adorabili😌 idiosincrasie e perle di saggezza😜 :

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

Tagliatelline ai carciofi

Premessa: Io ODIO le premesse. Se hai qualcosa da dire, cazzo, dillo!

In generale, eh😂

IMG_2570

View this post on Instagram

Buon appe ultimo venerdì dell’anno seiddio vòle😅! Perché a me le #tagliatelle mi garbano proprio poco…😂stamattina ero tentata da un diavoletto nella testa di fare “anch’io” il trendissimo #bestnine…. ma proprio mi ronzava nella testa martellava e tentava e implorava FAMMIIIII FAMMIIIII, ce lo vedevo i richiami subliminali onde alpha scritto in codice anche nelle email di lavoro anche nelle etichette dello shampoo e degli ingredienti della colazione😂 al posto dei carboiadrati grassi proteine e fibre….bestninebestnine calorie: bestnine, e io lì…titubante stavo per cedere stavo stavo stavo per incalappiarmici e poi ho detto NO, VIA, BETTA, un tu lo puoi fa anche te,😂, lascia sta, fanne splendidamente A MENO!😂🙌🏻 ma mica perché son brutte eh, anzi son belline e mi garba un monte vedere le vostre😍 (ora vedi che domattina esco e lo fo, tanto son poco grulla😜 stai a vedere che mi escono nove foto di tagliatelle🙈) 🍝Tagliatelline ai #carciofi olio evo aglio e prezzemolo per pranzo😋. I miei riccioli e gorgheggi di felicità😍. “Il meglio” non è un nove, e non è un anno. Il meglio non è proprio un numero. Se volete la semplicissima ricetta in purezza la trovate tra poco sul blog! (link come sempre in alto nella BIO⤴️) Buon pranzo e buon pome ig world🙌🏻See ya nexttime 💙- #IFeelBetta #iEatBetta2018 #detox #cibosano #mangiaresano #intuitiveeating #moodfood #2017ending #ricettesane #foodblog #italianfoodphotography #foodpics #healthylife #lunch #trends #veganrecipe #photooftheday #onmytable #buonappetito #tentarnoncuoce #foodstyle

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Tagliatelle ai carciofi trifolati come li faceva la mi mamma per contorno

Ingredienti x 2 persone

250g di tagliatelline grezze secche all’uovo  di buona qualità

3 cucchiai di olio extravergine di Oliva toscano

2 carciofi toscani violetti

1 spicchio di aglio

1 ciuffo di prezzemolo

Sale e pepe q.b.

Procedimento

Semplice semplice.

Portare a bollore abbondante acqua salata per le tagliatelle.

Sbucciare, Lavare e tritare finemente 1 spicchio di aglio e 1 lavare e tritare 1 ciuffetto di prezzemolo privato dei gambi con un affettaverdura o una mezzaluna.

Privare di gran parte del gambo di due carciofi, Togliere le prime foglie esterne coriacee e le estremità appuntite, Lavarlo bene e togliere con un coltellino da verdura la peluria all’interno dei cuori di carciofo.

Porlo in orizzontale su un tagliere e Tagliare i carciofi in rondelle sottili tonde invece che a spicchi verticali come siamo soliti.

In un tegame o casseruola far scaldare 3 cucchiai di olio con lo spicchio di aglio tritato finemente e aggiungere le fettine di carciofi appena tagliate, salare e cospargere del trito di prezzemolo, coprire e far stufare per 6/7 minuti, controllando che non brucino, eventualmente aggiungere 1/2 cucchiaiate di acqua finché viene assorbita, sempre con il coperchio a fuoco medio, spegnere il fuoco.

Nel frattempo quando l’acqua bolle buttare le tagliatelle insieme a un ulteriore filo leggero di olio extravergine che eviterà che la pasta si incolli e resti scivolosa una volta sul piatto.

Cuocere al dente per il tempo suggerito sulla confezione e scolare lasciandola ben umida nel tegame del condimento, mescolare bene insieme al sughetto di carciofi trifolati e servire nel piatti da portata.

Note della betta: Io non aggiungo altro in questo caso tranne un filo di olio evo a crudo e una macinata di pepe nero in grani, mi piace sentire la trama e il gusto naturale della pasta e della verdura stessa quando è buona, personalmente non amo le aggiunte dell’ultimo minuto tipo peperoncino, panna, o grana a meno che non facciano parte della preparazione, siamo sempre in tempo a fare come ci pare😜

E voi, preferite pochi ingredienti ma di ottima qualità, O tanti ingredienti purchesappiadiqualcosa -o meglio- che Non sappia quel che ci abbiamo messo dentro?

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0

Lo spirito del natale lo verseresti te sul fuoco?

