Gnocchetti al pesto mentolato di noci

Gnocchetti al pesto mentolato di noci

Ma quando si parla di rosa shocking💖🤔….siamo sicuri che non ci si riferisca al lunedì-shocking?😝😫😱

Buona mezza settimana bloggers!

io ricomincio a ingobbirmi davanti al mac….💻pesta che ti ripesta le dita sulla tastiera, il pranzo si forma come una nebulosa molto “oscura” nel cervello😌….l’orario non è dei migliori e la mia punteggiatura neanche😂….ma è il mio stile🙈 e vi lascio 1 ricettina  😍 che vale la pena provare se vi piace sperimentare gusti particolari e originali
*

⭐️Gnocchetti al PESTO “mentolato” di noci⭐️

RSNWE7349

😂Ma sì, perché no, ancora più fresco del basilico, e altrettanto profumato! molto particolare e indubbiamente sano!🍃 La menta fa benissimo, come tutte le erbearomatiche fresche e essiccate,, con i loro profumi, aiutano anche a ridurre in parte l’uso di sale nei piatti, evitatela solo nel caso soffriate di gastrite perché potrebbe irritare in quantità eccessive👍

*
📝Se volete provare:

Ingredienti x 2

  • 1 confezione da 250g  di tenerotti Pastaio Maffei
  • 20 piccole foglie di menta
  • 2 foglie di basilico
  • 1 cucchiai di pecorino grattugiato
  • 10 noci in gheriglio
  • 30ml di olio evo (circa 1/3 di bicchiere)

 

Procedimento

 

gli gnocchi li ho cotti pochissimo come al solito scolandoli appena vengono a galla, queste sono i deliziosi tenerotti @pastaioMaffei mi piacciono un sacco😋. Cuoceteli all’ultimo momento e prima preparate il pesto semplicemente frullando in un mixer (o pestando al mortaio se avete voglia) una ventina di foglioline di menta fresca, 2 di basilico,10 noci, e 2 cucchiaiate abbondanti di formaggio pecorino grattugiato (se ne usate uno molto salato non aggiungete altro sale), versando a filo nel mixer 1/3 di bicchiere di olioevo, fino a raggiungere una consistenza granulosa ma cremosa, tipica dei pesti. Scolate gli gnocchetti e diluite il pesto con poca acqua calda di cottura, versatelo sugli gnocchi e mescolate.

*
A chi piace la menta??🙋🏻 vogliamo parlare del ghiacciolo alla menta? del tabouleh alla menta, di latte e menta…e del GE-LA-TO menta ec ioccolato?😍🙈 ( sono sicura che un’amica aggiungerebbe anche i’ Brrrrancamenta😂😜) Buon lavoro e/o buona vacanza➡️ maledetti!😂😂 scherzo😜😘!

 

 

Annunci

Gnocchetti in crema di asparagi e gamberi allo zafferano

Gnocchetti in crema di asparagi e gamberi allo zafferano

Ci sono dei profili su instagram e sui blog che sono così perfetti, belli, impeccabili, con foto magnifiche, che dici immediatamente wow cazzo😍 che roba bella!!!, ma più vai avanti foto dopo foto a dire wow, più il tuo wow si trasorma in mmm…ok….uhm…bene…bellissimo, tutto impostato e incastrato perfettamente, non una foto fuori posto, non una sequenza senza regole, ecco la foto tra un piatto meraviglioso con te sorridente che guardi lontano dall’obiettivo in posa finto naturale con una tazza in mano, ecco tre piatti meravigliosi tutti col link giusto, altra foto schernita accanto a un rampicante d’edera non marcia – a me m’appasciscono anche i fiori finti, per dire- con calzino griffato che ti puoi permettere di bucare per la foto e fare la shabby tanto ce n’hai altri mille nella cabina armadio. Profili troppo belli per trasmettermi, alla fine della visita, davvero QUALCOSA. Anche un po’ (tanto, troppo) tutti uguali, anche un po’ Prevedibili: Sì te l’hanno insegnato bene hai applicato tutte le regoline dello styling perfette, ora passiamo al prossimo uguale IDENTICO”. Belli da risultare artefatti, studiati a tavolino, beh di questi profili io posso amare, infine, solo l’agguerrita meticolosità e programmazione del progetto, e per questo piena ammirazione.

