Il tempo del risotto alle mele

C’era questo film bruttissimo  e cult di un certo periodo che era in onda ogni due mesi, che non si capisce perché fosse intitolato il tempo delle mele, si parla di secoli fa, quando ancora adamo ed eva, una mela, dovevano assaggiarla per la prima volta. (e l’unica, visto che gli è stata fatale😜).

Il tempo del risotto alle mele creato dalla Betta però è sempre💃😍, perché è strabuonissimo e delicatissimo e se non lo provate commete un gran peccato!!!😜

Per questo risotto ho usato la qualità di riso Volano @grandiriso, a cui sono grata🙏🏻 per avermelo fatto conoscere: infatti si è prestato egregiamente al mio risottino aromatico fatto sull’onda di voglia di sperimentare nuovi sapori insoliti e profumare la cucina nebulizzata di vape antizanzare.😋.

⭐️Risotto alle mele, bacche di goji, e origano fresco⭐️

KOMAE0547

Come lo ho fatto:

Ingredienti x 4 persone

  • 300g di riso tipo Volano Grandiriso
  • 1 mela rossa Pinova
  • 3 rametti di piccole foglie di origano fresco in vaso
  • 1 cipolla bianca nocerina (anche un pezzo di parte verde ben pulita)
  • brodo vegetale leggero di sedano carota e cipolla
  • Pepe nero q.b
  • 50g di burro
  • 30g di parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio di bacche di goji essicate bio

Procedimento

Peparate un buon brodo vegetale con sedano carota e cipolla e poco sale, e tenetelo in caldo. In un tegame fate un soffritto leggero di cipolla tritata in poco burro e appena comincia a imbiondire senza farla bruciare versateci il riso e fatelo tostare finché diventa traslucido, quindi cominciate ad aggiungere ramaiolate di brodo caldo come un tradizionale risotto, continuando ad aggiungere appena vedete che il riso lo assorbe, dopo circa 7 minuti di cottura sempre mescolando, aggiungete la mela a cubetti, la parte verde della cipolla tritata finemente, poche foglioline di origano fresco, una cucchiaiata di bacche di goji, e proseguite la cottura aggiungendo il brodo via via mescolando continuamente per 15/16 minuti. Spegnete la fiamma, aggiungete il tocchetto di burro, assaggiate di sale eventualmente, e cospargete con il parmigiano grattugiato, quindi coprite la pentola e lasciate mantecare per 5/7 minuti. Rimestate, servite nei piatti o scodelle, decorate con tante foglioline piccole di origano fresco, abbondante pepe nero macinate se piace, e parmigiano a parte.

Davvero delizioso e particolare, sono stupita di me stessa e della mia creatura😂, è piaciuto anche a quei “nonmipiacenullatranneitortelliniallapanna”  dei miei genitori. 💃

 

Annunci

A carnevale niente aria fritta

Buon lunedì bellini!!!! Vorrei innanzitutto partire sta settimana facendo un sentito Complimentone 🎉👏🏻alla Bloggeuse La vie pink per essere la mia 1900 esima seguitors online del blog  IFeelBetta  (+ 3320 iscritti via email, il che è tantaroba per un blog🙌🏻 (fatevi due conti) prima di me c’è solo grillo ma tra un po’ va in pensione come il mi babbo😌 (che, per chiunque abbia avuto dei genitori appena pensionati, non è sempre poi sta gran pacchia, vann in depressione, frignano, perdono il capo, ti smaronano il doppio di quanto già non facevano, ecc ecc, lo sapete ecco😒.)

A voi altri 1900 non v’ho featurizzato coi complimentoni e il link in prima pagina? ma è solo 😌che non siete cifra tonda esteticamente nanni 😁come son simpatica, sto scherzando vi voglio bene a tutti uguale 🤗 e vi sono grata all’infinito perché il blog e tutto il lavoro appassionato, stressante, bellissimo e non sempre facile che c’è dietro è ciò che ha permesso all’orso selvatico e scorbutico che è in me di ammettere e meravigliarsi di quanto io abbia bisogno e voglia di dare, mettere, ricevere amore e confronto fatto di emozioni per quello che faccio. Sì, anche quando dico le bischerate sto alleggerendo un sentito vivere profondo, chi mi legge dalla notte dei tempi lo sa🙏🏻, spero trapeli un briciolino dalle righe del mio blog, al di là di tutto degli sbagli delle cazzate, e un pelo attraverso i quali🙏🏻, del mio essere tutto tranne che perfetta, tranne che cuoca, tranne che cool, tranne che bella, tranne che truccatissima, tranne che sempre sul pezzo, tranne che alla moda, tranne che…yawwwwn, noiosa e qualunque.

