Il settimo gingillo (scusa, Bergman)

  View this post on Instagram A post shared by Elisabetta Pend ♎️ (@elisabettapend)

Nasci (in un) quadrato, esci pizza

View this post on Instagram A post shared by Elisabetta Pend ♎️ (@elisabettapend)

Se Miliardi di batteri, sono un organo

….e miliardi di granelli sparsi dal vento, sono cibo. View this post on Instagram A post shared by Elisabetta Pend ♎️ (@elisabettapend)

Varcare una doglia, lavare il veleno, lavanda di veglia

View this post on Instagram A post shared by Elisabetta Pend ♎️ (@elisabettapend)

Soulflakes

  View this post on Instagram A post shared by Elisabetta Pend ♎️ (@elisabettapend)

Immaginarsi le cose diverse

  View this post on Instagram A post shared by Elisabetta Pend ♎️ (@elisabettapend)

Dare un nome

Ve lo andate a leggere che non c’ho voglia. Oppure no. C’ho voglia ma voi non ve lo andate a leggere. Abbiate il coraggio di fare come cavolo vi pare😂, mangiare è un atto sfuggente e mai un mandala definitivo, qualcosa che ti sistema per la vita, una cerniera per fermare un attimo privo di …

Essere circolare, al largo

Provo a far tornare tonda una giornata che era iniziata tonda poi si è inspigolita, corrosa e frenata dall’attrito, poi camminando verso la psicologa distesa, acquarellata di sorsi di caffè e camomilla alternati e insieme, reimmatricolata dentro me stessa, sono stata sostanziosa, sono stata in quella stanza, a riempire la mia borsa valori, li ho …

Madre, deponi le crocchette che stasera parliamo di qualcosa

Ecco potevo nascere bella, e invece sono nata poco intelligente dovrei prendere esempio. Mi giunge voce da chi usufruisce dei mezzi comunicativi (brrrrr) quelli che per rincarare la dose si chiamano pure di massa (brrrrr✓✓) che mentre io stavo contemplando la possibilità di sentire la fame e sentirmi affamata e incapricciandomi di sto vizio di …

Raramente due, sei

  Avrebbe dovuto essere idealmente un (tentativo di) fiore di avocado, quelli stupendi che si vedono nelle foto ganze ammmerigane di #healthyfood, già, già, avrebbe dovuto. È diventato altro, ma mica perché ho cambiato idea e mi è venuta un’idea di impiattellamento più brillante e bella, proprio perché il fiore m’appassiva nelle mani, si struggeva …