…quattro prozac in padella prossima volta

View this post on Instagram

…E entriamo nella spirale della #colazione🦁🖒😋😂. (Maaaa pppperché ogni mattina devo perdere 20minuti solo a prendere sgusciare e rinfilare nelle scatoline sgusciare e rinfilare nei blister riempire e mescolare tutta la SFILZA di medicine e psicofarmaci che (nonperilmiobene) mi hanno obbligata a prendere senza darmi nemmeno la possibilità di aver mai saputo per neanche una settimana della mia vita cosa e eventualmente chi sono senza? Bah. 20 minuti minimo. Domani per mantra rilassante mi ci metto un timer🕔 quello del forno😂😂😂. E comunque buona giornata, animali dei miei.safari😂🤗🤗🤗🤗😘😘😘💙💚💛💜🦁🖒 LETSGO!!!!! 🦁🍥🍥😋 #diarioalimentare tardi a scrivere, azzu, wrooooom buona giornata #healingfood #lowbudget #veggiebowl #anorexiarecovery #diarioalimentare #paleofood #breakfast #foodblog #storytelling #healthyfood #breakfastlove #zen #foodography #paleoeats #paleolifestyle #foodforthoughts #pensieri #paleo #edrecovery #anoressia #nourish #foodtherapy #eattherainbow #foodlove #healthybreakfast #paleoish #thefeedfeed

A post shared by Elisabetta Pend (@elisabettapend) on

13 thoughts on “…quattro prozac in padella prossima volta

  1. Ti prego dimmi che ti ricordi del gruppo Prozac+ della fine degli anni ’90….
    MI SENTO SCOSSA AGITATA AH AGITATA AH UN PO’ NERVOSA AH UUOOOO
    ACIDA COME DI PIU’ NON SI PUO’ DI PIU’ NON SI PUO’ COME UN ACIDO UOUOUO

    1. me li ricordo…ero alle medie…😂mi sentivo tanto una trasgressivona che la ascoltavo e facevo vedere a scuola che io il prozac lo pigliavo davvero!!!🔝grandi successi di vita…eh..<3

      1. pure io ero alle medie, mi sa che abbiamo più o meno la stessa età allora, ma non diciamolo a nessuno, ufficialmente io ho ancora 14 anni……

          1. RSVP sta per Restate Sani Voi Poveracci? In caso di torta, rispondo sempre e corro (piano, perchè ho una certa età…)

    1. ma quelle per vivere son d’accordo. se io non faccio l’adrenalina quando vado in shock anafilattico muoio soffocata e ho sempre dietro la fialetta e quando non l’ho avuta son stata la prima a chiamare soccorso. però gli psicobombardamenti secondo me la vita te la menomano, quando non la sopprimono. il cervello di sicuro. per la mia esperienza. ognuno forse è diverso? se io mi fossi trovata bene avessi trovato il benché minimo beneficio me le piglierei con garbo e gioia senza fiatare e ne sarei grata. come le altre medicine. queste mi hanno cancellato due terzi della vita e me le hanno imposte come l’unica cosa che mi merito e da cui sotto ricatto devo farmi chiudere gli occhi, ero piccolissima e hanno fatto di me una schiava da tenere zitta e buona e evitare qualsiasi “eventuale” sviluppo di identità. vaaaaabbbbbbè, tanto le prendo e buonanotte, solo che la mattina nell’iter canticchio che mi girano i coglioni😂<3

Rispondi