Ma più ne spuntano, e finisce che meno ti convincono.

Ci sono profili , per me quelli davvero belli, che insieme alla dedizione e alla passione per il far bene e migliorare le loro tecniche, hanno quel qualcosa che è l’ingrediente segreto e che nessun team di fotografi foodstyler e project manager in team e linea editoriale studiata per apparire “naturale”,ti potrà dare: la spontaneità.
Gente che vive e respira e a volte fatica a farlo, e a cui a volte muore un fiore e fallisce un piatto e non va di fare un cazzo e la ciambella senza buco vi viene davvero, senza non farcelo venire apposta, perché fa figo, e su instagram postate la vostra vita vera.
A voi, e ne conosco tanti, va il mio abbraccio e cuore questo Lunedì. Buona settimana nuova bloggerz!!

⭐️Gnocchetti in crema leggera di zafferano asparagi e gamberi⭐️

Snapseed

Ingredienti x 2 persone

  • 1 confezione di chicche di gnocchi Maffei 
  • 4 asparagi sottili
  • 10 mazzancolle
  • 1 punta di zafferano
  • 250g di besciamella fatta in casa

Procedimento

Cuocete al vapore le punte di asparago per pochissimi minuti e tenetele da parte, private i gambi della parte fibrosa e tagliateli a tocchetti. Insaporiteli 6/7 minuti in una padella con un filo d’olio, e se serve uno o due cucchiai di acqua, aggiungete le mazzancolle ben pulite, private del carapace e dell’intestino nero e tagliate a tocchetti non troppo piccoli, portate a cottura i gamberi insieme agli asparagi per 1/2 minuti massimo, salate e spegnete la fiamma.

Preparate una besciamella leggera con farina latte e burro come al solito e a fiamma spenta aggiungete una punta di zafferano, girate bene la besciamella e incorporatevi gli asparagi e le mazzancolle cotte prelevate dalla padella, infine le punte di asparagi al vapore tenute da parte.

Nel frattempo portate a ebollizione abbondante acqua salata e cuocete gli gnocchetti per 1 minuto scolandoli appena affiorano in superficie, versateli nella pentola della besciamella preparata e mescolate delicatamente, servite subito.

Gnocchi ripieni al pesto e carciofi

Gnocchi ripieni al pesto e carciofi

Buongiorno va!⭐️

La betta ieri ha fatto 1 😱dolce?= ergo NeviHa!❄️è chiaro!😜

IMG_4852

E vai subito con le faccine sulle macchine imbiancate! Grazie😍 di avermi risposto in tanti alla stories di stamani su instagram con le vostre faccine imbrattatate disegnate sui vetri vari😍🙏🏻 mandatemi e fatemi vedere anche i vostri capolavori d’arte eh🙌🏻🤗

è stata un’impresa arrivar a fare la spesa stamattina ma ce l’abbiamo fatta❄️🙌🏻 a ravanare un po’ di scorte non s’abbia a rimanere senza cena😂 bella la neve sìsì  MA a Firenze un siamo attrezzati😂 ,è vero o no? ….2 mm di ❄️ e le macchine cominciano a rigirassi su se stesse a sbandare, un mi fido mica, io, a attraversare la strada😱!

I fiorentini e la neve, ah😌😜
Giovedì ⭐️#GNOCCHI RIPIENI al #PESTO E #CARCIOFI⭐️😍  Idea pranzo bontà assoluta! Calde e morbide palle di neve nel piatto con sorpresa😋🎉This is GOODMOODFOOD!😍…A dir la verità volevo fa la foto anche al mio kinder pinguì🐧 di stamattina ma poi ho detto no via Betta🙈, ‘nse pò ,dai🐧😂 Che mangiate oggi a pranzo? Vi piace la neve igerz? 📝Ricetta nel primo commento➡️ ☃️Buon appetito 🤗e buon lavoro imbacuccatevi o rintanatevi a lavorare da casa se potete🐧