Basta con le ciance. Facciamoci du chiacchiere, asciutte,  terra terra piuttosto, prima che colombe e ovinikinder monopolizzino la nostra attenzione e pazienza quanto le imminenti elezioni blah chissenefrega😝

IMG_E3961

Sì sì sì lo so che pensate vedendo la foto: Ce n’avevo poco di zucchero a velo risicato nel cassetto e non c’avevo voglia di uscire a comprarlo, embèèèèèèè?????😂😌. Golose goduriose buonissime uguale. Ricetta della vera cucina fiorentina di paolo petroni la pietra miliare di casa betta, casalinghe, veraci e vere, chiacchiere di sostanza insomma, metaforicamente parlando📚

Cenci di carnevale ricetta originale del Petroni (ve ne viene un botto, meglio)

Ingredienti:

600 gr di farina

100 gr di zucchero

100 gr di burro fuso ( o 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva)

4 uova

4 cucchiai di vin santo ( o grappa se non amate il sentore di vinsanto)

la scorza di un’arancia o di un limone

sale

olio per friggere

zucchero a velo

Procedimento

Mettere la farina a fontana, al centro mettete lo zucchero, il sale, le uova,il burro, la scorza di arancia o limone e il vinsanto. Fate una pasta, lavoratela sino a che non sarà elastica ed omogenea, avvolgetela nella pellicola e fatela riposare per almeno mezz’ora. Tirate la sfoglia, a mano o con la sfogliatrice. Ripiegatela su di sé e ristendetela pià volte. I vostri cenci verranno gonfi e friabili benché siano senza lievito. Friggeteli in abbondante olio bollente, il massimo sarebbe usare olio extra vergine di oliva ma andrà benissimo anche un olio di semi di arachide. Girateli più volte nel vostro tegame e quando saranno dorati tirateli su e metteteli a scolare su carta assorbente. Serviteli cosparsi di zucchero a velo o come la Betta un po’ e un po’.

View this post on Instagram

Non ce la fo a tenere le ova ni’paniere via🙈 merendino FRIGGOANCH’IO anybody????chi è con me???? 😍🙋🏻🎉 lo sapete che son la peggio per i dolci🙈 ma ok roviniamoci… quel geniaccio della Betta 😂😂😂 si prospetta una settimana di cuori troppi cuori 💕aiutoH….🙈😒😱🤣👍🏻 piuttosto: mentre trottolate con le padelle tra le frittelle e io assaggio i #cenci #homemade #fattoacasodallabetta 😋. boni, seguitemi dal 15 al 18 febbraio in sala “sVampa” 😂 = stampa official al #salonduchocolat 🍫😍🎉#milano 😍2018 vi porto inside con me dall’Interno con tutte le news succose in direttissima😜 da Knamme Ernesto #ernstknam eccetera eccetera nomi da poco ultimi arrivati insomma 😌😂momento per momento in trasferta📷 di #foodjournalist (o diciamo JournaLOST😂) altro che cenette afrodisiacheeeeeee col peperoncino rinsecchito🌶 e il toppino 💋intimo tezenisse, QUI parliamo di PURA #cioccolata😍 oh: mollate TUTTO, mollate anche il fidanzato che puah sisì: -tranquilli- non se ne accorge 😂🤣come non si accorge del resto che avete cambiato pettinatura e dedichiamoci all’UNICO vero #amore di noi #donne single sagge e illuminate🙋🏻🔝: non è lo shoppinghe hahaha👎🏻buuuu😴😆😌 Ma sì È il CIOCCOLATO!!!!!😂😂😂😘😍😍😍😍😍 non vedo l’ora di scrivervi due belle bischerate in diretta dal palchetto dei vippeS😍🍫🍫🍫🍪…. (mi trovate tra una conferenza e l’altra a fare da tappa fissa agli stand rifornimento spuntino 😋fatemi fare un po’ la toscanaccia campanilista w i cioccolatari toscani . oh ci sono bloggerall'appello per combinare guai con la Betta ci sieeeeete battete un colpo!!!!😬???🙌🏻🙌🏻🙌🏻😋orgogliosa io💃🏻) #cioccolato #chocolate #milano #milanodavedere #gourmet #foodblogger #eventi #foodwriter #bloggeritaliani #frappe #frittura #chiacchiere #fritto #dolci #carnevale #humor #italianblogger #foodblog #blogtour #travelgram

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

 

Burger Vegano-da-divano

Buon pranzo della domenica pronto Betta Bloggerz😍!!!

