Per questo, mio padre. Couscous alla marocchina.

 

C’era una volta la festa del papà.

…Poi ho voluto fargli un pranzo vegetariano.

….😒 (lascio a voi immaginare la mia espressione – e la sua.)
Comunque.

La felice uscita del giorno del mi babbo…

”te Bettina eri una bambina brava PERCHÉ non chiedevi mai nulla.”

Il fatto che non chiedessi nulla, perché vivevo in un clima di terrore psicologico che mi guardava bene dal farlo, non significa che NON ne avessi bisogno…

😒 (lascio a voi immaginare la mia espressione. in questo caso soltanto la mia.)

C’era una volta la festa del papà.
Finché non ha voluto a tutti i costi e provare in tutti i modi e colori a rompere i coglioni e a farmi cascare le braccia.
Riuscendoci.
( e non sto parlando del menù.)

 

IMG_E5529

 

 

Come ogni festa del babà che si rispetti sono stata costretta poi a portare fuori il mi babbo a pranzo (visto che cosciente com’è e interessato a quello che fa sua figlia -e come lavoro, e come passioni- in pratica è rimasto ancora a livello di ascolto di quello che- appunto amerei condividere con lui – ad anni miei 3 quando chiaramente non sapevo neanche arrotolare uno spaghetto nella forchetta e li mangiavo col cucchiaio, spezzetati….dicevo amerei condividere e chiacchierare con lui, se solo , non appena osassi accennare di qualcosa per una volta che riguarda ME, e non lui (e che nella mia ingenuità ancora spero possa minimamente fargli piacere, non parliamo di esser orgoglioso di su figlia, ma almeno fargli un filino piacere, nulla, i mulini a vento) invece tocca scontrarmi con un muro d’autismo autocentrato in cui la risposta al mio solo esitare prendendo fiato a una frase, è iniziare di punto in bianco a virare violentemente il discorso in sua direzione con una qualsiasi cosa a caso che non c’entra un cavolo con la mia purché riguardi altro e non si prenda la briga di legittimarmi, e che dimostra la totale assenza di tatto, sensibilità e pure educazione, nella sua totale indisponibilità nei miei confronti, finisco a ascoltare i suoi prolissi monologhi a senso unico ove l’unico oratore e interlocutore dei nostri “discorsi” è univocamente lui.

Che se le parla, che se le ascolta, che se le compiace, e che soprattutto se le racconta. (e io non ci casco più); a fine di tutto, si vanta e si glorifica, magnificandosi, per poi cadere nel vittimismo più lamentoso, tossico , ed emotivamente vampirizzante, lungo da che ricordo: la solita lagna dell’accanimento del destino cattivo che ce l’ha coi buoni e equilibrati come lui, e del mondo di poracci che lo circonda (tra cui- sottinteso ma esplicito- noi sue figlie che ci ostiniamo ad amarlo), e che lui, come un bimbo santo dalla troppa bontà, stoicamente ogni giorno sopporta in questa dolorosa e misera esistenza.

….ecco mio padre.

…..stringiamo tutti la mano a mio padre. 👏🏻 …adesso diciamogli bravo bravo.

E poi giriamo i tacchi o le superga o le rebook dissuolate per un’altra strada. La nostra vita. In cui così tante certezze non le abbiamo. Ma siamo disposti a comunicarle e ad ascoltare le bellissime incertezze degli altri. Non viviamo nell’ingratitudine e non passiamo ogni signolo giorno a disprezzare la qualunque per non dover mai guardare dentro di noi, ma siamo pronti e aperti, felici o arrabbiati e infelici, a scoprire, che la vita può sorprenderci, che noi stessi possiamo sorprenderci: se solo abbiamo il coraggio di guardarci e accettare il nostro io, per poter guardare con occhi curiosi fuori del nostro ego. Scoprire che possiamo essere amati, ma che soprattutto siamo CAPACI di amare. Quella che tu chiami poraccitudine, è la mia forza, babbo.

Per questo, lungo la mia strada, ti vengo a prendere e ti porto fuori a pranzo, perché a te piace così, e IO non ti farei mai quello che tu fai a me. Cioè non riconoscere, non vedere, non ascoltare, non rispettare, l’impalcatura della vita che ti sei scelto e difeso.

 

—–

 

Ma ora pranzo! 💃🏻* Couscous alla marocchina versione vegan con una cisterna di cumino dentro che è una tra le mie spezie preferite 😍in assoluto, quanto mi piace! voi ne avete una preferita?? ditemela!!!! Vi piace il cous cous quello vero😂alla marocchina? oh comunque anche il mio è bono lo faccio con la ricetta del libro! Di solito si mette il cous cous sotto e si versa la verdura coi ceci col loro brodino speziato sopra, io ho mescolato tutto insieme perché tanto poi anche quando lo faccio secondo la ricetta original, prima di mangiarlo lo mescolo poi tutto insieme😂 e quindi mi sembrava giusto farvelo vedere pronto al morso😜😘

Couscous alla marocchina

IMG_E5529

Ingredienti x 4 persone

.