NBOZE4217

GNOCCHI RIPIENI al PESTO E CARCIOFI

ingredienti x 2 pers

* 400g (1 conf) Gnocchi ripieni di pesto * 2 Carciofi puliti delle foglie dure (tenete il gambo)
* 1 spicchio di aglio
* 1 mazzetto di Prezzemolo
* 30 g Parmigiano grattugiato
* 20g Sesamo tostato +1/2 cucchiaino semi papavero
* 2 cucch Olio Extravergine
* Sale qb

Procedimento

Pulite i carciofi delle parti dure e del pelo interno e
Tagliate i cuori a fettine, irrorateli con il succo di 1/2 limone e versateli in una padella scaldata con 1 cucch di olio unendo anche i gambi affettati e l’aglio a pezzetti, lasciate cuocere a fuoco medio per una decina di minuti.
Lasciate raffreddare, conservate qualche fogliolina cotta intera, e ponete il contenuto della padella in un mixer con il sesamo tostato, il prezzemolo e pizzico di sale, frullate aggiungendo il formaggio gratt.e 1 cucch. di olio a filo.
Lessate gli gnocchi scolandoli quando vengono a galla(4 min), conservando poca acqua di cottura, e in una ciotola mescolateli con le foglie di carciofi intere e con il pesto allungando eventualmente con l’acquadicottura. Servite spolverando con i semi di papavero.

 

I Feel a Better Blogger

I Feel a Better Blogger

C’ho sto problema dei plug in che wordpress manco se ento nel codice sorgente me li salva ora gli scrivo che son sempre tanto carini alla silicon valley ti rispondono in due nanosecondi tutti gentili ma non ti risolvono un ciospo😡 MA LASCIAMO STARE!😁😁

Cosa è successo cosa ho mangiato cosa ho fatto sti giorni insomma vita morte e miracoli della Betta e lasciatemi entrare un attimo nella vostra vita da Blogger con una bella novità in preparazione per voi💙🙏🏻. Mi spiego e riassumo in pochi attimi e li condisco di due piattini sani e veloci che ti risolvono le giornate molto più degli espertoni tecnici della piattaforma wordpress (no ma wordpress ti voglio bene lo sai💃💙😁😍)

 

View this post on Instagram

😱😱😱😱💙💙💙oh cccielo!!!!… pure l’Arno stamattina si tingeva di rosa sopra i’Torrino di Santa Rosa🌹🤣🤣👎🏻👎🏻👎🏻💙💙👎🏻👎🏻👎🏻buuuuuuu hahahha vado a lamentarmi e scrollarmi di dosso un po’ di cuori nell’armadio e mi levo qualche cuoricino dalle scarpe😂😜👊🏻. Voi che programmi avete per oggi amici? Io oltre alle solite cose sto buttando giù di buzzo bono idee e appunti per prepararvi un corso-blogger e comunicazione multimediale comprensivo di materie e argomenti fondamentali passo passo, lo sto studiando che sia perfetto a puntino bellino bellino, al BACIO proprio!😜😘 🌹💙🤣🤣🤣😫 credo che a primavera dovrei riuscire a darvi tutte le info💪🏻💪🏻💪🏻, nel frattempo buona giornata igerz!!!!🙏🏻💙💙 x #firenze #lifestyle #instadaily #florenceitaly #instaflorence #phootooftheday #instamood #creative #florenceofig #iloveflorence #art #socialmedia #planning #coaching #landscapes #wanderlustitalia #vibrant #florenceeats #storytelling #firenze #onthego #worldexplorer #thoughts #florenceofinstagram #italianblogger #casual #tuscany