✔️a caldo a caldo a bomba dai🎉

Ve lo siete sparati #sanremo ieri sul divano v’è garbato San Remo?😂 devo dirvi che io alla fine do un bel 10 a Favino (pezzi non scontati seppur semplici e recitati bene🔝) e a baglioni😍 che m’ha fatto dormire beatabeata come non succedeva da giorni😂, sentiti ringraziamenti dalla sala sVampa🙏🏻😂

Comunque, c’è da dire anche- e non potrebbe essere altrimenti😁- che io mi sono vista il mio personalissimo SantEremo versione Betta sulla famosa costiera di Lévate😌 con il mio vassoietto burger da tv (visto bellino? è fatto apposta per le mi classiche cene sul divano!🙌🏻😋) sulle note della VERA e UNICA canzone vincitrice di questo festival😌

si intitola Sabato PomeriggioVegano🍃 e fa ESATTAMENTE😁 così :

…quella #soia texture finaaaa…no no asp ho sbagliato canzone 🙈ricominciamo

🎶Prosciuttocotto non andare via…. nei finocchi l’hummus muore già… ma che ne è stato di un salame che asciugava il pane cheee voleva vivere volare nel mio burger non c’è piùùùùùù😂🙈….non andar via… è tardi ormai, un mango l’ultimo oramaii🎶

🙈cosacosa…non vi piace?????😱😱

tz😌! imparatela bene sta strofa perché ne sentirete moooolto parlare😂 e risuonare in tutte le radio da qui al 2019 .😁

FoodIDEA PER il Piatto unico di Burger vegano-da-divano

IMG_E3969

Ingredienti x 1

  • 1 Burger vegetale alle melanzane  ( si trova nei banchi frigo di ogni supermercato sceglietelo del gusto che preferite, solo da piastrare in padella per due minuti o 5 minuti in forno preriscaldato, o magari fatto in casa ancora meglio!)
  • 3 falafel vegetali (idem come l’hamburger si trovano pronti solo da riscaldare in forno pochi minuti anche con ottimi ingredienti negli stessi reparti, questi ad esempio hanno solo ceci sminuzzati, erbe aromatiche e spezie, e olio di girasole alto oleico, ma potete farli in casa se avete tempo!)
  • 1 fetta Pane in cassetta integrale senza grassi indrogenati tostato
  • Insalata di spinacino e RedBlood
  • Patatine sottili fritte o al forno
  • 1/2 avocado tagliato a fettine sottili
  • Rondelle di cipolla bianca o rossa
  • Granella di mandorle e mirtilli essicati
  • Aceto di mele, sale e Olio Evo per condire
  • Senape di buona qualità

Procedimento:

Cuocete hamburger e falafel veg per 1 minuto per lato rigirandoli su una piastra o padella antiaderente,  tostate il pane, sbucciate e affettate l’avocado irrorandolo con del succo di limone per non farlo annerire,  pelate e tagliate la cipolla ad anelli e poi Assemblate la vostra cena burger Sana da divano come più vi piace su un mega vassoio, portatevelo in giro sistematevelo sulle zampe e spizzicatelo lentamente condito di inutili commenti di circostanza per tutta la trasmissione con le mani mentre guardate il programma più trash possibile, per una sera vi do l’autorizzazione😜

 

 

Un ottima idea per le serate alternative!!!😋carino no😍❓niente da invidiare, appunto, al classico hamburger di carne, questo è sanissimo, veloce, vegan, colorato, pieno di ingredienti benefici, ottimo sapore e divertente da mangiare, e ora forza:

a cose fatte😌

che v’è garbaHo sanremo? chi vi è piaciuto ecc, suuu via la spocchia e la reticenza, vai coi voti!!!!🙌🏻😂

 

——

Betta postit:

(dalla prossima settimana ho delle novità incredibili 😱da raccontarvi di ciò che amo fare, ecco perché oggi mi son dilungata  con le bischeraggini cercando di ricaricarmi, vi tengo sulle spine mentre guardo i nuovi bloggers spuntare come 😌pivelli…ahem…piselli primavera freschi freschi😁….Vi porto con me in sala stampa Sia a:  nientepopodimeno che  DENTRO Il  prestigioso SALON DU CHOCOLATE di Milano che  DENTRO a IDENTITà GOLOSE MILANO…..con i miei racconti e tutto documentato da FoodReporter sìsì…..nel mio stile. Nel frattempo in cantiere un bel post di rigore sui cosa fare a Sanvalentino a Firenze😍 presto su questi schermi anche se, diciamocelo, il miglior consiglio  spassionato e verace della betta è:

 ok cosa fare e mangiare a San Valentino a Firenze????😴

🤔LASCIATEVI, LASCIATEVI. DARETTA ALLA BETTA!!!!😂

💙 tanto amore gggente tanto amore💙😂 a presto!