IMG_0841
Buon sabatoooo mondo!!!! Sai (?😳), hai presente (?😳) quelle mattine tra le bancherelle del mercatino 🎅🏻in cui ti perdi in cui tra specialità bavaresi pretzel 🥨al burro usciti da veri microonde crucchi manovrati da veri troll schiavizzati della foresta nera in cui tra biscottini bretoni e una coppia di zoccoletti olandesi veraci non ti sai decidere con tutto quel kitch perché te lo porteresti a casa TUTTOOH e tutto ti sembra orridamente meraviglioooOOOOso e indispensabile da avere e ti sembra che non puoi vivere senza le scopine scacciamalocchio ugrofinniche col ghigno satanasso appese sopra il letto o i centrini al profumo di pandispezie mentre piena di vergogna ti leggi l’arte del minimalismo e del lasciar andare cianfrusaglie e l’inutile dalla tua vita ma vuoi aaaaaaanche 😍una vita da gnometto col grembiulino tirolese e le treccineXsempre?? Ecco quelle mattine lì come oggi torni a casa e ti fai un piatto METAFISICO di gnocchetti italiani conditi col gorgonzola italiano le prugne alla cannella austriache e la bacca di vaniglia del madagascar😅🙈😂🙌🏻🙌🏻🙌🏻 E ti piacciono da MATTI😋 e pensi che la vita è un caos, stressantissima, dolorosissima, assurdissima, e divertentissima insieme, più avventurosa e incredibile della fantasia, anzi, la più bella e intricata e mozzafiato delle trame di fantasia è la vita. Buon week end, folli folletti e gnometti, l’aria febbrile dell’inverno e dove ci trasformiamo in barattoli di biscottini e favole e desideri ci sta investendo tutti appiccicandocisi addosso come una tutina di vinavyl e ingrullendoci di brutto e non ne usciremo vivi!!!! 😱😂😂😂✌🏻✌🏻✌🏻 (ma sarà stata veramente ‘cannella’ quella spezia nel barattolo austriaco???😂😂😂🙈) see ya next time💙
—–
Ed ora eccovi come promesso la ricettina facile facile delle Tagliatelle alle zucchine, salmone e crema di formaggio fresco, ma non fateci l’abitudine perché io sono una di quella razzaccia che le promesse non le mantiene😁, anzi, quando mai v’ho e ho promesso qualcosa a proposito? ecco. mai. Fatela. 😋 (prometto che è buona😂)
Che tempaccio!!!!!😫 famoci una tagliatellina vai veloce con zucchine e salmone a dadini e questa crema di salmone ad amalgamare il tutto, ...e senza nemmeno aver cambiato la tovagliet

 

 

Ingredienti x 2 persone

 

200 g Tagliatelle secche all’uovo

 

3 Zucchine piccole chiare

 

125 g Formaggio fresco bianco o al salmone (Io il cremoso al salmone Stuffer)

 

1 fetta/trancio Salmone fresco

 

1 rametto e foglioline di Timo

 

1 presa di sale grosso per la pasta e 1 pizzico Sale per il condimento

 

Pepe nero q.b

 

1 cucchiaio
Olio di oliva extra vergine

Preparazione

Un buonissimo primo piatto di tagliatelle all’uovo condito con una fresca crema di formaggio al salmone arricchita da cubetti di salmone fresco e le ultime zucchinette piccole della stagione, e chi ha bisogno della panna?😍

 

Portare abbondante acqua salata a ebolizione mentre prepariamo gli ingredienti per il condimento

Lavare e spuntare 3 piccole zucchine chiare privandole della base e del fiore, tagliarle in bastoncini e infine a cubetti ottenendo una dadolata.

Scaldare un cucchaio di olio in una padella antiaderente o wok e saltare i cubetti di zucchina insieme a cubotti nn troppo grandi ricavati da un bel trancio di salmone fresco.

Fare rosolare per 5/6 minuti finché il salmone diventa rosato e cotto e le zucchine morbide ma non sfatte, salare e profumare nella padella con un rametto e le sue foglioline di timo fresco.

Versare la crema di formaggio e qualche cucchiaiata dell’acqua salata in ebollizione direttamente nella padella col pesce e le zucchine e mescolare delicatamente con un cucchiaio di legno in modo da amalgamare tutto il condimento e renderlo di una consistenza a crema abbastanza liquida. Tenere da parte

Versare i nidi di tagliatelle nell’acqua bollente e cuocere per il tempo suggerito sulla confezione della marca di pasta scelta.

Una volta cotte le tagliatelle scoliamole in una pastiera o nei piatti singoli lasciandole abbastanza umide

Versare il condimento cremoso di zucchine salmone formaggio e timo sopra le tagliatelle e mescolare per amalgamare bene e mangiare subito ben calde, con una generosa macinata di pepe nero in grani se piace, buon appetito!

Note

Il formaggio fresco che ho usato io era già  insaporito al salmone, rendendo la crema ancora più saporita e “rosa”, si trova facilmente sia al salmone che altri aromi, di note marche nel banco frigorifero accanto agli spalmabili tipo filadelfia, robiole, quark, ricotte.

Link alla ricetta su Manjoo

Tagliatelle alle zucchine salmone e crema di formaggio fresco

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0