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

Alloraaaaaaaa ig🙌🏻come la si và?Basta cuori!😁 c'è un sole fuori che me ne sarei stata volentieri a zonzo ma no, oggi si lavora giù peso a definire le bozzette del progetto editoriale del mio supercalifragilistichespiraliCORSO😂😍 di #Blog #Coaching: voglio che sia PER-FET-TO e che sia utile a voi come #blogger singoli, team, futuri blogger, ex blogger (😅?) iomainellavita-blogger😁, che vogliate un blog #fattobene a titolo personale o in termini lavorativi (sì, lo sapete no che ora anche le #aziende di qualsiasi tipo per essere al Top devono avere un blog aggiornato e curato?) di qualsiasi cosa vogliate bloggare, gggente😍fatelo bene! vi aiuta Betta da questa primavera, utile a voi così come è stato utile a me sapere tante cosine tecniche e nozioni e dritte e consigli di una (poeragrulla😅)che blogga dal 2003, frutto di costanza tenacia e passione che non smetterò mai di imparare giorno per giorno io stessa e che mi da, ne sono fiera, anche delle sincere notevoli soddisfazioni (+ un sacco di rogne perché così è la vita eh 😂😜) ora mangio na cosetta veloce ma Sana🍃 #GNOCCHI INTEGRALI con #zucchine saltate al #Tahini (la crema di #sesamo) e #ricottasalata grattugiata😋 (ok🙈, sembra la granella di zucchero della colomba😂) e poi sbaracco chiudo tutto preparo lo zainetto piglio il treno -come Emma 😂💃- e mi preparo per il tour del #salonduchocolate, siete pronti per la manifestazione più #golosa che ogni healthy 🍃blogger😂 non vede l'ora inizi per infarcirsi e spalmarsi di #cioccolata con la scusa di "dover documentare" il tutto e scriverne? 😂ecco. Buon appetito grazie di leggere le mi bischerate 🙏🏻!!!! #ifeelbetta #healthy #socialmedia #vegetarian #plantbased #bio #foodblogger #lavoro #creativity #instafood #pasta #foowriter

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

View this post on Instagram

oooooo sarete mica a cena fòri???😍…avete visto le mi stories? 😂 Io sono già in pigiama pigiamoso ovviamente ( e se vogliamo dirla tutta sono già pure con il mac sulle zampe infilata a letto e il libro pronto sul comodino😌 e i gatti abbarbicati uni ai piedi uno sulla testa😳) Mi sono fatta una cena last minute tarda tarda ché alla fine sono stata a scrivere fino a ora dietro le quinte e gna fo più, mi stavo spatasciando lemme lemme sulla scrivania poi mi ritrovano come i'mi babbo che crolla sulla minestra guardando le repliche di csi a cena e bisogna tirarlo su col ramaiolo la mattina dopo, tutto lesso con la faccia nella scodella e ci si meraviglia di come non sia annegato nel brodo MA abbia dormito pure benone😂🙈!!! insomma FILETTO DI SALMONE su dadolata di verdurine, fettazza di pane di segale che col salmone CIAOOO😋, la mia mayo #vegana solita, i piatti si rigovernano domani, rimpinzata di omega 3, il mio antidepressivo per eccellenza🙌🏻, non voglio sognare nulla, stasera non sono sola, ho me stessa 💙 che mi do il più caldo abbraccio. 🙏🏻E lo do anche a voi 🤗 #ifeelbetta #fish #salmon #functionalfood #moodfood #smartfood #latedinner #tired #healthyfood #foodforthoughts #foodstagram #eatclean #dinner #foodblog #blogitalia #bloggers #stirfried #veggies #lemon #omega3 #cibosano #buonanotte #sanvalentino #positivity #nourishing #vegmayo

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

STAY HUNGRY AND TUNED che il mio fantasticoso corso di BLOG COACHING #fattoacasodallabetta #FATTOBENEDALLABETTA 😍 credo di farcela a lanciarlo a metà PRIMAVERA😍🙌🏻 , chiedetemi pure informazioni con il modulo di contatto che trovate qui o direttamente a elisabettapend@gmail.com senza alcun impegno:

sto rispondendo (un po’ presa dal panico di prestazione tipico dell’insegnante umano e umile e quindi il migliore😜🙏🏻) a decine e decine di richieste di interesse e maggiori info sul progetto (😱grazie, non me lo aspettavo!😍🙏🏻) per cui per il primo round di partenza seguirò un numero limitato di persone fate in modo di darvi questa possibilità e poi volate liberi💙

 

🍃Nelle foto due idee di pasti sani e veloci perché a noi oltre che a lavorà ci piace anche de mangià😜 BAU SETTETE!