Per il cous cous

2 tazze di couscous precotto
2 tazze di acqua bollente
sale fino
olio evo

Per le verdure

2 cipolle dorate
2 spicchi d’aglio
4 carote
3 zucchine
2 patate
2 pomodori maturi o concentrato di pomodoro
1/2 kg di zucca
1 rapa bianca
1 scatola di ceci lessati
1 cucchiaio di dado vegetale fatto in casa
sale marino integrale fino
olio evo

Per il “Ras el Hanout” originale

1 cucchiaino cumino
1 cucchiaino coriandolo
1 cucchiaino curcuma
1 cucchiaino aglio granulare
1/4 cucchiaino pistilli di zafferano
1 cucchiaino zenzero
1/2 cucchiaino peperoncino rosso (o e preferite paprica forte)
1 cucchiaino pepe nero macinato
1/2 cucchiaino pepe cubebe o pepe grigio
1/2 cucchiaino noce moscata in polvere
2 pezzetti macis (o aumentate le dosi di noce moscata)
1/2 cucchiaino cannella in polvere
1/2 cucchiaino chiodi di garofano in polvere
1 bacca cardamomo nero
1 bacca cardamomo verde
1 cucchiaino semi di finocchio
1/2 cucchiaino anice stellato
2 foglie alloro secco
1 cucchiaino boccioli di rosa o fiori di gelso
1 cucchiaino lavanda

▶️Ma potete trovare la miscela già pronta come ho fatto io e procedete nella ricetta usando questa al posto delle migliaia di spezie da tostare e pestare al momento.

Procedimento

Pelate e tagliate le verdure a dadini e tenetele da parte. Affettate la cipolla e tritate l’aglio. Intanto portate a bollore acqua per preparare il brodo con il dado preferibilmente fatto in casa da voi.

In una pentola capiente rosolate l’aglio e la cipolla, unite il mix di spezie dosandolo secondo il vostro gusto “speziato”, unite il pomodoro e il brodo e quando avrà ripreso bollore le verdure in ordine di cottura: per prime carote, zucchine patate e per ultime zucca rape e ceci. Cuocete la zuppa per circa 30 minuti a fuoco dolce.

Preparate il cous cous portando a bollore l’acqua salatela aggiungete l’olio, spegnete la fiamma e unite il cous cous coprite e lasciare riposare per 5 min. Trascorso il tempo versatelo sui piatti singoli e formate un leggero foro nel mezzo. Versate sopra il cous cous le verdure e servite il brodo caldo a parte da cui ognuno potrà servirsi.

Io, come ho detto, porto in tavola già tutto mescolato 😜

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0
Annunci

I Feel a Better Blogger

C’ho sto problema dei plug in che wordpress manco se ento nel codice sorgente me li salva ora gli scrivo che son sempre tanto carini alla silicon valley ti rispondono in due nanosecondi tutti gentili ma non ti risolvono un ciospo😡 MA LASCIAMO STARE!😁😁

Cosa è successo cosa ho mangiato cosa ho fatto sti giorni insomma vita morte e miracoli della Betta e lasciatemi entrare un attimo nella vostra vita da Blogger con una bella novità in preparazione per voi💙🙏🏻. Mi spiego e riassumo in pochi attimi e li condisco di due piattini sani e veloci che ti risolvono le giornate molto più degli espertoni tecnici della piattaforma wordpress (no ma wordpress ti voglio bene lo sai💃💙😁😍)

 

View this post on Instagram

😱😱😱😱💙💙💙oh cccielo!!!!… pure l’Arno stamattina si tingeva di rosa sopra i’Torrino di Santa Rosa🌹🤣🤣👎🏻👎🏻👎🏻💙💙👎🏻👎🏻👎🏻buuuuuuu hahahha vado a lamentarmi e scrollarmi di dosso un po’ di cuori nell’armadio e mi levo qualche cuoricino dalle scarpe😂😜👊🏻. Voi che programmi avete per oggi amici? Io oltre alle solite cose sto buttando giù di buzzo bono idee e appunti per prepararvi un corso-blogger e comunicazione multimediale comprensivo di materie e argomenti fondamentali passo passo, lo sto studiando che sia perfetto a puntino bellino bellino, al BACIO proprio!😜😘 🌹💙🤣🤣🤣😫 credo che a primavera dovrei riuscire a darvi tutte le info💪🏻💪🏻💪🏻, nel frattempo buona giornata igerz!!!!🙏🏻💙💙 x #firenze #lifestyle #instadaily #florenceitaly #instaflorence #phootooftheday #instamood #creative #florenceofig #iloveflorence #art #socialmedia #planning #coaching #landscapes #wanderlustitalia #vibrant #florenceeats #storytelling #firenze #onthego #worldexplorer #thoughts #florenceofinstagram #italianblogger #casual #tuscany

