Lettere dalla bastiglia e che dio mi mandi il senno di non spedire mai

Sei pèssimo, padre, dio. Cinquecentomiliardidiossessioni imballate con la glassa ossida in quel cervello da cui mi discolpo, potendo, giuro, mi dissocerei e divergo! cervello che è una vetrina a rovescio, custodisce imbalsamata una vip di prim’ordine una VeryInguardabilePerdente (o a scelta /impensabile incredibile inimmaginabile irriducibile indegna insigne inguaribile insanabile inscongiurabile inarrivabile ineguagliabile Indecente) di mostruose fattezze, di […]