IMG_E4086nel frattempo io me ne vado all’Evento #salonduchocolate 🍫nel weekend, alla prossima Betta bloggerz!💙

Che gn-occhi pesti!

Che gn-occhi pesti!

View this post on Instagram

Vi ggggiuro che non l’ho fatto apposta….però🤔 ehi effettivamente oggi è GIOVEDì!😜🙌🏻Gnocchi! Stupendamente boni mi son venuti😍😋Gnocchi integrali al sugo di noci, basilico e olive ! oddio come son buoni!!!! forse dovrei dirvi che, oltre che buoni, sono pure buoni. Secondo voi penso che siano buoni?? Magari li dovrei assaggiare meglio per capire quanto sono buoniiiii😂 Ricetta? Questi li rifaccio di corsa al prossimo pranzo con la family, anche perché mi sorella è in crisi nera😢 e ho voglia di tirarla un po’ su di morale con le mi bischerate …ehm perle di saggezza😜e così finalmente potrò dire anch’io RIDIRIDI che betta ha fatto gli gnocchi😂💃 (vabbè, il sugo😅che ci stava da Dio e lasciatemelo dire…era???? b….b…..B???😜). ottimo, momento di abbiocco😴, ho sonno, e una mareaaaaaa di roba del lavoro da fare, sono indietro!😫mi perdo in mille cose. che ansia. voglio un certificato di narcolessia giustificata!😂 Anche voi quando pensate che avete un sacco di roba da dover fare finite per farne ancora meno? Quando invece non hai da fare un cazzo finisci a fare un sacco di roba spontaneamente e anche meglio e andresti a diritto a mitraglia senza stancarti, vi succede? Via, scappo a far qualcosa che poi oggi pomeriggio sono al Tour di Storytelling 📸📱fotografico di @apple 🍏😍😍no per quello non sono stanca hahah😜però è FREDDISSSSSSIMO QUI😱😱❄️☃️pome e buon appe igers💙se volete vi scrivo la ricettina di sto piatto😍, come sempre poi la metto sul blog al link che trovate in alto sotto la biografia del profilo⤴️🤗. #IFettaBetta #gnocchi #sugodinoci #pesto #integrale #olive #foodshare #comfortfood #smartfood #foodblogger #foodideas #vegan #cleaneating #yummy #foodblog #italianfoodphotography #piattounico #pranzoveg #healthy #foodstsgram #realfood #onmytable #moodfood #cuisine #fillingup #nofilters #foodlove

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Gnocchi integrali al sugo di noci, basilico e olive

Ingredienti x 2 porzioni

1 confezione di gnocchi di farina integrale

50g di gherigli di noci

100g olive miste italiane verdi e taggiasche sott’olio

1/4 di spicchio di aglio

2 cucchiai di olio Evo

1 ciuffo di basilico fresco

2 cucchiai di latte o panna di avena non zuccherati (se necessario)

1 pizzico di peperoncino

sale

Procedimento

Semplice e veloce come sembra. Sgocciolare bene le olive dall’olio di conservazione ed eventualmente denocciolarle se intere. In un mixer fare un pesto veloce con le noci, un pezzettino di aglio, le olive verdi e nere, le foglie di basilico e una punta di peperoncino in polvere aggiungendo a filo prima l’olio extravergine ed eventualmente allungare con uno due cucchiai di latte o panna vegetale di avena per un sugo cremoso e delicato.  Frullare a brevi scatti per un minuto senza far surriscaldare la lama, lasciando che i pezzettini di noci e di olive siano ancora visibili e grossolani. Salare solo dopo aver assaggiato perché le olive sono un ingrediente particolarmente saporito. Con questa salsina condire gli gnocchi che avremo buttato nell’acqua salata bollente e poi scolati appena affiorano in superficie. Mescolare bene il tutto aiutandosi con poca acqua di cottura degli gnocchi e mangiare caldi 😋