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

Alloraaaaaaaa ig🙌🏻come la si và?Basta cuori!😁 c'è un sole fuori che me ne sarei stata volentieri a zonzo ma no, oggi si lavora giù peso a definire le bozzette del progetto editoriale del mio supercalifragilistichespiraliCORSO😂😍 di #Blog #Coaching: voglio che sia PER-FET-TO e che sia utile a voi come #blogger singoli, team, futuri blogger, ex blogger (😅?) iomainellavita-blogger😁, che vogliate un blog #fattobene a titolo personale o in termini lavorativi (sì, lo sapete no che ora anche le #aziende di qualsiasi tipo per essere al Top devono avere un blog aggiornato e curato?) di qualsiasi cosa vogliate bloggare, gggente😍fatelo bene! vi aiuta Betta da questa primavera, utile a voi così come è stato utile a me sapere tante cosine tecniche e nozioni e dritte e consigli di una (poeragrulla😅)che blogga dal 2003, frutto di costanza tenacia e passione che non smetterò mai di imparare giorno per giorno io stessa e che mi da, ne sono fiera, anche delle sincere notevoli soddisfazioni (+ un sacco di rogne perché così è la vita eh 😂😜) ora mangio na cosetta veloce ma Sana🍃 #GNOCCHI INTEGRALI con #zucchine saltate al #Tahini (la crema di #sesamo) e #ricottasalata grattugiata😋 (ok🙈, sembra la granella di zucchero della colomba😂) e poi sbaracco chiudo tutto preparo lo zainetto piglio il treno -come Emma 😂💃- e mi preparo per il tour del #salonduchocolate, siete pronti per la manifestazione più #golosa che ogni healthy 🍃blogger😂 non vede l'ora inizi per infarcirsi e spalmarsi di #cioccolata con la scusa di "dover documentare" il tutto e scriverne? 😂ecco. Buon appetito grazie di leggere le mi bischerate 🙏🏻!!!! #ifeelbetta #healthy #socialmedia #vegetarian #plantbased #bio #foodblogger #lavoro #creativity #instafood #pasta #foowriter

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

oooooo sarete mica a cena fòri???😍…avete visto le mi stories? 😂 Io sono già in pigiama pigiamoso ovviamente ( e se vogliamo dirla tutta sono già pure con il mac sulle zampe infilata a letto e il libro pronto sul comodino😌 e i gatti abbarbicati uni ai piedi uno sulla testa😳) Mi sono fatta una cena last minute tarda tarda ché alla fine sono stata a scrivere fino a ora dietro le quinte e gna fo più, mi stavo spatasciando lemme lemme sulla scrivania poi mi ritrovano come i'mi babbo che crolla sulla minestra guardando le repliche di csi a cena e bisogna tirarlo su col ramaiolo la mattina dopo, tutto lesso con la faccia nella scodella e ci si meraviglia di come non sia annegato nel brodo MA abbia dormito pure benone😂🙈!!! insomma FILETTO DI SALMONE su dadolata di verdurine, fettazza di pane di segale che col salmone CIAOOO😋, la mia mayo #vegana solita, i piatti si rigovernano domani, rimpinzata di omega 3, il mio antidepressivo per eccellenza🙌🏻, non voglio sognare nulla, stasera non sono sola, ho me stessa 💙 che mi do il più caldo abbraccio. 🙏🏻E lo do anche a voi 🤗 #ifeelbetta #fish #salmon #functionalfood #moodfood #smartfood #latedinner #tired #healthyfood #foodforthoughts #foodstagram #eatclean #dinner #foodblog #blogitalia #bloggers #stirfried #veggies #lemon #omega3 #cibosano #buonanotte #sanvalentino #positivity #nourishing #vegmayo

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

STAY HUNGRY AND TUNED che il mio fantasticoso corso di BLOG COACHING #fattoacasodallabetta #FATTOBENEDALLABETTA 😍 credo di farcela a lanciarlo a metà PRIMAVERA😍🙌🏻 , chiedetemi pure informazioni con il modulo di contatto che trovate qui o direttamente a elisabettapend@gmail.com senza alcun impegno:

sto rispondendo (un po’ presa dal panico di prestazione tipico dell’insegnante umano e umile e quindi il migliore😜🙏🏻) a decine e decine di richieste di interesse e maggiori info sul progetto (😱grazie, non me lo aspettavo!😍🙏🏻) per cui per il primo round di partenza seguirò un numero limitato di persone fate in modo di darvi questa possibilità e poi volate liberi💙

 

🍃Nelle foto due idee di pasti sani e veloci perché a noi oltre che a lavorà ci piace anche de mangià😜 BAU SETTETE!

IMG_E4086nel frattempo io me ne vado all’Evento #salonduchocolate 🍫nel weekend, alla prossima Betta bloggerz!💙

Like
0
Love
0
Ah Ah
0
Wow
0
Sad
0
Grrr
0