Ho gli gnocchi pesti perché ho sonno😅

Spatzle come albero di Natale

Spatzle come albero di Natale

View this post on Instagram

Buon mercole di ritorno dall’ultima seduta dalla psicologa del 2017 e poi si può stare grulli e sbroccare di cervello fino al 2018😂🙌🏻 alè💃scherzo! Mangio con il mio albero di natale🎄 sotto forma di pranzo 😋😁: Spatzle (#gnocchetti) tirolesi agli spinaci con sughetto fresco di porri pomodorini e #mozzarella, e entriamo in pieno mood della settimana di Natale, un idea carina no in questi giorni? perché noi l’atmosfera di Natale ce l’abbiamo dentro! Dentro lo stomaco!😂 🙌🏻Una ricettina semplice vegetariana leggera che può essere una fresca alternativa ai grandi classici primi della tradizione natalizia, sempre per la serie virale #nataleantiabbiocco (aderisci!😍) ma soprattutto per questi giorni di attesa emozione e preparativi vari che lo precedono in cui vogliamo spender poco tempo aifornelli magari mentre siamo intente a montare la torre di pisa infiocchettata del nostro centrotavola pandoro farcito di panettone tenuto su con le lastre di torrone😂 ricoperto di tiramisu che non tiene su nulla che crollerà rovinosamente nel brodo della socera (ops), La RICETTA la trovate ORA sul blog (link in alto in BIO⤴️) sono buonissimi😋e ovviamente ipersupercolorati e allegri anche per i bambini, e ora mettiamoci al lavoro voi che fate di bello siete in ferie? Io no a meno che non me le forzo da sola, ma sono contenta perché i miei progetti sono scalmanati e mentalmente faticosi tanto quanto gratificanti, e le parti ingrate preziose tanto quelle belle, posso affrontarle a muso duro, anzi, posso affrontarle con un grande sorriso, fierezza e qualche dignitosissimo festoso vaffa, scegliere l’importanza che voglio da dare alle mie palle di Natale, quelle sbrillucicose e leggere e preziose che mi riflettono in alto, quelle pesanti e che non emanano luce, in basso, presenti a gravar le fronde, vicine alle radici, ma lontane dalla mia stella⭐️!!Buon mercole pome see ya next time💙#IFeelBetta #december #recipeoftheday #happyfood #comfortfood #pranzodinatale #mangiaresano #foodblogger #foodblog #italianfoodphotography #foodpics #food4thoughts #foodlove #recipes #yummy #homemade #vegetarian #photooftheday #instamood #onmytable #tasty #foodstagram #healthy #christmastree

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

Spatzle (gnocchetti tirolesi ) albero di natale

 Ingredienti x 2 persone

1 confezione di Spatzle gnocchetti tirolesi verdi agli spinaci freschi

1 porro grande

150g Pomodorini datterini verdi, gialli e rossi

3 foglie di basilico fresco

1 mozzarella fiordilatte da 125g

2 cucchiai Olio extravergine di oliva

Procedimento

Portare a bollore abbondante acqua salata in una pentola

Pulire, tagliare la radice e le foglie esterne del porro lasciando un po’ di parte verde, lavarlo bene e affettarlo a rondelle sottili.

Lavare bene i pomodorini e tagliarli a metà e poi a spicchietti.

Aprire la mozzarella dalla confezione e lasciarla leggermente sgocciolare del siero liquido che rilascia per il tempo di preparazione del resto degli ingredienti.

Scottare in una padella ampia tipo wok con due cucchiai di olio le rondelle di porro per 2 minuti girando sempre con un cucchiaio di legno per farle appena appassire, aggiungere all’ultimo qualche pomodorino tricolore tagliato a metà e poi a spicchietti solo per colorare il condimento e lasciare sul fuoco ancora solo 1 minuto, spegnere e profumare con una foglia di basilico fresco spezzettata con le mani.

Lasciare insaporire il sughetto nella padella a fuoco spento mentre gli gnocchetti cuociono e tagliare la mozzarella a fettine e poi a cubetti molto piccoli.

Cuocere gli gnocchetti nell’acqua salata per 1 minuto come descritto sulla confezione, scolarli in una ciotola e condire subito con il sugo di porri e pomodori appena fatto, aggiungere a crudo tutti gli altri pomodorini a spicchietti e la mozzarella a dadini.

Spolverare se piace con una generosa macinata di pepe nero.

Adesso ammirare il nostro albero di natale da tavola 😜 Buon appetito!